Mercato auto Europa 2021, marzo record: ma il confronto è con il lockdown del 2020

16 Aprile 2021 45

I dati del mercato auto Europa di marzo del 2021 fanno segnare un incredibile boom con un incremento dell'87,3% rispetto allo stesso periodo del 2020. Un dato che "scende" al 62,7% considerano anche i Paesi UE-Efta e il Regno Unito. Questi numeri all'apparenza incredibili devono, però, essere letti con attenzione. Rispetto a quanto fatto in Italia dove non si è voluto fare un parallelo con il marzo del 2020, mese in cui le persone erano in lockdown e quindi le attività erano praticamente ferme, a livello europeo ACEA (l'associazione europea dei costruttori) ha preferito continuare a fare il confronto con l'anno passato.

ATTENZIONE AI NUMERI

Anche se i numeri ufficiali sono da prendere con le pinze, si può comunque fare un parallelo con il mese di febbraio 2021 in cui erano state immatricolate 771.486 auto. A marzo 2021 sono state registrate 1.062.446 immatricolazioni a livello dell'Unione Europea. Un incremento che mostra come ci sia comunque una ripresa della domanda. Tendenza che andrà verificata nel corso dei prossimi mesi. Volendo guardare al marzo del 2019, c'è stato un calo del 21,6% (confronto sui numeri comprensivi di quelli dei Paesi UE-Efta e Regno Unito).

ACEA si è poi focalizzata sui maggiori mercati che hanno evidenziato a marzo crescite importanti: Italia con + 497,2%, Francia con +191,7%, Spagna con +128% e Germania con +35,9%. Numeri che vanno sempre letti con le dovute cautele visto che si riferiscono al confronto con il marzo del 2020. Anche il bilancio dei primi 3 mesi del 2021 va letto con attenzione. I numeri di marzo permettono di riportare in positivo il trimestre (+3,2% o +0,9% considerando i Paesi UE-Efta e il Regno Unito) dopo i primi due mesi del nuovo anno estremamente negativi. Facendo un confronto con i primi 3 mesi del 2019, si evidenzia un calo del 25,7% (Paesi UE-Efta e Regno Unito compresi).


A livello di Gruppi automobilistici, i dati sono tutti molto positivi nella maggior parte dei casi. Il Gruppo Stellantis, a livello dell'Unione Europea, fa segnare una crescita del 177,4%. Il Gruppo Volkswagen, invece, del 62,9%. Molto bene anche i Gruppi Renault, Hyundai, BMW e Toyota che mettono a segno fortissimi rialzi. Ovviamente, anche in questo caso i numeri di marzo 2021 sono raffrontati con quelli del marzo del 2020 e quindi devono essere letti con attenzione.

[Fonte dati: ACEA]


45

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Lucasthelegend

ti amo!

TT-MK1-180cv

Devi farti fare una certificazione CRS da una associazione poi provvederai a farlo sovrascrivere sul libretto tramite un agenzia ...una volta sovrascritto sul libretto pagherai il 50 %

TT-MK1-180cv

Si l esenzione dal bollo era cancellata da molto....ma ora c è questa

Dal 2019, come anche per il 2020 e 2021, le auto storiche con età compresa tra i 20 e i 29 anni in possesso del certificato di rilevanza storica (CRS) che sia riportato sulla carta di circolazione, hanno diritto al pagamento del 50%, a patto che il requisito sia acquisito il primo giorno di decorrenza del periodo tributario.

Gli autoveicoli e motoveicoli sempre ultraventennali, ma che non siano in possesso del CRS (esclusi quelli adibiti a uso professionale), ma che siano in possesso dell’attestazione di storicità ASI o FMI pagano la tassa automobilistica regionale nella misura ridotta del 10%.

Lucasthelegend

no magari, pensavo anche io..invece no:
Cancellata con legge statale l'esenzione dal bollo delle auto dai 20 ai 29 anni, è ora previsto in Piemonte per queste vetture il pagamento della tassa automobilistica in misura ridotta del 10%. Per le ultratrentennali, qualora circolanti nella rete stradale pubblica, è prevista una tassa annua fissa di 30 euro.
cioè..10%..ma che vadano a F***********

Ratchet

Ma c'è ancora gente che prende auto nuove?

