Ducati: il futuro è (anche) elettrico

16 Marzo 2018 207

In occasione della conferenza annuale sui risultati finanziari del Gruppo Volkswagen non si è parlato solo di numeri e di progetti a lungo termine su auto elettriche e stabilimenti produttivi, ma c'è stato spazio anche per affrontare uno dei temi più discussi nel mondo delle due ruote: moto elettrica sì o no?

La risposta arriva da Ducati, brand italiano dal 2012 sotto l'egida del Gruppo Audi (che possiede, tra l'altro, anche Lamborghini e Italdesign): nel futuro della Casa emiliana è prevista una due ruote elettrica o, eventualmente, anche solo elettrificata. Ad annunciarlo è lo stesso CEO del Gruppo Rupert Stadler, che però non fornisce informazioni più precise né sulla tipologia di veicolo né sulle tempistiche per la sua commercializzazione. Sicuramente, sarà un modello rispettoso del DNA della Casa di Borgo Panigale.


Ai giornalisti dell'ANSA, Stadler ha infatti dichiarato:

Ducati è geneticamente un brand molto sportivo e per arrivare ad una offerta che potrà essere full electric o elettrificata passerà del tempo.

Dall'altra parte, il CEO ha parlato di una strategia ben precisa all'interno del Gruppo Audi per quanto riguarda la mobilità sostenibile, e Ducati fa parte di questa strategia. Possibili evoluzioni del marchio potrebbero portare una parte di Ducati a fornire veicoli elettrici a due ruote per completare il cosiddetto "ultimo miglio" della futura ecomobilità. In che modo questo si abbinerà all'heritage prestazionale del marchio lo scopriremo non prima del 2020.

"Pionieri" come Zero Motorcycles ed Energica hanno dimostrato che la moto elettrica può convivere con le esigenze dei motociclisti dal punto di vista delle prestazioni e dell'autonomia, e anche grandi colossi iper-tradizionalisti come Harley Davidson hanno confermato di credere in questo settore. Per non parlare di Cagiva, il noto brand di proprietà MV Agusta che dovrebbe ritornare con una nuova gamma di moto a zero emissioni già entro la fine del 2018.

Tre fotocamere per il massimo divertimento e un hardware eccellente? Huawei Mate 20 Pro, in offerta oggi da Clicksmart a 699 euro oppure da ePrice a 791 euro.

207

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Babi

Aaaah ok!

uncletoma

L'hai visto il filmato che ho messo poco sopra? :)
(il mio "ma anche no" era riferito al rumore virtuale, il bello delle elettriche è il loro silenzio *_* )
(io, poi, ho migliorato il db killer della mia :) )

Babi

Da appassionato E motociclista, ho detto no per una questione romantica...nel senso che già per un'amante delle due ruote è difficile mandare giù il passaggio da motore termico a elettrico, se poi ci aggiungi pure il rumore virtuale per scimmiottare il sound delle moto tradizionali , facciamo il pieno!!

X Wave

Gli operai si prendono lo stipendio ed itedeschi l'utile dell'azienda, come si dice....meglio l'uovo oggi che la gallina domani

DjMarvel

da neo patentati, ovvero per gente che ha preso la moto da poco. Anche un camion ha più coppia della mia... che discorsi stai facendo? La mia moto raggiunge i 160 km/h in 5 secondi, quella forse in 20 e poi si ferma. Non facciamo paragoni ridicoli per piacere.

italba

Davvero il limite di potenza per i neopatentati è stato portato a 70 cv? Ma va? Io pensavo che fosse ancora a 35... E, per la cronaca, questa "moto da neopatentati" ha molta più coppia della tua

DjMarvel

si vabbeh, è una moto da neopatentati

X Wave

a fine anno gli utili vanno in Germania.......

Stefano

Sai che le migliori moto Ducati le ha fatte quando era americana vero?

uncletoma

Ma anche no (non da appassionato ma da motociclista)

Babi

Guarda, da grande appassionato di moto, sono d'accordo con te

Itre Boiz

Ti ricordo che ogni giorno vengono prodotte moto a Borgo Panigale, completamente assemblate da operai italiani.

JJ

Sono programmi aziendali ormai dichiarati. I loro investimenti non permettono di sviluppare 2 tipologie di motori 2 e 4 cilindri . Le prossime sportive top gamna, con quindi le naggiori innovaziini, saranno 4 cilindri.

