Tavares, rivedere i divieti UE del 2035 sulle endotermiche. Euro 7 va cancellato

18 Ottobre 2022 443

Non è un mistero che Carlos Tavares, CEO di Stellantis, abbia da sempre una posizione molto critica sulla proposta della Commissione Europea di vietare dal 2035 la vendita delle auto endotermiche. Durante una conferenza stampa al Salone di Parigi, il numero uno del Gruppo automobilistico ha ribadito nuovamente la sua posizione, aggiungendo che la proposta della Commissione Europea dovrebbe essere rinegoziata per dare un ruolo più importante anche alle auto ibride nel processo di transizione.

La decisione dogmatica che è stata presa di vendere solo auto elettriche dal 2035 ha conseguenze sociali ingestibili.

I COSTI DELL'ELETTRICO

Tavares, dunque, punta il dito ancora una volta contro i costi delle auto elettriche che potrebbero rendere la proprietà di tali veicoli inaccessibile a molte persone.

Se neghi alla classe media l'accesso alla libertà di movimento, avrai seri problemi sociali.

Diverse case automobilistiche, spiega il numero uno di Stellantis, hanno investito nella tecnologia ibrida, in particolare in quella Plug-in, come "tecnologia ponte" per arrivare poi ad offrire vetture 100% elettriche. Per Tavares, dunque, dopo che le case automobilistiche hanno investito miliardi di euro in tali auto, dovrebbero essere autorizzate a venderle più a lungo.

Inoltre, soluzioni come il Mild Hybrid permettono di abbattere sensibilmente le emissioni inquinanti, continuando a rendere accessibili le auto. Viene rimarcato ancora una vota il rischio della perdita di posti di lavoro che potrebbe portare un avvento "rapido" della mobilità elettrica. Perdita di posti di lavoro che riguarderebbe tutte quelle aziende che oggi producono componenti per i motori a combustione. Per questo, per Tavares, adesso, serve pragmatismo.

NO AD EURO 7

Il CEO di Stellantis si scaglia anche contro le nuove normative Euro 7 che giudica "inutili". Per Tavares, Euro 7 andrebbe addirittura cancellata. Il motivo? Dal punto di vista dell'industria automobilistica la nuova normativa non ha senso visto che farebbe sprecare molte risorse che potrebbero essere spese per il processo di elettrificazione. Il numero uno del Gruppo automobilistico sostanzialmente pensa che non ha molto senso investire su motori da introdurre nei prossimi anni se l'Unione Europea ha già deciso di mettere la parola fine ai modelli benzina e diesel dal 2035. Insomma, le nuove normative sono inutili e controproducenti per Tavares.

Vedremo se quanto detto dal numero uno di Stellantis verrà preso in considerazione dai legislatori europei che continuano a rimandare la presentazione del testo definitivo delle nuove normative. Tavares poi suggerisce che l'Europa continui ad incentivare anche le auto ibride. E sulla crisi dei chip, per Tavares la situazione sta migliorando. Il problema della fornitura di queste componenti dovrebbe risolversi completamente entro la fine del 2023.


443

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
rsMkII

E comunque si parlava dal principio di polveri sottili e tu ostinatamente volevi crearti da solo la ragione limitando l'intero discorso ai freni, e poi sono gli altri che cadono in errore vero? La prossima volta che si parla dell'intero ecosistema android io mi limito a parlare del colore dell'icona delle impostazioni, così mi allineerò al tuo modus operandi.

adimo

Ok facciamo due calcoli.
Un auto recente come la Fiesta euro 6d emette in media 110g di co2 per km.
Considerando di percorrere solo 1000 km al mese, sono 110.000g co2, quindi 110kg di co2 al mese.
Ora in una citta' come Roma ci sono 1.700.000 auto (dati google 2016), diciamo che solo un quarto si sposta al giorno,
quindi 425.000 automobili al giorno

110kg moltiplicato per 425.000 auto abbiamo 46.750.000 kg di co2 al mese.
Risultato 46.750 tonnellate di co2 al mese, solo considerando una citta', un auto piccola recente e solo 1000km al mese.
Non so quanta co2 emette l'ilva al mese, ma 46750 tonnellate mi sembra tanto schifo che buttiamo nei nostri polmoni...

rsMkII

"anzicchè"
Sarà come dici, ma d4nnazione se ti ci metti di impegno! XD

Domenico De Giorgio

Classico di chi è caduto in errore e non vuole acccettarlo. Pone attenzione sulla forma anzicchè sul contenuto perchè non sa come ribattere . PS manco il significato delle parole sai, fare la morale è un altra cosa .

