BMW i7, l'ammiraglia elettrica si fa vedere ancora su strada

22 Febbraio 2021 4

BMW sta portando avanti lo sviluppo di diversi modelli elettrici tra cui c'è la BMW i7, la variante a batteria della nuova generazione della BMW Serie 7. Un modello che andrà a confrontarsi direttamente con la Mercedes EQS che sarà lanciata nel corso dei prossimi mesi. La futura ammiraglia elettrica tedesca è stata intercettata nuovamente su strada durante alcuni test. Ovviamente, l'auto appare ancora vistosamente camuffata ma si possono intuire già alcuni dettagli.

Sebbene il design dell'attuale modello non dovrebbe essere rivoluzionato, sembra che ci sarà un doppio rene di più grandi dimensioni. L'auto intercettata disponeva di un particolare sensore sopra il doppio rene probabilmente collegato alle funzionalità di guida semi-autonoma. Non ci sono dettagli in tal senso ma sicuramente la nuova Serie 7 e quindi anche la variante elettrica, potrà contare su di una piattaforma avanzata.

Le specifiche della BMW i7 da quello che è emerso sino ad ora da diversi rapporti, dovrebbero essere molto interessanti. Si dice che il powertrain sarà in grado di erogare 650 CV (478 kW) e che l'auto disporrà di una batteria da 120 kWh in grado di offrire 700 Km di percorrenza. Numeri che ovviamente vanno presi con le dovute cautele. Possibile che questo modello a batteria venga proposto anche in diverse versioni con autonomie differenti.

Tuttavia, la Mercedes EQS promette 700 Km di percorrenza e quindi per poter confrontarsi alla pari, la BMW i7 dovrà proporre un livello di autonomia simile. Non ci sono dettagli precisi sugli interni. Tuttavia, è facile ipotizzare che oltre a tanto lusso, questo modello disporrà di molta tecnologia con un infotainment connesso di ultimissima generazione. Curiosamente si sa molto di più della BMW i7 che della nuova BMW Serie 7 che sarà proposta con motori endotermici e Plug-in. Ci vorrà comunque ancora diverso tempo prima di poter scoprire tutti i dettagli della nuova ammiraglia elettrica del costruttore tedesco.

Dovrebbe arrivare, infatti, nel 2022. Prima di allora sicuramente se ne saprà di più e soprattutto si avrà molto di vedere qualche auto di test con un minore livello di camuffamento. Nel frattempo, il marchio porterà al debutto le nuove BMW i4 e BMW iX.

[Foto spia: CarScoops]


4

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Antares

Sulla nave Amerigo Vespucci c'è un'iscrizione con un motto: "non chi comincia, ma quel che persevera" ed i marchi tedeschi perseverano ed aggiornano i propri modelli costantemente, offrendo sempre un prodotto valido e con una certa filosofia.
Curioso di sapere in Alfa cosa stanno combinando, ah già..adesso FCA è di proprietà francese, cosi cosa staranno combinando in Francia...

DjMarvel

bmw ha iniziato ad aumentare le dimensioni delle prese d'aria proprio quando non servono più.

luca bandini

una gliglia grande è sempre un bene quando si hanno molte persone a pranzo ma i listelli devono essere più fitti altrimenti cade la carne nella brace!

R4gerino

Il 'doppio rene di più grandi dimensioni', è quello che bisognerà vendere per dare l'anticipo per averla.

Auto

Auto elettriche e app di ricarica colonnine pubbliche: guida per principianti | Video

Curiosità

Apple Car, una storia infinita: cosa sappiamo finora | VIDEO

Motorsport

Formula 1: chi è Mick Schumacher? Storia e carriera del pilota Haas.

Auto

Audi Q5: solo mild-hybrid. Prova 40 TDI da 204 CV ibrida diesel con luci OLED | Video