Tesla denuncia Trump per i dazi: vuole i rimborsi con gli interessi

24 Settembre 2020 210

Musk porta in tribunale Trump - o meglio: Tesla denuncia il governo USA per i dazi imposti recentemente su chip e altri prodotti tecnologici provenienti dalla Cina. L'obiettivo ultimo di questo tipo di azione legale - che negli ultimi mesi è diventata estremamente comune, intrapresa da centinaia di aziende americane - è far dichiarare i dazi illegali e ottenere un rimborso, naturalmente con interessi, del denaro speso in più per procurarsi componenti critici.

Nel caso specifico di Tesla, l'azione gravita intorno a un chip custom fondamentale per la parte hardware di Autopilot 3.0, il sistema di guida autonoma proprietario dei veicoli di Elon Musk. Tesla aveva richiesto un'esenzione dai dazi l'anno scorso, ma la richiesta era stata negata. Il chip è fondamentale per abilitare la modalità FSD, ovvero "Full Self Driving" o guida autonoma completa; l'hardware si trova in tutte le centraline delle Model S, 3 e X in produzione, ma il cliente deve pagare 7.000 dollari (7.500 euro da noi) per sbloccare la funzionalità via software.

La centralina viene assemblata in Cina da Quanta Computer, e dal 2018 è soggetta a un dazio di importazione pari al 25%. Trump ha detto che queste misure sono state introdotte per rilanciare il settore manifatturiero americano, ma Tesla precisa nella propria denuncia che non è stata in grado di trovare nessun fornitore americano con le capacità tecniche adeguate per costruire il dispositivo - specialmente nelle quantità e con le tempistiche richieste.

Tesla ha anche detto che le è stata negata l'esenzione ai dazi per la MCU (Media Control Unit) delle Model 3 - si tratta della centralina che gestisce i comandi multimediali, è responsabile della connettività di bordo, gestisce l'impianto audio, la ricarica USB e la videocamera per la retromarcia.

VIDEO

Il miglior Galaxy del 2020? Samsung Galaxy S20 Plus, in offerta oggi da Emarevolution a 625 euro oppure da Media World a 739 euro.

210

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
billkilluscoTrmp2020

..e la videocamera per la retromarcia. Che non è a 360°!! Su una macchina cosi questa centralina non gestisce un retrocamera a 360°!! Mah e poi mah!!

Vae Victis

Tra i du litiganti (Cina e USA) il terzo gode.
Se fossimo ben governati potremmo essere noi il terzo.

Dark!tetto

Concordo dui nostri prodotti, ma lo scopo americano non è la nostra indipendenza

Mario Rossi

cogito ergo sum

sgarbateLLo

Quella è una distorsione cognitiva

Mario Rossi

intendi quel papa che ha interessi nelle fabbriche di armi??

Vae Victis

Vedrai se il prossimo non le butta.
Obama ne ha buttate parecchie di bombe, dopo aver ricevuto il Nobel per la pace...
Addirittura dopo la Libia voleva assolutamente bombardare anche la Siria. Ricordo che il Papa usò parole durissime contro quel piano di guerra.

Mario Rossi

non e' che perche' non buttano bombe che allora diventano santi: stanno solo coprendo gli stessi interessi, ma in maniera diversa:non buttano bombe solamente perche' non possono farlo...

Vae Victis

Non è vero, all'Italia gli fa benissimo questa cosa perché noi siamo un paese terzo e neutrale. Potremmo produrre noi tutte le infrastrutture di rete, offrendo la garanzia che non siamo degli spioni, perché non ci importa nulla di spiare gli altri. Quindi i nostri sarebbero davvero i prodotti migliori, senza secondi scopi.

Vae Victis

E a me che mi frega di tik tok. I cinesi non sono certo innocenti e puri.
Quel che è certo l'Italia è stata calpestata in modo arrogante da Clinton, Bush e Obama, che hanno bombardato tutti i paesi che abbiamo intorno.
Trump invece si è comportato da persona onesta e ha messo da parte tutti i signori della guerra.

Mario Rossi

anche se sei a sinistra della destra

sgarbateLLo

Se sei di estrema destra tutto è di sinistra

Mario Rossi

rimangono sempre di sinistra

sgarbateLLo

Monti <> Craxi <> sinistra

Mauro B

C'entra eccome con l'estrazione. Ad un certo punto le risorse del sottosuolo finiscono e devi andare a prenderle da qualche parte. Non può esistere economia indipendente. È come se in Italia volessimo essere indipendenti con il nucleare senza avere materiale fissile da utilizzare.

Everything in its right place.