PadreMaronno

Non va a carbone eh

PadreMaronno

Non stiamo parlando dell'ilva di Taranto eh

PadreMaronno

È un auto che va al sodo senza fronzoli, auto da maschietti

Cr0oky

Certo! Ma c’è da chiedersi come mai la maggioranza delle persone ha "quel tipo di auto", ovvero barconi enormi!.
Personalmente ci vedo poco di green e poca efficienza nel rapporto spazio-necessità reali.

Cassoni enormi che intasano strade, paesi e parcheggi.

rsMkII

Il giorno in cui saprai usare la punteggiatura potrai fare la morale agli altri.

Domenico De Giorgio

Più parli e più evidenzi il fatto che non hai capito una mazza . Le polveri abolite sono quelle relative ai freni meccanici in quanto non vengono usati ( quasi mai) dalle elettriche . Ma non capendo una mazza tu non lo riesci a capire questo concetto .

Max

e come lo risolvi scusa? se uno ha quella macchia a disposizione non va in auto?

Max

Non so dove hai preso questi dati, sul sito non ne parlano e in rete passano da dati come 1400 kg per la benzina e ben 2200 kg per la versione a batterie. Aspettiamo i dati effettivi, in ogni caso dai tuoi dati passano ben 350 kg che non so per niente pochi!

italba

Volevo dire Peugeot, mi riferivo a questo articolo:
https://www.hdmotori.it/peugeot/articoli/n562292/peugeot-408-ordini-allestimenti-prezzi-italia/
Non che cambi molto, eh...

Disqutente

Le endotermiche inquinano quindi uccidono?
Ma che sunto di partenza è questo.
Siamo pieni di endotermiche. Tu sei vivo o morto?
Quindi è ovviamente una cavolata quello che hai scritto come una verità.

Diventa impossibile ragionare se scrivi assurdità simili come fossero certezze.
L'inquinamento fa male? Sì
L'inquinamento uccide? No, non direttamente. Certamente contribuisce a ridurre l'aspettativa di vita.
(inquinamento inteso come emissione dei gas di scarico delle vetture a motore termico)

Vediamo ora di RISPIEGARTI alcuni concetti che non sono opinioni ma dati di fatto: la transizione si farà in nome della riduzione di CO2 che causa il surriscaldamento della Terra. Ammesso e non concesso che eliminare le ICE da Europa e Nord America serva a qualcosa (non mi risulta vi sia il bando alle termiche in altri posti, forse qualche piccola realtà) non viene impsota certo per le emissioni inquinanti "che uccidono" (ste cavolo di frasi sensazionalistiche senza logica...), di questo a chi legifera pare non importare molto.

Ora in base a ciò ci possono essere svariate letture.
Io ti direi: credi che serva a qualcosa, sempre in relazione alla salute del pianeta Terra, fare una normativa che avrà un impatto sulla disponibilità (diminuendola) e il costo (aumentandolo) delle nuove ICE Euro 7? Considerando poi che avremo delle EV altrettanto dal costo irraggiungibile per le persone medie?
Sai cosa accadrà probabilmente? Che chi ha necessità di una vettura non potendo acquistare del nuovo (a prescindere dalla motorizzazione) perchè troppo oneroso non cambierà vettura o si rivolgerà al mercato dell'usato e girerà quindi con delle vecchie Euro 2,3,4,5 che inquinano MOLTO di più delle Euro 6d.

Bella trovata!

Poi veniamo allo standard più basso delle termiche più economiche? Ma... ma... ma... davvero resto senza parole dalla sciocchezza e semplicioneria di ciò che scrivi.
Paragoni una vettura ICE ad una vettura di cartone... ma in base a cosa? Guarda che SUL NUOVO, non esistono differenze di valutazioni nell'EuroNcap sullo stesso modello con alimentazione differente tali da poter neppure minimamente prendere in considerazione una cavolata colossale come quella che hai scritto.
Se parli del vecchio torniamo a quanto sopra: se non mi posso permettere una vettura nuova non cambio o mi rivolgo all'usato e resto su vetture più vecchie e mediamente meno sicure.

