Tesla Model S 100 D | Prova su strada e Focus Tecnologia

21 Novembre 2017 314

Rimani aggiornato quotidianamente sui video, approfondimenti e recensioni di HDblog. Iscriviti ora al canale Youtube, basta un Click!

La prova della Tesla Model S 100 D, la prima berlina “premium” completamente elettrica: migliorata negli anni, oggi mette d’accordo grandi prestazioni ed efficienza. Vanta più di 500 chilometri reali di autonomia, arriva ai 100 km/h in 4”3 e raggiunge i 250 all’ora. E’ molto sicura ed è un concentrato di tecnologia che potete scoprire qui nel video di Niccolò Roli e Gabriele Arestivo di HDBlog.


Dopo aver sognato in questi giorni con la nuova Roadster, che promette performance strepitose, e aver ammirato l’atteso truck elettrico da 800 km di autonomia, eccoci al test drive con la Model S, la prima berlina “premium” completamente elettrica lanciata da Tesla qualche anno fa Anche allora, con la stessa voglia di stupire, arrivava dalla California un’auto pronta a cambiare le regole del gioco: bella, potente ed esclusiva ma soprattutto a zero emissioni, in un mix ben riuscito tra performance ed efficienza.

I più appassionati delle “creature” di Elon Musk sanno bene che sono tre le versioni tra cui la si può scegliere: la 75 D, la 100 D e l’esagerata P 100 D. L’esemplare protagonista della nostra prova è nella versione da 100 kWh.

Cominciamo dal look: come ho detto anche nel video, questa Model S fa sempre un certo effetto. Il fascino non le manca e, andando in giro per Milano e dintorni, abbiamo notato che i più giovani sono quelli più stregati dalla sua linea pulita e sinuosa, sportiva, con tanti dettagli che la rendono accattivante e quel concentrato di tecnologia che porta con sé. Secondo me è molto bella anche con questo colore rosso micalizzato e i cerchi da 21”, che la rendono ancora più intrigante.

E’ bella anche dentro: l’esemplare in prova ha gli interni nero premium con le modanature in fibra di carbonio e, per un’auto di questo tipo, mi sembra la scelta più adatta tra le varie che vengono proposte tra gli optional. Nell’insieme le finiture non sono male ma, considerato il prezzo e gli standard a cui ci ha abituati la concorrenza, ci si potrebbe aspettare qualcosa di più.

Al centro della console c’è l’ormai famoso display da 17˝: sostituisce quasi tutti i tasti fisici il touchscreen con interfaccia grafica, che comprende media, navigatore, comunicazioni, controllo dell’abitacolo e dati del veicolo. Molte funzioni si possono vedere sul display posto sul cruscotto e sono ad attivazione vocale. Ma di questo e di tutta la tecnologia di questa Model S potrete scoprirne tutti i segreti con Gabriele e Niccolò di HDBlog (fine pagina).


Saliti a bordo, se non guidate tutti i giorni auto elettriche, c’è sempre il dubbio se sia accesa o meno e l’effetto silenzio, tagliato solo in parte dal classico “sibilo” quando si accelera con più decisione, richiede sempre un po’ di abitudine.

Questa 100 D è maneggevole, piacevole da guidare e nonostante le oltre 2 tonnellate da spostare, si prova sempre la sensazione di guidare un’auto molto più leggera: è uno dei suoi grandi pregi. Anche in città, a parte le dimensioni importanti da non dimenticare, si trova sempre a suo agio. La D sta per Dual Motor, ovvero due motori elettrici, uno davanti e uno dietro, con cui controlla digitalmente la coppia delle ruote anteriori e posteriori in modo indipendente. Questo sistema a trazione integrale elettrica, rispetto a quelli tradizionali, non la fa consumare di più, ma anzi è più efficiente e ne fa aumentare l’autonomia.

Lasciato alle spalle il traffico cittadino, quando la strada è più libera si può apprezzare l’accelerazione della “berlinona” elettrica: qui la potenza arriva tutta e subito, i due motori elettrici rendono la tanta coppia disponibile fin dai primi metri e raggiunge i cento all’ora in 4”3 ma fino a circa 180 la spinta è davvero notevole poi la velocità massima è fissata sui 250. Non stiamo certo parlando di una sportiva vera e propria ma, nel silenzio più assoluto, questa Model S va davvero forte, considerato che siamo a bordo di una comoda berlina con cinque posti e tanto spazio per i bagagli.

