Huawei investirà 1 miliardo di dollari per arrivare a competere con Tesla

14 Aprile 2021 62

Le grandi aziende tecnologiche sono sempre più interessate al mondo delle auto elettriche. Si pensi ai progetti di Apple e di Xiaomi, giusto per citare alcuni esempi. Adesso, Bloomberg riporta la notizia che Huawei intende investire 1 miliardo di dollari nel corso del 2021 nella ricerca di nuove tecnologie per la guida autonoma e per le auto elettriche. Il fine è quello di poter arrivare a competere con realtà del calibro di Tesla.

IL PIANO

Huawei lavora già da tempo nello sviluppo di soluzioni per la guida autonoma e secondo Eric Xu, presidente di turno dell'azienda, la loro piattaforma ha già superato quella di Tesla sotto alcuni ambiti visto che è stato possibile percorrere oltre 1.000 km senza alcun intervento umano. L'azienda cinese collaborerà inizialmente con tre case automobilistiche che proporranno modelli dotati di questa piattaforma. In particolare, lavorerà con BAIC, Chongqing Changan Automobile e Guangzhou Automobile Group. Il marchio Huawei apparirà sulle auto un po' come compare quello di Intel sui computer.

Investiremo più di 1 miliardo di dollari nello sviluppo di componenti per auto quest'anno. La Cina produce 30 milioni di auto all'anno e il numero è in crescita. Anche se non ci rivolgiamo al mercato al di fuori della Cina, se solo riuscissimo a guadagnare in media 10.000 yuan (circa 1.280 euro) da ogni auto venduta in Cina, si tratterebbe di un grande giro d'affari per Huawei.

L'azienda cinese sta uscendo da un 2020 molto difficile a causa delle pesanti restrizioni messe in atto dal governo Trump che hanno "soffocato" le sue attività nel settore degli smartphone. Per questo, Huawei sta cercando un modo di diversificare i suoi ambiti operativi puntando su settori in forte crescita come quelli della guida autonoma e delle auto elettriche dove le aziende tecnologiche possono proporre le loro soluzioni.

Un progetto comunque non semplice. Vero è che Huawei potrà fare leva sulle sue competenze e sui prodotti già realizzati ma è altrettanto vero che sono sempre di più le case automobilistiche che hanno deciso di collaborare con aziende che operano nell'ambito della tecnologia. Sarà quindi molto interessante scoprire come evolverà il progetto di Huawei e se riuscirà in qualche modo a diventare protagonista di questo mercato.

Nel frattempo, bisognerà tendere d'occhio la data del 17 aprile. Infatti, sarà presentato il modello chiamato Arcfox Alpha S HBT, un'elettrica che disporrà delle soluzioni sviluppate da Huawei (guida autonoma e connettività 5G). Arcfox, si ricorda, fa parte del Gruppo BAIC.


62

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Rettore Università di Disqus

Guarda che entrare in un mercato e copiare quello che fanno gli altri sono 2 cose diverse.

Faranno reverse engineering come al solito...

Francesco Renato

Da noi invece viene stangato il popolo per fare contenti gli imprenditori milionari.

dicolamiasisi

con la batteria del P40 pro ci fai 500Km?

Comodo? A me sticazzi il problema di questa cosa é di tutti tranne me

Jay

Complesso in entrambi i versi, anche ridurre il sistema cinese a uno slogan dittatoriale è limitante. Poi che tutto faccia comodo dalla posizione in cui si guarda, è lecito.

Non funziona proprio così... l'argomento Stato mercati è molto molto complesso.

VoltoReato

No perché il retro engineering è molto costoso, difficile e non è mai perfetto. Anzi per alcune cose è impossibile sapere come è stato progettato e fatto nel dettaglio. Un po' come la storia dell'impalcatura per le volte. Ma fidati che è comunque molto utile e poco costoso comprare le auto altrui e smontarle. Si fa in ogni settore, anche per i rubinetti (dove lavoro).

William
zdnko

fatta tutta con componenti discreti visto che non avranno microchip!

