Tesla Semi: conclusi i test in Alaska | Debutto a fine 2020

26 Marzo 2020 31

Tra l'inizio delle consegne della Tesla Model Y e la volontà di Elon Musk di convertire le sue fabbriche per la produzione di respiratori, si sta parlando molto poco di un altro progetto molto importante del costruttore americano e cioè del suo camion elettrico Tesla Semi. Lo sviluppo di questo innovativo mezzo di trasporto continua, ovviamente, e si sarebbero appena conclusi importanti test in condizioni ambientali critiche per verificare l'affidabilità del powertrain.

A gennaio, Tesla aveva aggiornato il programma di test del suo camion elettrico affermando che sarebbero iniziati dei collaudi sulla neve ed al freddo. Il mese dopo, un prototipo era stato visto dirigersi verso l'Alaska per questi test. Questo veicolo è stato, adesso, visto tornare indietro tutto sporco, segno che i collaudi sono terminati. Non ci sono informazioni al riguardo ma quanto scoperto è il chiaro indizio che la tabella di marcia dello sviluppo è stata rispettata. Quanto imparato da questi collaudi servirà per perfezionare ulteriormente il Tesla Semi prima del suo debutto ufficiale.

DEBUTTO A FINE 2020

Le prime consegne dovrebbero iniziare, in volumi limitati, verso la fine dell'anno. Visti i problemi causati dalla pandemia del Coronavirus non è, però, da escludersi che si possano accumulare dei ritardi. Non è ancora chiaro in quale Gigafactory sarà prodotto il Tesla Semi ma gli indizi portano dritti a quella del Nevada dove è stato, di recente, costruito un nuovo grande edificio. Le specifiche finali del camion elettrico non sono state ancora rese note.

La società di Elon Musk sarà più chiara mano a mano che il lancio sul mercato si avvicinerà. Tuttavia, il costruttore aveva affermato di essere riuscito a migliorare l'efficienza del suo camion elettrico che nella versione di produzione dovrebbe offrire un'autonomia sino a 600 miglia, cioè sino a 965 Km con un pieno di elettroni. Il Tesla Semi, per il costruttore americano di auto elettriche, è un progetto molto importante visto che punta a dimostrare che è possibile elettrificare anche i mezzi di trasporto pesanti che devono compiere ogni giorno lunghi tragitti.

Inoltre, il Tesla Semi è stato ordinato da moltissime aziende che operano nel mondo dei trasporti tra cui Walmart, JB Hunt Transport Services, Ryder, DHL e UPS.

Image credits: u/bagel330.

Fotocamera Wide al miglior prezzo? LG G7 ThinQ è in offerta oggi su a 367 euro.

31

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
RavishedBoy

Si può sapere più o meno quanto costa?

RavishedBoy

Penserà anche che le bombe atomiche sono piene di atomi.

RavishedBoy

Il rimorchio è solo per le batterie.

StadiaPlus

"Go big or go home" in risposta agli amanti del cybertruck.

Frederik

Semi cosa? Semifreddo?

Mistizio

il camion può arrivare a pesare 36t a pieno carico (in us, sennò si rovinano le strade)

Mattia Righetti

Gli unici camion che avrei piacere di vedere la mattina sulla A4

Godzilla

Manca solo una rivoluzione nel campo degli pneumatici.. Non ci credo che non si riescano a trovare soluzioni non inquinanti

Aristarco

In salita voli?

Garrett

IL problema rimane la produzione di energia, che deve avvenire da fonti 100% rinnovabili e allo smaltimento/riciclo delle batterie.

Mauro B

Se ti carichi di acqua in montagna e scendi non consumi niente, anzi... ti ricarichi!

Felipo

E' comunque una carica tipicamente "notturna" che non dovrebbe dare problemi all'infrastruttura di distribuzione dell'energia, anzi sfrutterebbe il surplus notturno. Chiaro che le piazzole di sosta per i camion devono essere predisposte.

Fede64

Potrebbe mettere batterie extra sotto il piano di carico del rimorchio

Mario I/O

Ammazza "con un pieno di elettroni"...