Io vorrei sapere onestamente quanti hanni hai?
Fatico a credere, dalle logiche che poni in campo nei tuoi scritti, che tu possa essere maggiorenne.
Mi dispiace, non voglio essere offensivo, ma leggere opinioni differenti dalla propria è un conto, leggere assurdità è un altro.

Max

Ma di quale nuova citroen stai parlando scusa?

Rick Deckard®

Non è così:
Le endotermiche inquinano, quindi uccidono e creano danni collaterali che hanno costi e conseguenze.
Non è diverso da fare auto di cartone, che sicuramente hanno costi inferiori ma risparmiano sulla sicurezza...
Parliamo di due aspetti diversi ma che per forza di cose vanno costantemente migliorati e regolamentati

In definitiva le endotermiche in alcune fasce di prezzo costano meno, ma offrono uno standard più basso, che giustamente andrà in 13 anni dismesso...
...nel frattempo è giusto migliorare lo standard delle emissioni, se poi non varrà pena produrle o avranno costi superiori è una questione dovuta alla tecnologia su cui si basa, non agli standard di sicurezza/inquinamento ecc ..

Il problema delle endotermiche, che è il motivo per cui fino al 2035 rimangono vendibili e non ci sarà un regolamento unico, è che non potranno mai in nessun modo arrivare allo stesso livello delle elettriche... Quindi gli fanno una regolamentazione ad hoc, euro7 appunto, per non anticiparne la fine.

Disqutente

No. Non capisco proprio il senso di quello che scrivi.
E sono convinto che neppure tu capisca il senso nè degli scritti delle altre persone nè degli articoli che leggi.

Che diamine significa produrranno le euro 7 se tira?

Per produrle bisogna prima investire miliardi in R&D. Anche se il mercato "tira" ci voglio anni prima di rientrare di quelle spese e poi fare reddito.
Qui persone che conoscono questo mondo ci dicono che non c'è lo spazio temporale per rientrare degli investimenti.
Ma tu vivi nel mondo di Walt Disney?

Te ne esci con altre frasi insensate come "se tira le producono?" condita da una che proprio non riesco a dargli un senso: "è comoda sfornare prodotti meno performanti che costano meno..."
Cosa cavolo vuoi dire? Ma ci pensi prima di scrivere o butti giù le prime cose che ti passano per il cervello mentre.. che ne so forse ti trastulli davanti a youporn?
Perchè è normale che un prodotto con caratteristiche migliori costi di più ed uno con caratteristiche inferiori di meno.
Ma oggi quello che ha caratteristiche peggiore (per la maggioranza degli utenti sia a leggere in giro sia leggendo i dati di vendita) costa di più e si cerca di imporlo per legge.

rsMkII

Ma lascia perdere, uno che continua a pensare che tu ti riferisca solo alla pastiglia dei freni è senza speranza.

rsMkII

Come no, ripeto, convinciti di quel che dici!

Domenico De Giorgio

ci rinuncio... è davvero sconfortante parlare con persone che proprio non comprendono quello che c'è scritto in un articolo e poi continuano a insistere pure . Tu non hai proprio capito quello che hai letto , non hai idea neanche di come funziona un auto elettrica . Tanti saluti per davvero . C'è chi dice che la terra è piatta e continua a dirlo insistentemente . Che te devo dì .

Ciao

Domenico De Giorgio

Certo... visto quello che scrivi e poi tenti di arrampicarti sugli specchi .

Rick Deckard®

Se tira allora produrranno euro 7 e le venderanno guadagnando...
Però è comoda sfornare prodotti meno performanti che costano meno... Capisci che non giocano ad armi pari

Rick Deckard®

Cosa di superfici frenanti e polveri sottili non ti è chiaro?

rsMkII

Non intendo in senso assoluto, ma per quel di cui si stava parlando IN QUESTO THREAD di commenti. Ma bisogna spiegare tutto anche a chi scrive le cose a metà?
Tornando al discorso di prima, hai fatto riferimento ben due volte a cose sbagliate, e poi pretendi di dire agli altri che non sanno di cosa parlano?

frank700

Non so quanti chili in più peserebbe un cambio automatico, nè quanti tipi ne esistono. Però, data la bassa diffusione, ci sarebbe margine per svilupparlo ulteriormente, con benefici su peso e dimensione.
Per quanto riguarda i consumi, basta una centralina ben programmata per minimizzarli. Ma io leggo sempre che il cambio automatico fa consumare di meno di uno manuale.

