Renault Morphoz, concept elettrica che si allunga e si accorcia | Video

02 Marzo 2020 60

Rimani aggiornato quotidianamente sui video, approfondimenti e recensioni di HDblog. Iscriviti ora al canale Youtube, basta un Click!

Renault ha tolto i veli alla nuova concept car Morphoz, un crossover elettrico diverso dal solito in quanto possiede una caratteristica davvero unica: si può, infatti, allungare o accorciare in base alle necessità di utilizzo. Originariamente doveva essere svelata al Salone di Ginevra 2020, ma a causa dei ben noti problemi causati dall'epidemia da Coronavirus, la casa francese ha dovuto optare per una presentazione digitale.

UNA NUOVA PIATTAFORMA

Renault Morphoz è basato sulla nuova piattaforma modulare full electric denominata CMF-EV che è stata progettata per realizzare diverse tipologie di veicoli elettrici. I vantaggi dell'architettura di questa nuova piattaforma sono molteplici. Sarà, infatti, possibile realizzare auto con passo lungo, sbalzi ridotti e pianale piatto. Tutto questo si traduce nella possibilità di disporre di maggiore spazio a bordo e di poter collocare batterie più sottili.

Sarà quindi consentito sviluppare veicoli più vicini al manto stradale, con un tetto meno alto, a tutto vantaggio dell'aerodinamica. Questa nuova piattaforma favorisce anche la dinamicità della guida, con un telaio e una struttura ottimizzati per i veicoli elettrici.

SI ADATTA ALLE ESIGENZE

Renault Morphoz è un concept particolare e pensato per potersi adattare alle diverse esigenze delle persone, allungandosi o accorciandosi. Una modularità che permette di renderlo perfetto sia per muoversi all'interno delle città che per programmare lunghi viaggi. La concept car può "trasformarsi" in due versioni: "City" e "Travel". La prima è una versione corta dell'auto, con una lunghezza di 4,40 metri e passo di 2,73 metri. Dispone di un pacco batteria da 40 kWh più che sufficiente per gli utilizzi di tutti i giorni in città. Renault dichiara un'autonomia sino a 400 Km.

Nella modalità "Travel", l'auto di allunga sino a 4,80 metri con un passo di 2,93 metri. Queste maggiori dimensioni permettono di guadagnare spazio per gli occupanti e per i bagagli. Inoltre, sarà possibile collocare una batteria più grande aggiungendo un modulo da 50 kWh (90 kWh in totale). In questo modo la concept car diventa perfetta per affrontare lunghi viaggi. L'autonomia arriva sino a 700 Km.

La "trasformazione" avviene in maniera davvero semplice. L'auto deve essere portata in una stazione dedicata dove sarà effettuata rapidamente l'operazione. Grazie a delle parti scorrevoli, l'auto può essere allungata. Inoltre, uno sportellino situato nella carenatura del fondo piatto si apre al di sopra dello sportellino della stazione per installare le batterie aggiuntive. La trasformazione dell'auto permette anche di migliorarne l'aerodinamica.

La stazione ricarica le batterie affinché siano pronte all’uso. Può anche utilizzarle per scopi alternativi finché non vengono inserite su di un'auto: alimentazione di stazioni di ricarica per biciclette, stoccaggio di elettricità o illuminazione di infrastrutture o edifici attigui. Particolarità, l'auto di può ricaricare anche ad induzione.

INTERNI

Renault Morphoz riconosce chi sta per mettersi alla guida attraverso i suoi molti sensori. Per aprire la portiera basta lo smartphone che funziona come una chiave digitale, facilitando, peraltro, la condivisione con altre persone: non c’è più bisogno di scambiarsi le chiavi, basta ricevere il codice di sblocco che, una volta attivato su smartphone, consente di aprire e utilizzare il veicolo nell’intervallo di tempo stabilito. Per semplificare l'accesso degli occupanti, il costruttore francese ha optato per un'apertura contrapposta. Proprio come la carrozzeria, anche l’abitacolo si trasforma per adattarsi alle esigenze del conducente e dei passeggeri. Dentro è un trionfo di tecnologia.

