Auto elettriche 2018: i modelli in commercio in Italia, prezzi e autonomia

07 Maggio 2018 225

Le auto elettriche del 2018: oggi iniziano ad essere diverse le alternative per chi vuole guidare elettrico in Italia, ecco i principali modelli di auto elettriche in commercio in questa guida con autonomia e prezzi. Le informazioni verranno poi aggiornate di volta in volta man mano che i produttori comunicheranno i prezzi per le novità in arrivo o confermeranno la data di uscita in Italia.

BMW i3

In circolazione da tempo, BMW i3 resta ancora un progetto valido ed è stato aggiornato con la versione BMW i3s, forte di sospensioni sportive, modalità Sport, altezza da terra ribassata di 10 millimetri e 40 mm in più di carreggiata.

Entrambi i modelli, con il restyling, hanno abbracciato nuovi fari a LED di serie, infotainment con schermo da 10.25 pollici e possono contare sul Traffic Jam Assist che, fino ai 60 km/h, sterza, accelera e frena gestendo automaticamente le situazioni di traffico.

BMW i3 autonoma: la batteria è da 33 kWh e promette fino a 200 chilometri con un pieno. Il motore è da 170 cavalli (250 Nm) sulla BMW i3 e da 183 CV sulla i3s. Per la ricarica c'è iWallbox Connect fino a 11 kW (180 chilometri in circa 3 ore). Le BMW i3 range extender sono indicate con la sigla REX e montano un piccolo motore termico che porta l'autonomia a 300/330 chilometri. Di seguito il prezzo BMW i3 nelle varie versioni.

  • BMW i3: 39.150€
  • BMW i3s: 42.800€
  • BMW i3 REX: 43.850€
  • BMW i3s REX: 47.500€
Citroen C-Zero

Il progetto non è dei più recenti visto che è in circolazione da diverso tempo. Citroen C-Zero full electric è una compatta da 3.47 metri con motore da 49 kW (circa 68 cavalli) e batteria da 14.5 kWh garantita 8 anni o 100.000 chilometri. C-Zero raggiunge i 130 km/h di velocità massima, ha un'autonomia di 150 chilometri con una carica e include il cavo per la ricarica casalinga a 220 V e la ricarica rapida con l'80% della batteria in 30 minuti con il monofase da 125 ampere.

Citroen C-Zero costa 30.740€

Citroen e-Mehari

La "fun car" elettrica si ispira al passato e porta il marchio Mehari nel mondo elettrico. Disponibile in versione scoperta o con hard top e vetri laterali, Citroen e-Mehari 2018 arriva a 110 km/h di velocità massima (75 cavalli). La versione 2018 si è rinnovata con il motore da 166 Nm e promette 195 chilometri con una carica nel ciclo misto NEDC grazie alla batteria da 30 kWh.

Tra le caratteristiche uniche di quest'auto ci sono gli interni lavabili con un getto d'acqua perché impermeabili.

  • Citroen E-Mehari Soft Top: 27.300€
  • Citroen E-Mehari Hard Top: 28.200€
Hyundai IONIQ Electric

Hyundai IONIQ Electric è il terzo modello di una gamma che propone anche la Hyundai IOniQ ibrida in variante Hybrid e IONIQ Plug-In Hybrid. L'elettrica pura monta il motore da 120 cavalli (88kW) e 295 Nm di coppia, spinto da una batteria da 28 kWh per 280 chilometri di autonomia dichiarata, con una velocità massima di 165 km/h.

Hyundai IONIQ elettrica supporta la ricarica casalinga a 8A, 230V con contatore da 3 kW o la Wall Box con corrente trifase fino a 7.4 kW per arrivare da 0 a 100 in meno di 4 ore e mezza. In più sono supportate le stazioni pubbliche in AC (240 V, 32A, 7kW) e quelle di ricarica rapida in DC a 50 o 100 kW. La batteria è garantita 8 anni o 200.000 chilometri.

