Tesla: nuovi dettagli sul progetto Roadrunner

25 Giugno 2020 7

Tesla sta lavorando da tempo al progetto Roadrunner che le permetterà di realizzare in casa le celle per le batterie delle sue auto elettriche. In questo modo potrà disporre di importanti vantaggi tra cui la possibilità di far evolvere più rapidamente gli accumulatori e di ridurre il loro costo. I dettagli saranno svelati il prossimo 15 di settembre, in occasione del Battery Day all'interno del quale è previsto pure un tour della linea di produzione.

Nonostante di Roadrunner si sappia già molto, Tesla non ha mai ammesso ufficialmente la sua esistenza, almeno sino ad ora. Infatti, il costruttore lo ha citato apertamente all'interno di una richiesta rivolta alle autorità di Fremont per un'ampliamento della Gigafactory. Nel documento si può leggere chiaramente che l'obiettivo di questi lavori è quello di realizzare una struttura per la produzione delle batterie e una zona dedicata ad un centro di ricerca e sviluppo chiamato Roadrunner.


Il progetto di espansione prevede che venga aggiunto un secondo piano di poco meno di 2.000 metri quadrati e un terzo piano di circa 770 metri quadrati. Non sono previsti lavori di scavo in quanto le nuove strutture saranno realizzate all'interno dell'edificio. Il documento non menziona il tasso di produzione delle celle ma sottolinea che la linea che sarà costruita prevede 4 turni giornalieri in cui saranno impegnati 100 dipendenti alla volta. Questo fa capire che il nuovo impianto è stato strutturato per garantire alti volumi.

A ulteriore conferma che si sta parlando di batterie, Tesla ha comunicato che saranno utilizzati materiali tossici all'interno della nuova area, tra cui spiccano litio e solfato di cobalto, nichel e manganese. Ora non rimane altro che scoprire la struttura della batteria che il marchio costruirà in casa. Ma per questo bisognerà attendere il 15 settembre.


7

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
an-cic

La powerwall, le batterie per accumulo fotovoltaico

axoduss

Lo spero anche io

MatitaNera

Cioè?

SuperDuo

Non posso non pensare che in Italia fabbriche del genere sarebbero sempre sotto il tiro dei sindacati e delle loro bustarelle.

MatitaNera

Immaginazione canaglia

R_mzz

L’ampliamento riguarderà la Tesla Factory di Freemont, mentre nell’immagine di copertina si vede la Giga Nevada (Gigafactory 1).
Il pacco batterie nell’immagine successiva credo sia di una Chevrolet Volt, ma ormai quest’immaginazione viene usata su ogni articolo.

an-cic

con l'occasione che si parla di batterie visto mai che presentino la pw3?

Elettriche

Gocycle GX: la bici elettrica pieghevole di un ex McLaren

Moto

Askoll NGS: abbiamo provato la nuova generazione di scooter elettrici | Video

Mobile

Recensione Amazon Echo Auto: per portarsi Alexa anche in macchina

Video recensione

Recensione Nilox DOC Twelve: per andare ovunque, ma con qualche sacrificio