Zero Motorcycles: moto elettriche con ricarica rapida, più autonomia e update wireless

03 Novembre 2017 7

La gamma 2018 di Zero Motorcycles non cambia ma piuttosto migliora. Ricarica rapida, più autonomia e aggiornamenti wireless per il firmware.

Questi i punti fondamentali condivisi dai modelli dotati di batteria Z-Force più capace del 10%, disponibile nei tagli ZF14.4 e ZF7.2 con la possibilità di aggiungere il Power Tank ZF3.6, una seconda batteria opzionale che si posiziona nello spazio del serbatoio, solitamente utilizzato come vano di carico, che permette di raggiungere un totale massimo di 18 kWh per 359 chilometri di autonomia nel ciclo urbano.


Di base le moto elettriche di Zero integrano un caricatore che supporta 110 o 220 V con la classica presa casalinga: chi vuole sfruttare la ricarica rapida e portare l'elettrico in viaggio, però, può acquistare il Charge Tank da 6 kW che prende il posto del Power Tank. L'accessorio è compatibile con le stazioni di ricarica di tipo 2 e disponibile per Zero S, Zero SR, Zero DS e Zero DSR.

Per i modelli con batteria da 7.2 kWh il tempo di ricarica da 0 al 95% è di un'ora, cifra che sale a due ore circa per la batteria da 14.4 kWh.

L'aggiornamento della gamma ha visto poi un incremento delle prestazioni per i modelli con ZF7.2, forti ora di unacoppia aumentata dell'11%. Zero S e Zero DS con ZF14.4, invece, migliorano in potenza e coppia del 30%. A queste novità si aggiungono le nuove colorazioni e la possibilità di aggiornare il firmware tramite connessione wireless senza recarsi dal concessionario.

Il sistema sfrutta l'app per Android e iOS che gestiva già strumentazione virtuale e personalizzazione della mappatura. L'aggiornamento wirless del firmware è disponibile sui modelli 2017 e 2018 (e successivi) in maniera gratuita.

Il listino resta invariato ad eccezione di Zero SR e Zero DSR, le più sportive della gamma, aumentate di 510€. Il Charge Tank costa 2.760€ e va scelto al momento dell'ordine perché installabile solo in produzione e non come accessorio "aftermarket". Tutti i modelli 2018 sono disponibili da novembre 2017 con la solita garanzia di 5 anni sulle batterie (o 100.000 chilometri).


7

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
mauro morichetta

Personalmente non credo che i mezzi elettrici siano la soluzione adatta al costante consumo di propellente fossile. So di essere fuori tema e mi dovete scusare per questo, pensare alla produzione di massa cambia costantemente il mondo che abbiamo. Che sia termico o elettrico l'approvvigionamento dell'energia deve volgere il suo sguardo altrove. Tornando all'argomento specifico io penso che un mezzo debba portare da un punto a al punto b, senza rompersi, resistere nel tempo e nel caso si rompa costi poco ripararlo, la propulsione elettrica non è ancora valutabile visto che sono pochissimi i mezzi da poter valutare, anche se credo che non sia di certo economico.

teomatmar

Credo che terrò il mio Vmax 1200 America €0 ancora per un po' !

Babi

No, con ste moto non si va da nessuna parte!

Pavone Da Giardino

Moto elettrica

LaVeraVerità

Ah, il fascino del selvaggio. Capelli lunghi, bandana, giacca in pelle della gang, tatuaggi su tutto il corpo, tr*ia nel sellino posteriore e... moto elettrica.

NaXter24R

Va bene tutto, ma con sti prezzi non si va da nessuna parte. Senza contare le prestazioni

iclaudio

ultimamente ho visto un po di prezzi di queste moto elettriche e anche scooter...a parte gli scooter che hanno ancora prezzi abbordabili ,le moto sono carissime ,i governi dovrebbero dare degli incentivi come in cina per il gogoro

Volkswagen

Volkswagen e-Up: un tranquillo weekend di live batteria

Audi

Audi A4 Allroad: recensione e prova su strada | HDtest

Michelin Track Connect: lo smartphone consiglia la pressione pneumatici in pista

Renault

ADAS Renault: vi spiego tutta la tecnologia | speciale guida autonoma LVL 2