Il progetto è moderno e può contare su Apple CarPlay e Android Auto, ricarica wireless Qi per gli smartphone, strumentazione digitale e tutti gli ADAS: mantenimento corsia, frenata automatica, cruise control adattivo e via dicendo.

  • Hyundai IONIQ Electric: 36.750€
Hyundai Kona EV

Hyundai Kona EV arriverà in estate sul mercato italiano. Ancora sconosciuto il prezzo ma sappiamo che ci saranno due versioni,. Quella da 470 chilometri dichiarati (ciclo WLTP) monta un motore da 150 kW (204 CV) e batteria da 64 kWh. La versione per la città utilizza un pacco batterie da 39 kWh (300 chilometri) che alimenta un motore da 99 kW (135 CV). Entrambe le unità possono contare su ben 395 Nm di coppia.

Hyundai Kona elettrica supporta la ricarica rapida in DC a 100 kW o quella tradizionale a 7.2 kW. Completa la dotazione di sicurezza attiva, con mantenimento corsia, cruise adattivo (non presente sulla versione termica recensita qui) e frenata automatica, oltre all'infotainment con head-up display, display da 7", Android Auto, Apple CarPlay e ricarica wireless Qi per gli smartphone.

  • Hyundai Kona EV 39 kWh
  • Hyundai Kona EV 64 kWh
Jaguar I-Pace

Jaguar I-Pace è il SUV elettrico per chi cerca lusso e prestazioni. Due i motori elettrici per un totale di 400 cavalli e 696 Nm di coppia. I-Pace accelera da 0 a 100 in 4.8 secondi e con la batteria da 90 kWh promette 480 chilometri di autonomia nel ciclo WLTP. Il SUV elettrico Jaguar supporta la ricarica rapida DC da 50 kW per caricare 270 km in un'ora (supporta fino a 100 kW in corrente continua). Il caricatore monofase da 7kW consente di ricaricare a casa con circa 35 km di autonomia all'ora tramite wall box.

Immancabile la tecnologia: l'abitacolo è farcito di display, dal touch da 10 pollic al touch screen inferiore da 5" per i comandi fino alla strumentazione digitale da 12.3". Jaguar I-Pace elettrica è connessa alla rete, compatibile con Android Auto e Apple CarPlay, gestibile da remoto tramite smartwatch e smartphone e offre l'head-up display e assistente vocale.

Guida semi-autonoma e ADAS ovviamente presenti: frenata automatica d'emergenza, cruise adattivo con steering assist che centra l'auto in corsia , riconoscimento segnali, mantenimento corsia e via dicendo. Jaguar i-Pace eTrophy è il trofeo dedicato al SUV elettrico.

Jaguar I-Pace: 79.780€

Kia Soul ECO-Electric

Kia Soul EV, o Soul ECO-Electric, è la versione elettrificata dell'omonima termica, un modello che supporta ricarica in AC Tipo 1 e adattatore per la ricarica di Tipo 2 oltre alla presa per la ricarica rapida CHAdeMO. Il motore di Kia soul elettrica eroga 110 cavalli con 285 Nm di coppia mentre la batteria promette 212 chilometri di autonomia con una carica del pacco da 27 kWh.

  • Kia Soul EV: 37.000€
Mitsubishi i-MiEV

Elettrica di vecchia generazione, come per Citroen C-Zero, Mitsubishi i-MiEV è ancora in commercio. Come per Peugeot iOn, oscurata dal sito ufficiale, l'auto è basata su un progetto comune tra i marchi del gruppo PSA e Mitsubishi. 150 chilometri di autonomia promessa nel ciclo NEDC (16 kWh), 130 km/h di velocità massima e la possibilità di ricarica standard a 10A o ricarica rapida.

Mancano dotazioni più moderni ma sono presenti comunque alcune caratteristiche come la gestione da remoto e i sedili anteriori riscaldabili.

