Aerei pieni anche in Italia, esultano le low-cost: nuove regole dal 15 giugno

12 Giugno 2020 196

Cade il pericolo più grande per le compagnie aeree che operano sul nostro territorio, ovvero il limite nella disposizione dei viaggiatori e il divieto di riempire i velivoli a partire dal prossimo lunedì 15 giugno. Secondo quanto pubblicato in Gazzetta Ufficiale, in uno degli allegati tecnici dell'ultimo e corposo Dpcm, il governo italiano segue così le indicazioni già diramate nelle scorse settimane dall'Agenzia europea per la sicurezza aerea, l'Easa, permettendo alle compagnie aeree di riempire al massimo della capacità i loro velivoli.

Condizione fondamentale affinché il settore possa tornare a respirare dopo mesi difficilissimi, una crisi quella del mondo dell'aviazione che forse non conosce precedenti. L'Italia era rimasta tra le poche ad aver mantenuto tale restrizione, ma una volta che il Vecchio Continente si sta allineando su politiche e termini comuni sarebbe assurdo remare contro, anche perché non ci dobbiamo scordare quanto sia importante il ruolo delle low-cost nel nostro paese. Alitalia sta per rinascere dalle sue ceneri, ancora una volta, ma non sarà certo in grado di raggiungere in poco tempo la capillarità garantita dai principali operatori del settore europeo come Ryanair ed Easyjet.

A convincere forse il governo le rassicurazioni degli esperti del settore, si legge infatti nel documento che resta "l’obbligo di distanziamento interpersonale di un metro a bordo degli aeromobili, all’interno dei terminal e di tutte le altre facility aeroportuali (bus per trasporto passeggeri). Ma è consentito derogare al distanziamento interpersonale di un metro, a bordo degli aeromobili, nel caso in cui l’aria a bordo sia rinnovata ogni tre minuti, i flussi siano verticali e siano adottati i filtri Epe, in quanto tali precauzioni consentono una elevatissima purificazione dell’aria".


Condizioni tecniche soddisfatte da gran parte dei velivoli operanti sul nostro territorio, che siano degli Airbus, Boeing o Ebraer, come conferma il Corriere della Sera citando esperti del settore consultati sulla questione. Restano naturalmente tutte le accortezze previste anche in precedenza: il distanziamento sociale in aeroporto, nei gate e fasi di sbarco e imbarco disciplinate secondo le nuove disposizioni in era Covid-19.

Perché si venga ammessi a bordo bisogna avere una temperatura corporea inferiore ai 37,5°C al momento del controllo, seppur l'Easa ha innalzato tale valore a 38°C. Dunque raccomandazione al momento ignorata. Nell'allegato pubblicato si fa riferimento anche all'utilizzo delle mascherine a bordo - naturalmente obbligatorie - e alla necessità di cambiarle dopo 4 ore consecutive in caso di modelli chirugici (meno efficienti). Non è chiaro al momento se dovranno essere le compagnie a fornirle o metterle a disposizione dei viaggiatori, che in ogni caso dovranno indossarne una appena messo piede in aerostazione e per tutto il viaggio.

Non sempre gli aerei saranno pieni, purtroppo per le compagnie, resta quindi la necessità di distanziare i passeggeri quando possibile, si dovranno quindi "disciplinare individualmente le salite e le discese dall’aeromobile e la collocazione al posto assegnato al fine di evitare contatti stretti tra i passeggeri nella fase di movimentazione". Probabile che la "lotteria" dei posti avrà uno stop per questo periodo, penso alle low-cost che proprio sul posizionamento a bordo ha creato un piccolo business accessorio.


196

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
ale

Appunto se hai paura del virus stai a casa e pace. Io non ho paura del virus, anche perché l'ho preso e non ho praticamente avuto conseguenze, come gran parte dei miei conoscenti che lo hanno preso (alla peggio uno si è fatto 4 giorni con la febbre a 39), per cui vado al bar e mi godo la birretta.

serena ziviani

Difatti sto a casa. Se andassi al bar mi sarebbe impossibile rispettare le norme, avrei troppi buontemponi attorno che non vogliono rispettare il distanziamento sociale e no, non posso chiedere ogni 5 secondi alla gente di starmi alla dovuta distanza.