Io ho detto che "intanto" vanno a carbone. Quindi puliti non sono. Poi possono fare tutti i piani che vogliono, ma stanno pianificando di aumentare il carbone che bruceranno invece di ridurlo. Le centrali puoi renderle green quanto ti pare ma i gas serra che emetti sono quelli. La C02 o la sottrai (con efficienze discutibili e non nei piani dei cinesi) o la emetti così com'è. Le politiche aggressive sulla riduzione dei gas serra emessi per la produzione di energia elettrica sono altre. (Quelle europee ad esempio)

Signor Rossi
flagor

il sistema a cui mi riferisco non centra nulla col settore estrattivo

https://it.wikipedia.org/wiki/Metallurgische_Forschungsgesellschaft

La Metallurgische Forschungsgesellschaft m.b.H ("Società per la ricerca in campo metallurgico", ME.FO.) è il nome di una società fittizia del Terzo Reich, inesistente nella realtà, che fu ideata dal regime della Germania nazista
per finanziare, al contempo, la ripresa economica tedesca e il riarmo
della nazione, aggirando di fatto, con un artificio contabile, i limiti e
le imposizioni che il Trattato di Versailles del 1919 aveva inflitto alla nazione tedesca uscita sconfitta dalla prima guerra mondiale. Questo sistema di finanziamento si basava su uno schema ideato nel 1934 dal ministro del Tesoro nazista Hjalmar Schacht, nel quale era prevista l'emissione di speciali obbligazioni a nome della summenzionata società fantasma, i cosiddetti "Mefo-Wechsel": grazie all'emissione di tali cambiali, a guisa di titoli di stato,
il Tesoro poteva rastrellare liquidità da impiegare per favorire la
ripresa e lo sviluppo economico della Germania oltre che un la
produzione di armamenti per soddisfare i suoi piani di riarmo[1]. "MEFO" era dunque l'acronimo riferito a una scatola vuota, a nome della quale si emisero siffatte obbligazioni senza gravare sul bilancio pubblico e senza creare inflazione, in quanto tali cambiali erano "spendibili" esattamente come il denaro ma solo entro i confini nazionali.[2] John Maynard Keynes, riprendendo un'osservazione fatta da Hubert Douglas Henderson,
così si era espresso nel 1941 riguardo al sistema ideato da Schacht:
«il fatto, che tale metodo sia stato usato a servizio del male, non deve
impedirci di vedere il vantaggio tecnico che offrirebbe al servizio di
una buona causa».[3]

e ancora

Le misure adottate furono[6]:

l'inconvertibilità della moneta nazionale sui mercati valutari, che stroncò la speculazione finanziaria;

la statalizzazione della banca nazionale, che eliminò il pericolo di
stampa di cartamoneta da parte di enti pubblici locali e di privati;

l'abolizione del diritto di sciopero, compensato con l'impossibilità
di licenziamento dei lavoratori da parte del datore di lavoro;

la produzione autarchica di beni di consumo a favore esclusivamente del mercato interno con l'impossibilità di delocalizzare la produzione di beni e di servizi all'estero;

l'incentivazione al baratto dei beni e dei servizi, sistema diretto che non crea inflazione all'interno e che sopperisce ai bisogni di
materie prime provenienti dall'estero una volta che la moneta nazionale venne resa inconvertibile;

la minaccia rivolta agli industriali di nazionalizzazione "a costo zero" delle industrie nel caso non si fossero attenuti al programma
economico dettato dal regime;

l'obbligatorietà per tutti i giovani in età scolare di due mesi estivi (luglio - settembre) di lavoro non retribuito al termine dell'anno scolastico;

la creazione appunto dei titoli di stato "MEFO".

noti qualcosa di strano? sono tutte cose che strangolano le economie dei paesi oggi , in balia di capitalisti selvaggi ed egoisti.

un paese che azzera la disoccupazione ,impedisce di delocalizzare, produce internamente tutto cio che serve diventa automaticamente un paese inattaccabile dalla finanza. hitler l'ha dimostrato e gli hanno fatto la guerra esattamente per questo motivo.

Dark!tetto

È una conseguenza, purtroppo non è certo possibile una transizione in breve tempo e, come i dati finanziari ci dimostrano, le produzioni cinesi sono aumentate nel primo semestre del 2020. Certo sarebbe stato meglio colmare il gap con rinnovabili, ma non è certo una cosa fattibile e direi che la situazione 2020 è alquanto singolare. Poi non ho mica detto che lo sono già, considera che gli investimenti cinesi per il rinnovabile nel 2019 erano meno di 90 miliardi, nel 2020 sono 300 miliardi. La cina brucia tantissimo carbone, ma se metti in relazione le produzioni con il consumo rispetto ad altri paesi il rapporto rimane equo.

Everything in its right place.

