Ecotassa, FCA conferma: "il piano industriale per l'Italia va rivisto"

15 Gennaio 2019 3

Ecotassa, il piano industriale di FCA per l'Italia va rivisto. Le intenzioni del Gruppo italoamericano erano chiare fin dallo scorso dicembre, quando il responsabile EMEA aveva messo in guardia le istituzioni "minacciando" un adeguamento al piano di investimenti in Italia nel caso in cui fosse stata confermata la strategia bonus/malus per incentivare l'acquisto di auto a basso impatto ambientale. Cosa che poi è effettivamene avvenuta a fine mese con il deposito della Legge di Bilancio.

Al Salone di Detroit 2019, dove FCA ha presentato in anteprima mondiale il nuovo pickup RAM Heavy Duty, il neo amministratore del gruppo FCA Mike Manley ha espresso preoccupazione sulla possibile mutazione del mercato auto in seguito all'introduzione dell'Ecotassa, un'imposta applicata al momento dell'acquisto di auto nuove con emissioni di CO2 superiori a 160 g/km. Tra queste rientrano diversi modelli FCA molto popolari in Italia | Ecotassa: tutte le auto sotto i 40.000 euro che superano i 160 g/km |.

Secondo Manley, intervistato dai giornalisti a Detroit, gli investimenti - 5 miliardi di euro per i prossimi 3 anni, con prodotti di interesse primario come la Fiat 500 elettrica e il SUV compatto di Alfa Romeo - vanno rivisti, ma "il piano comunque non viene stoppato".

Non poteva mancare l'immediata reazione da parte dei sindacati, a cominciare dalle dichiarazioni del segretario generale della Uilm, Rocco Palombella:

Comprendiamo le motivazioni di FCA, ma noi non siamo disposti a mettere in discussione il piano industriale che ci è stato presentato. Non possono essere i lavoratori a pagare le scelte del nostro governo, al quale abbiamo già più volte sollevato la questione chiedendo di rivedere il provvedimento.

Dello stesso avviso anche i rappresentanti di Fiom-Cgil e Fim Cisl, pronti alla mobilitazione per chiedere da una parte al Governo di correggere la Legge di Bilancio e dall'altra a FCA di ripensare la revisione del piano.


3

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Desmond Hume

un'imposta applicata al momento dell'acquisto di auto nuove con emissioni di CO2 superiori a 160 g/km. Tra queste rientrano diversi modelli FCA molto popolari in Italia.

Molto valida quindi l'offerta di FCA :D

phede86

Ma scusate cosa c'entra l'Italia? Le misure a favore delle macchineaa elettriche é una direttiva europea a favore dell'ambiente e contro il petrolio e le aziende Automotive si devono adeguare a queste leggi, se fca non ne é in grado di soddisfare questa crescente domanda i consumatori comprano altro.

LucaP

ma 1615183154915!!!!! vergogna!

Auto elettriche: le ho provate tutte e vi racconto una storia | Video

Dacia

GPL auto: guida completa, caratteristiche, costi e manutenzione | Dacia Duster

Jeep

Jeep Compass 1.6 Multijet 120 CV Limited: recensione e prova su strada | VIDEO

Audi

Audi Q5 40 TDI quattro 190 CV: recensione e prova su strada