  • Mitsubishi i-MiEV: 30.300€
Nissan Leaf

L'auto elettrica più venduta, che punta alla cima della classifica auto elettriche 2018, Nissan Leaf 2018 si è rinnovata con la batteria da 40 kWh. Nissan Leaf ora promette quasi 380 km di autonomia nel ciclo NEDC e monta un motore da 150 cavalli (110 kW) con 320 Nm di coppia. C'è tutto per gli amanti della tecnologia: nell'abitacolo l'infotainment ruota intorno al display da 7" con Android Auto e Apple CarPlay e ProPilot gestisce parcheggio automatico, cruise control adattivo, frenata automatica, mantenimento corsia e altro ancora.

Con e-Pedal si può guidare per la maggior parte del tempo, in città, usando solo un pedale grazie alla rigenerazione dell'energia in frenata. In più Nissan Leaf elettrica si collega alla rete (V2G) per scambiare elettricità così da poter essere utilizzata come alimentazione d'emergenza ad esempio. L'app consente la gestione dell'auto da remoto.

  • Nissan Leaf: 34.370€
Renault Twizy

Una delle prime a debuttare in commercio e sul mercato da diversi anni. L'ultima versione di Renault Twizy è una city-car compatta con due posti (o un bagagliaio da 180 litri per la Cargo). Si può avere nella versione da massimo 45 km/h (patente AM dai 14 anni) o in quella da 80 km/h a seconda del motore (4 o 8 kW) scelto con la batteria da 7kWh.

E' l'auto elettrica più economica del gruppo visto che si tratta di un mezzo particolare, nello specifico un quadriciclo elettrico. Renault propone la formula con noleggio della batteria (FLEX) o con l'acquisto (LIFE) e da casa la Twizy si ricarica in 3 ore e mezza tramite 220V/10 A con la presa Shuko integrata. In pubblico si può utilizzare il connettore Tipo 3A.

  • Renault Twizy Flex: 7.300€
  • Renault Twizy: 11.800€
  • Renault Twizy Cargo Flex: 8.300€
  • Renault Twizy Cargo: 12.800€
Renault Zoe

Renault Zoe è la proposta elttrica dei francesi che si avvicina alle auto tradizionali rispetto alla Twizy che guarda solo alla città. La nuova Zoe Z.E. 40 promette 400 km nel ciclo NEDC (300 km reali) grazie alla batteria da 41 kWh e il caricatore Caméléon è in grado di gestire tantissime opzioni di ricarica.

Si può accedere alla ricarica rapida a 43 kW (trifase, 62 A), a quella tradizionale con wallbox o colonnin a 22, 11 e 7.4 kW o a quella domestica a 10A a 2.3 kW. Zoe può contare su infotainment R-Link connesso e retrocamera. La R110 è la versione potenziata con 12 kW in più rispetto alla R90 e l'infotainment - finalmente - compatibile con Android Auto.

  • Renault Zoe FLEX: 25.800€
  • Renault Zoe: 33.800€
Smart fortwo EQ - forfour EQ

Anche Smart è nel mondo dell'elettrico da tempo ma con la nuova Smart fortwo EQ (, anche in versione cabrio e quattro posti con la forfour EQ) cambia il marchio per uniformarsi alla strategia del futuro di Mercedes. Sotto resta la stessa, con motore da 60 kW e 170 Nm di coppia massima per un'autonomia di circa 160 chilometri grazie alla batteria da 17.6 kWh.

Il caricabatterie di bordo è da 4.6 kW ed è collegabile a colonnine, wallbox o presa domestica. Il caricabatterie di borda da 22 kW è optional e consente la ricarica rapida con wallbox o tramite stazioni pubbliche. Di seguito i prezzi per la Smart elettrica:

  • Smart EQ fortwo: 23.920€
  • Smart EQ fortwo cabrio: 27.288€
  • Smart forfour EQ: 24.656
Tesla Model S

L'auto elettrica più famosa al mondo, Tesla Model S è una berlina premium che fa di autonomia e tecnologia i suoi punti di forza, senza dimenticarsi delle prestazioni. L'abitacolo sfoggia uno schermo touch da ben 17 pollici e le tre versioni, 75D, 100D e P100D offrono diverse autonomie. Il setup è a due motori così da ottenere la trazione integrale elettrica, sulla P100D il motore posteriore è più potente e consente uno 0-100 da 2.7 secondi.