Bello il secondo articolo del 2018.
Peccato che il mio "nel frattempo va a carbone" era un po' più attuale... https://uploads.disquscdn.c...

Dark!tetto

Come no, è da un bel pezzo che i Cinesi affrontano sfide che portano puntualmente a termine. Quando dico pensano significa che hanno iniziato la strada per raggiungere un obiettivo, e finora si stanno dimostrando molto ligi.

https://uploads.disquscdn.c... https://uploads.disquscdn.c...

Mauro B

Il sistema si basa sull'essere indipendenti nel settore estrattivo. Ma cosa succede una volta esaurito il carbone o qualsiasi altra materia prima? Cosa succede (ed è ampiamente accaduto) se l'aria diventa irrespirabile a causa delle emissioni? Storicamente nessuna nazione è rimasta indipendente, sia sul piano politico che economico.

flagor

Saranno tempi andati ma se ogni paese prendesse esempio da ciò che fece la germania con i Metallurgische Forschungsgesellschaf ogni paese potrebbe diventare indipendente e forte non dovendo chiedere permesso a nessuno per finanziare la ripresa economica. Il discorso di essere tutti interconnessi e interdipendenti ,quindi di fatto schiavi del sistema finanziario attuale ,non avrebbe più seguito .

Everything in its right place.

Inizia a pensare però. Nel frattempo va a carbone.

MacCarron

Voto 10 per la comprensione linguistica.

Mario Rossi

beh, mi sembra implicito che un'economia debba prima reggersi sul mercato interno e poi sull'export. E huawei ad esempio, non e' fallita proprio per quello.

Per quanto riguarda il numero dei cinesi... scusami ma stamattina mi so no alzato presto ed ho sbagliato a contarli! :D :D :FD

Mauro B

Periodi storici a cavallo tra due guerre non fanno testo. Oltretutto parli di epoche segnate da totale non curanza per questioni etiche, ambientali e diritti umani.

Giulk since 71'

Argomento difficile, ci sono studi di economisti che dicono per esempio che la Cina potrebbe implodere su se stessa proprio perchè se gli viene a mancare l'export la loro economia diventa insostenibile, ci sono invece economisti che dicono che visto l'alto numero degli abitanti che ha il paese gli basta l'economia interna.

Io non so dare una risposta a questo, ma credo che il blocco e dazi imposti dagli stati uniti, danneggi più loro che gli stati uniti stessi,ì.

Comunque in Cina sono circa 1.4 miliardi non 3.5 :) anche se la questione non cambia, sono sempre moltissimi

flagor

Ci sono stati esempi migliori .La Germania nazista si trasformò da paese distrutto dalla prima guerra mondiale a potenza tra i primi al mondo tra la prima e la seconda , 0 disoccupazione e tutto da sola, finanziariamente e lavorativamente.
Si staccò dal giogo della finanza del debito e il paese rinacque, poi però questo trucco contabile non doveva diffondersi quindi Hitler doveva essere rimosso.

Mario Rossi

sono d'accordo in tutto con te, quello che pero' trump non ha capito e' che il declino della potenza commerciale degli usa e' implicita e sta scritta nei numeri: in USA ci sono circa 400 mil di abitanti, in Cina 3,5 miliardi. Quando tutto la cina sara' arrivata ad industrializzarsi su tutto il territorio, Diventera' la prima superpotenza e gli USA dovranno stare muti. Avranno ben poco da fare minacce come oggi...

Giulk since 71'

Eh magari la fai troppo semplice, negli ultimi 30 anni c'e stata una deindustrializzazione di buona parte dell'industria manufatturiera e non solo, con delocalizzazioni enormi in Cina per abbassare i costi del prodotto finale, ma chiaramente questo non vale solo per la Cina, noi per esempio abbiamo delocalizzato in Europa dell'est o in Turchia per dire.

Questo a seguito della Globalizzazione, poi qualcuno si è accorto che delocalizzi la manufatturiera devi puntare ad altro nel tuo paese, devi crescere e magari formare persone da inserire in lavoro pià "skillati"

Il punto è che è stato un cambiamento troppo veloce, prendi Detroit la patria dell'auto dove praticamente si sono persi una marea di posti di lavoro per la chiusura di fabbriche e catene di montaggio, tutta gente che sa fare solo quello, che si è trovata in mezzo una strada.

Per quanto riguarda il discorso guerre commerciali e spionaggio, va ricordato che gli stati uniti sono da sempre abituati ad essere la super potenza per antonomasia, chiaro che non vedono di buon occhio qualunque paese possa ledere alla loro leadership, non è che sia giusto o sbagliato e semplicemente cosi che funziona il mondo

Mario Rossi

itanto il lavoro in cina lo hanno portato loro. in secondo luogo bastava vietare alle industrie nazionale di produrre all'estero, senza tante guerre commerciali e accuse di spionaggio inutili.