Se vuoi prenderti la birretta con gli amici senza mascherine e distanze te la prendi a casa, non al bar. Interessante come per sostenere la tua "liberta" devi ledere il diritto degli altri a sentirsi al sicuro. Al bar non ci sono mica solo i tuoi amici....

ale

Se mi dici che al bar stai ad un metro con la mascherina non ci credo neanche se ti vedo francamente. A quel punto stai a casa, chi è che va al bar per essere come in una sala operatoria dai... francamente non ha senso.

Moriremo tutti di COVID? Anche fosse, meglio morire che rinunciare a vivere francamente. Io vado al bar, mi bevo la mia bella birretta con gli amici, senza mascherine e senza distanze, se poi prendo il virus pace tanto di qualcosa bisogna morire, voglio mica arrivare fino a 80 anni che non sto neanche in piedi.

serena ziviani

I pasti sono stati modificati, non danno più il "pranzo" ma lasciano uno snack sul sedile. ognuno mangia quando gli pare

serena ziviani

E aggiungo, va rispettata BENE. Ho dovuto viaggiare (sì, dovuto, non ne avevo per niente voglia) e metà della gente la teneva sotto al mento.

Cioè, i malati di fibrosi cistica che hanno una capacità polmonare inferiore sono in grado di tenere una mascherina correttamente per tutto il tempo che stanno fuori casa e una persona normale no? beh auguri

serena ziviani

Se abbracci gli amici e` un (altro) problema tuo, anche quello e` vietato. 1 metro e` una misura accettabile in locali ben ventilati, tra persone sane e/o asintomatiche che quindi hanno una carica virale inferione. Se hai il raffreddore (sempre per le regole) devi stare a casa, quindi teoricamente lo starnuto te lo tieni tra le tue 4 mura. E le mascherine per quanto mi riguarda te la dovresti tenere anche al bar, e toglierla (con le dovute accortezze) solo per bere.

Diabolik82

Ma non ci siamo proprio. C'è una regola, che cerca a suo modo di diminuire il contagio? Va rispettata e basta. Poi la puoi contestare ma sempre devi rispettarla. Non è corretto che se te ne freghi del virus e non te ne frega, vai dove ti pare senza rispettare le regole assolutamente in disaccordo con questo modo da italiota. Altrimenti se non le si vuole rispettare, si resta a casa

ale

Non si rispetta perché è assurdo rispettarla. Esci a bere con gli amici e al tavolo al bar ci devi stare ad 1 metro (quando magari prima vi siete abbracciati e simili)?

Poi un metro è una distanza arbitraria e insensata, se io starnutisco contagio uno anche a 5 metri, poi un metro non è la stessa cosa se siamo uno difronte all'altro e ci sputiamo addosso piuttosto che uno uno affianco all'altro. Un metro non è la stessa cosa in un ambiente aperto ben areato o in uno stanzino chiuso senza finestre. Ed esempi simili.

Poi per me tutte queste norme sono inutili, hai paura del virus, bene te ne stai a casa, non te ne frega nulla di pernderlo e potenzialmente restarci secco, vai pure in discoteca e tutti contenti.

Diabolik82

Ed infatti fai bene ad estinguerti :) uno in meno sempre meglio che uno in più

Gabrix93

Troppo complicati per il blog, hai ragione.

matteventu

Esattamente.
Un esempio è mia sorella: ha avuto sintomi da Covid qualche giorno dopo che mio padre (vivono sotto lo stesso tetto) è stato ricoverato in TI per Covid confermato.
Chiamato la ASL, lei è stata praticamente "confermata" come caso di Covid-19, e trattata (da casa, in quanto i sintomi non erano comunque da ricovero) come se fosse infetta.

Poi tutto è finito, le è passato, mio papà per fortuna ce l'ha fatta ed è tornato a casa, e tutti felici e contenti. Qualche giorno fa sono arrivati i test sierologici: negativa.

sopaug

Eh io invece sento chiudere il portellone e mangerei anche il vicino... Non mi sono mai spiegato il perchè. Spero prima o poi di capitarti di fianco :)

Grewal

L'aereo é il mezzo più sicuro al mondo, statisticamente parlando ovvio. Bisogna distinguere ciò che sembra da ciò che é.
Poi per carità, ognuno ha le proprie fobie...

