Stellantis, la produzione delle batterie a Termoli partirà nel 2026

28 Giugno 2022 9

Lo stabilimento Stellantis di Termoli, come sappiamo, è destinato a diventare una gigafactory per la produzione delle batterie. Adesso, di questo progetto ne sappiamo qualcosa di più. Attraverso un comunicato congiunto dei sindacati Fim, Fiom, Uilm, Fismic, UglM e AqcfR, è emersa la roadmap che porterà questo stabilimento a diventare un hub per la produzione degli accumulatori per le future elettriche del Gruppo automobilistico.

IL PIANO DI CONVERSIONE

La gigafactory sarà gestita da ACC, cioè la joint venture formata da Stellantis e Total in cui è entrata da poco anche Mercedes. L'impianto di Termoli, una volta a regime, avrà una capacità annua di 40 GWh e sarà il terzo polo europeo di Stellantis per la produzione delle batterie con Francia e Germania, a cui si aggiungeranno altre due fabbriche negli USA e in Canada.

La roadmap del Gruppo automobilistico per la conversione dell'attuale impianto prevede che il calo e la cessazione dell'attuale produzione di motori e cambi inizi nel 2024. I sindacati prevedono, poi, un picco momentaneo di esubero nel 2025 pari a 1.000 occupati.

Nel 2026 entrerà poi in funzione la gigafactory che, però, andrà a regime solo nel 2030. Lo stabilimento darà lavoro a 2.000 persone. Entrando più nel dettaglio, a gennaio 2023 avrà luogo l’acquisizione delle aree da parte di ACC. Successivamente, ad ottobre, partiranno i lavori nelle aree libere dall'attuale produzione e la costruzione della "power solar unit" che servirà per produrre energia rinnovabile attraverso i pannelli solari.

Nel primo quadrimestre 2024 cesserà la produzione di cambi, mentre la discesa dei motori sarà graduale, con il fire di cui è prevista la fine nel 2026 e i motori premium che proseguiranno ancora per qualche anno; a gennaio 2025 inizieranno i primi riassorbimenti di personale, con una fase formativa che prevede anche una disponibilità a lavorare per massimo sei mesi a Douvrin in Francia.

Stellantis intende anche realizzare un centro di ricerca e sviluppo con la collaborazione dell'università del Molise. I sindacati evidenziano che il piano del Gruppo automobilistico punta alla piena rioccupazione. Comunque, lavoreranno per assicurarsi che ACC si impegni a prendere tutti i lavoratori attualmente impiegati a Termoli.

In ogni caso ci sarà un periodo di scarico di lavoro che richiederà ammortizzatori sociali di accompagnamento e che dovremo cercare di rendere il meno gravoso possibile per i lavoratori. Inoltre andrà garantito un congruo trattamento di trasferta per l’eventuale periodo di lavoro e formazione da svolgere in Francia. Infine chiediamo un’intesa che offra la massima tutela possibile in termini di continuità normativa e salariale per tutti i lavoratori coinvolti.

Copyright immagini: ©jetcityimage/123RF.COM


9

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Starelse X

Si ma 4 anni è un tempo assurdo
Tesla le sue fabbriche le fa in 18 mesi...
Nel frattempo Tesla sarà 4 generazioni di batterie avanti...

Surak 2.04

Sindacati e Fiat? Esuberi ed investimenti? Tradotto... prepensionamenti in carico al Debito Pubblico e investimenti a fondo perduto (per chi non lo sapesse è un modo per dire soldi regalati, ma senza farlo sembrare brutto) per miliardi.

Simone Dedo

Non capisco cosa sta facendo Draghi e Giorgetti nonostante la segnalazione del Copasir.

Simone Dedo

Grande domanda

Patrocinante in Cassazione

ottimo investimento di Casa Agnelli

Gold

A prima vista quella scritta bianca su sfondo Blue mi ha ricordato una famosa azienda italiana.

Ginomoscerino

tutti perchè Stellantis è francese, così dicono gli esperti di qua ;)

T. P.

bene! :)
prima sarebbe meglio! :)

Francesco Renato

E quanti lavoratori francesi verranno in Italia per la formazione?

Auto

Volkswagen Tiguan eHybrid, 2 settimane alla guida del SUV Plug-in

Auto

Auto elettrica fa rima con casa e indipendenza energetica | Un caffè con Silla

Auto

Honda HR-V eHEV: spaziosa, pratica ed efficiente | Recensione e Video

Auto

La nostra avventura con un van camperizzato (e che van!) | Video