Tutti i prezzi sono validi al momento della pubblicazione. Se fai click o acquisti qualcosa, potremmo ricevere un compenso.

Stop endotermiche nel 2035, proseguono le discussioni tra l'UE e la Germania

06 Marzo 2023 448

Il rinvio del voto del Consiglio UE in cui si doveva dare il via libera definitivo allo stop delle vendite delle nuove auto endotermiche dal 2035 ha fatto molto discutere. Come abbiamo visto, dopo Polonia e Bulgaria, anche l'Italia ha deciso di votare no al testo dell'Unione Europea. Il nostro Paese, in particolare, punta a rallentare il processo di transizione e a promuovere la neutralità tecnologica. L'elettrico, dunque, non deve essere la sola strada da seguire per decarbonizzare il settore dei trasporti. A questi Paesi si è poi unita la Germania che ha espresso dubbi e ha chiesto una maggiore apertura agli e-fuel per poter continuare a commercializzare le vetture endotermiche anche dopo il 2035.

Proprio i dubbi dei tedeschi hanno portato al rinvio della votazione. Il rischio che l'iter di approvazione si bloccasse a seguito della formazione di una "minoranza di blocco" era troppo alto. Dunque, la posizione della Germania sarà fondamentale per arrivare ad approvare lo stop alle endotermiche. Per questo sono in corso fitte discussioni e trattative.

TRATTATIVE IN CORSO

Secondo quanto racconta Automotive News Europe, il cancelliere tedesco Olaf Scholz ha incontrato brevemente domenica il presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen. Una discussione giudicata positivamente, a quando afferma Ursula von der Leyen che parla di dialogo costruttivo.

Diamo pieno sostegno al principio della neutralità tecnologica, ma deve essere in linea con il nostro obiettivo del cambiamento climatico su cui tutti siamo d'accordo.

Dal canto suo, Scholz evidenzia che non c'è una differenza d'opinione con l'UE ma che "si tratta solo di capire come si possa realizzare qualcosa su cui siamo tutti d’accordo nel governo e anche con la Commissione". Un problema, dunque, risolvibile che ruota attorno alla possibile deroga sulla vendita delle auto endotermiche a patto che utilizzino gli e-fuel.

Dunque, bisognerà capire come l'Unione Europea riuscirà ad integrare la nuetralità tecnologica all'interno delle sue politiche per la decarbonizzazione dei trasporti. Modifiche sostanziali al regolamento richiederebbero molto tempo e rischierebbero di aggiungere comunque ulteriore incertezza al risultato finale. Possibile che la Commissione Europea possa provare a risolvere la problematica con una dichiarazione sulla volontà di presentare una nuova proposta sull'utilizzo degli e-fuel.

Il ministro dei trasporti tedesco Volker Wissing si è detto ottimista sul fatto che la problematica possa essere risolta, ma ha aggiunto che non è necessario prendere una decisione nei prossimi giorni. Dunque, è probabile che le discussioni richiedano ancora diverso tempo.

Difficile, comunque, capire al momento quale sarà la strada che permetterà all'Unione Europea di portare a casa il voto favorevole del Consiglio UE. Il tutto è peggiorato anche dai delicati equilibri politici interni del Governo tedesco. Da una parte, infatti, ci sono i liberaldemocratici che vogliono a tutti i costi la deroga sugli e-fuel e dall'altra i Verdi che sono contrari a questa proposta e vorrebbero votare si allo stop alle endotermiche nel 2035.


448

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
PIxVU
Disqutente

Ma lo sai che è una proposta non ancora ratificata perchè alcuni paesi tra cui Italia, Germania, Polonia non sono convinti del testo proposto e chiedono modifiche?

Ahh no vero... tu non teneseiancoraresoconto... XD

Rendiamociconto

ancora ma chi è che sta giudicando...il messaggio è quello che ha deciso la UE in legittimità e legittimazione.
Le termiche saranno bloccate in vendita che ti piaccia o meno che tu sia d'accordo o meno o cosa ne pensi.

Disqutente

Ma legittimo cosa? Ma di cosa parli?
Vuoi forse far passare il messaggio che sei tu quello che puo giudicare... Cosa?!? Quale è l'oggetto delle tue farneticazioni?!?

