BYD Seal debutta nel mercato cinese. In arrivo in Europa entro fine anno

06 Agosto 2022 89

Presentata la scorsa primavera, la BYD Seal è stata pensata per entrare in diretta concorrenza in Cina con la Tesla Model 3. Si tratta di un modello che ha già ottenuto oltre 60 mila preordini da quando è stato presentato. Adesso, la BYD Seal sta per arrivare nelle mani dei primi proprietari cinesi.

La cosa interessante, è che questa vettura presto arriverà anche in Europa, almeno nei mercati del Vecchio Continente dove il marchio cinese ha deciso di entrare. La casa automobilistica ha confermato che questo modello sarà in vendita in Germania e Svezia nel quarto trimestre del 2022 grazie agli accordi con il Gruppo Hedin Mobility che si occuperà di commercializzare ed offrire assistenza alle vetture BYD. Negli altri mercati europei dove BYD è presente, la Seal arriverà in un secondo momento.

ANCHE CON DOPPIO MOTORE

Per il momento non sappiamo in quante versioni sarà commercializzata in Europa. In Cina, comunque, la BYD Seal è proposta con tre powertrain differenti. L'auto misura 4.800 mm lunghezza x 1.875 mm larghezza x 1.460 mm altezza, con un passo di 2.920 mm. Questa vettura poggia sulla piattaforma e-Platform 3.0 di BYD, specifica per le auto elettriche.

La versione d'accesso dispone di un singolo motore elettrico da 150 kW con 310 Nm di coppia e la trazione posteriore (0-100 km/h in 7,5 secondi). La batteria presenta una capacità di 61,4 kWh e permette una percorrenza fino a 550 km ma secondo il ciclo CLTC. Abbiamo poi una variante sempre con un singolo motore elettrico ma con una potenza di 230 kW e 360 Nm di coppia (0-100 km/h in 5,9 secondi). In questo caso, l'accumulatore dispone di una capacità di 82,5 kWh. L'autonomia, sempre secondo il ciclo CLTC arriva fino a 700 km. Infine, al top di gamma abbiamo la BYD con doppio motore elettrico e la trazione integrale.


Complessivamente, a disposizione ci sono 390 kW con 670 Nm di coppia (0-100 km/h in 3,8 secondi). La batteria è sempre da 82,5 kWh per una percorrenza fino a 650 km (CLTC). Per questa vettura, BYD utilizza le sue batterie Blade che sono del tipo LFP. Parlando di ricarica, l'accumulatore da 61,4 kWh può rifornire di energia fino ad una potenza massima di 110 kW, quello da 82,5 kWh fino a 150 kW.

Ovviamente, ancora non si conoscono i prezzi per il mercato europeo. In Cina, la BYD parte da 222.274 Yuan, pari a circa 32.300 euro.

Il TOP di gamma più piccolo? Samsung Galaxy S21, in offerta oggi da Phone2go a 559 euro oppure da eBay a 629 euro.

89

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...

Tu scegli ogni giorno.
goni soldo in quella direzione è perdita di ricchezza nostra per Plastica e immondizia per noi, nessun valore o lavoro per noi.
Scegliamo ingegneria e manifattura nostrana o europea a costo di spendere un euro in più.

Giulk since 71' Reload

Un giorno capirai che non puoi combattere contro i mulini a vento, anche perché sei una goccia nell'oceano, a questo punto visto che si va spediti verso il baratro e meglio saltarci dentro il prima possibile, cosi che forse e dico forse si possa ripartire

Giulk since 71' Reload

Io HO già scelto, infatti NON comprerò una EV, ma è palese che le scelte governative vanno in quella direzione, il mio messaggio era appositamente provocatorio

Giulk since 71' Reload

E si, del resto è quello che vogliono i vari governi no?

Ginomoscerino

così potremmo affondare e vivere dentro le nostre auto cinesi perchè non avremmo più un soldo, bello!

E veramente assurdo.
Non capiscono che un bene è più costoso quando prodotto in loco anche perché garantisce uno stipendio e diritti ai propri dipendenti. Ovviamente quel bene garantisce questo a tutta la costellazione di aziende che ne partecipano alla produttività.
Distruggere questo circolo vizioso ci renderà piu poveri e non ci permetterà l'acquisto di questi beni in futuro.

Sbagliatissimo.
E anche colpa tua, puoi scegliere dagli indumenti, alle aspirapolveri, notebook, a qualsiasi prodotto in commercio.
Pagare di più spesso significa sostenere i nostri diritti e i nostri figli.
Io sto molto attento alla questione.

