Alfa Romeo Racing C38: foto e dettagli tecnici della nuova monoposto di F1 2019

18 Febbraio 2019 7

Alfa Romeo Racing 2019: presentata la nuova monoposto C38 che correrà nel Campionato Mondiale di Formula 1 a partire dal prossimo marzo. Al via i test pre-stagionali a Barcellona. Ecco cosa cambia rispetto al modello che lo scorso anno ha riportato il brand Alfa Romeo nel circus.

BISCIONE IN BELLA VISTA

Dopo l'annuncio dello scorso 1° febbraio | Alfa Romeo Racing: ecco il nome del nuovo team di Formula 1 | il team di Formula 1 del Biscione (ma con DNA Sauber) svela a Barcellona la sua nuova monoposto C38. Un modello che si evolve rispetto alla Sauber C37 del 2018 per rispettare i nuovi regolamenti FIA introdotti per la stagione 2019.

A livello di livrea, spiccano fin da subito le grandi dimensioni del logo del Biscione, insieme ad una maggiore preponderanza del rosso rispetto al bianco (e al blu). Per la prima volta compaiono sulle fiancate, in bella vista, i nomi dei due modelli più recenti della gamma Alfa Romeo: Giulia e Stelvio scendono in pista accanto alla monoposto.

AERODINAMICA SEMPLIFICATA

Le novità ricalcano, in generale, quanto visto sulla "cugina" Ferrari SF90: si comincia dal disegno semplificato per quanto riguarda le ali anteriore e posteriore, entrambe più larghe e alte da terra per agevolare i sorpassi e rendere più prevedibile il comportamento della vettura quando ne segue un'altra. Una nuova soluzione per il sistema di raffreddamento dell'impianto frenante - semplificata sempre per motivi di regolamento - riduce la superficie di contatto per i flussi aerodinamici, mentre al posteriore debuttano due nuove luci d'ingombro installate alle estremità dell'ala.

Novità anche per quanto riguarda le masse: sulla bilancia, il peso minimo della vettura senza carburante è salito da 733 a 740 kg, con il pilota stesso che deve pesare obbligatoriamente 80 kg (compreso sedile ed abbigliamento). In caso di peso inferiore, è necessario sopperire con delle zavorre.

PIÙ EFFICIENZA PER IL CUORE FERRARI

I tecnici della scuderia svizzera, che oggi corre semplicemente sotto il nome di Alfa Romeo Racing, hanno lavorato sulla cellula di sicurezza (realizzata con una struttura in fibra di carbonio in stile "sandwich" per renderla ancora più rigida in rapporto al peso. Si è lavorato anche sull'efficienza generale del powertrain ibrido Ferrari condiviso con la nuova monoposto 2019 Ferrari SF90, composto dal 1.6 V6 con singolo turbocompressore, abbinato ad un motore da 120 kW protagonista di un sistema di recupero dell'energia cinetica (ERS).

ALFA ROMEO RACING C38: SCHEDA TECNICA




L'iPhone più potente di sempre con il design più classico di sempre? Apple iPhone 8, in offerta oggi da Techinshop a 504 euro oppure da Media World a 549 euro.

7

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
maxforum

speravo in piu rosso

EttoreTurbodiesel

chissà quanto costa... meglio aspettare l'usato di 2 anni tanto con la svalutazione Alfa, si trova a neanche la metà :)

marcoar

Se la strada presa da resta (e dalla ferrari) è quella giusta potrebbero farne più di uno. La red bull, per me sarà in grossa difficoltà

Nathan994

io dico che con raikonnen almeno un podio lo strappano quest'anno

marcoar

Il progetto è di respiro molto molto più ampio rispetto ad una semplice "operazione di marketing".
Sono anni che ci lavorano, e tutto si sta svolgendo come previsto. (l'inno che sentiresti in caso di vittoria è l'ultimo dei problemi)

Continuare a seguire solo la formula e ti farebbe decisamente bene.

Bruce Wayne

Ecco a voi l'italianissima Alfa che batte bandiera svizzera.

Non potete capire quanto vorrei una vittoria dell' "Alfa" solo per sentire dopo l'inno svizzero e l'imbarazzo di tutti quelli che non hanno capito nulla dell'operazione di marketing

Ps Si chiama C38 esattamente come ogni sauber.

Desmond Hume

Avrei messo il logo intero non croppato

Ford

Ford Focus 2019 ST-Line 1.5 EcoBlue: recensione e prova su strada | Video

Hyundai

Hyundai Kona Electric: prova consumi, autonomia reale e costi ricarica | Video

Auto elettriche: le ho provate tutte e vi racconto una storia | Video

Dacia

GPL auto: guida completa, caratteristiche, costi e manutenzione | Dacia Duster