William
Jay

Bhe diciamo che il governo investe bene le sue risorse, a differenza del nostro, ad esempio, che insiste in fette di mercato morte e sepolte da decenni. Questione di scelte

DiscentS

In mano alla dittatura la guida autonoma diventa l'ennesima arma di repressione politica, qualsiasi dissidente può venire ucciso in un incidente "casuale" senza nemmeno sporcarsi le mani, fanno tutto da remoto.

TT-MK1-180cv

A sostegno della teoria allego due prodotti con un design esclusivo. Ovviamente anche la nomeclatura dei prodotti se notate qualche piccola similitudine è solo un caso.

https://uploads.disquscdn.c... https://uploads.disquscdn.c...

Alfredino

Allora lascia il cellulare a casa...

In genere non comprano tutte le startup presenti ma quella (o quelle) che reputano interessante, l'ingresso di un competitor importante ha un impatto fortissimo sul nuovi mercati... ma non voglio entrare nell'argomento.
Rimaniamo in tema, intendevo tutt'altro, ho anche riletto e sembra abbastanza chiaro il concetto... lo riformulo con una metafora: alludevo al possibile potenziale distruttivo di una bomba nel loro hangar, non ho descritto quello ci fanno realmente con la bomba.

tulipanonero1990

Non siamo in un paese in cui la libertà imprenditoriale è poi tanto diversa, tra fisco esageratamente alto e quadro normativo in perenne cambiamento (e a volte, per gradire, con un pizzico di retroattività) e anticipo iiva e irap, direi che siamo messi molto molto male (ed infatti siamo un paese con molti imprenditori in fuga, verso sistemi paese più congeniali, come l'Olanda, dove casualmente pagano tasse in egual misura).

Fisicamente... chiediamolo al taiwan :D

Federico

Certo, ovvio

Diciamo di si. Ma esistono mercati dove se sei dominante anche se le tue quote sono zero nel resto del mondo sei già una potenza.
Il problema nasce quando questo meccanismo viene creato e oliato da un governo e non dal libero mercato.

Federico

Boh, credo che quelli li abbia IBM

Certo, per i grandi numeri, hanno anche il più alto numero di laureati.
;)

Perchè dovrei, lo hai fatto già tu. ;)

Ho già risposto in un altro commento.
;)

TalpaGamer99

Senza i servizi google sarà inguidabile e poi non voglio che nessuno ascolti quello che dico mentre sono in auto.

VoltoReato

Sì io parlavo in generale all'inizio. Quando vuoi entrare in un mercato nuovo come prima cosa vedi cosa fanno gli altri.

Federico

Huawei investe in Ricerca & Sviluppo più della maggior parte delle aziende del mondo, terza investitrice mondiale lo scorso anno.
Sviluppano tecnologia propria, non copiano niente.

biggggggggggggg

Huawei, operating cash flow circa 14 miliardi:
https://www.huawei.com/en/annual-report/2019

Apple (per dirne una eh) 88 miliardi:
https://finance.yahoo.com/quote/AAPL/cash-flow/

biggggggggggggg

Qualcuno dica a mister ignore list che l'ha sparata:
https://uploads.disquscdn.c...

Federico

Guarda, neppure sto a risponderti

Federico

Per l'esattezza Nazional Socialista, ovviamente attualizzato al secolo corrente ed emendato degli eccessi di quel periodo.
Certamente tutto fuorché comunista.

biggggggggggggg

Falso, come al solito

Federico

Hanno più capitalizzazione di borsa, non più denaro.

Federico

Perché distruggere?
Generalmente questi colossi non distruggono ma comprano e grazie alla loro potenza finanziaria spingono in avanti il settore in cui entrano.

Federico

Prima cosa non sono soli ma è una joint venture e quella è semplicemente la loro quota iniziale, secondo ne 2020 Huawei è stata la terza azienda mondiale per investimenti in R&D, quindi è probabile che abbia già un nutrito numero di brevetti in portafoglio, terzo hanno già pronta la piattaforma di guida autonoma, quarto bisognerebbe andare a vedere l'elenco delle partecipazioni perché è più che probabile che siano nel capitale di altre aziende che costruiscono parti necessarie (batterie, motori e simili).
In Cina Huawei è un po'come fu da noi la FIAT: ha quote di capitale praticamente di tutto

Jay

Scusa non è la stessa cosa che fanno Google, Amazon, Facebook e tutto il suo gruppo, e qualsiasi multinazionale in qualsiasi settore? Il libero mercato è solo una maschera all'oligarchia, di fatto nessuno può competere contro qualcosa di così grande.