Matteo Bramucci

Co-leader mondiale autobus elettrici (insieme a Yutong che probabilmente non sai neppure chi è).
Fa camion elettrici, almeno dieci modelli di auto elettriche.
Insieme a Catl è leader mondiale nella fornitura di batterie elettriche.
Ha 7/8 stabilimento di produzione in Cina.
Il suo primo investitore è WB (Warren Buffett) non proprio l'ultimo dei tonti....
Che dici basta???

Carlito

Si c'è anche Samsung, se non ricordo male era al 5°posto sotto BYD.

Il problema delle elettriche (e delle rinnovabili) è la dipendenza da sistemi di accumulo a batteria, che sono di fatto in mano ai cinesi.

yep, il problema però non è manco la produzione delle celle, infatti molte di queste hanno fabbriche anche fuori dalla Cina, Korea e Giappone il problema è che quasi tutto il litio viene processato in Cina come pure la produzione di catodi, ecc.

quelle 4 compagnie fanno batterie equivalenti come qualità o c'è un'azienda che le fa migliori delle altre?


Quella che ha avuto quasi zero problemi è Panasonic con le celle cilindriche, Lg ha avuto seri problemi con un richiamo massiccio,
CATL ha avuto qualche problema all'inizio con le NCM811 ma adesso sembra che siano stati risolti.
CATL negli ultimi 5 anni ha investito massicciamente in R&D e
BYD da quello che ricordo ha avuto zero problemi con le sue blade LFP.
CATL e Pana sono quelle che hanno in commercio le

cuccuruccu

Io non mi adeguo all'imbecillità di burocrati naive che non sanno nemmeno da che parte sono girati. Tu preferisci adeguarti? Non sei meglio di loro.

Giulk since 71' Reload

E allora? da me non dipende di certo, io mi adeguo al sistema, dipende da chi governa in Italia, o in Europa, sono scelte calate dall'alto, se e questo che vogliono pazienza

Giulk since 71' Reload

Non è un problema mio, io mi adeguo solo alle scelte del sistema, questo è quello che hanno voluto in Europa per inseguire le ideologie e questo è quello che succederà

Giulk since 71' Reload

Non si tratta di essere volponi, si tratta di capire che il mio commento era volutamente provocatorio, non è certo colpa mia se quello che sta succedendo è stato calato dall'alto del sistema, io mi adeguo solamente

berserksgangr

con infotainment spazzatura, mal sviluppato e mal tradotto

cuccuruccu

poi se chiudi il giro d'affari dei distretti automotive e tutto il loro indotto, anche indiretto, non ci saranno certo i soldi per pagare il doppio proprio nulla.

Va beh lasciamo stare, Disqus taglia i messaggi e non ho voglia di fare riassunti.

Simplyme

Il problema è che puoi proteggere il mercato UE (e USA che si proteggerà da solo), ma i paesi restanti (che hanno anche disponibilità economiche minori) compreranno dove conviene loro.

Simplyme

Quindi una cinese, una giapponese e una coreana (strano manchi Samsung).

Il problema delle elettriche (e delle rinnovabili) è la dipendenza da sistemi di accumulo a batteria, che sono di fatto in mano ai cinesi.

P.s. quelle 4 compagnie fanno batterie equivalenti come qualità o c'è un'azienda che le fa migliori delle altre?

francisco9751

no grazie

Patrizio Battemano

le simpatie personali non si discutono, anche se secondo me ha poco senso la tua. ma cio che realmente ti contesto è quali dazi sostanziosi alla cina vuoi mettere, e da cosa sarebbero motivati legalmente: alle autovetture finite, alle componenti, alle gomme, alle batterie a cosa? perche a parlare siam bravi tutti, ma poi nella realtà chi piu chi meno.

Patrizio Battemano

1) dazi e politiche nei confronti della cina in base a quali basi di diritto internazionale in campo automobolitistica?
2) cé concorrenza anche in cina, non mi pare che le case automobilistiche estere non vendano in cina, anzi, e mi pare anche che in cina ci siano molte case automobilistiche in concorrenza fra loro ( vedi byd, lipeng, nio, cherry, Great wall motors, hongqi, etc...).
3) di quale stesso ragionamento stai parlando? cosa centra la dittatura o la censura nel contesto di mercato automobilistico di cui stiamo parlando? e gli stipendi medi troppo bassi relativamente a cosa? ti ho gia detto che gli stipendi in cina ormai sono alla pari di est europei con reddito medio alto. e non ci sono cinesi che muoiono di fame attualmente, in nessuna regione, anzi semmai ce sovrapproduzione. il rispetto dell'ambiente è piu basso di certi paesi sviluppati ma si stanno adeguando anche loro rapidamente, basta vedere i livelli di pm2.5 che in 10 anni sono diminuiti del 90 per cento. il rispetto degli animali è relati

Se volete essere parte del sistema è sopravvivere acquistate prodotti in cui il vostro paese o l’Europa ne guadagna…

Giusto.