Maurizio Mugelli

prima di tutto bisogna considerare la differenza di uso tipo che c'e' fra le flotte coordinate di distribuzione logistica e i "padroncini", i primi si possono permettere di ottimizzare queste problematiche e ottenere un guadagno, i secondi (che in genere sono quelli che vedi parcheggiati...) no.

The_Th

penso il problema sia anche la ricarica...
guarda quanti mezzi pesanti sono parcheggiati in piazzali durante la notte o in autogrill...per caricare tutte quelle batterie, molto più grosse di quelle delle auto, servono colonnine rapide e comunque si parla di ore...

The_Th

non dico 1km/l di media, ma in alcune tratte di salita a pieno carico non ci andiamo distantissimo...
Alla fine un camion che consuma poco non va oltre i 4/5km/l in condizioni favorevoli, figuriamoci a pieno carico in salita in autostrada...

Andrea Ganzi

Se le indiscrezioni saranno confermate potrebbe essere l'inizio di una svolta nel settore degli autotrasporti. Non mi aspetto che fin da subito sia adatto ad ogni tipo di trasporto ma come prima versione direi che andiamo già alla grande. Avanti così!

Andrea Ganzi

E' il primo modello...non mi aspetto che sia fin da subito adatto ad ogni tipo di trasporto...dalle indiscrezioni sembra ottimo per tante applicazioni....se dovesse prendere piede stai pur certo che nelle future versioni riusciranno a risolvere i problemi di peso ed estendere i campi di utilizzo.

Aristarco

Beh 1km/l per quelli che controllavo io era quasi impossibile come media, manco per quelli più anziani, in ogni caso le differenze erano significative, soprattutto per quelli che ad esempio si caricavano di acqua in montagna, ma poi come scritto le capacita dell'autista incidono parecchio

Marcus Des santis

Musk genio https://media2.giphy.com/me...

The_Th

il carico incide moltissimo ovviamente, portarsi a spasso 44t a pieno carico è diverso che girare con il camion vuoto (14t circa) o con un carico "leggero"...
inoltre la presenza di lunghe salite come accade in Italia ammazza i consumi, basta vedere lungo l'A1, quando superi i camion senti proprio dal rumore che sono sotto sforzo, arrivi a fatica a 1km/l in certi tratti penso...

goghicche

Farà più successo delle autovetture.

The_Th

ci sono problemi di peso però...
I camion sono fatti per portare merci, non batterie...potrebbe non essere un problema in alcuni settori, dove le merci non sono molto pesanti, ma in altri dove ogni kg è fondamentale le cose cambiano, penso alla movimentazione terra, al trasporto metalli, carburanti eccecc...

Aristarco

Parlo per esperienza avendo lavorato per una ditta di trasporti, per quanto riguarda un bilico il consumo é parecchio variabile, sia dallo stile del guidatore che dal tipo di percorso e carico

Stefano

Esatto, secondo me una stima plausibile sarà sui 600/700 km massimo.
Ovviamente sempre considerando le varie situazioni come dicevi tu.

Aristarco

Ci sono comunque dei limiti nelle.dimensioni, non puoi aumentarle insieme al peso all'infinito

daniele

Probabile ma nessuno gli vieta di farlo leggermente più grande e ampliare la batteria. Non ha i problemi di dimensione dell'auto che devi parcheggiare

Aristarco

Sino a....autostrada in pianura senza pieno carico

daniele

E' forse l'unico mezzo dove non si noterà la differenza dal termico avendo già di partenza quasi 1000 km di autonomia

Scrofalo

Finalmente, mio al day one.

Auto

La differenza tra kW e kWh e perché è importante | Guida auto elettriche

Auto

Fiat 500e elettrica 2020: caratteristiche, prezzi e i preordini | Video

Auto

Auto elettriche Italia 2020: modelli in commercio, prezzi e autonomia

Moto

Scooter elettrici 2020: guida completa, prezzi, incentivi elettrici e ricarica