RavishedBoy

Io non consiglio niente a nessuno. tanto più a dei dementi che se si estinguono è meglio (ma non succederà mai, purtroppo, le loro madri sono sempre incinte)

RavishedBoy

Quelli soliti, tipo che possono cadere. Mai sentito dire che molta gente non vola perchè ha paura?

Dark!tetto

i dati li puoi prendere sul sito della iss, inoltre il fatto è che i morti sono oltre 30.000 e sono tali solo PERCHÈ l'Italia si è fermata. A posteriori è facile parlare, ma dovreste baciare la terra che siete qua a lamentarvi che hanno fatto "troppo" per salvaguardare la salute pubblica, invece del contrario. Passando oltre il lato umano, che ti manca totalmente vedo, ci sono fior di modelli che puoi consultare e gli effetti su una propagazione senza lockdown. O pensi che il sistema sanitario al collasso sia solo un problema per i "morti che camminano" ? Senza terapie intensive e personale adatto non si muore solo per covid, ma per qualsiasi cosa, dai un'occhiata al mondo.

Dark!tetto

Ci mancherebbe

pappacci

Io rientro nella categoria che nei voli anche quelli transoceanici ho sempre lo stomaco chiuso, infatti i miei pasti li offro sempre ai vicini di posto :)
Spizzico qualcosa ma il grosso della cena/pranzo lo passo.

sopaug

il mio era riferito al fatto che su un intercontinentale dopo un po' ho fame :)

pappacci

I pasti cambiano da compagnia a compagnia, alcune non sono male però anche nelle migliori il cibo è mangiabile, niente di più.
Ps. parlo per l'economy, sono poor non ho mai viaggiato in prima classe quindi il commento è riferito ai pasti continentali ed intercontinentali in Economy.

Grewal

Interessante, spiegarmi questi altri motivi?

sopaug

mai fatto un intercontinentale tu eh

Diabolik82

O evitare il pasto. Tanto fa sempre schifo quello che si mangia in aereo.

Diabolik82

Ecco quanto diminuisce con mascherina il tasso di contagio rispetto a non indossarla

https://uploads.disquscdn.c...

ilmondobrucia

Basterebbe l'obbligo delle mascherine ffp2/3
Il pasto con orari differenti.

ilmondobrucia

Non muori per quella malattia che già hai.. Si muore per il covid crea un embolia che all'inizio non si erano accorti e dicevano che colpiva subito i polmoni..se si è già malati naturalmente le difese immunirarie sono basse.

ilmondobrucia

Ma infatti non è una influenza. E si muore di embolia.

Lupo1

La deve mettere obbligatoria, se necessario venderle negli aeroporti

Diabolik82

Ovviamente evitare niente lo evita perché è un virus respiratorio ma mascherina e distanza riducono di parecchio la probabilità di contagio. Poi sul fatto che ci vuole uniformità, ho detto esattamente questo più giù. Per me è assurdo che in un bar non si rispetti (ma là è colpa della gente, la regola esiste se non la rispettano le persone che vuoi fare? Non significa che la regola non sia giusta, ma certo la polizia non può controllare 60 milioni di persone ogni momento, ci vuole un po' di buon senso). Per me le regole funzionano, il problema è che non tutti le vogliono rispettare

Diabolik82

non c'è nulla da spiegare...ma poi tu che vuoi spiegare a me ahah...dai hai fatto la tua brutta figura da poveraccio senza cervello, ora non capisco cosa vuoi...è tempo di esami di terza media, fatti una ripassata vai ahah sei ridicolo ripeto!

Diabolik82

probabile...poveri noi minoranza sana...

Diabolik82

anche meno...5 euro...ma non è detto che si trovi ovunque (soprattutto all'estero). Ma il punto è che non tutti hanno questa accortezza...

ale

Secondo te queste regole sono efficaci ad evitare il contagio? Assolutamente no, sono le classiche cose fatte per far vedere che si sta facendo qualcosa che è assolutamente inefficace ed inutile ma così la gente si sente sicura. Tipo le mascherine, che sono passate in 1 mese dal sono totalmente inutili (a detta degli esperti eh!) a dobbiamo metterle sempre, BAH.

Come i controlli in aereoporto dove non ti fanno portare la bottiglietta d'acqua sono assolutamente inefficaci per il contrasto al terrorismo, ma la gente così si sente più sicura.

