Audi e-tron Sportback: come va il nuovo SUV elettrico | Video

11 Giugno 2020 62

Rimani aggiornato quotidianamente sui video, approfondimenti e recensioni di HDblog. Iscriviti ora al canale Youtube, basta un Click!

Audi e-tron Sportback è il secondo tassello nella strada verso l'elettrificazione, lunga ma meno di quanto si pensi vista l'accelerata che ci aspetta nei prossimi anni per gli EV e quella già in corso nel segmento delle ibride. Il percorso è quello dell'evoluzione: basata sul pianale MLB Evo, Sportback affina alcuni piccoli/grandi dettagli. Nel Q3 2020 ci sarà e-tron S da 503 CV che spingerà ancora più in alto le prestazioni aggiungendo un terzo motore elettrico, la GT e Audi Q4. Infine si procederà verso i segmenti più accessibili, mentre si gettano le basi per l'interessante progetto "Artemis" e si guarda anche a tematiche come il riciclo delle batterie.

DESIGN E AERODINAMICA

La sostanza non cambia tantissimo, l'attenzione è sempre maniacale: fondo piatto, calandra con prese d'aria attive (tra 48 e 160 km/h se la temperatura lo permette, la parte superiore è indipendente da quella inferiore) retrovisori virtuali e tutti quegli accorgimenti di cui vi avevo parlato nella prova di e-tron.

Rispetto alla sorella e capostipite, però, Sportback abbassa il coefficiente aerodinamico scendendo a 0,25. Le sospensioni adattive sono di serie e in autostrada riducono di 26 mm la luce da terra, pronte ad alzare l'auto quando serve per l'offroad...o per il marciapiede.

SCHEDA TECNICA E MOTORI

Audi e-tron Sportback 55 monta di serie due motori elettrici asincroni, uno per assale, per un totale di 300 kW (408 CV) e 664 Nm. Si tratta di dati di picco, normalmente si viaggia su 360 e 561. e-tron sportback 50 scende a 313 CV e 540 Nm ma le differenze sono anche nella batteria (95 e 71 kWh) e nella ricarica rapida: 150 kW e 120 kW rispettivamente.

COME VA

Per essere un SUV, e-tron Sportback supera con successo la prova su strada, ormai le Audi "a ruota alta" hanno raggiunto risultati interessanti: rollio molto ridotto, curve affrontabili con precisione, tenuta di strada sempre assicurata e, in questo caso, anche una ripartizione dei pesi 50:50 per divertirsi, sempre restando consapevoli della massa che ci stiamo trascinando dietro e dei limiti di qualcosa chiamato fisica.

Il trucco del piacere di guida è più di uno: assetto piatto e neutro grazie al telaio dove la batteria contribuisce come elemento strutturale che abbassa tantissimo il baricentro; d'altronde pesa 700 chilogrammi (580 kg sulla e-tron Sportback 50) ed è posta molto in basso. La trazione integrale istantanea fa la differenza in curva e nelle condizioni di scarsa aderenza: tutto è digitale, l'immediatezza di reazione del sistema è inavvicinabile anche per la più sofisticata delle meccaniche e questo significa viaggiare sui binari in percorrenza di curva con le quattro ruote che vengono gestite indipendentemente nella coppia erogata dal sistema.

Lo sterzo, è un elettromeccanico, progressivo, piacevole, non eccessivamente demoltiplicato e diretto per il segmento di appartenenza. La massa si sente quando forziamo il piede, non necessariamente nel rollio perché l'assetto ci mette una pezza ma nelle sensazioni di guida...ed è il solito discorso SUV contro berline. Anche il lavoro ottimo sullo sterzo si scontra con il difetto tipico di tutti i SUV elettrici, la reazione del peso durante i trasferimenti di carico, specie quelli rapidi e in sequenza del misto stretto.

