Ducati Scrambler, la nuova generazione in 3 versioni: Icon, Full Throttle e Nightshift

08 Novembre 2022 72

Ducati, dopo la nuova Diavel, ha presentato la nuova generazione di Scrambler composta dai modelli Icon, Full Throttle e Nightshift. Il costruttore ha ridisegnato totalmente la Scrambler mantenendo, però, tutte quelle caratteristiche che hanno reso questa moto un successo (in 7 anni più di 100 mila esemplari). La nuova generazione dispone sempre di un motore bicilindrico Desmodue raffreddato ad aria, telaio a traliccio, manubrio largo, baricentro basso e peso contenuto. Il tutto per garantire una dinamica di guida divertente sia in città e sia nelle gite fuori porta.

Nelle concessionarie, le nuove moto arriveranno nel corso del mese di marzo 2023. I prezzi partono dai 10.690 euro della Icon (9.690 euro per il modello con motore depotenziato a 35 kW). Servono, invece, 12.390 euro per la Full Throttle e per la Nightshift.

NUOVO DESIGN

Ducati ha rivisto alcuni elementi del design della moto. Per esempio, Il DRL anteriore, riconoscibile grazie ai 4 settori circolari, si assottiglia e diventa più netto per avere un taglio più moderno ed elegante. La moto adotta, adesso, la tecnologia Full LED. Ritocchi anche alle forme del faro posteriore con tecnologia a LED. Il serbatoio, in acciaio, è stato ripensato ed è dotato di una cover intercambiabile

La nuova Ducati Scrambler può contare su di una nuova strumentazione con schermo TFT da 4,3 pollici. Nuovo è anche l'impianto di scarico che si caratterizza per disporre di forme ancora più essenziali. Ducati ha poi rivisto diversi elementi della moto, tra cui il nuovo telaio a traliccio, arrivando ad ottenere un risparmio di peso di 4 kg. Il peso a secco è di 170 kg (176 kg la Nightshift). La ciclistica è tutta nuova. Per esempio, Il forcellone è nuovo e ora è abbinato a un ammortizzatore riposizionato al centro della moto.

Miglioramenti nella guida arrivano anche da un angolo di sterzo leggermente aumentato che contribuisce alla facilità d’uso sia nelle manovre e sia nel traffico urbano. I cerchi dal nuovo design confermano le misure di 18 e 17 pollici rispettivamente all’anteriore e al posteriore.

Per quanto riguarda il motore, Ducati è intervenuta effettuando una serie di miglioramenti che hanno permesso anche di ridurre il peso di 2,5 kg. Nuova è anche la frizione a 8 dischi. L'unità Desmodue di 803 cc è in grado di erogare 73 CV (53,6 kW) con 65,2 Nm di coppia. Il cambio è un 6 marce con Ducati Quick Shift.

La nuova moto può contare sulla gestione Ride by Wire dell’acceleratore. Tale soluzione permette l’adozione del Ducati Traction Control e di avere due Riding Mode: Road e Wet. La dotazione di serie è completata dall’ABS Cornering.

I 3 MODELLI

Ducati racconta che sul modello Icon, il serbatoio è l’elemento che caratterizza la personalizzazione di questa versione. La porzione colorata, infatti, è una cover che può essere sostituita, così come lo possono essere i parafanghi, i tag sui cerchi e le piccole cover del proiettore anteriore. Lo Scrambler Icon è caratterizzato da un manubrio rivisto, più basso e vicino al pilota, che consente di avere un maggior controllo sulla moto. La sella è stata ridisegnata, con un andamento più rastremato e filante. Completano il design di questa nuova generazione di Icon i fianchetti sottosella neri con grafica Scrambler.

