Tutti i prezzi sono validi al momento della pubblicazione. Se fai click o acquisti qualcosa, potremmo ricevere un compenso.

Donald Trump, possibili nuovi dazi per le auto elettriche europee e cinesi

12 Febbraio 2024 191

Negli Stati Uniti sta andando avanti la campagna elettorale in vista delle prossime presidenziali. Secondo quanto riporta Bloomberg, Donald Trump avrebbe promesso nuovi dazi per le auto prodotte fuori dai confini americani. In particolare, pare che il tyconn abbia parlato con i suoi consulenti del blocco dell'importazione negli Stati Uniti delle auto elettriche prodotte in Cina o assemblate in altri Paesi, come in Europa o in Messico utilizzando componenti di origine cinese.

Si tratterebbe di una misura che avrebbe pesanti ripercussioni sulle case automobilistiche e sui fornitori europei, che dipendono fortemente dal mercato statunitense. In realtà, Trump non è nuovo a minacce simili. Durante il periodo in cui è stato Presidente, aveva già alzato dazi e barriere doganali.


Questa nuova presa di posizione rientra, però, all'interno di un contesto più grande che vedrebbe Trump, in caso di vittoria, rivedere completamente i rapporti internazionali del Paese. La sua rielezione, potrebbe quindi innescare una brusca flessione nelle relazioni commerciali transatlantiche che andrebbe a penalizzare anche l'industria del Vecchio Continente. Gli Stati Uniti probabilmente andranno a perseguire una politica commerciale unilaterale contro la Cina, aspettandosi che l’UE si allinei.

A gennaio, Christine Lagarde, presidente della Banca centrale europea, aveva avvertito che l’Europa dovrebbe prepararsi a possibili minacce alla sua economia se Trump tornasse alla Casa Bianca. Inoltre, il ritorno di Trump alla Casa Bianca potrebbe portare ad un cambio di attenzione sulla mobilità elettrica e sulla questione della protezione del clima nel Paese.


191

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Giorgionne

Gli USA sono liberi di proteggere il loro mercato, e fanno bene, così come lo siamo noi e dovremmo farlo noi.

Ivan Clemente Cabrera

tipo il pecorino e il reggiano? ma ti sei preso la briga di aprire la lista dei dazi usa imposti durante la legislazione trump?

Jotaro

HAN

Giorgionne

Ma hai letto bene?
Dazi su auto che montano componenti di origine cinese.

E' assurdo voler proteggere il proprio mercato dall'invasione di prodotti creati in modo anticoncorrenziale perchè senza le rigide regole che devono rispettare le aziende europee e statunitensi in termini anche banalmente di diritti dei lavoratori?

Viviamo in società che, giustamente, hanno una marea di leggi per proteggere i lavoratori, e non possiamo permettere che le nostre aziende che le rispettano vengano annientate da aziende cinesi dove il diritto dell'uomo è all'ultimo posto.

Aristarco

Ovviamente una cosa non esclude l'altra

Aristarco

Si esatto, purtroppo alcuni luoghi sono peggio di altri

Yanav Jiqoike

In più aggiungi che la pianura padana morfologicamente non permette il cambiamento d’aria

Yanav Jiqoike

Se la gente fuma, si droga mangia porcherie, non fa fatti attività fisica e stressata eccetera, non credo che scattino per il fumo dell’auto endo termica.

Aristarco

Ne dubito fortemente

Marco B.

molto meno loro di tutta la catena produttiva tedesca

Marco B.

si anche. non e' che una cosa esclude l'altra

Aristarco

Che sono la più grande fregatura del secolo....con cosa pensi che li producano?

Aristarco

Non è questione di puzza, ma di inquinamento atmosferico e conseguenti patologie....se non lo capisci se al pari dei negazionisti del cambiamento climatico

Aristarco

Guarda non fosse una roba tragica ci sarebbe da ridere....l'OMS è l'arpa non è d'accordo con te

Aristarco

Certo su chi monta componentistica cinese..
.quindi tutte le aziende automotive hitech americane...

Aristarco

Non ho la soluzione in tasca, ma non si possono proporre robe senza senso partendo da presupposti completamente errati, si rischiano di creare precedenti molto ma molto pericolosi

Giorgionne

Va guardato il semplice, ma a quanto pare controverso per il modo in cui è stato espresso, messaggio che vuole trasmettere:
N stati hanno siglato un accordo con requisiti ben precisi che hanno accettato di soddisfare.
Se smetti di pagare teoricamente ti metti a rischio esclusione dal trattato.
Non sta chiedendo agli stati poveri di pagare a scapito degli altri servizi essenziali del paese, come commenta qualcuno, il requisito è in percentuale (2%) del PIL.
E non sta minacciando nessuno perchè l'accordo era quello, sta dicendo quello che ha sempre detto anche quando era presidente: "Sveglia, non state rispettando gli accordi, noi, e non solo noi, si, si tratta di sicurezza nazionale e mondiale".