In attesa delle batterie di nuova generazione, più leggere e a maggior densità energetica, Audi e-tron Sportback si posiziona comunque nella fascia alta del mercato, dove solo Jaguar I-Pace riesce a mettere i bastoni fra le ruote per la sua struttura in alluminio. Il SUV elettrico Audi è leggermente più sbilanciato verso il confort e non tradisce la sua natura, risultando comunque più divertente di Tesla Model X ad esempio.

ABITACOLO, COMFORT E BAGAGLIAIO

Trovare un difetto è davvero difficile in questa sezione. Il passo di quasi 3 metri basterebbe a farci capire che c'è spazio per tutti e la versione Sportback di questo SUV elettrico riesce in un'impresa "impossibile", non mangiare troppa luce in altezza pur rendendo molto più accattivanti le linee della coda rispetto al fratello e-tron. Chi siede dietro non viaggia in un ambiente claustrofobico e, se è altissimo, ha spazio a sufficienza per scendere con il bacino e non toccare il cielo del tetto. Inoltre i passeggeri posteriori hanno tutte le bocchette del climatizzatore immaginabili con il controllo separato della terza zona dotato di uno schermo touch esattamente come gli occupanti anteriori.


Davanti è un tripudio di comfort, qualità, tecnologia...e display: sono 5 in totale: 12,3 pollici per la strumentazione digitale di serie, 10,1 pollici per l'infotainment, 8,9" per i controlli del clima tri-zona e 7 pollici per ognuno degli specchietti, dotati di pannello OLED.

Sedili iper-regolabili e con un ottimo sostegno laterale assicurano la calzata perfetta ad ogni conducente e passeggero anteriore. Infine il comfort acustico: e-tron Sportback è la regina del silenzio nel suo segmento, insonorizzata fino al midollo.

Audi e-tron Sportback sfoggia misure importanti: 4.901 mm lunghezza x 1.935 mm larghezza x 1.616 mm altezza. Con gli specchietti è larga 2.043 mm, il passo è di 2.928 mm e la massa a vuoto di 2.480 kg (2.370 kg per la versione 50). 17,2 i centimetri di altezza da terra e il bagagliaio passa da 615 a 1.655 litri.

BATTERIA, RICARICA E AUTONOMIA

In corrente alternata (AC) avete un caricatore di bordo trifase a 11 kW che può essere affiancato da un optional portando il totale ad un massimo di 22 kW.

In corrente continua (DC) si arriva a 150 kW sulla più potente, 120 kW su Audi e-tron Sportback 50. Che scegliate l'una o l'latra, servono comunque 30 minuti ad una colonnina fast per l'80% della batteria. La tessera inclusa funziona su 140.000 stazioni in 24 Paesi (ecco i costi) e, stando alle promesse di Audi, arriverà anche il plug&charge come Tesla: attaccate l'auto alla spina e questa fatturerà automaticamente sul vostro conto. Quando? Generico 2020 ma...finché non vedo, non credo.


95 kWh e 71 kWh sono i dati della capacità lorda per le due batterie. Il solito margine di sicurezza le limita ad una capacità nominale (quella realmente utilizzabile da carica a scarica) di 87,5 kWh e 64,7 kWh.

Il pacco batterie è composto da 36 moduli (27 per la Sportback 50) da 12 celle ognuno, incapsulati in un box di alluminio e studiati per minimizzare il rischio d'incendio anche in caso di danneggiamento. Danneggiamento difficile poiché l'intero pacco batterie è protetto da un'armatura in alluminio spessa 3,5 mm.

Come la ricarico? Avete a disposizione, per la carica casalinga, sia il caricatore a 230 V che quello per i fortunati con il trifase a 400 V. Optional il caricatore intelligente con lettura del carico della rete che viaggia sempre alla massima potenza consentita in ogni momento senza far saltare il contatore: insomma quando avviate la lavatrice lui abbassa la potenza durante la centrifuga, la rialza durante il ciclo di ammollo e via dicendo.