Invece, il nuovo Scrambler Full Throttle è la proposta più sportiva della gamma Scrambler 2023. Ducati evidenzia che le tabelle portanumero laterali riportano il numero 62, un riferimento al 1962 l’anno del debutto del primo Ducati Scrambler. Il carattere più sportiveggiante di questa versione è sottolineato dalla sella con uno specifico rivestimento, dalla livrea dedicata in Rosso GP19/Dark Stealth e dalla finitura nera dei paracalore dello scarico e delle cover laterali anteriori. Completano la dotazione un parafango anteriore più corto, un codino privo del parafango posteriore, i tag rossi sui cerchi in lega, il silenziatore Termignoni omologato, le frecce a LED Ducati Performance e il Quick Shift up/down di serie. Anche la posizione di guida, grazie ad un manubrio più basso e a sezione variabile rispetto a quello della Scrambler Icon, cambia e diventa più sportiva.

Infine, il modello Scrambler Nightshift è la proposta più elegante della nuova gamma 2023 di questa moto. Si caratterizza per la presenza di dettagli più classici come la sella, in stile Cafè Racer, impunturata e nella tonalità cuoio scuro, o l’alternanza di superfici lucide e opache. Inoltre, troviamo tabelle portanumero laterali, parafango anteriore minimale, l’assenza del parafango posteriore, le finiture nere per i particolari estetici in alluminio, e gli indicatori di direzione a LED compatti.

Spiccano, infine, un manubrio a sezione variabile dall’andamento piatto e specchietti bar-end, anch’essi in stile cafè racer.


72

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
T. P.

molto! :)

ste

per non parlare dei boomer nostalgici. non ci sono più le mezze stagioni

ste

eh mica come ai vecchi tempi

sailand

Alcune Ducati Scrambler 250 e 350 avevano già 2 strumenti pur essendo monocilindriche.
Vero che le moto più orientate al fuoristrada non da competizione avevano solo uno strumento perché obbligatorio per legge ma moto per usi ibridi non necessitavano della spartanità imposta dall’uso duro (quel che non c’è non si rompe) e esteticamente i 2 strumenti erano molto più belli.
Addirittura alcune case montavano un doppio strumento finto solo per alloggiare la chiave del contatto elettrico e qualche spia.
Oggi che montano motori bicilindrici il contagiri è opportuno, oltretutto di spartano hanno ben poco ormai.

italba

Che noia i trollini incapaci...

ste

Non sto trollando, siete sul serio noiosi

italba

Assolutamente no, c'erano tantissime cose che sono state (giustamente) dimenticate, quelle che vengono ricordate ancora oggi invece si vede che avevano qualcosa di buono.
Senti, anche come trollino dilettante sei parecchio scarso, torna a studiare e ripresentati quando sarai più preparato

ste

certo certo, eh si stava meglio ai tempi miei!!1!1

italba

Appunto, pessimo gusto e scarsa intelligenza

italba

Ci stava, sulle monocilindriche classiche si è sempre usato il singolo strumento. La filosofia della scrambler era di una moto più semplice possibile adatta anche allo sterrato, non ha senso cercare di arrivare al massimo dei giri

italba

La scrambler non è mai stata quel tipo di moto

Giorgio

Mi sto già toccando (per le ruzzolate)

ste

confermo, siete incredibilmente noiosi

ACTARUS
Giorgio
ACTARUS

Non esistono più le moto di una volta... https://uploads.disquscdn.c...

Certo, ma è tutto un'altro tipo di moto destinata ad un utilizzo totalmente diverso...

I bar end sembra che li montano solo con il manubrio dritto, allora ci sta!

Comunque concordo, troppa roba, la base c'é ma è troppo agghindata...

Ken

A parte che quello è il prezzo sbagliato. Ducati i prezzi li annuncia tanto è come apple. Sai che costano ma valgono. Sul sito ufficiale Ducati la scrambler base costa 10700€

tulipanonero1990

Non solo, ha fatto benissimo anche a Lamborghini.

daniele

https://uploads.disquscdn.c...