LaVeraVerità
scusatemi se ve lo dico così

Eh, non lo so se riuscirò a scusarti essere stato così gentile.

LaVeraVerità

Per via della loro ormai diffusa presenza nella società ormai è purtroppo diventato difficile distinguere tra i troll e i cr3tini DOC.

LaVeraVerità

Mafioso no, solo str0nzo.

LaVeraVerità

I circenses adesso li abbiamo. Mancherebbe il pane...

Massimo

Cojone..

Diabolik82

Si anche meno di 10 euro, sotto ai 5 euro ormai, ma non è detto che si trovi dappertutto, magari in piccole città non si trovano ed all'estero nemmeno è certo che sì trovino. É più questione di consapevolezza che sia meglio una ffp2 che non tutti hanno.

LuPo
Lupo1

Una mascherina ffp2 costa 10€ perché non renderla obbligatoria in aereo?
Di certo uno non rinuncia a un viaggio per quella cifra, inoltre protegge la sua salute.

RavishedBoy

Allora proprio non ci arrivi.
tutto quello che sai dire e che non so leggere i numeri.
Come se fosse difficile leggere delle cifre.
Purtroppo non riesco a spiegartelo con parole più semplici di quelle che ho usato, rinuncio...
Continua così, ascolta i Tg, Conte e i dati del John Hopkins, e il mondo non avrà segreti per te.

Pezz8

Evvaiiii Anno riaperto il calcio adesso posso di nuovo tifare eeeeeeeooooohoooo eoooh

Pezz8

Peccato abbia ucciso così poco.

Diabolik82

i dati sono pubblici dal ministero della sanità, John Hopkins Institute e protezione civile... Cos'è hai problemi a leggere dei numeri? E allora devi ripetere le elementari bello mio...

RavishedBoy

I dati li hai verificati tu, vero? Sei sicuro che sono corretti?
Non è mai successo che i dati venissero manipolati, vero?
Adesso fa una cosa, tira fuori la solita storia che "c'è gente che crede che la terra è piatta", così ti senti più intelligente della scorreggia che sei, fai come tutti quei deme.ti che si danno un tono tirando sempre fuori la parola "complottismo".
Non centra niente il "complottismo", il fatto è che il mondo è marcio, da sempre, (oltre che pieno di ebeti come hai dimostrato di essere).
Dai, va a guardare il TG4 e Barbara d'Urso così ti fai una cultura.
Povero decerebrato.......

Diabolik82

Ok questo è chiaro. Diciamo che non si può sapere. Se si prende ad esempio però il Veneto, hanno testato interi paesi e trovato un bel 30% di asintomatici... Se fosse veramente così, sarebbe un 30% in più il numero non tracciato. In ogni caso questa malattia rispetto alla Sars è più infame proprio per questo: sintomi lievi per molti, tempo di incubazione lungo, asintomatici... Con la Sars il giorno dopo che la prendevi ti veniva febbre alta e paradossalmente era meglio perché ti isolavi subito evitando di contagiare altri. Invece con il covid molti vanno loro malgrado in giro da asintomatici o con sintomi molto lievi, magari trasmettendolo ad altri che lo prendono più gravemente

SteDS

No non hai capito, o mi sono espresso male, per molte persone viene quasi automatico pensare che i malati non testati fossero positivi (non che fossero inclusi nei numeri) e questo potrebbe generare l'errata concezione che i contagiati siano "x mila" volte quelli effettivamente conteggiati. Sicuramente saranno di più ma non è detto troppi di più.. non so se mi son spiegato

Giacomo

Che comportamento mafioso

Francesco Renato

Qualsiasi uomo è pensatore, magari pensa male, ma comunque pensa, la libertà di pensiero invece è una pia illusione, esiste solo come libertà condizionata dalla cultura e dall'ambiente in cui si vive.

Elettriche

Gocycle GX: la bici elettrica pieghevole di un ex McLaren

Moto

Askoll NGS: abbiamo provato la nuova generazione di scooter elettrici | Video

Mobile

Recensione Amazon Echo Auto: per portarsi Alexa anche in macchina

Video recensione

Recensione Nilox DOC Twelve: per andare ovunque, ma con qualche sacrificio