Federico

Nel 2020 terza compagnia del mondo per investimenti in R&D

Federico

Quella è la loro quota, non sono soli.
Inoltre hanno già la piattaforma di guida autonoma pronta, e lì gli investimenti ci sono già stati.
Nel 2020 Huawei è stata la terza compagnia mondiale per investimenti in R&D, è più che probabile che abbiano in portafoglio partecipazioni in altre aziende che fanno R&D di altre componenti (batterie, motori etc etc)

Ottimo nick. Ti calza a pennello.

Bargiana

Avevano così tante spie che sono leader del 5g, da dove hanno copiato, dagli alieni? Investono la maggior parte degli utili in r&d, ok odiare i cinesi o huawei, ma diciamo le cose come stanno senza pregiudizi o battute ormai anacronistiche. Huawei è la singola azienda che produce più brevetti al MONDO, questi sono dati di fatto.

Bargiana

Tutta retorica, spiega cosa vuol dire “dipendenti”. Perché se ben ho capito cosa intendi noi italiani siamo colonie americane dal dopoguerra. Politicamente non abbiamo mai fatto nulla senza consenso americano, vedi la crisi di Sigonella e la caduta di Craxi, la strage del cermis, Amanda Knox, le bombe atomiche a ghedi ed Aviano. Va molto di moda parlare di neocolonialismo cinese e di invasione cinese, ma a conti fatti pure noi deboli italiani abbiamo bannato huawei, l’azienda cinese più forte, e non mi pare i cinesi ci abbiamo attaccato e imposto dazi economici. Quindi quale è il mio punto? Siete così abituati a sentire parlare del pericolo cinese che secondo me non vi rendete conto della realtà. Amazon domina ormai io retail e non è americana, google, Facebook, glovoo, just eat , Airbnb etc non sono cinesi, ma si prendono una grande fetta della nostra economia senza dover pagare tasse in Italia. Chi è il vero padrone nostro? I cinesi? Solo perché l’iPhone lo fanno i cinesi?

csharpino
Davide

mi sembra pochino

VoltoReato

Non serve partire da zero: col primo milione ci compri tutte le auto elettriche in circolazione. Prima le provi, poi le smonti nei minimi dettagli. Tutti lo fanno, tutti guardano le rivali, tutti copiano. È a seconda di quello che vuoi fare che inizi a progettare un prototipo. Quando il prototipo va bene si iniziano a fare i conti se conviene produrre, dove, quanto, se comprare brevetti etc. Sicuramente un miliardo non basta per arrivare al prodotto in serie finito, ma penso sia stato stanziato solo per gli step e le analisi iniziali .

Il problema lo devi spostare a livello europeo.
Come continente si vale quanto il due di picche. :\

AntonioMicky

Praticamente quello che fa lo zio Sam da eoni ormai ma per quello ci stiamo, nessun problema

BLERY

Non ti sbagli

Dark!tetto

No dai, solo se le cose tue non sono uguali a le cose che ha in progetto lo stato. Quello fanno piani decennali o anche più e per portarli a termine tutto deve remare in quella direzione, alla fine non importa come, basta che sia così :D

Proprio quello.
Di fatto lo Stato Cinese è tuo partner di (forse) minoranza nella tua società. Però se fai cose realmente tue, ti sega le gambe. Anche fisicamente. :\

Dark!tetto

nel senso "Jack Ma che bello" ?

Auto

Kia XCeed Plug-in Hybrid alla prova del pendolare: consumi, risparmio e costi

Auto

Hyundai IONIQ 5: quanto costa e quando arriva in Italia | Video anteprima

Suv

Opel Grandland X Hybrid4, in pista da cross con un SUV Plug-in 4WD | Video

Auto

Volkswagen ID.4: consumi reali, autonomia, prezzo e prova su strada | Video