Ken

Ovviamente i due marchi non sono paragonabili, allo stesso tempo pure i prezzi. Dicevo solo che caballero non è una cinesata completa dato che il motore che monta (il cp2 yamaha) è un signor motore

Aristarco

La caballero 700 è appena stata presentata, quindi magari aspettiamo una prova, resta comunque la differenza tra un marchio premium e uno che non lo è

sailand

C’è una cosa che ho sempre mal digerito pure sulla scrambler originale: il singolo strumento sopra il faro.
Per il resto mi piaceva tantissimo e mi piace ancora anche se sempre più la stanno caricaturizzando con cose tipo la X sul faro e la tripla x sulla sella (ma che è un film porno?).
Pure gli specchietti esterni alle manopole su un già sgraziato manubrio dritto stonano terribilmente.

italba

Molto divertente! Le Scrambler attuali, così come la fiat 500 o la Volskwagen Beetle sono proprio per nostalgici, ma per nostalgici di pessimo gusto che non sanno fare altro che scimmiottare malamente l'originale, perdendone però il senso e l'anima

Ken

i prezzi non li sbottona nessuno a parte pochi. si attendono le varie ufficialità delle grandi case famose e le mosse delle cinesi. nemmeno honda parla di prezzi per stare a vedere come si muovono gli altri.per ora si sa il prezzo della hornet che con i suoi 7999 ha distrutto il mercato delle medie. mtp7 perderà un sacco di vendite. insomma è tutto da vedere. ducati scrambler poi si viaggia dai 10.700 per la icon fino ai 12700 per i modelli più belli (senza accessori). per marzo si avranno sia tutte le moto che i prezzi

Ken

vedo che hai capito ;)

Paolo C.

Per quella cifra ti prendi una Street Triple che di carne al fuoco ne ha molta di più

daniele

Non ancora in vendita, e si parla di 10 mila euro, più della ducati

Ken

la full throttle è la mia preferita, ma per quasi 13k sinceramente prendo altro e pure molto meglio.

Ken

la caballero 700 è una signora moto.ducati ovviamente è il top sia come ciclistica che elettronica però si fa pagare (soldi ben spesi ad averceli ovviamente)

Ken

forse ti confondi con la caballero 500. la nuova caballero 700 ha il motore cp2 della yamaha con 75cv. rapporto costo prestazioni è sempre stata una gran moto! ovvio ducati devi rimane ducati ma preparati a sborsare molti più soldi

daniele

Esteticamente azzeccata, ma troppo poco potente, monocilindrica e cinese

daniele

Nightshift carina

Aristarco

Eh ma sono due tipologie di moto completamente differenti, in primis per la motorizzazione e poi per la tipologia che qui è premium

ste

che noia i nostalgici

an-cic

premesso che non sono intenditore di moto... dovessi stare sul genere guarderei sicuramente ad una fantic caballero

Io invece riesco a leggere nel pensiero, hai chiesto scusa ma non lo volevi fare... :D

Giorgio

:( scusa

MatitaNera

Con sta roba mi sentirei troppo figo!

Ok, non l'ho scritto ma lo pensavo... accidenti ma non riuscite proprio a leggere nel pensiero? :D

Accapi

3 versioni e poi ne sono elencate 4

Nerchia

696+ comprato nel 2012 nuovo da Pogliani a 7700 su strada.

Aristarco

Alcune, la.mia ha 23 anni ed è ancora integra

Giorgio

"ormai è quasi più una nak3d sportiva"

Dove vedi una Cafe Racer?

Ho detto che "esteticamente" ricorda più una nak3d...

Perchè no?

Basta aggiornarle, vedi Royal Enfield, Kawasaki con la W800, Triumph, Norton, Guzzi, ecc...

DiRavello

purtroppo sono tempi che non tornano.

DiRavello

mi piace molto la versione rossa con tabelle portanumero. se è svelta come la attuale versione Motard sarà una grande moto.

Auto

Citroen C5 Aircross Plug-in Hybrid alla prova del pendolare: consumi e comfort

Auto

Cupra Born eBoost 231 CV: è lei l'elettrica più bella del reame VAG? Prova e video

Auto

Mild Hybrid, Full Hybrid e Plug-in Hybrid: le differenze spiegate bene!

Auto

Polestar 2: prova su strada, l'elettrica che copia Tesla (e non è un male) | Video