Il volante, per esempio, integra centralmente un display da 10,2 pollici che mostra tutte le principali informazioni di guida. Dietro il volante c’è una plancia avvolgente, che sembra essere priva del tradizionale cruscotto e senza schermo multimediale. Su richiesta del conducente la plancia si apre per consentire allo schermo LIVINGSCREEN di uscire con una cinematica all’avanguardia. Questo grande schermo unico, su richiesta, visualizza informazioni di guida e videate del sistema multimediale.

L'abitacolo della concept car dispone di una sorta di modalità "Condivisione" che permette ai soli passeggeri di potersi sedere gli uni di fronte agli altri per condividere le proprie attività o semplicemente per conversare. Inoltre, nella modalità Travel i sedili posteriori arretrano per offrire alle persone ancora più spazio.

GUIDA AUTONOMA DI LIVELLO 3

Renault Morphoz disponi di sistemi ADAS di livello 3 (QUI lo speciale). Questo significa che il conducente potrà togliere le mani dal volante e lasciar fare tutto all'auto ma solo in precisi contesti di guida come in autostrada. Il conducente, comunque, deve essere sempre pronto a riprendere il controllo dell'auto in pochi istanti. Con il livello 3 di guida autonoma, il conducente ha sguardo e mani libere, quando delega la guida al veicolo. Può quindi utilizzare il sistema multimediale dell’auto per dettare le e-mail e gli SMS o leggere contenuti multimediali, ad esempio.

VIDEO

Il miglior Galaxy del 2020? Samsung Galaxy S20 Plus, in offerta oggi da Mobzilla a 629 euro oppure da Unieuro a 739 euro.

60

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Babi

Hey hey hey brigantello, mi hai scoperto!
Bravo.

capisco che volevi farti notare evidenziando la mancanza della T. bravo.

_PorcoDi3Lettere_

Renault sei pazza! Ed é così che mi piaci.

WOT ITA

Solo 2 ?????

Non sono io a decidere che cosa può aiutarti (ad esempio non mi hai detto nulla riguardo la pronuncia).

Di sicuro ti sarà utile leggere il secondo significato del termine.

Babi
Babi
Babi

Costui!

MatitaNera

La parola maschile dovrebbe aiutarmi?

L0RE15

Se non sbaglio aveva anche i finestrini a manovella (forse per il peso) ed un angolo esagerato di apertura portiere. :)

L0RE15

In eggetti un articolo del genere potrebbe scriverlo (scriverlo: copia-incolla dalla cartella stampa con qualche ritocco) come minimo, chiunque di coloro che hanno commentato. E, probabilmente, l'80% lo scriverebbe anche meglio. :)

L0RE15

costerà e anche costa (crociere)

L0RE15

Per non parlare della grafica dello schermo che..ipnotizza!

L0RE15

Un suv con cerchi da 22" e spalla gomma da 30: ottima scelta.

Esatto, faro.

faro

/fà·ro/

sostantivo maschile

1.
Impianto di segnalazione luminosa situato in posizione ben visibile sulla costa allo scopo di facilitare o guidare la navigazione notturna.

2.
Dispositivo luminoso installato su un aeromobile o su un autoveicolo.
luca bandini

un auto che si allunga? che idea della minch1@!

nella vita di tutti gioorni invece la sporcizia sarà un bel probelma per questo meccanismo e per l'alloggio della batteria.

e comunque, essendo rigida, in caso di impatto laterale voglio vedere se non si spezza come
un grissimo (o sempre l'arnese di prima ad essere maliziosi)

insomma fa scena ma è inutile e pure il design sa di gìà visto dall'altra parte della manica per la precisione

pollopopo

sicuramente gli interni si puliscono bene....quel volante però deve essere una sofferenza se non ha l'angolo di sterzata di una F1

Frederik

E' uguale alla Velar

asd555

"Fanale", volgarmente anche faro.

Account Anniversario

Leggi meglio amico...

Come per quello che si comprò due motociclette.

Poi gli chiesero, ma perchè due?