Magari è uno di quelli che si compra casa lavorando in bmw.

Tu non sei un acquirente, tu fai parte del sistema. Se le nostre auto costano di più è perché i nostri figli ingegneri guadagnano di più ed hanno più diritti.
Sbaragliata la concorrenza europea tutti i distretti automobilistici Italiani (con artigiani e dipendenti di profilo altissimo) sono destinati a fallire. In poco tempo pagherai il doppio quei prodotti. Basta vedere i prezzi oggi di xiaomi ed oppo.

Mah guarda, non ci crederai ma sono d'accordo anche stavolta. Nessuno è moralmente superiore semplicemente perché siamo umani civilizzati, "evoluti" e già questa è una bella colpa perché come puoi ammirare ormai quotidianamente, questo sistema on funziona e non è sostenibile. Per cui vista da un punto di vista oggettivo è tutta un grossa porcata.
Siccome però siamo solo piccoli umani, entriamo nel soggettivo e vediamo dal nostro punto di vista come stanno le cose, il bene, il male, il giusto, lo sbagliato e insomma tutti nostri "valori" con cui giochiamo.

Bene, ti riporto a quanto detto prima, un conto è fregarsene come sembrerebbe che faccia tu e un altro è fare il possibile. Dei bellissimi e sostanziosi dazi nei confronti della Cina, motivati, sarebbero cosa buona e giusta in casi come quello di cui stiamo discutendo. Chiaramente non è così facile perché abbiamo rapporti molto stretti con quella dittatura praticamente manca poco che gli facciamo produrre pure la nostra carta igienica. Ma la mia scelta, qua

1. si sta parlando di valori comuni, di dazi e politiche nei confronti della Cina per cui si, in questo contesto puoi considerare l'Europa un Paese
2. Nel mondo occidentale USA/Europa ma mettici pure il Giappone, c'è concorrenza, non vedo un costruttore monopolista. Se pensi di poter produrre a prezzi più bassi producendo in quegli stessi paesi fallo e sbaraglia la concorrenza di Stellantis, Toyota, Volkswagen, Hunday, GM, Daimler, BMW ecc
3. i cinesi, il popolo cinese, difficile che faccia lo stesso ragionamento nei nostri confronti visto che la dittatura, la censura, gli stipendi medi troppo bassi, la gente che in alcune zone muore ancora di fame, lo scarso rispetto dell'ambiente e degli animali, la maggiore produzione di CO2, il Golden Shield Project, le pesanti ingerenze o addirittura le invasioni di Hong-Kong, Tibet, Taiwan, l'incapacità di gestire una pandemia che molto probabilmente hanno generato loro (niente vaccini efficaci, sono ancora alla tolleranza zero contro il Covid) ecc ecc
4. totalmente ir

cuccuruccu

rotlf
no proprio sei fuori strada.
comunque meglio una bmw usata del 2002 che una nev cinese nuova da 45km/h (piuttosto una microlino!) o di una byd usata del 2002...

Patrizio Battemano

se sei d'accordo mi sa non hai capito il punto, se vuoi fare il moralista, fallo fino in fondo. perche come non trovi smartphoone senza componenti cinesi, non trobi nemmeno macchina che sono fatti senza lavoro minorile africano che estraggono materie prime. moralmente nessuno è superiori, e non lo sei certamente se compro "europeo".

Patrizio Battemano

sei uno di quei est europei che si venderebbero la casa per una bmw usata del 2002

Chicco Bentivoglio

FcT

Bravo, sono d'accordo su tutto. Proponimi uno smartphone senza componenti cinesi e lo compro.

Tra boicottare completamente la roba made in China e sceglierla sempre, anche quando ci sono alternative, la noti qualche differenza o no? Io si e la applico, anche spendendo di più. Magari l'ipocrita che se ne frega e fa danni pur di risparmiare 5€ sei tu?

cuccuruccu

si, quelli ai quali le carrioline nev ed i bus a batteria sono riusciti meglio della copia con carta carbone della gamma bmw.