HellDomz

Per me non sono tanto negativi come valori. Nell'ultimo anno sono in tanti ad aver visto ridotto il proprio reddito e se a questo aggiungiamo i tempi di immatricolazione che sono diventati biblici e che la produzione è rallentata a causa della mancanza di semiconduttori come numeri non siamo messi male

Fabrizio

Certo sono sempre state auto di nicchia, anche i produttori spesso ci andavano in perdita. Ora che tutti gli investimenti devono andare verso l'elettrico tutto il superfluo viene tagliato, esattamente com'è stato per la Focus RS, annullata a causa della Mach-e (confermato da un dirigente di Ford Performance).
Sul nuovo ormai c'è poca speranza, rimarranno solo le supersportive per gli sceicchi

Fabrizio

Probabile che in futuro aumenteranno ancora vista l'offerta attuale ormai quasi inesistente. Sarebbe da cercare con calma un esemplare tenuto bene e tenerlo a vita

TT-MK1-180cv

Perché del 10% ...se la iscrivi all ASI come interesse storico dovrebbero dimezzartelo del 50% e scrivertelo sul libretto

Lucasthelegend

il problema è che quelle macchine stanno prendendo valore.. anni fa il mio sogno era una lotus elise seconda serie(con 18/20k la prendevi..ora ce ne vanno quasi il doppio!)

Lucasthelegend

la vergogna è che in regioni come il piemonte, una macchina di 20 anni ha lo sconto del 10% del bollo...che presa per il ciuffolo

Massi91

Il problema è se non ti fanno circolare causa inquinamento o se ci lasci un rene visti i costi della benzina.

NEXUS

quindi è un record ridicolo infatti

TT-MK1-180cv

È quello che sto cercando di fare con la mia che ha ormai 22 anni

NEXUS

io sto comprando un auto usata di 15nni ma con pochissimi km, V8 americano e ne vado fiero, alla faccia del pezzenti stranosex che sognano e comprano aspirapolveri ahahaha

TT-MK1-180cv

Sarei proprio curioso anche di vedere quando queste Finto-eco-car elettriche incominceranno a dare problemi elettrici, quanto costeranno i ricambi...?

NaXter24R

Secondo me più che concorrenza è un problema di acquirenti. Non ce ne sono ed i pochi che possono permettersela vengono munti a quel punto. Costo dell'auto a parte ci devi mettere assicurazione e superbollo, questi due da soli fermano parecchia gente. Considera poi il target di questa auto che difficilmente ha uno stipendio necessario a mantenerla salvo casi particolari.

Fabrizio

Tengo d'occho anchio la RS da un po'...penso che tenga bene il valore perchè di fatto non ha concorrenza, non mi viene in mente una concorrente paragonabile (forse la Yaris GR che però non si può più ordinare). Sulle FWD è più fattibile con la Fiesta ST, col piede leggero sto sui 15/16 al litro di media e non paga superbollo.
Per il futuro pensavo ad una youngtimer dove magari si rinuncia a qualcosa a livello di tecnologia, interni e comfort per guadagnare in divertimento e sound, ancora meglio se auto storica in modo da risparmiare sui costi di gestione.
Ma alla fine auto come la prima Impreza anche con soo 218 cv regala delle belle emozioni per i weekend :) Chiaro non ci farei mai un viaggio serio

Adriano

che confronto inutile, il mercato auto ormai è davvero spianato, altro che dati confortanti. in piu si mette l'UE con normative sempre piu' limitanti sul fronte emissioni e i produttori che invece di opporsi sfornano solo auto elettriche costose, senza una reale giustificazione dei prezzi ed ecco che la situazione non può che peggiorare. ci hanno ridotti al punto tale che possedere un'auto è un lusso.

NaXter24R

Esatto una cosa del genere. Il problema è che hanno costi di mantenimento folli. 20 anni fa era fattibile, 10 anni fa parecchio impegnativo, oggi è al limite del senza senso. Non parlo tanto di consumi o manutenzione, ma tra bolli, ecotasse, assicurazioni è un calvario. Pensa ad auto normalissime tipo Golf GTI o Focus ST, son ormai proibitive per i più (stendiamo un velo pietoso su Ford che ci ha messo un 2.3 ed ha superato i 250cv rendendola praticamente una tassa su ruote). Un tempo uno con la passione poteva farcela, oggi è infattibile.
Io per pura curiosità ho guardato l'altro giorno cosa costano le Focus RS usate. Ho pensato "con la pandemia e la crisi, sicuramente un 2.3 tubo benzina 4x4 inizierà a svalutarsi". Costano più di quello che valevano nel 2019...

Fabrizio

Il top sarebbe fare a meno dell'auto in settimana e tenere una old/youngtimer per divertirsi nei weekend

sciamarch

Ora che sono finiti gli ecoincentivi, sarà interessante vedere cosa succede ad Aprile.

NaXter24R

Pensavo la stessa cosa. Ad oggi non c'è nessuna auto che mi dia qualcosa. Anche solo 10 anni fa sbavavo dietro ad alcuni modelli, ma oggi niente. E più si andrà avanti verso l'elettrico, meno mi verrà voglia di prendere qualcosa se non per la necessità di spostarsi.

