BMW Serie 8 Gran Coupé: foto e info della GT a quattro porte

21 Giugno 2019 3

BMW prosegue l'arricchimento della gamma "THE 8" presentando la nuova BMW Serie 8 Gran Coupé, versione a quattro porte della sportiva top di gamma di Monaco di Baviera. Più lunga, bassa e slanciata rispetto alla BMW Serie 6 Gran Coupé che va a sostituire posizionandosi un gradino più in alto. Lo stile è quello delle ultime BMW: filante e ricercato, forse fin troppo per alcuni puristi del marchio, con linee molto decise e dettagli spesso esasperati. Il giroporta riprende, in versione leggermente modificata, il Gomito di Hofmeister, che disegna un montante posteriore decisamente massiccio. Importanti anche i gruppi ottici posteriori, caratterizzati dal disegno a L rovesciata e sviluppati in larghezza.

Rispetto alla 2 porte presentata nel 2018, BMW Serie 8 Gran Coupé ha un parabrezza meno inclinato e un tetto più alto (di serie panoramico in vetro, optional in fibra di carbonio), oltre ad una "spalla" più pronunciata. Più lunga di 23 cm, più larga di 3 cm e più alta di 5,5 cm, Gran Coupé batte la 2 porte anche per il passo maggiorato di 20 cm, a tutto vantaggio dell'abitabilità posteriore: + 8,6 cm di spazio per i passeggeri posteriori (grazie allo schienale anteriore più sottile), oltre a 18 cm in più per le gambe. 20 litri in più per il vano bagagli, che ora raggiunge i 440 litri.

Ripreso totalmente dalle versioni Coupé e Cabrio lo schema della plancia, dotata del sistema operativo BMW 7.0 (di recente compatibile con gli aggiornamenti da remoto), che include la strumentazione digitale da 12,3 pollici e il sistema di infotainment con display touch da 10,25 pollici, comandabile sia tramite rotore iDrive sia tramite i comandi vocali del BMW Intelligent Personal Assistant e i gesti. Altri punti salienti sono i sedili sportivi anteriori riscaldati, l'illuminazione ambientale e il divano posteriore ribaltabile con frazionamento 40:20:40. Scegliendo la configurazione 4 posti, i passeggeri posteriori beneficiano di una plancia di comando che include un display per la gestione del clima e un caricatore wireless per smartphone.

La tecnologia si completa con gli ADAS, inclusi nel pacchetto Driving Assistance Professional: cruise control adattivo, sensore attivo per il rilevamento degli angoli ciechi, mantenimento attivo della corsia, telecamera a 360 gradi, assistente al parcheggio, avviso di traffico trasversale e lettore intelligente dei limiti di velocità.


BMW Serie 8 Gran Coupé propone una gamma motori che si articola intorno al 3.0 sei cilindri in linea TwinPower Turbo benzina da 340 CV e 500 Nm (840i) collegato a una trasmissione automatica a otto velocità e alla trazione integrale (optional). Stesso frazionamento per il diesel 840d, che propone 320 CV e 680 Nm (di serie in questo caso la trazione integrale). Il top di gamma è costituito dalla BMW M850i, equipaggiata con il 4,4 litri V8 TwinPower Turbo da 530 CV e 750 Nm. La presentazione di BMW Serie 8 Gran Coupé avverrà il 25-27 giugno in occasione del keynote BMWNextGen.

Il top gamma più piccolo e pontente sul mercato? Samsung Galaxy S10e, in offerta oggi da Techinshop a 457 euro oppure da Unieuro a 599 euro.

3

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
marcoar

Non è il doppio rene ad essere ben proporzionato, ma la macchina ad essere esagerata xD

Desmond Hume

molto bella

luca bandini

che signora macchina. ho visto un coupè azzurra da vicino e devo dire che è stupenda oltre ad essere una delle ultime bmw ad avere un doppio rene ben proporzionato (in foto sembra più grande di quello che in realtà è)
bella lotta con la cls e vince a mani basse sulla amg gt e sulla a7

Mazda

Mazda Skyactiv-X: come funziona il benzina che si crede un diesel

Recensione Xiaomi M365 Pro: anche il miglior monopattino elettrico ha dei difetti

Jeep

Jeep Renegade: recensione e prova su strada del restyling 2019

Euro 6D vs TEMP, differenze RDE, WLTP, emissioni NOx e CO2: cosa cambia | Guida