Alla ricerca del tempo perduto

non seguo il mondo motociclistico
per me Ducati è sempre quella moto che fa casino ma rimane ferma lì (vedi Monster)

GIEC

Non penso sia una cosa così definitiva. Hanno appena impiegato il motore della Diavel nel ramo MTS creando probabilmente il Multistrada migliore di tutti. Il bicilindrico ha ancora tanto da dire, e Ducatis econdo me non farà mai l'errore di accantonarlo, anche perchè tutto ciò che è collegato alla V4 richiama a tecnologia per l'impiego agonistico, ergo modelli dal costo "importante". Le Ducati non sono mai state a buon mercato, ma non rinuncerebbero mai a una simile fetta di utenza fedele e/o potenziale.
Questa almeno la mia modestissima opinione in merito

GIEC

Felice possessore di una StreetFighter 848.
Nulla può fermare il progresso, così come nulla può imporre a una massa così estesa e varia, come quella dei motociclisti (al più se si parla di motociclisti "integralisti" come i Ducatisti) di accettare senza riserve un cambiamento di questo tipo.
Io sono il primo che non cambierebbe mai la sua moto con una controparte elettrica, lo metto in chiaro fin da subito.
Ma schifare o ignorare completamente un mercato e un settore come l'elettrico purtroppo significa solo decidere di restare (e trovarsi) più indietro rispetto alla concorrenza quando questo genere di veicoli rappresenterà una realtà molto più ingombrante di adesso.
Nell'ambito delle moto, le restrizioni antinquinamento che per le auto spingono molto i produttori a investire sull'elettrico o il rinnovabile, non ci sono (ancora), quindi si tratta sicuramente di una tecnologia che verrà AL MASSIMO affiancata a quella dei motori convenzionali, senza sostituire o togliere niente a nessuno.
Del resto, esattamente come per le auto, l'unico grosso limite di questo genere di progetti è la tecnologia delle batterie, ancora molto indietro, che costringe quindi alla realizzazione di mezzi sì dalle prestazioni impressionanti, ma anche molto pesanti e con un'autonomia appena sufficiente. Di strada da fare per diventare un sostituto migliore in tutto e per tutto ne ha ancora moltissima.
Però è bene rendersi conto che parliamo di un processo ormai avviato, e che volenti o nolenti non è più possibile fermare.
E poi, in tutta sincerità, proprio perchè lato "moto inquinante" mi sento più che appagato, se avessi un budget illimitato per poterne comprare un'altra, ammetto che tra le varie SuperSportive offerte dal mercato, un pensierino alla ENERGICA EGO lo farei...

GIEC

Curioso! E dire che la cosa risale ben al 2012...senza AUDI, personalmente non saprei se Ducati sarebbe stata ancora in attività come marchio...

Daniele Cosentino

Mi hai migliorato la giornata...ahahahahahahahahahahahah

Alla ricerca del tempo perduto

era una battuta
non mi importa nulla di audi né di ducati
non sapevo neanche fosse divenuta proprietà audi, l'ho appreso leggendo l'articolo

CAIO MARIOZ

Brava Ducati

JJ

Con la serie FE si chiude lo sviluppo del bicilindrico per le loro moto top di gamma. Ho semplicemente detto che mi dispiace

JJ

Insomma, il ritardo al comando del turbo e la brutalità della coppia sono incompatibili per una guida sportiva. Imho

Gianlu27

Meglio non averlo allora

Johnny g16

Dove andremo a finire di sto passo? https://uploads.disquscdn.c...

GIEC

Gli unici che non vedono il bene che hanno fatto alla Ducati i soldi di AUDI sono gli stessi che probabilmente screditavano il marchio anche prima con le solite battute da bar.
Non c'è un singolo pezzo di una qualsiasi Ducati che sia prodotto in Germania (al di là forse della componentistica della BOSCH). Il resto sono chiacchere e cori da stadio

GIEC

Un ruolino di tutto rispetto comunque, complimenti vivissimi.
Kawasaki secondo me ha visto giusto coi motori sovralimentati, solo, secondo me, potrebbe provare ad estendere la tecnologia a più fasce di prezzo per aumentarne ulteriormente l'interesse, piuttosto che restare al "SuperPremium" delle sportive senza compromessi o di SportTourer "esagerate"

GIEC

Da quando allargare la propria gamma con un motore in più (che non sostituisce niente, ma al massimo vi si affianca) che Ducati produceva comunque da anni a livello agonistico è un problema?

Tony Musone

"quelo non creto" [cit]

Babi

Lo fanno virtuale!

BlackBook

Su strade aperte a parità di velocità è meno impegnativa delle altre 1000 (è l'unica con cui non mi si irrigidiscono le dita attorno ai 300). Nel misto è più lenta nei cambi di direzione, ma non inguidabile.

BlackBook

Ho avuto tutte le "R" dalla 999 in poi, ma ho sempre invidiato la fluidità del 4. Tanto da arrivare a tradire l'anno scorso la rossa per la H2R.
Con la V4 potrei tornare indietro.

BlackBook

Almeno il baricentro è basso.

BlackBook

Già vedo il solito casino all'italiana quando metteranno le accise sull'energia per cucinare e scaldarsi.