Dal punto vista della guidabilità, il confronto con concorrenti come Audi A8 o BMW Serie 7 non è per niente facile: le tedesche in questione vantano doti notevoli. Per non far rimpiangere troppo il piacere di guida delle avversarie “normali”, hanno cercato di renderla più stabile e maneggevole, mettendo tutto il pacco delle batterie, circa 600 chili, sul pianale, sotto l’abitacolo, così il baricentro è più in basso e le sue qualità dinamiche ci guadagnano. In curva il rollio e il beccheggio sono ridotti al minimo; solo se si va molto veloci non è così immediata nell’infilare il muso in curva, ma nulla di così preoccupante. Avrà anche le sospensioni pneumatiche intelligenti ma il difetto più rilevante è proprio nell’assetto: gli ammortizzatori non riescono a filtrare a dovere le asperità dell’asfalto e se scegliete i cerchi da 21 pollici, le buche si sentono un po’ troppo. Ma siamo certi che con il tempo migliorerà, come ha fatto costantemente in questi anni, con i vari upgrade effettuati.

La “full electric” oggi è anche molto più sicura: ora l'Automatic Emergency Braking, la funzione di frenata d'emergenza, è operativa fino a quasi 150 km all’ora. Ha anche i Fari Adattivi, fari full LED intelligenti che aumentano la visibilità notturna, soprattutto sulle strade più tortuose.


Come sulla Model X che abbiamo provato qualche tempo fa, anche qui c’è l’ormai leggendario Autopilot: un sistema di pilota automatico, che viene costantemente migliorato. L’auto ha infatti l’hardware necessario per la guida autonoma, che sfrutta il potenziale di otto videocamere per una visibilità a 360 gradi attorno all'auto in un raggio di 250 metri. Dodici sensori a ultrasuoni completano il sistema, consentendo di rilevare oggetti a una distanza quasi doppia rispetto al sistema precedente. Progettato per rendere ogni viaggio in autostrada più rilassante e sicuro, vedremo quando lo si potrà usare regolarmente.

Parlando di autonomia qui la famosa “ansia” non esiste: quando è totalmente carica indica oltre 510 km reali e disponibili. L’attuale rete dei Superchargers vi consente già di viaggiare fino in Sicilia. Al momento giusto ci si ferma alla stazione più vicina, individuata grazie al navigatore e, il tempo di un caffè e di leggere un po’ di news, siete pronti con il pieno per ripartire. Per farvi stare più tranquilli c’è anche la rete dei Destination Charging: hotel, ristoranti, centri commerciali, resort partner del brand statunitense (già molti anche in Italia) che offrono la possibilità di ricaricare la propria auto mentre vi si pranza, soggiorna o semplicemente si beve qualcosa. Una cosa è certa: bisogna un po’cambiare l’approccio e il modo di usare la propria autovettura.

La Model S vanta altri due argomenti convincenti: un’autonomia maggiore a qualsiasi altro veicolo elettrico e ben poche visite in officina, visto che aggiorna il proprio software via Internet migliorando di continuo le sue caratteristiche, come se fosse il vostro notebook.

Fino a qualche tempo fa, la gamma proponeva anche la versione 75 a trazione posteriore ma ora il modello più economico è stato eliminato: a riempire il vuoto ci penserà l’attesa Model 3.


Questa Model S 100D costa 110.150 Euro e così allestita arriva a oltre 131.000: parliamo di una gran bella cifra ma speriamo che tutta questa tecnologia, ulteriormente migliorata, trovi presto posto sulle auto per comuni mortali.

E considerate che chi scrive gode ancora a viaggiare a capote aperta con un 911 cabrio con lo scarico sportivo, adora divertirsi tra le curve con una BMW bella piantata per terra, insomma ama guidare, e che ha qualche annetto di più, quindi è cresciuto con ben altra idea di mobilità. Eppure la “Teslona” ha molti motivi per affascinarvi…

FOCUS TECNOLOGIA

Lo smartphone Android più completo sul mercato e con il miglior display in commerico? Samsung Galaxy Note 8, in offerta oggi da Tiger Shop a 729 euro oppure da Unieuro a 799 euro.
Apple Ipad Pro (10,5) Wi-fi+4g 512gb Space Grey è disponibile da puntocomshop.it a 1,093 euro.

