Enel X arriva anche nell'ETCR: fornirà le colonnine di ricarica ufficiali

09 Dicembre 2019 21

L'ETCR, il primo campionato mondiale Gran Turismo per le automobili elettriche, ha un nuovo partner importante: Enel X, che si occuperà di realizzare e installare nei circuiti le colonnine di ricarica ufficiali. Enel X già è partner ufficiale dei campionati elettrici MotoE e Formula E, che da appena qualche giorno è tra l'altro stata riconosciuta ufficialmente dalla FIA.

Le colonnine arriveranno a partire da marzo 2020, e saranno sviluppate per soddisfare le specifiche dell'ECTR. Saranno in corrente continua, e in grado di ricaricare le auto da corsa in meno di un'ora. Saranno installate su carrelli, per garantire una maggior facilità di trasporto. Le versioni disponibili saranno due:

  • Una a connettore singolo a 60 kW
  • Una con due connettori da 60 kW, in grado di erogare fino a 120 kW su una sola uscita.

Appena venerdì scorso abbiamo avuto modo di apprendere che anche un'Alfa Romeo Giulia tutta elettrica correrà in quella che è la variante elettrica dell'ETCC; sfortunatamente, però, non si tratterà di una vettura ufficiale, ma una preparazione seguita dalla storica azienda di elaborazione Romeo Ferraris. A farle concorrenza ci saranno, tra le altre, la Cupra e-Racer e la Hyundai Veloster N.

Top gamma con batteria infinita e display super? Asus ROG Phone 2 è in offerta oggi su a 517 euro.

21

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
mmhoppure

Ora sei seduto in un salotto e se vai da Roma a Milano magari si una mezz'ora ti fermi dai

Aristarco

Ora no? Dopo 400km sarebbe ora di riposarsi

mmhoppure

lo decideva lui ma chi stava sopra era contento di riposarsi..

Aristarco

pensa quando lo decideva il cavallo...filosofia old age

mmhoppure

speriamo bene!

sagitt

tutto sommato non ha torto, chi non ne può fare a meno è uno che gira tutto il giorno in auto.. per tutti gli altri il problema non si pone. su 10 persone forse 1 o 2 hanno un lavoro in costante movimento.

sagitt

il tempo di ricarica è un problema oggi, non domani, ma poi la logica cambia…. il tempo di ricarica è un problema sui lunghi viaggi.. ma nel quotidiano se ricarichi a casa la notte o se mentre sei a lavoro, al bar o altro carichi l'auto non c'è…… il problema sarà il numero di colonnine.

LTL

è una fake news, non erano per alimentare le auto

https://attivissimo.blogspot.com/2019/04/repubblica-e-la-colonnina-diesel-del-gp.html

Felipo

Aspettiamo il video di Masterpilot in cui frigna perché i generatori fanno tanta tanta puzzona

mmhoppure

ovvio, ora costo e punti di ricarica sono i problemi, domani sarà il tempo di ricarica..è una tecnologia troppo acerba,anche io penso sia il futuro, ma non il presente, ibride e elettriche ora servono solo a finanziare lo sviluppo e per me va bene così, tanto non pago io..

mmhoppure

è si, tu ci scherzi..

LaVeraVerità

Io non ho sostenuto nessuna tesi perciò non sono tenuto a citare nessuna fonte, ho solo demolito la tua basata sul nulla.

Stefano
csharpino

E la tua che dice il contrario?

LaVeraVerità
ma chi non ne potrebbe veramente fare a meno è una percentuale molto irrisoria

Fonte: Un amico del fratello di tuo cognato che l'ha saputo da un alcoolizzato mentre gli serviva l'ennesimo shot?

Davis Saporiti

Concordo in pieno

Pietro Smusi

allora sei proprio un Anarchico

csharpino

Siamo anche in un'epoca dove sempre meno per fare un lavoro serve fisicamente spostarsi per andarlo a fare quindi in molti casi hai tutto il tempo di ricaricare l'auto mentre tu fai altro. Poi ovvio che ci sono lavori per cui non vale questa regola e in quel caso userai ancora auto tradizionali ma chi non ne potrebbe veramente fare a meno è una percentuale molto irrisoria. La realtà è che ad oggi il costo dell'auto e la scarsità dei punti di ricarica sono i 2 fattori frenanti non la mezz'ora per la ricarica.

mmhoppure

sarebbe bello deciderlo in autonomia quando...invece decidono tutto loro per noi, folosofia new age proprio..

Pietro Smusi

fà bene alla guida sostare una mezzoretta ogni tot ore.

mmhoppure

in un'epoca in cui si fanno da soli il lavoro di tre persone e si corre sempre, ci fermiamo mezz'ora a ricarica la macchina...................

Auto elettriche più vendute: la top 10 in Italia nel 2018

Salone di Francoforte 2017: le novità dalla A alla Z

Nissan LEAF: ecco l'elettrica da 378 km di autonomia

Renault SYMBIOZ: a Francoforte il concept autonomo, elettrico e connesso