Auto elettriche: il Gruppo Volkswagen fonda l'Unione Europea per le batterie

21 Marzo 2019 83

Il Gruppo Volkswagen annuncia la fondazione della European Battery Union insieme a Northvolt, società svedese tra i leader mondiali nella produzione delle batterie. Obiettivo del consorzio: finanziare la ricerca, lo sviluppo e l'industrializzazione della tecnologia alla base degli accumulatori, un aspetto strategico in vista della massiccia elettrificazione che interesserà l'industria automotive nei prossimi anni.

La piattaforma modulare MEB per le future auto elettriche del Gruppo Volkswagen

A partire dal 2020, l'EBU unirà aziende ed enti provenienti dal mondo della ricerca e dell'industria di 7 Paesi europei, sotto la guida del Gruppo Volkswagen e di Northvolt, al fine di accumulare un expertise molto più ampio sulla produzione di celle batteria. Il comunicato non lo dice espressamente, ma è facile intuire che il "nemico" da battere sia la Cina (motivo per il quale Francia e Germania stanno pensando ad un polo Europeo per la produzione di batterie...).

Il lavoro del consorzio consisterà nella ricerca a tutto campo nel settore delle batterie: dallo studio all'estrazione delle materie prime, passando per la tecnologia delle celle, fino al riciclo (QUI i piani del Gruppo VW per il riciclo delle batterie) e allo smaltimento. Ci si concentrerà inoltre sullo sviluppo di tecnologie per gli stabilimenti che consentano "una produzione sostenibile, clima-compatibile e competitiva nell’Unione Europea". Il finanziamento delle attività sarà a carico di tutti i partner, nonché dal Ministero Federale Tedesco per gli Affari Economici e l’Energia.


83

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Tony Musone

Ah no! Non fare il modesto, qui quello fantastico sei tu ;)

eeeTrismegisto

Sei fantastico...
Bravo... Continua così...

wrg

Peccato che gli usa sono famosi per avere enormi spazi.
Poi dimentichi sempre che potresti avere il 100 % di rinnovabile, ma avresti poca stabilità elettrica ed enormi rischi di blackout, come succede spesso in Australia

Andee Kcapp

Il colore blu è di cattivo gusto?

MatitaNera

il mercato di adatterà gradualmente... esi sarebbe potuto dire anche "ma se tutti avranno un condizionatore a casa?"

MatitaNera

danno di immagine rilevantissimo no? guardando le vendite...

andrea55

Con celle Ultrafire da 6800mah :D

cvd

comunque il mio non è un mai in senso assoluto, ma se lo mettiamo nei prossimo 10/20 anni, ha una probabilità decisamente alta

tulipanonero1990

Beh avranno messo in conto di dover fare una offerta di investimenti in USA, saranno mica sprovveduti!

Ciccio

Se la fonda la Volkswagen allora sarà "Unione europea per le batterie truccate.."

Igi

Ora come ora le rinnovabili non coprono il fabbisogno energetico, questo lo sappiamo tutti, non servono fonti e ancor meno perdere tempo a cercare su Google dati da riportare qua per fare il sapientone.
Tu scrive:
"le fonti rinnovabili non hanno neanche lontanamente la capacità di sostenere una società basata sull'elettricità e non sui gas/petrolio"
Ora, non mi è chiaro se capisci tu stesso quello che scrivi perché la tua frase da ad intendere che le rinnovabili non saranno mai e poi mai (ne oggi ne in futuro) in grado di soddisfare da sole la richiesta energetica).
Questo è falso, è stato dimostrato il contrario...
P.S. Visto che sei così bravo a riportare dati presi a sx e a dx, fatti una ricerca in tal senso perché io non ho ne tempo ne voglia...

Peter_77

Quello di sicuro, ma anche se convertendo tutto domani ad elettrico (il potenziamento delle rinnovabili per legge dovrà aumentare di qui al 2030 e poi al 2050 con step ben precisi) ed ipotizzando che le rinnovabili contino il 5% sarebbe sempre più dello 0% che hai dai fossili. Non ho un auto elettrica ma non la reputo comunque un così salto nel buio.

Se vuoi controbattere fallo con dei dati. Al contrario tuo ho messo dati "reali" e link a fonti.

Markiarom #FuoriController

Si, chiedo scusa, sono davvero una capra in materia.
Spero si sia comunque il succo del discorso.

Tony Musone

Ahahahahaha... Beata ignoranza. Alle volte vi invidio ;)

eeeTrismegisto

50 anni... D'accordissimo... Non prima

Alexv

Solo se Donald approva.

Alexv

Loro investono insieme per far fronte all'avanzata cinese. Noi facciamo la via della seta 2.0.

