Formula E: BMW scende in campo con la iFE 18

14 Settembre 2018 58

BMW i Andretti Motorsport svela team e livrea in vista della quinta stagione del campionato FIA Formula E, al via il prossimo 15 dicembre a Ryiad (Arabia Saudita).

Dopo aver affiancato il team Andretti nelle passate stagioni, BMW entrerà ufficialmente come costruttore a partire dalla prossima stagione, quella che porterà con sé le più importanti novità della storia della competizione per monoposto elettriche, a cominciare dall'addio al cambio macchina a metà gara.

Svelata al museo BMW Welt di Monaco, la nuova monoposto mostra in bella evidenza il logo di BMW i Motorsport, la divisione creata nell'ambito del progetto di elettrificazione e digitalizzazione di BMW Group. Sulla livrea bianca, blu e nera compare inoltre il marchio Magna: il colosso austriaco della componentistica per automotive sarà partner tecnico.

Annunciata anche la squadra dei piloti: il portoghese Antonio Felix da Costa (classe 1991) proseguirà la propria avventura iniziata nel 2016 con il team Andretti, sperando nel riscatto dopo tre stagioni deludenti. Al suo fianco ci sarà l'inglese Alexander Sims, 30 anni, già collaudatore di BMW nonché del team Andretti in Formula E. La squadra continuerà ad essere guidatà dal Team Principal Roger Griffiths con il supporto del team Andretti Autosport e Michael Andretti.

L'esperienza di BMW i nell'elettrico è stata di fondamentale importanza per lo sviluppo della trasmissione, evoluzione di quella che si trova sotto la carrozzeria di BMW i3. Il costruttore, da regolamento, si è dedicato inoltre alla progettazione delll'assale posteriore, incluse le sospensioni.

BMW iFE 18 farà il suo debutto pubblico in pista dal 16 al 19 ottobre, in occasione dei test pre-stagionali di Valencia.

Lo smartphone Android più completo sul mercato e con il miglior display in commerico? Samsung Galaxy Note 8 è in offerta oggi su a 499 euro oppure da ePrice a 623 euro.

58

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Simone

Quindi ora potrebbero introdurli in F1?

Alleate.. Ho i dubbi

Giovanni Giorgi

Aereodinamicamente pessima

steek

mercedes e ferrari sono alleate contro la fia...stop.
Ferrari se se ne andrà non sarà perché sono anni che prende la paga dai tedeschi.

ma infatti io ero OT, ho scritto una f1 così, non parlavo proprio di formula e. comunque se continua l'andazzo fia-mercedes stai sicuro che la ferrari se ne va dalla f1, o si fa un campionato suo o potrebbe anche partecipare alla formula e

steek

semplicemente che ferrari in FE non ci sbarca...forse fca lo farà con Maserati. Per questo ho scritto Formula1-Ferrari.

Assetto Corsa

I cerchi in carbonio di Ferrari e porsche a oggi vengono costruiti in CFRP (fibra di carbonio rinforzata con plastica) mentre in passato si facevano le razze in lega di magnesio, ma la riduzione del peso era minima.

Venom Snake

spettacolo mi sembra una delle auto di Ridge Racer Typer 4

Cosa c'entra con la f1? Dai su

Bestmark 3.0

Non mi sembra del 2006. Ha ancora lo sponsor delle sigarette sull'alettone posteriore

lore_rock

Mi pareva la 2003/2004.
Dico solo che sentire strillare i v10 di una volta fa sembrare noioso tutto il resto :)

Juanito82

è tutto magneti marelli perchè è fornitore unico per contratto, c'è la centralina unica da anni.
come pirelli per le gomme.
ma FCA non è Ferrari, una LaFerrari ibrida non viene via per due soldi con il suo pawertrain iper raffinato.
fca sui modelli a costi umani è peggio che indietro, non è manco partita, a parte le panda e uno elettriche degli anni 80

Juanito82

a parte i limiti intrinseci di una soluzione estrema che punta tutto sulla potenza frenante e nulla sulla durata (una gara dura 300km+un giro, i freni di una stradale centinaia di volte tanto) il motivo è semplicissimo.
massa.
una vettura media per le strade pesa 1400-1500kg+passeggeri mentre una F1 pesa 740kg+benzina, 700kg di differenza possono sembrare "pochi" in termini assoluti, ma visti ai fini della prestazione sono infinitamente meno, velocità e potenza (sia per accelerazione che per frenata) sono legate da una funzione quadratica, per questo i dischi che montano sono più piccoli, hanno bisogno di "meno" potenza per frenare.
in più dovendo risparmiare massa anche lì, sono della misura limite per avere tutta la potenza frenante necessaria pesando il meno possibile.

Simone

Sugli accordi ok ...

Sulla vendita di MM non sono d'accordo,per me darebbero un grandissimo errore

Simone

E le Ferrari/porche con cerchi in carbonio come fanno?

Grazie!!

Cerbero

finalmente.ottima notizia.

Gianlu27

Quindi? Non capisco a cosa ti riferisci..

Assetto Corsa

I freni in carbonio usati nelle massime categorie sono molto delicati e si consumano in fretta oltre che essere molto costosi.

Quello della Giulia è un impianto frenante diverso. È grande perché deve durare tanto e sopratutto raffreddarsi (non hanno dei deviatori di aria sofisticati come nelle f1)

Mv ha fatto l'enorme cåzzata di usare dei cerchi in carbonio per la f4 750 serie oro. 40.000 euro di moto, risultato? Ad ogni buca si crepavano e dovevi farli sistemare. Pensa cosa potrebbe succedere sui cordoli che sono fatti a "scalini"

lore_rock

Hai come foto una 2003 (o 2004) ... tutto il resto é noia!

steek

si peccato che fca voleva vendere magneti marelli e puoi avere il miglior motore elettrico del mondo ma se hai le batterie del terzo mondo sei a piedi...infatti le migliori le ha tesla.
Fca deve ancora stringere accordi a riguardo...ergo stanno indietro come l'anno della fame.