ROBA DA NERD ELETTRICI

Se non siete fissati saltate al capitolo successivo, qui c'è "roba" da impallinati. Intanto partiamo dalle elettroniche di potenza: sono due, integrate nel blocco del motore e "affogate" nel sistema di gestione termica che coinvolge tutta la parte elettrica.

L'inverter è quell'amichetto che trasforma la corrente continua della batteria in corrente alternata trifase per i motori sincroni...e viceversa durante la rigenerazione perché le batterie ragionano in DC. Potenza in rigenerazione? Fino a 220 kW frenando da 100 km/h.

Il raffreddamento è poi più elegante rispetto a quello di e-tron NON Sportback, pur partendo dallo stesso principio: i moduli trasferiscono calore al sistema di raffreddamento sottostante. Le celle si scaldano e cedono, tramite gel conduttivo, il calore al liquido che raffredda o riscalda tenendo la batteria nel range ideale: tra 25° e 35°.

Nel caso della Sportback, però, il liquido passa all'interno degli avvolgimenti e si occupa anche di statori e scudi. Il calore generato è sfruttato invece da una pompa di calore di serie che utilizza fino a 3 kW.

INFOTAINMENT, ADAS E GUIDA AUTONOMA

Nulla da eccepire sull'infotainment: è connesso, ha il feedback aptico che risponde alla pressione, dialoga con la strumentazione digitale condividendo la mappa del navigatore ad esempio. Fluidissimo, personalizzabile e supporta Android Auto e Apple CarPlay wireless.

e-tron sportback parla con semafori e altri veicoli grazie al car-2-x (oggi a Ingolstadt e Dusseldorf, domani in altre città europee) e dialoga con Alexa per controllare la domotica di casa.

Guida autonoma? Al top (nei limiti della legge europea), inutile dilungarsi nello sterile elenco dei sistemi di sicurezza e autonomia disponibili. Si può riassumere dicendo che Audi guarda per voi a 360 gradi intorno all'auto, agli incroci, in retromarcia, frena e accelera da sola (mani sempre sul volante) e gestisce lo sterzo. il cruise control adattivo si basa su telecamere, traffico, mappa e informazioni car-2-x: decelera automaticamente in curva e nelle rotatorie e lo fa sfruttando al meglio il recupero dell'energia.

L'app poi è la ciliegina sulla torta: programmazione ricarica, pre-climatizzazione e fino alla chiave digitale: addio telecomando, benvenuto smartphone...solo Android.

I NUOVI LED DIGITAL MATRIX

Una delle piccole grandi novità è la tecnologia LED Digital Matrix che evolve il concetto dei fari a matrice. Se con i vecchi modelli si poteva circondare l'oggetto che ci precedeva sfruttando dei blocchi di LED, con una precisione discreta, oggi i nuovi proiettori sfruttano il digitale e avvolgono la silhouette dell'auto che ci precede, calzandola come un guanto.

In ogni gruppo proiettore ci sono 1 milione di microspecchi in grado di cambiare orientamento migliaia di volte al secondo. Grazie ad un cervello dedicato (una centralina solo per questa funzione), fanno di tutto per farvi vedere meglio. Difficile capirlo senza provarli ma in ogni condizione adattano il fascio luminoso alla velocità, riconoscono il tipo di strada e dove va lo sterzo; insomma vi cambieranno la vita, e non è retorica.

PREZZI

SUV top di gamma a marchio Audi? Ovviamente i prezzi di questo e-tron Sportback non potevano essere popolari. Fa riflettere, però, il fatto che nel mondo premium la forbice rispetto all'equivalente con motore tradizionale sia molto più ridotta perché un Q8 costa 77.000€ ad esempio. Il listino dell'elettrico è il seguente e fa di tutto per incentivare all'acquisto chi può permettersi certe cifre:

  • Audi e-tron Sportback 55: 75.400€
  • Audi e-tron Sportback 50: 87.400€

Tanto di serie, ma non tutto e i pacchetti interessanti sono esclusi: quello della guida autonoma di Livello 2 ad esempio si paga a parte. La Edition One super equipaggiata raggiunge i 117.000 euro.