Alexxx

come pensi possa finire tutto ciò?
L'Ucraina senza la Ue e gli Usa non va da nessuna parte, anzi già da tempo era in ginocchio di fronte ai russi.
Pensi che gli Usa -UE andranno avanti per i prossimi 50 anni a mandare 50-60 miliardi di aiuti ogni volta?
Non penso proprio, gia Trump lo ha detto chiaramente de dovesse essere rieletto, se non si sapranno difendere noi ci saremo fino a un certo punto.
La guerra perpetua non potrà esistere e allora , come ti dicevo prima, bisogna che si trovi un accordo tra ambo le parti.
Zona neutra .... soluzione migliore

Alexxx

"Peccato che non sia come dici tu, la storia è un'altra"

Cosa vuoi che ti dica? i libri di storia parlano chiaro soprattutto con il trattato di amicizia russo-ucraino, se vuoi fare la parte dell "anarchico" storico non so che dirti.
Però permettimi di dire che ormai nell'era dei social, le persone non sanno, non si informano e non hanno voglia (un minimo) di studiare per cercare di capire le situazioni.
E' tutto un giudicare senza sapere ma solo per aver letto quei 2-3 articoletti dal giornale , qualche manciata di video su facebook e instagram in questi due anni si pensa poi di sapere tutto.

Aristarco

Peccato che non sia come dici tu, la storia è un'altra, è un aggressione militare partita nel 2014 che la Russia cerca di legalizzare tirando fuori roba che non ci azzecca nulla.per giustificarla, ma soprattutto la situazione delle due coree è tutta un'altra storia, qui c'è un invasore ed un invaso...non un paese in guerra civile che si è diviso

Alexxx

Mi vuoi far passare come quello che giustifica atrocità e invasioni altrui quando poi quello che ho scritto è semplicemente storia che a nessuno interessa purtroppo.
Nessuno ha detto che la Russia ha fatto bene ma penso sia normale che se uno dei due viene meno alle parti prestabilite ci sarà un casino
Come se, facciamo un esempio, l Italia ha dato in concessione ai militari francesi la valle d'Aosta e tt a un tratto Roma si tira indietro e cerca di cacciarli via dopo tantissimi anni
Come pensi possano prenderla i francesi?
Ecco perché non è così facile definire la situazione attuale

Aristarco

Che non mi sembra sia stata accettata no? Questo vale il massacro di centinaia di migliaia di persone?

Alexxx

Vedi che non le sai le cose? L'Ucraina ha presentato domanda per avviare un piano d'azione per l'adesione alla NATO (MAP) nel lontano 2008..... Chissà come mai ehhh?

Aristarco

Scusa, ma dove avrebbe infranto i patti l'Ucraina? E anche se fosse. Questo giustifica un'invasione?

Aristarco

Ma chissà perché eh....sarà perché sapevano già come sarebbe andata a finire?

Alexxx

Strano visto che Kiev voleva in fretta e furia entrare prima nella UE e poi pure nella Nato ...poi non ne parlo più perché sapeva che fino a che ci sono i russi sul suo territorio sarà molto difficile che entri

Alexxx

Non sono scemenze, è semplicemente storia
I trattati che fecero negli anni 90 parlarono chiaro (trattato di amicizia russo-ucraino per l esattezza)
Il non ingresso nella Nato e la neutralita di Kiev .. punto!
Ma perché non dici semplicemente che non sai le cose?
Non è mica un delitto

Aristarco

Perché è entrata? Non mi risulta...

Aristarco

No, la storia è più semplice di quanto si possa credere, la Russia ha occupato illegalmente parte del donbass e la Crimea nel 2014 e per anni ha fatto pressioni per potersi far riconoscere i territori, poi dopo il covid ha tentato il colpo di mano, che è fallito, ora gli obiettivi sono cambiati, semplicemente perché il bersaglio grosso è stato mancato, qui contano solo gli interessi economici e politici, non certo il volere degli ucraini

Alexxx
Alexxx

La storia è più complessa di quello che si pensa
Nel 2017 l ucraina non volle più rinnovare l intesa (ogni 10 anni) con la Russia e da lì cominciarono a nascere i primi problemi
In quell' accordo si misero pure d'accordo che Kiev non poteva entrare nella Nato rimanendo neutrale.