314

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Liam G.

È l’eccezione che conferma la regola, banalmente!

Kevin

Si vede che la banda di esaltati che si scanna sotto gli articoli di HDblog porta i suoi frutti

Kevin

E l'energia potenziale di una diga cos'è?

Garrett

Danimarca e Olanda, sotto questo punto di vista funzionano molto bene

Lele Prozac

in quali paesi funziona?

Fiber to the gabinett

Tutto quello che vuoi ma comunque ibrido, almeno nel futuro prossimo.

Garrett

Il futuro è basato sull'efficienza, sul sharing e mobilità sostenibile.
In altri Paesi funziona, mentre in Italia se non passi in coda almeno 2 ore al giorno, in un'auto vuota (perchè sei l'unico passeggero), sei considerato un barbone.

Polezzz

"Vi capiterà spesso di sorridere" cit. XD XD XD XD

maxifrancesco

Le auto elettriche risolvono il problema della CO2, in europa, oltre il 20% dell'energia elettrica deriva da fonti rinnovabili, quindi già così hai un taglio delle emissioni drastico, a questo puoi aggiungere la diminuzione delle polveri, ossidi di azoto, zolfo, ozono, policiclici aromatici,...

maxifrancesco

Che poi immagino che il calcolo fatto sulle emissioni delle macchine tradizionali sia fatto sui dati di consumo dichiarati dalle case, quindi 30-50% inferiori alla realtà.

maxifrancesco

Vorrei ricordare a tutti che in italia quasi 1/3 dell'energia elettrica è prodotto da fonti rinnovabili.

Aster

Te lo detto la frustrazione si curare ti hanno fregato non devi rosicare

Teomondo Scrofalo

Gne gne gne, manco avessi 3 anni, bimbo minki@

THE_MARK

Ragazzi piccoli OT: qualcuno sa se prendendo un’auto immatricolata come depotenziata per non pagare il super bollo si può togliere il blocco in un modo ammiocugino?

Aster

Io scrivo quello che mi pare ma sei tu che devi imparare le buone maniere, la prossima volta te lo insegnerà qualcuno live

Teomondo Scrofalo

Mi dispiace per te, se scrivi caxxate troverai sempre ch i te lo dirà. Tu evita le caxxate e nessuno ti verrà a dire, niente, non rispondere perché questa è l'ultima volta che ti rispondo.

Fiber to the gabinett

Un bellissimo articolo da leggere.

Oliver Cervera

Wow, che bella!

tuccio

ti sbagli di grosso !!! https://uploads.disquscdn.c... https://uploads.disquscdn.c...

Aster

Io scrivo quello che mi pare, sei tu che ti sei messo in mezzo a sparare cazzate,se non ti piace la realtà la frustrazione va curata ma non qui sul blog

Teomondo Scrofalo

La prossima volta prima di scrivere una stonxata, stai più attento. Vedrai che nessuno ti dirà niente. ;)

Liam G.

IMO è un problema eccome, rappresentato dalla difficoltà della società ad acccettare siti di stoccaggio di rifiuti fissili nel loro territorio... Se domani venisse costruita una centrale nucleare a 5 km da casa tua accetteresti un sito di stoccaggio di scorie fissili nel tuo paesello? Io sinceramente no... E non accetterei neppure una centrale vicino casa, per quanto ad oggi sicure esse siano... anche la centrale di Chernobyl e di Fukushima a loro tempo erano ritenute sicure eppure...

Pip

Che contrariamente a quello che la gente pensa ( e la gente non ha la minima idea di come funzioni una centrale nucleare) ormai è un non-problema

Aster

Non ho chiesto i tuo parere, la prossima volta che rispondi ad un sconosciuto attento con le parole prima di intrinetterti

Pip

In effetti è una domanda che mi sono fatto anche io...
Però poi ho pensato che probabilmente non è tanto la batteria che scalda, ma il circuito di carica, visto che deve convertire tensioni di 5v ( e sempre più spesso anche tensioni di 9v e 12v) in tensioni minori adatte per la batteria.
Il calore varia con il quadrato della corrente, quindi il doppio di corrente significa 4 volte il calore, e ad oggi, con i caricabatterie veloci, è proprio questo il caso.
Poi io sinceramente non ho mai fatto caso al calore della batteria, il mio cellulare si riscalda molto quando è in carica e viene usato (quindi il calore è proporzionale alla corrente della batteria più quella del funzionamento del telefono, tutto al quadrato), ma se è solo in carica non ho mai notato grandi aumenti di temperatura

Teomondo Scrofalo

130, precisiamo XD

Teomondo Scrofalo

Ed a te chi ti ha detto di scrivere quella vaccata senza senso?