Mario Rossi

guarda caso sono scelte fatte dalla sinistra... ottimi esempi!

Mario Rossi

intendevo gli affari suoi personali. La storia con ghuaweei e' una questione personale, non e' vero che c'e' spionaggio.lo stesso vle per tik tok.

IGN_mentale

L'economia si, Tesla no...

Dark!tetto

E chi ha detto di no, io non capisco quanto è difficile da capire la differenza tra:
"Io mantengo il controllo dei mercati perchè offro le proposte migliori" e
"Io mantengo il controllo dei mercati perchè riesco a sabotare chi minaccia la mia supremazia"
Questa cosa fa male a tutti noi e da entrambi i lati ed è ora di smetterla con questa str0nzata qualunquista di vedere quello che fa la Cina e giustificare di conseguenza chi fa uguale. Se la Cina fa male ad imporre certi dazi, gli USA (o chiunque altro) fanno altrettanto male. Se poi vogliamo cercare il pelo nell'uovo c'è da dire che i cinesi cercano di abbattare i muri con degli accordi dedicati (mai sentito parlare ultimamente di "nuova via della seta"?) I nostri alleati ameiCani invece aumentano i dazi sul parmigiano. Sono nel torto entrambi, il comportamento di uno non giustifica l'altro.

PS: Il discorso principale è che se non puoi offrire un servizio, invece di boicottare chi può, investi in modo da potergli fare concorrenza. Difficile capirlo solo per chi è abituato al metodo mafioso che tanto ci è piaciuto in italia.

Giulk since 71'

Io di sinistra? ah ah ah io sono la persona più lontano dalla sinistra che esista al mondo, se intendiamo quella che sta al governo in Italia almeno, comunque Trump e nazionalista, sta adottando semplicemente politiche di protezionismo nazionale, i dazi rientrano in queste politiche, lui punta o vorrebbe puntare da una parte a ridurre il potere cinese e dall'altra a re internalizzare alcune attività di lavoro che sono ora in mano ai cinesi

Giulk since 71'

ah ah ah qui non posso darti torto xD

Mauro B

Un paese indipendente è un paese povero. L'economia occidentale è basata sul fatto di trovare sempre nuove strade. Nella storia ci sono stati tanti paesi indipendenti e sono falliti tutti. L'unico rimasto è la Corea del Nord, sappiamo tutti in che condizioni vivono.

IGN_mentale

Elonio Muschio!

sgarbateLLo

Di sinistra come Monti? Idee un po’ diverse tipo uscire dall’euro e fare debito come negli anni 80’? Mah

Vae Victis

Appunto perché si fa gli affari suoi è il miglior presidente americano che sia mai esistito. Tutti gli altri tendevano a farsi gli affari altrui: Iraq, Serbia, Libia...

Vae Victis

Quindi Tesla ammette di non avere capacità tecniche adeguate.

Vae Victis

Ma perché non 15 ore al giorno.
Mi sembra ingiusto impedire a Musk di fare la sua bella vita per salvaguardare dei miseri operai messicani.

Massimo

Si vede che fai solo l'operaio e sei soltanto un sempliciotto

Vae Victis

In Cina i dazi del 40% li fanno pagare anche su prodotti che in Cina non si producono: petrolio, marmo di carrara... qualunque cosa.

Quindi non importa a nessuno se il povero Musk non riesce a fare a meno dei componenti cinesi. Una dazio è un dazio, e bisogna pagarlo, esattamente come io pago l'IMU, le accise e mille altre tasse.

Claudio Biesuz

Ovvio sia così, da sempre è così!

Se ti "aiutano" a prendere voti, se ti fanno arrivare lì, al comando, quando sarà dovrai ricambiare il favore, così la mafia è entrata (e ormai è ben insinuata) nella politica di tutto il mondo!

Ignoto

non può....anche arnold swarzenegger voleva...ma non può

NEXUS

ahahahha poveri lirudi taslari guida lavatrici

Dark!tetto

Eh, non fosse che aldilà di ciò che molti credono i Cinesi hanno tecnologie e Know How a loro volta che certo non cedono aggratis, e ora come ora nemmeno a pagamento agli USA

Auto

Citroen Ami è piccolissima, elettrica e si guida a 14 anni: la nostra prova | Video

Auto

Vado a fare il pieno di idrogeno in Svizzera e (forse) torno | Live con Hyundai Nexo

Elettriche

Recensione Xiaomi Mi Scooter Essential: piccolo, economico e meno stradale

HDBlog.it

Amazon sorprende: Telecamera drone, Fire TV, nuovi Echo, Ring Car e Eero 6