Configuratore online Audi e-tron Sportback

Di serie è previsto il caricatore a 11 kW, 3 anni di Premium Care, drive select, Audi connect (Nav + Infotainment), pre sens basic e front, virtual cockpit, cerchi da 19", clima bizona, cruise control, S line, monitoraggio corsia, portellone elettrico, luci Full LED, sensori parcheggio, sospensioni pneumatiche, MMI plus, volante in pelle.

A chi è strizza l'occhio questo SUV coupe elettrico? Di sicuro non è per chi acquista il Q8 per farci tanta strada ma, se l'autonomia vi basta e avete almeno una 7,4 kW a casa (o al lavoro) per la ricarica, allora può fare per voi.

Sportback e-tron, a conti fatti, è il perfezionamento del progetto elettrico di prima generazione di Audi e può essere considerato il figlio della e-tron che supera il padre ma ne mantiene i geni...lima i difetti ma non li sradica. Perché i geni, alla fine, sono sempre quelli: in questo caso è il tipo di carrozzeria (il fatto di essere un "big SUV") a fare da limite, insieme alla tecnologia delle batterie disponibile oggi. Pur contando su un buon impianto freni, le quasi due tonnellate e mezzo si fanno sentire quando andate a pinzare contro la fisica, che sia la gravità in discesa o il coefficiente d'attrito dell'asfalto. Alta i consumi che in generale si attestano tra 24 e 30 kWh, dalla città all'autostrada.

ALTERNATIVE
VIDEO


62

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...

Beh allora un sottomarino nucleare ne campa anche 100

il diesel campa anche 15 anni però...

Ma mi domando io dove devi andarci con un coso del genere? Lo compri per passare sopra le buche o per ricaricarlo nella colonnina in montagna? Apprezzo lo sforzo ingegneristico ma radiamo il ridicolo. Dovrebbero mettere dei limiti per rapporti peso potenza autonomia e spingere con soluzioni concrete. Aborro

Almeno non é diesel

Mi fanno ridere questi commenti. Basta ripararsi dietro la scusa a me piace grande. Che se devi girare in città con un SUV in omaggio prendi un bel giro dallo psicanalista.

Paolo C.

Perfetto per invadere la Polonia

Andrearocca

bidone container

MatitaNera

E l'impatto ambientale?

MatitaNera

Ci sei cascato

MatitaNera

Ma se qui si parla solo di fare gli sboroni... E tu tiri fuori il car sharing, ma a chi interessa?

Granduca di Populonia

...scusate ma se mi porto dietro il powerbank del cellulare posso ricaricarla "on the go"???....quanti chilometri faccio? mi bastano anche solo 100/200 Km. perchè ne ho un paio di scorta e potrei arrivare anche a 200/400 km. di riserva.

Aristarco

Con gli europe non ti sono avanzati?

Aristarco

E poi si leggono i tuoi commenti e si capisce perché il nostro paese non ha più speranze

Aristarco

Dubito fortemente....questo non é un x5 prima serie da barboni

Tiwi

macchina niente male, come linee mi ricorda un po la mercedes e la bmw, ma vbb

loresan

80000 euro, poi si vedono in giro con gomme e pastiglie al risparmio.

krikstyan

Personalmente non trovo molto senso a questi SUV elettrici per quanto possono essere belli. Le macchine elettriche in generale per il momento mi sembrano solo dei capricci costosi per i ricchi. Un vero senso alle macchine elettriche lo si potrebbe dare spingendo sul car sharing che potrebbe essere una soluzione per il traffico urbano.

DeepEye

I consumi sono folli. E' praticamente un camion.