Rendiamociconto

attaccarti al fatto che puoi pensarla come preferisci o credi ma se non è legittimo ti attacchi.
Non tocca decidere a te ne giudicare

Disqutente
Disqutente

Da fastidio rendersiconto che si è fatta una pessima figura vero?
Spiaze...

Disqutente

Si vero lo sei stato e molto.
Sarebbe ora che tirendessiconto che è giunto il momento di smetterla.

Disqutente

Attaccarmi a cosa?
Ancora con insulsi discorsi inconcludenti. Populismo e sciocchi slogan sono l'unica cosa che apporti alle discussioni?

Rendiamociconto

ok, che dire stucchevole

Rendiamociconto

fallo pure nessuno problema, non cambia che ti attacchi

Rendiamociconto

attaccati

Rendiamociconto

capito,va

Disqutente

Ahahaha
Ma lo hai riletto il primo posto a cui ti riferisci?

Mamma mia la comprensione di un testo scritto è davvero un problema così grave?

Disqutente

Ehi banderuola al vento, stai dicendo che non era tua la frase, la prima tua esternazione, che ri-cito:

...e il costo va pagato da chi usufruisce del servizio (se vuole usarlo)


quel "se vuole usarlo" che cosa significava?

Te lo dico io: che cambi versione come un camaleonte cambia colore, a seconda della propria convenienza.

Dai ora vai che al parchetto ti diverti di più.

Disqutente

E quindi vivi sereno nella tua beata ignoranza (dimostrata in questo e altri post).

Ma se leggo che scrivi cose non reali continuerò a sottolinearlo per non permetterti di fare disinformazione.

Disqutente

Ma cosa stai blaterando!?!?
Il piano Fit for 55 esiste eccome, sono io che lo sto indicando.
Matirendiconto che stai dimostrando solo la tua profonda ignoranza sull'argomento?

Il bando alle vetture termiche è una misura facente parte del Fit for 55, che non è una legge, ma un pacchetto di riforme e regolamenti economici e sociali dell'EU volto alla riduzione dei gas serra e con l'obiettivo di raggiungere la neutralità carbonica.
Renditiconto che non hai la minima idea di ciò di cui parli.

E io non voglio le endotermiche, nè credo che non esista il problema della CO2. Sono assolutamente caxxate dette da te poichè non sai più dove arrampicarti.

Cisiamoresiconto già da mo che non ne imbrocchi una su questo argomento...

Rendiamociconto

e ancora te ti stai inventando la realtà!
Il piano fit to 55 esiste ed è stato legiferato.
Rifiutare questo accampando scuse di non rappresentanza, incompetenza, non positivo per i cittadini è il rifiuto della realtà.
Tu non sei rappresentato, altri si.
Tu vuoi le endotermiche o credere che il problema gas serra non esista,altri no.
Quindi ancora una volta, è solo questione di tempo e nel mentre ti attacchi

Rendiamociconto

e chissenefrega che non sono io il legislatore, non tocca a me decidere ne ho deciso altro.
Anzi son contento di questa visione dell'UE sulle auto, contento perchè condivido quello che legiferano quindi le mie esigenze sono rappresentate.

Rendiamociconto

cosa tu dovresti pagare anche se non hai un bus da poter prendere?
Sta scritto e te lo riscrivo: paghi le infrastrutture e i bus a colore che invece il bus lo possono prendere.

Rendiamociconto

l'hai scritto nel tuo primo post.....non ti piace che qualcuno decida per te o che vengano prese decisioni che non condividi:
ti attacchi.

Disqutente

Ahhh. Ora sai anche cosa penso di cose di cui non ho parlato.
Aggiorna il nick: RendiamocicontocheseiNostradamus.

Disqutente

ehehehe dalle mie parti si dice che più la rimescoli più puzza!

Si parlava di (ti cito testualmente):"...buone abitudini, preferiamo i mezzi pubblici all'auto privata, car sharing, lavoro remoto quando possibile, auto ibride, educazione stradale, etc etc......non ha avuto grande impatto..." e ti ho replicato su quello, infatti ti chiedevo: cosa debbo pagare io se non ho un autobus da poter prendere?chiedendoti di che contesto tu stessi parlando.

Poi hai cambiato versione (come indicato prima) e ora tenti di dare un senso differente alle cose che hai detto andando dietro, in modo assai confuso, al tuo scopo di voler aver ragione.