Il sistema di ricarica di Tesla, che sfrutta i Supercharger ma consente anche la ricarica a 11 kW (400V, 16A) o 3kW (230V, 13A) tramite adattatore per presa domestica. Presente la connettività alla rete per gli aggiornamenti e il controllo remoto e il Pilota Automatico con le funzionalità di sicurezza attiva e guida semi-autonoma.

  • Tesla Model S 75D: 86.700€
  • Tesla Model S 100D: 110.150€
  • Tesla Model S P100D: 150.550€
Tesla Model X

Model X è il primo SUV elettrico di Tesla, disponiblie a 5, 6 o 7 posti. L'auto replica la dotazione tecnologica della berlina con tutti i sistemi di infotainment connesso, guida semi-autonoma e lo stesso filtro HEPA per la qualità dell'aria all'interno dell'abitacolo.

In più ci sono le portiere Falcon Wings, sospensioni automatiche, due motori per 332/469 cavalli a 1.000 Nm di coppia e una batteria da 565 km dichiarati sulla 100D che accelera da 0 a 100 in 4.9 secondi (3.1s per P100D). Le batterie sono da 75 o 100 kWh.

  • Tesla Model X 75D: 93.500€
  • Tesla Model X 100D: 113.550€
  • Tesla Model X P100D: 159.950€
Volkswagen e-Up!

La compatta tedesca è anche elettrica: Volkswagen e-Up! può contare su un motore elettrico da 60 kW (82 CV) con velocità massima limitata a 130 km/h e coppia di 210 Nm. La batteria, garantita 8 anni, è da 18.7 kWh.e promette fino a160 chilometri con un pieno. Per la ricarica è possibile utilizzare la presa da 230 V con 2.3 kW da casa, il wallbox da 3.6 kW o il CCS per la ricarica pubblica (80% in 30 minuti).

Per la sicurazza e gli automatismi c'è la frenata automatica d'emergenza tra i 5 a i 30 km/h e l'infotainment sfrutta lo smartphone che può essere alloggiato nel supporto sulla dashboard con un'app sviluppata apposta. I servizi online permettono di connettersi con la vettura in remoto e gestirla tramite app.

  • Volkswagen e-Up!: 28.100€
Volkswagen e-Golf

In attesa della nuova elettrica della famiglia I.D, Volkswagen e-Golf prende la celebre piattaforma della Golf e la porta nell'era delle auto elettriche. Il motore elettrico da 136 cavalli e 290 Nm accelera da 0 a 100 in 9.6 secondi mentre la velocità è autolimitata a 150 km/h.

Autonomia Volkswagen e-Golf: i tedeschi promettono 300 km nel ciclo NEDC grazie alla batteria da 35.8 kWh che si ricarica da presa domestica (in 17 ore), da wallbox a corrente alternata o tramite DC con il CCS per avere l'80% della capacità in 45 minuti. L'infotainment sfrutta un touchscreen con controllo a gesti, il navigatore è connesso e l'Active Info Display consente di avere una strumentazione digitale personalizzabile con schermo in alta risoluzione. Presenti ricarica wireless a induzione per gli smartphone e la suite di sicurezza attiva e ADAS: cruise control adattivo, mantenimento corsia fino al Traffic Jam Assist che gestisce la guida nel traffico intervenendo anche sullo sterzo.

  • Volkswagen e-Golf: 39.600€

Tutti i prezzi si riferiscono al listino ma per molti modelli sono attive promozioni che abbattono i costi delle auto elettriche disponibili in Italia oltre a formule che permettono di finanziarle o guidarle a fronte di una rata mensile.


225

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
GioCarro

Infatti, concordo pienamente.

IGN_mentale

Credevo fosse già fallita...

IlNonno

quella volta all'anno vai anche a benzina che gli fa solo bene.

GioCarro

Per chiarezza: intendi dire proprio che non conviene, oppure che è difficile trovare distributori?