Tony Musone

Ah scienziato... Posa il fiasco ;)

Matt Ds

si, sono un uomo di scienza, per me contano solo i dati empirici e riproducibili in laboratorio

Tony Musone

Ah bè... Se valuti il valore delle persone e quel che scrivono in base agli upvote (upovote?!), la mente semplice sei tu. Ritenta!

Matt Ds

vabbe', colpa mia che parlo con le menti semplici, e soprattutto colpa mia che non controllo i dati: 10k commenti e 6k upovote, neanche la media 1:1, sei un cittadino di serie b.

Tony Musone

Se l'attitudine di cui ti vanti fosse vera, basterebbe a dimostrare quanto sia falsa la tua affermazione. Ritenta, sarai più fortunato ;)

Matt Ds

ogni giorno bevo un po' piu' di quello prima, e' questa mia attitudine al costante improving che mi rende una persona piu' intelligente di te.

italba

La gente anche nel 1900 viaggiava, magari in treno o in battello ma viaggiava eccome. La Ford T ha venduto 15 milioni di esemplari nei primi anni del secolo, e sicuramente non la usavano come soprammobile: Vuol dire che la rete di distribuzione del carburante è passata dallo zero della fine dell'ottocento ad una realtà sufficientemente capillare pochi anni dopo, figuriamoci se oggi non riusciremmo a fare meglio, considerando poi che ci si può appoggiare alla rete elettrica esistente. Il 99% della gente con l'auto, o con la moto, ci fa qualche decina di Km al giorno al massimo, altro che "mezzi idonei alle nostre abitudini"...

Tony Musone

Hai bevuto più del solito?

Matt Ds

avrebbe avuto piu' senso se avessi detto che il nonno amava il rumore della rugiada, la mattina, ed e' stato triste quando il traffico dei motori a scoppio lo ha cancellato dalle sue albe, ed anche piu' arcadicamente poetico. I motori elettrici non sono un evoluzione dei mezzi di trasporto, solo un cambio del metodo di produzione di energia: un rumoroso reattore nucleare sarebbe stata la stessa cosa. Auto vs Mulo invece e' tutt'altro.

Frenkmn

:)

Simone

Mi dispiace ma purtroppo perderai anche quello ...

Come per i miei nonni sentire i cavalli appena si saliva a "bordo" era tutta un'altra cose di un grezzo motore puzzon3, per noi sarà lo stesso (anche se a me del rumore non me ne freg@ nulla e sono iper favorevole all'elettrico)

Gianlu27

Peccato che siano due mezzi completamente diversi, quindi non ha molto senso paragonarli..

italba

Questa http://www. zeromotorcycles. com/it/zero-s fa 360 Km in città, 240 fuori e 180 in autostrada, ha "appena" 70 cv (ma una coppia che le moto a benzina se la sognano) e pesa 188 o 208 Kg, a seconda delle opzioni. Per l'uso normale direi che va più che bene, se per te le moto sono solo quelle da gara è un altro discorso

Simone

Per me non è per nulla così...
Quando si è passati dal cavallo al sound dell'auto non ho sentito la mancanza del tumore degli zoccoli e non la sento neanche ora...

Neutron

è che non sai di cosa parli... ma che devo argomentare?
sì il mondo era più piccolo (è un modo di dire) senza auto non si viaggiava comodi e non si facevano le distanze che si fanno oggi, ne per svago ne per lavoro e le abitudini si sono evolute in base alla disponbilità del mezzo e della rete di distribuzione.
quindi che senso ha paragonare la situazione attuale a quella del 1900??
ora non si parla di evolvere le abitudini ma di rendere i mezzi idonei alle nostre abitudini.. e siamo ben lontani dall'avvicinarci anche solo al traguardo... se volete continuare a vivere nel mondo del web fatto di tesla volanti buon per voi, le necessità del 99% del mondo sono ben diverse.
quindi sì, vabbè, ciao.
altro non so dirti

italba

Vabbè, non sei in grado di sostenere una discussione civile. Guarda che se dici qualcosa e poi non hai argomenti per giustificarla "vabbè ciao" non ti risolve niente, sai...

Tony Musone

Io sono completamente d'accordo con l'elettrico, figuriamoci poi con il fotovoltaico ma temo che anche in quei casi, quei 30 e rotti miliardi che oggi entrano nelle casse statali con le accise da qualche parte debbano saltare fuori :(

Auto elettriche: le ho provate tutte e vi racconto una storia | Video

Dacia

GPL auto: guida completa, caratteristiche, costi e manutenzione | Dacia Duster

Jeep

Jeep Compass 1.6 Multijet 120 CV Limited: recensione e prova su strada | VIDEO

Audi

Audi Q5 40 TDI quattro 190 CV: recensione e prova su strada