Novità Fiat: dal 2020 500 elettrica, Panda ibrida, SUV medio: rumor e conferme

19 Agosto 2019 27

Prosegue nel segno della continuità il rinnovamento di Fiat: il marchio automobilistico italiano continuerà a proporre una gamma ridotta di modelli, suddivisi in parte emozionale/premium (la famiglia Fiat 500) e in parte razionale (Fiat Panda e pochi altri modelli). La novità, rispetto alle indiscrezioni passate, sta nel fatto che tutti questi modelli saranno elettrificati, dunque 100% elettrici oppure ibridi plug-in oppure ancora mild-hybrid.

Il primo modello del tutto nuovo sarà Fiat 500 elettrica: annunciata ufficialmente a luglio, la versione BEV (battery electric vehicle) della popolare citycar italiana sarà prodotta a partire dal 2020 (a dicembre la pre-produzione) presso lo stabilimento torinese di Mirafiori. Sullo stesso pianale 100% rinnovato nascerà, a breve distanza, la nuova 500 Giardiniera, versione "wagon" in stile Mini Clubman" proposta sempre in versione elettrica. Seguirà una versione ristilizzata dell'attuale Fiat 500 con motori termici, aggiornata per accogliere nuova tecnologia e soprattutto i nuovi propulsori 1.0 FireFly, che dovrebbero essere proposti anche in versione mild-hybrid.


In realtà sarà tutta la gamma attuale ad essere elettrificata con questa soluzione a basso costo, in grado di limare qualche grammo di CO2 per sottostare alle rigide imposizioni dell'Unione Europea in materia di emissioni di climalteranti. Insieme a 500, dunque, arriveranno anche le varianti elettrificate di Fiat Panda (che per l'occasione si concederà un facelift) e Fiat 500L.

Sempre nel 2020, secondo quanto riportato da Passione Auto Italiane (portale vicino a FCA), potrebbe essere aggiornata anche la famiglia Fiat Tipo, che potrebbe adottare nuovi motori 1.0 e 1.3 FireFly (anche mild-hybrid). Quasi sicuro è anche l'arrivo di Fiat 500X ibrida plug-in, declinata in un allestimento Sport per giustificare un powertrain che, come su Jeep Renegade e Compass ibride plug-in, svilupperà una potenza massima di 240 CV.


Un'intervista rilasciata dal CEO Fiat Olivier Francois agli inglesi di Autocar amplia l'orizzonte temporale delle novità Fiat: confermata la seconda generazione di Fiat 500X (che non arriverà prima del 2022/2023), mentre dovremo dire addio alla monovolume Fiat 500L e alle medie della famiglia Fiat Tipo. Non ci sarà un futuro nemmeno per le sportive come la Fiat 124 Spider. Questo, però, non significa che Fiat proporrà esclusivamente utilitarie (dove è leader di mercato) e piccoli crossover: al contrario, Francois è convinto che ci possa essere ancora spazio nel segmento C, nel quale Fiat entrerà con un nuovo SUV medio, probabilmente basato su Jeep Compass.

Infine, viene confermata anche la nuova generazione della Panda, ispirata nelle forme al concept Fiat Centoventi presentato allo scorso Salone di Ginevra: nuova Panda potrebbe ereditarne non solo le soluzioni estetiche, ma anche e soprattutto la versione elettrica con pacchi batteria modulari, con autonomia minima di 100 km e massima di 500 km a seconda del numero di "slot" occupati dai moduli. La versione elettrica, secondo Autocar, dovrebbe arrivare nel 2023, circa due anni dopo la Panda tradizionale, che sarà offerta con motori benzina e mild-hybrid.

Il miglior display sul mercato e un design fantastico? OnePlus 7 Pro è in offerta oggi su a 516 euro oppure da Amazon a 759 euro.

27

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Passione Auto Italiane Matteo

esatto, stanno dando prcedenza a Jeep ma 500X PHEV esiste già

Vae Victis

Non è vaporware, arriverà appena dopo la Renegade.
La Renegade ibrida inizia la pre-produzione a settembre, arriva in concessionaria a gennaio. Poi vedremo se qualcuno la compra, in particolare tutti quelli che acclamano a gran voce le auto ibride ed elettriche, MA SOLO A PAROLE.

Muffa

Si ma la 500 sono più di 10anni che è di moda, è una scommessa vinta. Il mercato europeo è un investimento a perdere per tutte le case, anche le tedesche pur essendo dominatrici del mercato i maggiori investimenti li fanno fuori dall'Europa. A me non sembra così insensato se un'azienda decidere di lasciare un mercato che non rende e concentrarsi su altri (Fiat va forte in sud America e fca in nord America). Anche chevrolet ha lascito il mercato europeo ad esempio.