Giancarlo Patisso

E l’elettricità chi la paga?

Stefano Biavaschi

Si ma se l'Italia non si attiva con le ricariche in tutte le regioni comprese quelle del sud, nemmeno la grande autonomia serve a qualcosa

IlNonno

Ci sono mille prodotti finanziari più intelligenti che non caricare di un balzello che poi si ripercuote sull’Usato .

Alle case converrebbe molto di più una sorta di canone con restituzione di tutta l’auto dopo 3 anni.

Hai detto che perdono pochissimo in 200.000 km no?
Siamo a fine vita dell’auto , non conviene .

Se c’è noleggio è perché c’è sfiducia generale della clientela .

Simone

Fonte ?
Sarebbe molto bello!!

LeChuck

Per abbattere i costi d'ingresso, ancora alti?
Aggiungo che le batterie tolte dal circuito del noleggio offrono una seconda opportunità di guadagno come accumulatori tipo PowerWall.
Alle case costruttrici probabilmente conviene economicamente il noleggio.

IlNonno

Quindi perché le noleggiano ?

LeChuck

IlNonno
Volendo anche raddoppiare la perdita di capacità rispetto ai pacchi batteria delle Tesla, sui 225.000 km di vita ipotizzati avremmo, considerando una perdita a crescita retta, un 15% perso a fine vita (e non è così, è una curva che accelera con l'aumentare dei km, quindi, statisticamente, parleremmo anche di percentuali leggermente inferiori), mi sembra accettabile, considerando che è un fenomeno che si presenta anche nei modelli ICE.

Frank

Era una battuta, visto che semrbava che non pagando la benzina ma la corrente elettrica non c'erano più costi...

IlNonno

sono tutte promozioni su cui non puoi far conto e anche le auto stesse non sono utilizzabili dalle persone normali.

è come far conto della colonnina comunale gratuita che domani verrà tolta.

Viaggiare in elettrico costa circa come viaggiare a metano, anche di più se carichi da colonnine per strada (enel vende a 0,40 €/ kwh).

In teoria risparmi sull'assicurazione ma solo rivolgendoti a dubbie cooperative (le compagnie standard chiedono di più), c'è qualche risparmio per l'esenzione del bollo (solo per 4 anni e rimarrà?) e sui tagliandi ma non arrivi mai ad ammortizzare l'enorme differenza di prezzo e di scomodità d'uso.

Ergo: al momento sono solo giocattoli che nemmeno i produttori promuovono.

Marcomanni

Aho, per 5 anni non c'era nessun codice!!! Compravi, ricarica gratis a vita. E molla! Hai detto una c4zz4t4 prima, stop.

quelle su sutoscout a meno che non siano successive a maggio 2017 (come ordine oltretutto, neanche la consegna che è due mesi dopo), hanno ricariche a vita gratis. Proprio a maggio 2017 con la notizia che tesla non le avrebbe più date si vide salire leggermente il costo dell'usato.

Detto questo, chiudo qui, sto ripetendo sempre le stesse cose partendo dalla stronz4t4 pazzesca che hai detto quanto hai sostenuto che le model s non hanno la ricarica gratis a vita quando sarà così per il 95 per cento di loro.

IlNonno

Il codice deve essere fornito all'origine e segue la macchina per tutta la vita, non c'entra niente col costo dell'usato.

Quindi è molto probabile che gli usati che trovi su autoscout lo abbiano?
Non ne trovo menzione negli annunci e dire che sarebbe una cosa importantissima!!

All'inizio ci sta che lo abbiano fatto per promuovere anche perchè c'erano pochissime stazioni disponibili.

In ogni caso tesla rappresenta la mobilità elettrica quanto una bmw serie 7 rappresenta la mobilità tradizionale, non possono essere prese a riferimento.

Marcomanni

Hai perfettamente ragione, vallo a dire a chi ci fa il rappresentante o il tassista e in pochi anni si è ritrovato con una tesla gratis.