Teomondo Scrofalo

Caxxo ho appena letto efficienza al 99% ma allora come mai scaldano così tanto quando si ricaricano possibile che tutto quel calore rappresenta solo l'1%? Boh? Tu cosa pensi? Ciao

Pip

Va bene, ok. Evidentemente tutto il mondo scientifico si sarà sbagliato...

Pip

Non devi dirlo tu quale efficienza hanno, vatti a leggere le varie ricerche, a dirla tutta si parla di efficienze vicine al 99%
Poi il sistema della tesla serve a tenerle alla temperatura di massima efficienza, non serve a raffreddarle durante la carica...

lupo

Minki@ allora non hai letto il mio post!!

Teomondo Scrofalo

No non è vero.

Teomondo Scrofalo

Basta guardare quanta corrente devi dare alle batterie del cellulare, una batteria da 3000mah gliene devi dare almeno 4500mah, per ricaricarla, il resto viene disperso in calore, infatti le tesla hanno il raffreddamento a liquidi forzato sul pacco batterie.

Teomondo Scrofalo

No non sono superiori al 90% altrimenti non serviva un sistema di raffreddamento ad acqua sulla tesla per ricaricarla, poi lo vedi con il telefono a casa, se una batteria è da 3000mah, minimo gline devi dare almeno 4000mah, come minimo, altrimenti tutto il calore che le batterie sviluppano in ricarica cosa credi che sia?

Commentatore

Pip

Le batterie hanno efficienza di molto superiore al 90%, un motore termico se va bene arriva al 30%...

Pip

Marchionne, sei tu?

lupo

Te la faccio breve, tenendo conto di tutti i fattori, l'auto elettrica inquina meno, se poi l'energia viene da fonti rinnovabili l'impatto è quasi a 0.
Fai un giro su Google dai che ce la fai.

DuN3DaiN

L'auto del domani... https://uploads.disquscdn.c...

Pip

Le batterie al litio hanno un efficienza superiore al 95%...

Commentatore

Tu sei uno di quelli che invece di commentare le notizie (magari con qualcosa di intelligente) va in giro a giudicare quelli che commentano le notizie? Beh.. complimenti..
Ridiculous.....

Teomondo Scrofalo

Quei 600 km dichiarati saranno si e no 280 km nel mondo reale, luci aria condizionata e\o riscaldamento stereo tergicristalli se piove ecc. Ed è un'autonomia ridicola per una macchina così costosa pensando che per fare il pieno ci vogliono quasi 3 ore. Praticità pari a zero.

Teomondo Scrofalo

Perchè non fai il giornalista automobilistico? L'hai mandato il CV a Quattroruote?

Aster

E chi te lo ha chiesto

Teomondo Scrofalo

Tu sai che ad una batteria devi dare 130 di energia per riaverne indietro 95? Fatti un calcolo sull'efficienza se sei capace.

Teomondo Scrofalo

Sei peggio di un Applefag! Ridiculous......

Teomondo Scrofalo

E se la trovi occupata?

Teomondo Scrofalo

Spero per te che vivrai molto a lungo.....

Teomondo Scrofalo

Io per legge vieterei i commenti come i tuoi con 5 anni di galera.

Teomondo Scrofalo

L'Efficienza delle batterie ce la dimentichiamo??? Le batterie ricevono 130, per restituirti 100, quindi sono molto inefficienti, vedremo nel futuro....

Renault

Renault ZOE BOSE Q90 FLEX | HDtest

Tesla

The Boring Company: la prima foto del "tunnel" rivoluzionario di Elon Musk

Pneumatici invernali: video guida e 10 domande sulle gomme da neve

Auto

Porsche 718 Boxster e Cayman: finalmente anche GTS