Dr. Lexus

Forse siamo attorno ai 160-170CV lato motore, a quelle velocita' la resistenza aerodinamica (che cresce con il quadrato della velocita', le perdite invece aumentano con il cubo) e' dominante rispetto all'attrito che dipende dalla massa. L'Audi e' un SUV EV, con un ottimo coefficiente aerodinamico per essere in SUV proprio perche' ottimizzato EV ed a confronto con un SUV ICE di pari area frontale ha comunque vantaggi.
Un SUV (ibrido) similare Lexus RX450H di dimensioni similari, area frontale similare (se non superiore), coefficiente di resistenza aerodinamica 0.32 (contro i 0.25 dell'Etron Sportback) necessita di circa 190CV alle ruote per mantenere 200km/h.

https://www.forumelettrico.it/forum/download/file.php?id=24869&sid=7ca5858f02c72677f0bc02067a155d63

Andare da 0.32 a 0.25 significa di per se' che le perdite aerodinamiche calano del 22%, cioe' l'EV deve erogare alle ruote un qualcosa come 150CV.

Infine nei dati Audi, la potenza continuativa riportata dal costruttore e' relativa molto probabilmente alla definizione esatta di potenza continuativa: cioe' la potenza che il powertrain e' in grado di erogare in condizione di regime termico stazionario (servizio S1, h24) con temperature entro/pari alle massime operative dei vari componenti: puo' essere che tale condizione venga raggiunta dopo almeno 40-60min. Ovviamente con una batteria da 83kWh netti puo' garantire una potenza massima teorica piu' bassa, circa 70kW (95CV) per 60min.
Viene riportata, ed il costruttore e' obbligato a dichiarala in sede di omologazione, la potenza continuativa sui 30min (norma ECE R85, quella che compare sul libretto alla voce P2, valida ai fini fiscali): per l'Etron risultano 215CV, piu' che sufficiente per garantire teoricamente 200km/h per 30min (sempre che siano disponbili ad alto regime di rotazione).

La potenza continuativa e' uno dei fattori principali che va a definire la velocita' massima ma non e' una regola assoluta: ad es. Tesla (e si nota molto frequentemente con tutti i modelli S/X pre-Raven) lascia intervenire il limitatore di potenza nel caso di surriscaldamento del powertrain. A mio parere per tutti i costruttori tedeschi, lo scenario Autobahn in cui e' richiesta elevata prestazioni continue, e' critico nello sviluppo, pertanto tengono margini di sicurezza per eliminare il rischio di surriscaldamenti inserendo una limitazione di velocita' che per molti risulta essere incomprensibile.

Infine bisogna considerare (aspetto non secondario) a che velocita'/intervallo di velocita' sia disponibile se tale potenza (visto che non c'e' il cambio).

Sandro Rustichelli

Concordo pienamente; io sono per la mobilità elettrica, ma non certo con questi carri armati. 90 kWh per 300 km, scandaloso

franz90f

"figlio della e-tron" non suona benissimo, eh....

Ben

La compra Tony Stark!

Snapdragon

ARK SURVIVAL EVOLVED (NON L' EDITOR MA IL GIOCO) è GRATIS SU EPIC STORE INSIEME AI SEGUENTI DLC: ARK RAGNAROK, ARK THE CENTER, CRYSTAL ISLES, VALGUERO

_GV_

Comunque la massa in un auto elettrica è molto meno peggiorativa nel bilancio globale in quanto puoi recuperare l'energia (cinetica e potenziale)...

Antonio Adamo

Che carrarmato..

Maxim Castelli

Ecco, questa è la risposta che volevo. Grazie!

TITANO

Limitare gli spazi? e chi l'ha detto? che a te non piaccia un auto molto grande non vuol dire che sia scandaloso. C'è molta gente che preferisce vetture grandi spaziose un pò come le case.. altrimenti avremmo tutti buchi di cul0

TITANO

Bè certamente questo prodotto non è rivolto a clienti comuni, mi pare chiaro che lo acquista chi ha tanto DINERO

Fabrizio

Non è proprio scontato, non tutte le auto in vendita oggi sono connesse.
E per connesse ovviamente non si intende android auto o carplay

Maxim Castelli

A volte scrivete ovvietà.
L'infotrattenimento connesso;: certo, non siamo nel 2001...