O a chi si vede una model s solo nei periodi un cui i referral non ci sono alzando tantissimo il costo dell'usato.

Marcomanni

Scusami, avevo capito fosse una regola.

Si si, quello lo so, chi sceglie lelettrico solitamente è anche caratterizzato dal buon senso e toglie l'auto a carica effettuata.

A leggere i commenti di tutto l'articolo ho paura che in Italia ci metteranno un bel po' a diffondersi

IlNonno

Non è quello che dice chiaramente tesla sul proprio sito.

Chi compra auto di quel tipo (mecedes classe S, audi A8) ci fa centinaia di migliaia di km, non pensare che te li facciano fare gratis.

Sono soldi.

Marcomanni

Prima si, per 5 anni di commercializzazione su 6.

Leggenda cosa??? Ti basta andare in un concessionario e una delle prime cose che ti dice il venditore per incentivare l'acquisto è che avrai le ricariche a vita gratis, senza neanche nominare il fatto che serve un codice.

IlNonno

in teoria è cosi , non è un parcheggio.

Adesso "se la tirano" perchè sono sempre libere perchè girano 5 auto elettriche su 100 ma aspetta che si diffondano un attimo e vedi

IlNonno

forse le prime ma ora non è più cosi.
C'era la leggenda metropolitana del referral code ma non tutti lo sanno.

Le supercar non vengono certo comprate da privati ma da intestate ad aziende o a società di noleggio che non fanno questi giochetti, di conseguenza non te lo trovi sull'usato.

Marcomanni

Ma assolutamente no, li pretendo solo per girare con la tipo

Marcomanni

Serio? Le model S prodotte fino ad un anno fa hanno i supercharger gratis a vita.
A quelle attuali basta un referral code, che trovi sul primo video youtube che ti capita a tiro.

Marcomanni

Buono, non lo sapevo. Chi ce lha sotto casa se la tira tanto.

Oliver Cervera

Non male la Hyundai IONIQ Electric! Esteticamente e a quel prezzo sembra azzeccata (non so altro)

IlNonno

gli incentivi non servono a niente perchè entrano solo nelle casse delle case.

30.000 listino - 7000 sconto = 23.000

30.000 listino - 7000 incentivo = 23.000

cosa cambia? che se li intascano loro e basta.

IlNonno

perchè musk te li dà?

Auguri.

IlNonno

Non è vero che con tesla carichi gratis.

Hai 1600km nei supercharger e solo per i modelli superiori, niente per la model 3.

"Credito annuale per i tuoi viaggi
Ogni anno, i proprietari ricevono 400 kWh di credito Supercharger gratuito, sufficienti per circa 1600 km di autonomia. Questo credito copre le esigenze per viaggi di lunga distanza della maggior parte dei clienti, permettendo loro di viaggiare gratuitamente. Coloro che consumano più del credito annuale pagheranno un piccolo importo per ricaricare con Supercharger, a solo una frazione del costo della benzina.

I costi di ricarica sono approssimativi. La stima del costo di ricarica presume un costo per il Supercharger di €0.24 per chilowattora. Il costo della benzina presume 5.9 litri ogni 100 km a €1.42 al litro. Il costo può variare in base alla posizione e alla configurazione del veicolo, allo stato di usura e alle condizioni generali della batteria, allo stile di guida e alle modalità di utilizzo del veicolo, nonché alle condizioni ambientali e climatiche."

Marcomanni

Ok, prendo la tipo a metano, a benzina o quello che vuoi.
Ma deve essere non solo gratis, voglio anche 500€ al mese sul conto se ci devo girare.

IlNonno

un'auto elettrica consuma circa 3,5 € / 100 km caricando a casa (0,2€ / kwh), che dà circa 7000 E per 200.000 km.

Mettici qualche colonnina gratuita e possono scendere a 6000 ma non vivi di quelle.

é sbagliato invece prendere sempre il modello a benzina volutamente più costoso: una tipo a metano fa sui 6€ / 100 km quindi 12000 € per 200.000 km...cmabia la cosa.