Patrizio Battemano

intendi il leader mondiale dell'automotive NEV? che vende bus elettrici con standard qualitativi e di sicurezza altissimi in tutto il mondo?

Patrizio Battemano

primo, l'europa non è un paese,
secondo le case automobilistiche europee producono anche loro in paesi che non hanno "gli stessi valori" o standard lavorativi, vedi bulgaria, romania, turchia, polonia etc... ma mantengono altri i loro prezzi.
terzo se i cinesi facessero i tuoi stessi ragionamenti, le case automoblistiche europee dimezzerebbero il loro fatturato in un battibaleno.
quarto byd è leader mondiale dei veicoli elettrici, i loro bus elettrici sono comprati da amministrazioni da tutto il mondo e sono diventati lo standard di qualità e sicurezza.
quinto l'industria automobilistica, sopratutto quella elettrica cinese, è altamente automatizzata, e gli stipendi in questo settore in cina sono al livello dei paesi dell'est europa. al netto dell'inflazione e del diverso potere d'acquisto. sono paghe molte alte.
sesto, la concorrenza a quanto pare ti va bene solo quando fa comodo a te. nel settore automobilistico la cina ha fornito un grande sbocco di mercato per gli europei, anzi molte volte favorendoli ai

Peter Morris

Partita IVA?

Patrizio Battemano

pero le tesla prodotte in cina a prezzi maggiorati ve le comprate, ipocriti, paladini sono quando fa comodo a voi. spero che compri ancora nokia 3310 invece di comprare smartphone prodotti tutti in cina. e sai quante case automobilistiche europee producono in cina ma mantendono comunque gli stessi prezzi? e pensi che le fabbriche europee automobilistiche in paesi come romania, turchia, Bulgaria che hanno stipendi minori di quelli cinesi siano messi meglio in quanto a diritti e retribuzione?

Patrizio Battemano

tra sconosciuto e ignoranza c'è una bella differenza. BYD è la prima marca di veicoli ibridi ed elettrici al MONDO, supera pure Tesla. La maggioranza dei bus elettrici nel mondo sono prodotti da BYD e sono indice di qualità e sicurezza.

Chicco Bentivoglio

Non ho busta paga!

cuccuruccu

Vallo a dire alle persone che lavorano nell'automotive o nell'indotto, che devono dimezzarsi tutti lo stpendio. E poi vai anche a ridurre i costi di produzione, in barba alle nostre leggi sulla sicurezza sul lavoro e ambientale, leggi che chiaramente in cina sono molto meno restrittive. Si fa alla svelta, in cina, a far costare poco le cose ed a venderle qui in dumping per penetrare nel mercato. Sempre le stesse tattiche, i cinesi. Produrre a poco, entrare vendendo anche sotto, far abboccare i pesciolini, far sparire la concorrenza mettendo tutti sul lastrico e poi stringere il cappio. E qui c'è sempre qualcuno che ancora non le ha capite.

cuccuruccu

Le case auropee, se subiscono una concorrenza sleale come in questo caso, devono lamentarsi e chiedere un aumento dei dazi doganali. Lo sanno tutti che produrre in cina costa molto meno per tante ragioni, molte delle quali brutte.

MatitaNera

Le elettriche non hanno bisogno di manutenzione

MatitaNera

Tua e di chi?

cuccuruccu

BYD? Intendi quella che aveva il logo che scopiazzava bmw?

Carlito

CATL, LG e Pana, con CATL che quest'anno rischia da sola a fornire quasi il 40% delle celle.
Comunque pure BYD non scherza, nel 2021 era poco sotto il 10% e quest'anno sta vendendo, se non ricordo male, più del doppio rispetto al 2021

Simplyme

Quali sono le 3 aziende?

Simplyme

kWh, suppongo?

La Cina ha vantaggi che l'UE non ha.

Peter Morris

Mi piacerebbe vedere le nostre buste paga eheh

Roberto

Ni, se cannibalizzano il mercato poi possono imporre i prezzi che vogliono. Quindi convenienza oggi potrebbe significare inc#lata domani

Auto

Mercedes C300 e, una wagon ibrida plug-in come si deve | Recensione e Video

Auto

Audi Q3 Sportback 45 TFSI e S tronic, per chi la usa più in città | Recensione e Video

Guide

Guida all'acquisto di una bici elettrica da città, cosa guardare, quanto spendere e come non farsi fregare | Video

Auto

Nissan Ariya (63 kWh): ottima efficienza e autonomia nella prima prova | Video