Il cambio manuale è uno degli ultimi, o l'ultimo, componente meccanico a non essere stato ancora sostituito da una variante non manuale.

Max

Se c'è qualcuno che evidentemente non capisce sei tu, è scritto bello chiaro: "tutte le tecnologie propulsive", in italiano questo comprende le vetture elettriche.

Ad ogni modo, ciao.

Domenico De Giorgio

Niente... non capisci..... le auto elettriche non emettono particelle dai freni ( se non quelle poche volte che usano i freni meccanici ) ma tu continui a riportare un articolo , senza neanche capirlo, che parla di auto tradizionali . Che ti dico... si dai hai ragione . Ciao

Domenico De Giorgio

Se siete in due a non aver capito non implica che avete ragione , anzi tu ancora più capra di lui visto che gli vai appresso

STAFF

Eh? Basta prendere in esame la stessa auto, con la stessa motorizzazione e vedere che col cambio automatico consuma di più che con quello manuale. Inoltre il cambio automatico è più pesante di quello manuale. Uno che ha problemi fisici, un portatore di handicap, preferirà o comunque sarà costretto ad usare un veicolo col cambio automatico. Sono cose oggettive, non è il mio parere. Poi che il cambio automatico renda la guida meno stressante e più facile è un'altro discorso.

Cr0oky

Più o meno lo stesso pensiero di quello di Toyota riguardo gli USA.
Comunque è assurdo volere l’elettrico a tutti i costi perchè green e poi vedere strade intasate da barconi enormi senza senso guidate da una sola persona alta tra 1.60-1.70!
Senza contare che sti barconi costano uno sproposito, e non so in quanti garage li puoi riporre, ti ci vuole un hangar! (dando per scontato che tutti abbiano il garage dove ricaricare).

Max

Mi trovi completamente d'accordo

Cloud387

Io intendevo proprio quelle tamya dei mitici anni 80/90

Disqutente

Premessa: conosco l'articolo che citi e, se si dimostrassero dati reali quelli forniti da Audi, sul problema polveri sottili delle città non avrebbe quasi impatto la transizione.

Ma per completezza va ricordato che la transizione la vogliono fare per ridurre la CO2 (poco lungimirante IMHO per N mila motivi) e quindi delle polveri sottili, o degli altri inquinanti emessi dai motori termici, non frega poi molto ai legislatori che legiferano per la nostra salute...

Cpt. Obvious

Allora vedi che mi dai ragione?
Servono le aree bianche per le colonnine.
Ma servono ora, perché non si possono accorgere nel 2050 (se i tempi fossero quelli che hanno impiegato ad accorgersi del Digital divide) che alcune zone non hanno infrastruttura di ricarica.
Il paragone con il distributore non lo commento nemmeno, perché è ovviamente improprio. Il distributore lo puoi paragonare ad eventuali stazioni di servizio fast, non certo alle colonnine nelle aree residenziali dove la gente dovrà mettere in carica l'auto la sera.

Max

Vaaaa bene, ooooook, come dici tu, se non fosse che non porti nessun dato oggettivo.

Dai su, hai ragione, così passerai la giornata di buon umore.

MatitaNera

E' MINI non cinese

italba

Mentre invece i distributori di benzina li ha messi lo Stato? Lo stesso problema si verifica anche con internet, hanno fatto apposta le "aree bianche" dove danno degli incentivi a chi porta la connettività, ma che qualcuno ti debba mettere la colonnina pubblica sotto casa nella frazioncina del paesello sperduto te lo puoi scordare

italba

Balle, quando fermano le auto lo fanno per sforamento di qualunque limite. Non è che se ieri c'erano troppe polveri sottili vuol dire che la causa è solo quella, eh...

italba

Eggià, se spari uno slogan suggestivo allora hai ragione...

Max

Invece sembra proprio di no, il problema maggiore sono i pneumatici: "La casa automobilistica tedesca racconta che l'85% delle polveri sottili legate alla mobilità delle auto (tutte le tecnologie propulsive) è dovuto all'attrito delle superfici frenanti e all’abrasione degli pneumatici e dell’asfalto. Questa particelle hanno una dimensione inferiore a 10 micrometri e possono essere facilmente inalate causando danni alla salute delle persone."
Non riesco a mettere il link all'articolo perché il commento viene moderato, ad ogni modo è un articolo di qui di un paio di giorni fa.