Perchè con una accelero e l'altra freno! :D

Ci mancava l'auto a fisarmonica. :D

Eragorn87

costasse

marco

Ma si guida anche?

marcy9487

Ma proprio no, con quello che costerà, non che costerebbe. Non è un'ipotesi se esistessero gli asini che volano.

Pablo Escodalbar

Costerebbe.

marcy9487

Con quello che costerà probabilmente converrà comprarsi due auto tradizionali, una per la città e una per i viaggi.

misano

La multipla (di cui sono stato per 16 anni un soddisfatto possessore), era bella anche per quello, qualcuno ci vedeva un delfino, qualcuno un bizzarro accoppiamento tra un maggiolino ed un'edicola, io stesso evitavo di parcheggiarla di fianco ai bidoni dell'immondizia che nella mia zona assomigliavano pericolosamente alla mia amata auto !
La multipla era quello che ci vedevi,o quello che volevi, una macchina un minivan, un furgoncino una alcova... Versatilità e personalità... il resto è una triste Volkswagen grigia !

roby

Appena vede una bella donna sexy diventera' un problema

myngionee

ho l'esigenza di scop*are: lo voglio lungo e duro. ho l'esigenza di dormire: lo voglio moscio che non mi dia fastidio mentre mi giro :)

MatitaNera

Beh quello non è proprio in base alle esigenze...

MatitaNera

Faro?

MatitaNera

Verderame?

tuo nonno non credo abbondonerà a breve la sua Panda 30L per questo concept

Account Anniversario

Dinonnosauro

Account Anniversario

Dipende da quanto "spippoli" con l'infotainment. Ti ritrovi in un parcheggio con le dimensioni normali, per sbaglio ti arriva un messaggio caldo dalla Milfa di turno, lo fai leggere alla macchina e BOOM! non riesci più ad uscire.

Account Anniversario

Almeno non l'hanno fatta storta e con un faro solo... LoL

pochi interni fanno più senso di questi....

Account Anniversario

Bella linea esterna mentre chi ha pensato gli inerni dovrebbe essere arrestato e buttata la chiave

Giulk since 71'

Beh l'idea di una auto modulare non mi dispiacerebbe affatto, a questo punto sarebbe bello poter cambiare anche altre parti dell'auto all'occorrenza, come per esempio un kit motore per la potenza diversa, averla 2 o 4wd e via dicendo, con l'elettrico penso sarebbe possibile

Comitato_no_Disqus

Sono uno dei pochi estimatori della Multipla, ma la prima serie, che secondo me assomigli ad un delfino

Desmond Hume

neanche in un concept riescono a fare interni decenti?

marco bovio

La Subaru già diversi anni fa aveva proposto un modello con la possibilità di allungarsi o accorciarsi a seconda delle esigenze.
Era la Subaru Baracca ma ne hanno venduta un solo esemplare.
Difettava soprattutto nel clacson.

Siqo

Era molto originale, un concept realizzato in serie. Gli interni avevano molte soluzioni interessanti e pratiche ma la linea esterna non sono mai riuscito ad apprezzarla (e ancora meno questa Renault).

Brambilla Fumagalli

"Gli ingegneri si sono ispirati alla fisionomia umana, il pène"

LeoX

Queste cose mi fanno d3f3c4r3

asd555

I francesi dovrebbero dedicarsi alla sola produzione di baguette, mi pare palese che il design dell'automobile non è la loro specialità.

Comitato_no_Disqus

Lo è, difatti si trova esposta al MoMa di New York

Siqo

Auto di una bruttezza epica, al confronto la Multipla prima serie era un capolavoro di design.

Auto

Citroen Ami è piccolissima, elettrica e si guida a 14 anni: la nostra prova | Video

Auto

Vado a fare il pieno di idrogeno in Svizzera e (forse) torno | Live con Hyundai Nexo

Elettriche

Recensione Xiaomi Mi Scooter Essential: piccolo, economico e meno stradale

HDBlog.it

Amazon sorprende: Telecamera drone, Fire TV, nuovi Echo, Ring Car e Eero 6