Dai piantiamola qua e andiamo a fare un giretto al parco che è una bella giornata e ci si diverte di più ;-)

Rendiamociconto

fare il finto tonto non cambia la situazione.
Io ho scritto: "il costo va pagato da chi usufruisce del servizio (se vuole usarlo) nei limiti scelti.".
La collettività paga i costi dell'infrastruttura e il singolo se vuole usare la macchina se la paga.
La collettività non deve pagarti la macchina, ma te paghi l'infrastruttura per tutti.
Il limite sta proprio nel fatto che non toccano al singolo singolo alcune scelte mentre altre si.
Scegliere non deve essere condiviso con tutti per tutti, il rispetto delle scelte prese si invece deve essere da parte di tutti per tutto.
Benvenuto nel mondo di una società civile di uno stato di diritto.

Disqutente

Vai pure avanti per la tua strada.
Solo che non sei tu il legislatore.

Il Parlamento Europeo ha votato per portare avanti un piano chiamato Fit for 55 con il chiaro obiettivo di limitare le emissioni di CO2 e raggungere la neutralità carbonica.

Rendiamociconto ha deciso altro. A casa tua avrai certamente ragione, ma quando esci dimostri di non aver capito bene dove vivi...

Disqutente

Rifiuto della realtà?!?

Cosa prevede il piano "FIT fo 55"?
Il bando alle vetture termiche non fa forse parte del "Fit fo 55".

Tu non rifiuti la realtà: ne stai inventando una tua, renditeneconto :-)

Disqutente

Solo che ti decidi...
Prima dici che:
- il costo va pagato da chi usufruisce del servizio (se vuole usarlo) specificando bene SE VUOLE USARLO: ovvero se non lo usa non lo paga
poi passi a:
- i costi li paga la collettività anche se non si usufruisce e non piace

Non replico oltre, forse cambieresti nuvamente le carte in tavola pur di aver ragione.
Magari la prossima volta pensa a quello che scrivi invece di cambiare i concetti espressi poco dopo.

Comunque ora ti saluto e vado a fare l'abbonamento all'autobus annuale. Non ho fermate vicino casa e non mi porterà a lavorare, ma uno che si rende bene conto di tutto mi ha detto che lo devo pagare, io credevo che non tutti avessero la possibilità di scelta ma ho appreso oggi che invece "non ho diritto di scelta".
Per il biglietto del treno che non prendo passo domani in autostazione.
E tutto senza rene nuovo.

Rendiamociconto

sai cosa non puoi evitare?
Non ti piace che L'UE decida anche per te ne condividi queste decisioni?
Ti attacchi.

Rendiamociconto

e ripeto è questione di tempo, può fallire inizialmente ma non a lungo termine.
Anche sbagliando il fine sarà lo stesso prima o poi, e chi ha interessi opposti dovrà cambiare argomento manipolativo.

Rendiamociconto

mi spiace, la possibilità di scelta di ognuno per tutto non è un diritto ne è fattibile....si prendono le decisioni per tutti secondo la costituzione italiana, e i costi idem anche se non si usufruisce e non piace.
Anche io non ho ricevuto un intervento al rene ieri ma comunque lo sto pagando in piccolissima parte per qualcuno che l'ha ricevuto.

Rendiamociconto

il rifiuto della realtà è di coloro che rifiutano qualsiasi cambiamento e vogliono tenere bloccata una realtà che piace a loro stessi ragionando come fosse quello di tutti

Rendiamociconto

e ancora, le auto endotermiche non producono solo c02 ma anche polveri sottili e gas inquinanti.
Cambi dove produci gas inquinanti, cambia se è dove ci vivi e respiri....

Disqutente

Ecco perchè hai voluto dire che era una balla, perchè tu credevi fosse una cosa in cui io credevo...
Volevi offendermi ma ora hai chiarito di non aver capito e ti sei detto una offesa da solo.

Magari, come consigliavo, se prima di replicare si capisce un testo si evitano certe figure.

Disqutente

E le vetture private europee costituiscono ca. l'1,4% delle emissioni mondiali di CO2.

La CO2 non è un gas inquinante ma un clima alterante. Vedo che non lo capisci o non lo vuoi accettare, ma è questa le realtà. Che venga prodotta a Milano, Taiwan. Nuova Daheli, NewYork, Shangai o Città del Capo non cambia nulla: contribuisce all'effetto serra ed all'aumento della temperatura terrestre.