Aristarco

La peste non uccideva in base alla classe sociale ed i nobili erano un infinitesimo del totale della popolazione

Matteo Gorla

va che si può usare anche il metano, sia estratto che prodotto da idrocarburi a catena piu lunga e centrali elettriche a turbogas hanno un'efficienza decisamente superiore al motore della panda.... la stessa quantità di metano potrebbe alimentare piu veicoli che a bruciarlo direttamente nella macchina.

ghost

Penso tra 50 anni le auto elettriche saranno pratiche come le attuali a meno di strani salti tecnologici non previsti dato che negli ultimi anni non è cambiato "niente"

eeeTrismegisto

Bravo, infatti era la seconda parte dell'articolo che ho letto... Senza un ritorno al nucleare di proporzioni mai viste si sta parlando del nulla...basti pensare che la ricarica di una tesla model s in una rete domestica assorbirebbe il 100% della energia di una normale abitazione (3kw) per circa un giorno e mezzo... Per una singola ricarica...
E se la usassi in pista la ricarica completa non durerebbe 15 minuti...
Quindi, allo stato attuale auto elettrica=sei un pollo se la compri... A meno che non si prenda in considerazione il tipo che di auto ne ha cinque, non sa come buttare 130000 euro, e decide che vuol fare il futurista e prendere la tesla... Ottima scelta la sua... Fa benissimo. Tanto la macchina, vera, la ha... Anzi ne ha cinque...

Tom Smith

Che infatti non sono avvenute nel primo periodo...

GTX88

ormai ci sono centinaia di articoli che ne parlano, bene o male essendo stato un periodo lungo ci sono state tantissime innovazioni

Tom Smith

Dove hai trovato queste fonti? mi sembra un po semplice questa teoria. Il medioevo è un periodo lunghissimo e molto diverso.

Tom Smith

Durante la seconda fase certamente. Ci sia avvicina al rinascimento e a una serie di scoperte rivoluzionarie. L'alto medioevo specialmente purtroppo era un gran brutto posto in cui vivere.

Top Cat
GTX88

anche durante tutto il medioevo, ci sono diversi storici che affermano che la concezione negativa del medioevo sia un falso storico

Top Cat

Di fatto la storia la fa chi l'ha scrive.

Tom Smith

Non durante l'alto medioevo durante il rinascimento. La vita media e la qualità di vita del resto parlano da sole.

GTX88

non saprei, alla fine è sempre contata la classe sociale

Aristarco

Nel medioevo stavano sicuramente molto peggio

GTX88

in realtà ci sono state molte più innovazioni in quel periodo che durante l'impero romano

GTX88

no non c'entra nulla, viene presentato come periodo buio e di regressione culturale cosa smentita dagli storici, probabilmente sono dicerie messe in giro dagli illuministi come contrapposizione alla situazione che volevano combattere

GTX88

nemmeno 100 anni fa se per questo...

Tom Smith

Passare da vivere sotto l'Impero all'alto medioevo non è un bel toccasana.

Aristarco

Vista l'aspettativa di vita nel medioevo doveva essere tutto fuorché un bel periodo storico in cui vivere

Aristarco

Al massimo come era storica non certo geologica

Aristarco

Allora sarai un disturbato cronico

Aristarco

Che commento arguto...

ghost

Il nucleare lo permette senza problemi basta fare una centrale a ogni tot di km e vrooom

BLOW

Anche i robot...fra un po' sono loro che devono pagare le tasse perché svolgono più lavori dei uomini

Top Cat

No, mi disturba il cattivo gusto.

Top Cat

Perchè chi ci viveva lo riteneva normale.
Come il mondo odierno, dato che lo viviamo, riteniamo che quello che succede sia normale.
Ma, renditi conto solo di una cosa, solo 60 o 70 anni fa non c'erano tutte le medicine moderne.
Bastava una normale malattia, oggi perfettamente guaribile, per decimare delle popolazioni.

Markiarom #FuoriController

Vabbè ma il medioevo è inteso come era geologica, si chiamano quegli anni "medioevo".
Una rivoluzione industriale non è qualcosa ancorato a delle date, ma più una constatazione di quello che accade.
Proprio perché esiste una rivoluzione industriale nei libri di scuola si può immaginarne un'altra.

GTX88

e che alla fine non è mai stato così brutto come viene fatto credere

Tony Musone
con l'elettrico/eolico dovresti tappezzare ogni posto attualmente libero.

Il "National Renewable Energy Laboratory" americano non sarebbe d'accordo, nel 2004 scriveva:

In the United States, cities and residences cover about 140
million acres of land. We could supply every kilowatt-hour
of our nation’s current electricity requirements simply by
applying PV to 7% of this area—on roofs, on parking lots,
along highway walls, on the sides of buildings, and in other
dual-use scenarios. We wouldn’t have to appropriate a single
acre of new land to make PV our primary energy source!

Credo che in Italia, se per assurdo si volesse produrre tutta l'energia dal solare, le percentuali sarebbero proporzionalmente simili.

ericantona5

Con tutto il petrolio che non verrà bruciato nelle auto. Non scompare mica...

Andee Kcapp

Ma che stai a dì ??

Andee Kcapp

Curioso di vedere la facciaccia di Salvini.

HDBlog.it

Kia e-Soul: prova su strada e prezzi in Italia, la nuova sarà solo elettrica | Video

Ford

Ford Mondeo Hybrid Vignale: wagon ibrida per risparmiare con la gamification | Video

Ford

Ford Focus 2019 ST-Line 1.5 EcoBlue: recensione e prova su strada | Video

Hyundai

Hyundai Kona Electric: prova consumi, autonomia reale e costi ricarica | Video