Ago31

Sono diversi anni che statisticamente a marzo si vendono più auto rispetto a febbraio. È successo anche nel 2018 e nel 2019. Quindi questa è una non notizia. Se si vanno a vedere i dati di febbraio 2018, marzo 2018, febbraio 2019 e marzo 2019 e si confrontano con febbraio e marzo 2021 il risultato è impetuoso.

Luca Lindholm

La ringrazio moltissimo e mi scuso: credevo che l'UK fosse già conteggiato.

GinoK

283.964

Quindi:

- Marzo 2018: 1.792.880
- Marzo 2019: 1.722.448
- Marzo 2020: 567.253
- Marzo 2021: 1.346.410

Scoiattolazzo

si tornerà all endotermica con l euro 7... nessuno ne parla?

giovanni cordioli

Tanto tra lockdow, smart working, Ztl, multe, tasse, mancanza di parcheggi, e costi di possesso sempre più elevati, la macchina in poco tempo è passata dall'essere uno "status symbol" ad essere un simbolo di schiavitù..
Ormai se abiti in una grande città vivi molto meglio senza macchina, che con la macchina.
Di auto ne venderanno sempre di meno.

Scoiattolazzo

non è il bicchiere che hai in mano mi sa

Fabrizio

Al 2021 dovesti aggiungere i dati di UK per completezza (dato che rientravano nei valori EU nel 2018/19)

Luca Lindholm

E ciò che è successo al mercato italiano, anzi, è pure poco, visto che il mercato EU è crollato ben di più!

Filippo Vendrame

Il confronto con il 2020 è ovviamente forzato ma ACEA ha scelto questa linea. Comunque trovo più significativo l'aumento di immatricolazioni rispetto a febbraio 2021 che è il dato evidenziato, per dare un'idea migliore della progressione dell'anno. In ogni caso, visto che l'avete chiesto, ho aggiunto due confronti con il 2019. :-)

Luca Lindholm

DATI COMPLETI PER OGNI MARZO, DI ACEA:

- Marzo 2018: 1.792.880
- Marzo 2019: 1.722.448
- Marzo 2020: 567.253
- Marzo 2021: 1.062.446

luca bandini

probabilmente hanno preso un articolo di una qualche agenzia di stampa...altri siti del settore ben più blasonati hanno riportato la stessa identica cosa anche se priva di senso come hai fatto notare...

trodert

questo stupido confronto sembra un'ottima scusa per alzare i listini già gonfiati...

Scrofalo

Posa il bicchiere, forse comincerai ad intravedere la realtà.

Avvicinamento antisociale

Così è vincere facile!

Avvicinamento antisociale
Super Rich Vintage

Giusto il confronto con i dati dell'anno passato, bisogna essere positivi e vedere il bicchiere mezzo pieno, come quello che ho in mano.

Ago31

Peccato che rispetto a marzo 2019 (anno già orribile per quanto riguarda le immatricolazioni visto che si erano vendute complessivamente 194428 auto, il 9.6% in meno rispetto a marzo 2018), ci sia un calo del 12.7% (169684 veicoli). Quindi ripresa niente, il settore auto è spianato. Il confronto con un mese morto (come marzo 2020) non dovrebbe neanche esistere. Come ho trovato i dati io, potevate cercarli anche voi (ci ho messo 2 minuti) e completare l'articolo. Evidentemente non è quello che volevate far passare come messaggio, ma vabbè...

Ultimatefrisbee

preso da altro sito: "...dato che resta inferiore di oltre il 20% sui volumi di marzo 2019."

AnalyticalFilm

https://uploads.disquscdn.c...

Lukinho

Se si vuole fare un confronto, sarebbe meglio farlo con il 2019...

marco

ma ragazzi il paragone fa troppo ridere, nessuno dotato di cervello lo prenderebbe in considerazione :D
a marzo 2020 il mercato auto era letteralmente congelato.

Paul

Il confronto con il lockdown 2020 mi sembra Giovanni che fa a gara con i ragazzini in "3 uomini e una gamba".. Poi, per carità, il segnale di ripresa fa sempre piacere.. almeno a quelli che vendono auto.

Hyundai IONIQ 6: prova su strada. Ottimi consumi e tanto spazio | Video

Citroen C5 Aircross Plug-in Hybrid alla prova del pendolare: consumi e comfort

Polestar 2: prova su strada, l'elettrica che copia Tesla (e non è un male) | Video

Euro 7 ufficiale: lo stringente standard in vigore per le auto da luglio 2025