Maxim Castelli

A volte scrivete ovvietà.
L'infotrattenimento connesso;: certo, non siamo nel 2001...

Guccia

E poi vedi auto del genere e capisci perché l'auto tedesca non andrà mai in crisi e capisci perché la Germania cresce nonostante la crisi. Superlativa!

Dunkel
Uno

che brutto futuro (anche) automobilistico che ci aspetta...

opinione personale:
brutta, orrenda, obbrobbriosa (e se ho sbagliato a scrivere st'aggettivo è perchè non si merita nemmeno quello corretto)
l'assurdo è che hanno copiato tutti il design di sterco dell'X6 pensando pure che fosse bello.
bleah.
non è manco diesel st'oscenità

MatitaNera

Solito catafalco... A 80mila euro chi lo compra poi...

A,i,O.

Giocattoli per ricchi spacciati per ecologici.
Bella è bella ,però....
L'auto elettrica così interessa solo a chi la vende(e chi se la può permettere).
Rimango fermo nell'idea che la mobilità futura vada vista in modo diverso che non un'auto personale elettrica da 2 tonnellate.

Joey Tempest

Maggio pagina 162

Aristarco

per essere coupé non devi avere per forza solo 2 porte

maffo

Suv, elettrico, sportivo; 3 parole così nella stessa frase stonano un po'

Luca Vallino

suv coupè...vabbe..manco 2 porte ha..

lelemar

Un aspetto, interessante, che non consocevo... Però, se è vero che in maniera continuativa eroga 136CV, non sono sufficienti, soprattutto per un SUV con sezione frontale "importante", a procedere a velocità elevate... così ad occhio penso che a più di 180km/h non riesca a spingerla... possibile?

LeoX

Bella e inutile.

Allora lo hanno misurato senza ruote, perché le ruote fanno da "muro".

Luigi Melita

Jaguar era una prova da parco stampa, questa è una prova da test drive. Di solito il processo è: presentazione statica - test drive - parco stampa. Parco stampa significa 7/14 giorni a disposizione per le prove, test drive significa un paio

FabriFi

La differenza tra la prius e questa è la sezione frontale che si calcola cx per metratura frontale, e ovviamente a parità di cx è molto maggiore in questa. È probabile che sia 0.25 dato che praticamente non ha specchietti e il fondo è completamente piatto fino alla fine.

luca bandini

non ricordo. di che mese?

FabriFi

Non credo siano sufficienti 136 cv continui per spostare questo bestione a 200 all ora per un po' di tempo

megalomaniaq

Si può avere con gli specchietti veri?

Più che altro, dopo tutte le prove e i giudizi che hai dato sulla Jaguar, ho o abbiamo cominciato ad affezionarci a quella vettura. Hai sempre parlato in modo aperto e sincero, dicendo quali erano i limiti di quella vettura e i dati "reali" che ottenevi.

Quando ho aperto l'articolo, sono andato in fondo a vedere chi l'ha scritto (per capire se leggerlo o no). Poi l'ho letto e mi é sembrato un articolo pubblicitario e basta. Speravo in un articolo stile quelli della "tua" Jaguar ;)

L'ho letto anche perché hai scritto "prova". Ma mi sembra che non hai percorso nemmeno 100km :P

Aspetterò il momento che Audi ti darà l'auto per 2-3 mesi, allora, hahaha

Auto

Ford Puma Hybrid: convince in tutto...ma l'ibrida è necessaria?

Elettriche

Gocycle GX: la bici elettrica pieghevole di un ex McLaren

Moto

Askoll NGS: abbiamo provato la nuova generazione di scooter elettrici | Video

Mobile

Recensione Amazon Echo Auto: per portarsi Alexa anche in macchina