Ci sono molti altri studi di centri ed università che affermano la stessa cosa.

Max

Invece no: "La casa automobilistica tedesca racconta che l'85% delle polveri sottili legate alla mobilità delle auto (tutte le tecnologie propulsive) è dovuto all'attrito delle superfici frenanti e all’abrasione degli pneumatici e dell’asfalto. Questa particelle hanno una dimensione inferiore a 10 micrometri e possono essere facilmente inalate causando danni alla salute delle persone."
Non riesco a mettere il link all'articolo perché il commento viene moderato, ad ogni modo è un articolo di qui di un paio di giorni fa.

Ci sono molti altri studi di centri ed università che affermano la stessa cosa.

Max

Mi ripeto nuovamente visto che sembri non capire. Quando fermano la circolazione dei veicoli lo fanno per sforamento dei limiti delle polveri sottili! Non si è ancora mai verificato uno stop a causa dello sforamento di, ad esempio, NO2.
Spero che ora ti sia chiaro.

Cloud387

Da quello che capisco l'auto popolare è stata solamente una parentesi del fine 900 inizi 2000.

Speriamo che le aziende si rendano conto e che investano nel concetto di lavoro in loco e a distanza, dove è possibile natuarlmente

Cloud387

Mini 4wd

Domenico De Giorgio

Si ma gli articoli li devi leggere per intero non solo il titolo . Tesla col suo camion garantisce 200km per di più con tonnellate limitate rispetto ad un camion tradizionale. Hai contezza di che cosa stai parlando ? Hundai ogni anno che passa sforna sempre più furgoni e camion grazie proprio al fatto che il sistema a idrogeno pesa molto meno e si ricarica in 5 minuti , l'efficenza così inizia a diventare persino superiore rispetto all'elettrico sui mezzi pesanti . Trovi tutte le informazioni a riguardo sul web.

Cpt. Obvious

Certo...
Poi arrivi in una zona dove la rete è vecchia o inadeguata, dove dovrebbero aggiungere cabine di trasformazione o fare lavori di adeguamento o dove semplicemente ritengono di guadagnare troppo poco rispetto all'investimento e nessun le mette.
Storia già vista...
Pensare che i privati le mettano ovunque senza interventi è esattamente credere che nascano come i funghi.

Domenico De Giorgio

Altro sveglio tu.... neanche capisci di cosa si stava parlando.

Domenico De Giorgio

Ma hanno dimostrato per le auto con freni meccanici non per le auto elettriche infatti la battuta l'ho fatta apposta.... il metano prodotto dalle mucche è un enormità per via di come vengono allevate , niente a che vedere con una mucca allevata al pascolo ( immagina te di mangiare tutto il giorno cereali e altro e stare fermo ) , e per via della loro alta concentrazione . Stessa cosa si era verificata in umbriacon i maiali in una certa zona , e ti giuro che l'odore era nauseabondo quando passavi con la macchina da quelle zone , tant'è che hanno dovuta fare una legge ad hoc per limitare la concentrazione di allevamenti di maiali .

italba

"Decisamente" ma non tantissimo. Oggi c'è l'articolo sulla nuova Citroen che pesa 1300 kg in versione benzina, 1400 diesel e 1650 in versione elettrica, il 25% in più senza neanche considerare il peso del carburante. Ci sarà un aumento del consumo del battistrada, ammesso che si adoperino esattamente gli stessi pneumatici, ma una minore usura (e quindi particolato) delle pastiglie e dei dischi dei freni, grazie al recupero di energia in rallentamento

DeeoK

Va beh, non ci capisci nulla, inutile continuare.

Tieni, fatti una cultura così la smetti di dire bestialità: autotoday . it/guide/cambio-semiautomatico-dellauto-come-funziona-e-che-cose/

Auto

Mild Hybrid, Full Hybrid e Plug-in Hybrid: le differenze spiegate bene!

Auto

Polestar 2: prova su strada, l'elettrica che copia Tesla (e non è un male) | Video

Auto

Auto Plug-in: come funziona la tecnologia PHEV e cosa significa ibrida ricaricabile

Auto

Euro 7 ufficiale: lo stringente standard in vigore per le auto da luglio 2025