Aristarco

In realtà ne arrivo una prima versione solo per loro in California

Alexxx

Non era già sua, nel 2014 non ufficialmente entrarono in Crimea con truppe senza insegna (omini verdi) per cercare di instaurare un loro governo riuscendoci in larga parte.
La Crimea parla per 3/4 russo e moltissimi sono russi
Ricordiamo che la Crimea affonda la sua storia fin dalla 2 guerra mondiale dove alla fine della guerra divenne protettorato sovietico fino al 1991
Dopo quella data ucraina e Russia si ACCORDARONO dopo 6 anni di trattati in cui la penisola crimeiana divenne una base logistica russa ma sempre sotto la bandiera ucraina.

greyhound

La crumea l aveva gia invase nel 2014.

Comunque putin ha dichiarato che il concetto di identitá ucraina non esiste e che l ucraina é parte della russia, quindi anche tutto il discorso della menata NATO é una favola che vi raccontate giusto voi

Mastro

No, ma è per farti capire, che ci sono tante cose che fanno male, ma tra quelle che hai citato lo scarico delle macchine è quella più pericolosa e che non posso scegliere, posso non mangiare un hamburger , posso non drogarmi, ma i fumi tossici della tua macchina non posso non respirarli.

Yanav Jiqoike

No è proprio il fatto di avere dei politicanti religiosi sul clima, che ci sta rovinando…

Yanav Jiqoike

Meno male…

Yanav Jiqoike

Quindi il posto in cui vivi è grande quanto un garage, ammazza che vita di Me… Che fai XD

Yanav Jiqoike

Ma là gli piacciono i macchinoni grossi a benzina e diesel, che se ne fanno di una 500 elettrica…

Robbie

Ovviamente sono solo dichiarazioni che vanno a solleticare gli umori della destra statunitense. Al momento l'Europa sta accusando la strategia della tensione più delle altre superpotenze. Quanto credi che ci mettano le campagne di lobbying Cinesi e Russe a convincere le nazioni già reticenti a scegliere di sopravvivere se gli USA continueranno a giocare da soli aspettandosi appoggio incondizionato?

Aristarco

Certo, poi la Cina ed il sud est asiatico fallisce in massa...

Nello_Roscini

la"Nuclear football" in mano a questo primate poco evolto..
non che l'anziano petomane poco lucido , sia molto più rassicurante

il mondo sta entrando nell'era Idiocracy (film)

Aristarco

Se non sbaglio quella nuova sarà importata a breve, quindi fino ad ora no

Marco Revello

Mi sembra un'ottima idea: un paese che campa grazie alle esportazioni vieta le esportazioni. Poi il surplus di produzione dove lo vende? In Iran? Se avessi un minimo di quella conoscenza che millanti, sapresti che il mercato interno non è in grado di assorbire (e pagare aggiungo) la produzione cinese.

nitrusOxygen

inversione di 180 gradi?

nitrusOxygen

Sarebbe bello se ci sbattesse fuori.

Signor Rossi

È facile, anzi facilissimo... la Cina blocca la fornitura di materiali, prodotti e risorse finanziarie agli USA e convince hmm mi scuso per la scelta errata delle parole, ORDINA ai propri partner di bloccare le forniture agli USA ... e poi tocca giusto attendere che scoppi il caos.

Robbie

Mangna tranquillo Trump, tira ancora la corda e l'Europa ci mette poco a riallacciare i rapporti commerciali con gli amici russi

Mastro

facciamo una cosa, io mi chiudo in garage con una canna, una birra è un hamburger, tu invece con il motore della tua macchina accesa, poi la mattina vediamo chi ha passato la notte

Gigiobis

no, non se ne rendono conto.
Vengono cresciuti in una bolla per cui loro sono loro e gli altri non sono un piffero, gli altri ondeggiano tutti tra il secondo ed il terzo mondo.

Meno male che costa poco viaggiare, almeno molti riescono a dare un occhiata a come funziona il resto del mondo.

MG4: prova su strada, consumi reali e quale versione scegliere | Video

Volkswagen Passat, nuova con ibrido Plug-in da 100 km, ma anche diesel | Video

Volkswagen ID.3 (2023): prova su strada del restyling con software 3.5 | Video

Viaggio nella fabbrica di Brugola (OEB), le viti italiane fondamentali per il mondo auto