Disqutente

Peccato che non hai ben presente gli obiettivi del "Fit for 55" e quindi del bando ai motori termici di cui questa misura fa parte.

Che altro dire: se neppure scriverlo e ripeterlo lo fa capire è inutile spiegarlo oltre, è evidente il rifiuto della realtà di alcune persone.

Disqutente

Mi pare avessi scritto :"...e il costo va pagato da chi usufruisce del servizio (se vuole usarlo)"
Ma se io non ho un servizio di che cosa si parla?

Ecco perchè ho chiesto a che contesto tu ti riferisca perchè non sempre vi è la possibilità di scelta per tutti, come invece sembri indicare.

Di ciò di cui tu parli con l'espressione "si è provato a partire dal basso..." io non ho visto nulla di nulla di nulla. Ma proprio assolutamente nulla.
E quindi tutto il tuo discorso lo trovo privo di senso perchè posato su basi che nella mia realtà semplicemente non esistono.

Cpt. Obvious

Questo è fuori di dubbio.
Il problema è come lo fai.
Puoi farlo guidando la transizione e completandola con successo, eventualmente adeguando date ed obiettivi nel caso portino maggiori benefici o minori sconvolgimenti sociali.
O puoi farla in maniera ideologica, imponendola senza tener conto della sostenibilità sociale ed economica,bl fallendo miseramente perché chiunque abbia interessi opposti remerá contro.

Rendiamociconto

ovvio

Rendiamociconto

ma prima o poi bisognerà affrancarsi dagli idrocarburi, è solo questione di tempo

Rendiamociconto

se viene messa fuori legge si....sarebbero entrambi vietati gli acquisti

Rendiamociconto

sono passati anche 100 anni.....non stiamo parlando di organi o droga ma se bisogna prendere decisioni solo che piacciono a te allora che ne so cosa ti piace?
Le decisioni invece devono essere prese dal basso? Se vuoi comprare organi il tuo ragionamento lo giustificherebbe

Rendiamociconto

ma infatti esistono anche i mezzi privati......mica ho detto solo mezzi pubblici

Rendiamociconto

meno macchine a combustione interna= meno polveri sottili e gas in città= meno inquinamento

Rendiamociconto

certo ma si suppone che forse non ci siano mezzi pubblici fuori dalle città o molti di meno

Rendiamociconto

l'ue è il terzo paese per emissioni di co2 dopo cina e stati uniti.....non è questione di cambiare il mondo, è questione di inziare a fare la propria parte anche se gli altri fanno 0.
Nelle città più pulite europee ci viviamo noi, non i cinesi e gli americani

Rendiamociconto

gli esempi per assurdo la gente disagiata li riposta e li crede realtà assodata

Disqutente

Gli studi ci sono.
Oramai la riconversione è avviata e non credo si torni indetro a prescindere da tutto. Ma si possono lasciare delle strade aperte se non sono incontrasto con gli obiettivi. Almeno questo è quello che a me sembra più logico.

Rick Deckard®

Verissimo, prima andavo in bicicletta, nonostante ti assicuro che in estate si sudi e qualche volta ho preso molta acqua e non è il massimo... Il problema è che nonostante i catenacci mi hanno rubato 2 biciclette e mi è rimasta l'ultima che non è proprio un oggetto da farsi rubare...
Non vivendo in città, dove lavoro, alla bicicletta ho dovuto rinunciare e ho fatto un sacco di strada a piedi, lavorando anche in zone Ztl...
Ora però con l'auto elettrica, parcheggio in centro, senza inquinare, risparmio circa 170€ di benzina e circa 70€ di parcheggi, tempo e fatica

Ziggy

Il punto è l'abbattimento delle emissioni, ci sono studi indipendenti che dimostrano che l'efuel sia alternativa sostenibile? Perché i costruttori d'auto sono tra i più grandi lobbisti al mondo, e l'eFuel gli salverebbe da una riconversione completa delle fabbriche, eppure ne parlano a mala pena pure loro...

andrea55

Consuma comunque energia non va a moto perpetuo

Renault 5 E-TECH Electric: elettrica a meno di 25.000€... con l'asterisco | Video

MG4: prova su strada, consumi reali e quale versione scegliere | Video

Volkswagen Passat, nuova con ibrido Plug-in da 100 km, ma anche diesel | Video

Volkswagen ID.3 (2023): prova su strada del restyling con software 3.5 | Video