Gianlu27

Beh, è tutto soggettivo. A me francamente non fanno impazzire, a partire dal fatto che abbiano ruote quasi completamente coperte

Gianlu27

Dalla prossima stagione useranno il circuito intero, lo stesso della F1 :)

Simone

Gentilissimo!!

Ginomoscerino

l'unico record di una le mans è stato a SPA con una porsche "illegale" cioè non seguiva nessun regolamento ma è stato battuto in Q2 da Hamilton o Vettel, poi in Q3 è iniziato a piovere e non l'hanno abbassato ulteriormente

Ginomoscerino

i freni delle F1 (FE credo abbia freni simili ma meno potenti) sono in carbonio (pinza, disco e pastiglie) lavorano a 700-800°C continui e raffreddati lentamente altrimenti si cristallizzano e alla prima frenata si rompono, sono piccoli perchè devono stare dentro cerchi da 13" e pesare il meno possibile. ovviamente hanno costi di produzione altissimi.
quelli delle auto di lusso derivano da quelli da corsa ma sono in carbo-ceramica per funzionare a "basse temperature" e non cristallizzare, più grossi per facilitare il raffreddamento e diminuire il surriscaldamento.

ti lascio un link che mostra alcune differenze:
www. brembo .com / it/ auto/ formula-1/ infografiche-f1

Simone

Come mai?
Perché non vengono usati anche nel commerciale?
I freni in carbonio brembo di Ferrari Giulia quatrifoglio etc sono grandi quasi come i cerchi...

Vi sono dei limiti nel farli più grandi?

Perché non usano cerchi in carbonio??

Se sono troppe domande non fa niente :)

Lele

È ormai un po' che non seguo più la F1, ma più che tradizione... Non é il regolamento che impone ruote scoperte?

Maurizio Mugelli

perche' altrimenti sarebbe troppo divertente da vedere.

intendo alla lettera, dicono che e' "tradizione" che siano aperte, non c'e' nessun motivo tecnico.

Simone

Eppure sembra che in F1 il miglior sistema elettrico lo abbia proprio Ferrari.

E sembra che i motori li produca Magneti Marelli

E sembra che anche centraline e controlli elettronici li produca MM quasi per tutti i team

Alessio Ferri

Le ruote girano e creano turbolenze inutili. L'aria fa attrito viscoso, più turbolenze = molto più attrito

Alessio Ferri

Senza cambio macchina sarà una bella lotta

Assetto Corsa

Tipico dei freni in carbonio autoventilati. Anche in f1 sono simili a questi

Simone

Come mai le ruote scoperte sono meno efficenti?

steek

con motore a scoppio ovviamente visto che fca sta indietro come l'anno della fame nell'elettrico.

Simone

Ha dei freni piccolissimi

Claudio

Sì è chiaro, se ci basiamo sulle tecnologie attuali non c'è storia proprio, però come dice @tThe_Th non possiamo escludere che in un futuro neanche troppo remoto le cose cambino.
Poi lì le prestazioni andrebbero di pari passo immagino, più autonomia vorrebbe dire anche meno limitazioni sulla potenza utilizzabile

per la batteria

una f1 così non mi dispiacerebbe https://uploads.disquscdn.c...

Tom Smith

Servono nuovi tipi di batterie ma al momento niente...

Cerbero

monaco con circuito ridotto.

Alì Shan

Fai prima a domandare cosa non impongono in realta...

Cerbero

Beh,esteticamente una figata e' tutto da dimostrare. Batman non corre in pista. Se dovevano per forza ( mi sta bene!) coprire le ruote potevano prendere spunto dalle barchette o dalle storiche Gr. C,molto molto belle.

monaco

The_Th

le ruote coperte darebbero un gran vantaggio, in termini di velocità e usura, ma il regolamento prevede che siano a route scoperte...
altrimenti sarebbero prototipi a ruote coperte simili alle auto da le mans...

The_Th

non so se saranno sempre indietro come autonomia...almeno per un pò di anni sicuramente, fra 10 anni vedremo, speriamo in sviluppi interessanti delle tecnologie...

Tom Smith

Come autonomia lo saranno sempre. Come prestazioni beh un auto elettrica ha molto più da dare rispetto a una a benzina.

Claudio

È un peccato che siano mostruosamente indietro alle F1 come prestazioni ed autonomia, perchè esteticamente sono una figata.
Sono proprio come da bambino immaginavo un'auto da corsa del futuro.

la formula e deve avere la minima resistenza all'aria. ma rispetto alle f1 sono ferme. se la f1 avesse un'aereodinamica così scarica andrebbe dritto. esempio è quando tentano di fare le curve a drs aperto.

una cosa interessante sono le ruote coperte. non so perchè in f1 non le abbiano adottate

Desmond Hume

Useranno anche piste vere?

Se mattds è d'accordo possiamo creare un team e inserirci anche noi nel campionato ufficiale n'dozza-n'dozza

Jaguar

Jaguar I-PACE: Live Batteria "mari e monti" | Milano - Bolzano - Rimini

Opel

Opel Combo Life: multispazio tech tutto da vivere | Prova in anteprima

Renault

Dacia Duster: ritorna la versione a GPL | Prezzi da 13.350 euro

Volkswagen

Volkswagen e-Up: un tranquillo weekend di live batteria