Marcomanni

Non è vero cosa? Anche chi ha una zoe non ha le ricariche comprese.
Se hai letto... E se hai soprattutto capito, ho scritto
"Il confronto più reale non potrai in ogni caso mai farlo con un ev"
Non "
Il confronto più reale non potrai in ogni caso mai farlo con una model 3"

E a quel punto sono stato molto generico parlando di diverse situazioni, che appunto dipendono anche dal modello di ev.

Marcomanni

Sono d'accordo con te, il confronto non lho fatto io e lo trovo in parte impreciso.
Dove viene preso quel 6000 se con l'abbonamento ad a2a sono 5€ al mese e con quello enel 30?
Mera approssimazione.

IlNonno

tutta euroap è terzo mondo?

veramente sono tecnologie ancora non partite semplicemente perchè non convenienti.

Nemmeno i produttori ci credono, hai mai visto un modello elettrico in vetrina?
Mai visto una pubblicità in tv? giusto una veloce della zoe subito sparita.

Della golf vedo la pubblicità del diesel, non certo della e golf.

DaMorc

Dobbiamo convincerci che siano terzo mondo. Ci rifilano tecnologie che altrove sono superate, a qualcuno le devono rifilare...

DaMorc

Ma la Ampera arriva o non arriva?

IlNonno

peccato che puoi lasciarla solo se in carica, non tutta la notte.

Arrivi, programmi la carica di 1 ora poi la devi spostare.

Devi averla proprio sotto casa ( e trovarla sempre libera) per fare una cosa del genere.

IlNonno

con un benzina, non certo con un metano.

Prendi la tipo a metano e vediamo.

IlNonno

Non è vero: tesla ti da solo 1600 km all'anno di carica gratuita e non sulla model 3.

I restanti li paghi circa 0,25 € / Kwh

IlNonno

fanno sui 4€ / 100 km, che è circa il costo del metano , poi è vero che esiste qualche colonnina comunale gratuita ma non puoi pensare di vivere di quelle.

IlNonno

da dove escono quei 23000 euro per fare 200.000 km?

Ah , come sempre viene preso il modello a benzina, il più costoso come consumi.

No perchè con un moderno diesel da 20 km/l hai 200.000 / 20 * 1,5 = 15000 ma ancora meno con un gpl o metano.

Auguri ad ammortizzarla.

leo1984

come dice il nonno tesla credo sia ancora il caso da seguire, le altre case automobilistiche garantiscono 100000 km, quindi la batteria farà poco di più.

leo1984

non pensavo gratis, ma nemmeno al pari del metano, grazie dell'info!

IlNonno

parli delle tesla da 100.000€ o delle normalissime zoe/leaf di cui vediamo già cruscotti con 20.000 km mancanti della prima tacca di salute batteria?

IlNonno

perchè, pensi di girare gratis con l'elettrica? Hanno una spesa chilometrica pari al metano se carichi a casa o gpl se carichi alle colonnette

IlNonno

30.000 € dovendo poi pagare la corrente 0,20 €/kwh se caricihi a casa , 0,40 se carichi in giro, cioè lo stesso consumo di un metano / gpl.

IlNonno

cioè praticamente niente sotto i 30.000, nemmeno quel cesso della C-Zero di plastica.

UNa famiglia con due bambini cosa dovrebbe prendere, anche come seconda auto? Una zoe da 25000 più noleggio batterie?

Ci credo che ne avrò viste 10 in tutta la vita.

IlNonno

che saranno poi 45000 euro....

Nalin

E' in produzione, e non è una ca**ata. Intendo il motore ibrido.

IGN_mentale

Credevo fosse già fallita 10 anni fa...

IGN_mentale

Dipende da come è concepito "l'impianto frenante"

Audi

Audi Q2: recensione e prova su strada | HDtest

Hyundai

Hyundai IONIQ Electric: Live Batteria in extra-urbano

È il navigatore l'optional più richiesto dagli automobilisti italiani

Fiat

Fiat Store: su Amazon arriva anche Panda City Cross con sconto di 3.800€