Aristarco

Beh sì, si chiama rischi di impresa, investi soldi e speri che rientrino vendendo i tuoi prodotti, fca sotto marchionne non ha mai investito nei prodotti, ma ha fatto il minimo indispensabile per far quadrare i conti senza rischiare nulla

Aristarco

Purtroppo si, ed é il.motivo per cui vincono i tedeschi che per la maggior parte della gente sono sinonimo di qualità e tecnologia

MatitaNera

Seeee...

MatitaNera

La percezione è tutto, lo sai vero?

MatitaNera

Basterebbe...

MatitaNera

Si esprime con un po' di colore ma ha ragione

Aristarco

É quello che ho scritto nel commento precedente

SuperDuo

Questa reputazione la elimini continuando a sfornare modelli e restyling ogni 4 anni come fanno tutte le case automobilistiche. Non presentando un modello che invecchia senza avere un sotituto e da sempre l'idea del ritardo e del passato.
E a ogni versione si migliora. Audi, VW e soci 30 anni fa facevano rottami e oggi vendono come il pane auto con interni inarrivabili e hi tech. la gente non compra le giulia e le stelvio solo perchè l'ad dice che sono auto fatte benissimo. Lo devono essere sul serio e anche sembrarlo.

Aristarco

In che senso? Meccanicamente é superiore, pecca in elettronica e forse, dico forse é leggermente inferiore ad audi come qualità degli interni, ma secondo me é al pari di bmw, poi purtroppo la percezione che ha la gente ê ancora quella della qualità delle vecchie alfa e quindi non la reputa al livello delle tedesche

Vespasianix

Tonale avrà due clienti :

Keyser Söze
Mark Caltagirone

Vespasianix

Come la inserisci nel mercato europeo una Giulia tra Audi e bmw?

Desmond Hume

Mi basta vedere i consumi dei nuovi firefly su Renegade.

Desmond Hume

Strano poi che non abbiate dato notizia della sparizione della trazione integrale sulla 500x per via delle nuove norme anti-inquinamento a partire da gennaio 2020.

Spariscono anche il 1.6 a benzina da 110 CV e il 2.0 Multijet da 150 CV

DarkVenu

Sei R-I-D-I-C-O-L-O.
Ma continua pure...

Aristarco

Tonale non hanno presentato nulla era una concept, il renegade arriva il prossimo anno come la 500 elettrica

sgarbateLLo

Sì ma quando? Da che doveva esser presentata il 4 luglio si è passati al salone di non so dove a settembre, poi aspetta che aprano le prenotazioni con consegna nel duemilamai... tonale uguale...

Aristarco

C'è la renegade sullo stesso pianale, quindi con pochi soldi si fa anche la 500x

Aristarco

Ma non é vero basterebbe spendere soldi veri con un reale piano industriale per il rilancio, come hanno fatto molti altri marchi e come ha fatto fca ad esempio con jeep

NAPOLETArgentiNO

Quando uscirà sarà già vecchia, la comprerà qualche Alfista o Fiattaro, sempre meno, farà volumi ridicoli, come ormai ridicoli sono i volumi di Stelvio e Giulia e solo in Italia. E' meglio che FCA faccia quello che aveva preannunciato nemmeno troppo fra le righe: ritirarsi dal mercato europeo per manifesta incapacità di fronteggiare la concorrenza. Prima o poi stuferà anche questa ciambella di salvataggio di scimmiottare la 500 in tutte le versioni, quando passerà la moda il marchio Fiat avrà esaurito la ragione di esistere. Resisterà Jeep, ma Alfa è una sopravvissuta che vive solo per la storia. E aggiungo: purtroppo. Quando perdi i treni della storia non raggiungi più gli altri che l'hanno preso

Giovanni Priolo
sgarbateLLo

La 500x plugin purtroppo è ancora vaporware

Stefano

la nuova 500 Giardiniera con ancorapiù cipolline e carote!

Muffa

I firefly base sono poco migliori dei vecchi fire in termini di consumi ma vanno meglio a parità di cv. La vera differenza però si vede in quelli con tecnologia multiair che sono davvero ottimi sia come consumi che come prestazioni (come lo era anche il vecchio multiair)

Desmond Hume

le novità in casa fiat sono come le intenzioni per il futuro in un gruppo di alcolisti anonimi.

Sony

Sony, ecco l'autoradio 1 DIN con CarPlay, Android Auto e display da 9"

Linate chiude per tre mesi e trasloca a Malpensa: ecco tutti i motivi | Video

Mazda

Mazda Skyactiv-X: come funziona il benzina che si crede un diesel

Recensione Xiaomi M365 Pro: anche il miglior monopattino elettrico ha dei difetti