Sono Motors Sion: design definitivo e prezzo per l'Italia dell'auto elettrica e solare

11 Marzo 2019 98

Sono Motors ha svelato il design definitivo della Sion, la monovolume elettrica alimentata anche dai pannelli fotovoltaici incorporati nell'intera carrozzeria (da cui la definizione di Solar Electric Vehicle). Gli aggiornamenti rispetto al prototipo Sion presentato nel 2017 e mostrato in un tour italiano nel 2018 riguardano non solo la carrozzeria e alcuni dettagli come i gruppi ottici a LED e la componentistica secondaria, ma anche l'abitacolo, che ora offre interni complessivamente più spaziosi grazie a dimensioni più generose (più alta, lunga e larga, offre un posteriore più arrotondato e una linea generale più slanciata).

PIÙ KM CON IL SOLE

I moduli fotovoltaici sono ora integrati nell'intera superficie della carrozzeria, attraverso una tecnologia sviluppata in-house da Sono Motors. I pannelli sono "annegati" in un polimero altamente durevole e resistente agli urti, ottimizzato nel colore per migliorare la resa estetica: queste novità consentono di estendere sensibilmente l'autonomia ottenibile mediante la ricarica solare in condizioni di sole ottimali: dai circa 30 km al giorno si passa a 34 km. Un valore sufficiente per coprire le esigenze della maggiorparte della popolazione: in media, in Germania, i pendolari percorrono 17 km per raggiungere il posto di lavoro da casa.

PREZZI DA 25.500 EURO

In occasione del reveal della vettura definitiva, Sono Motors ne ha anche annunciato i prezzi per l'Italia: nel nostro Paese, Sono Motors Sion sarà venduta in un'unica versione al prezzo di 25.500 euro, cifra che include anche il pacco batterie da 35 kWh che garantirà un'autonomia di circa 250 km con una ricarica. Il modello di serie propone ricarica tramite ShuKo (AC, 3.7 kW), ricarica AC a 11 kW con connettore tipo 2 e ricarica rapida in DC a 50 kW (CSS, 80% in 30 minuti), inoltre è prevista la possibilità di alimentare altre auto o apparecchiature a 3.7 e 11 kW. Sotto al cofano rimane il motore elettrico da 80 kW (109 cavalli), in grado di spingere la vettura fino a 140 chilometri orari.

IN ITALIA ENTRO FINE 2019

La produzione di Sion comincerà nei prossimi mesi, con commercializzazione dei primi esemplari prevista per la fine del 2019: l'azienda, al momento, ha già registrato quasi 9.500 preordini (pagati con acconto). Ricordiamo che Sion offre svariate funzioni di connettività, tra cui l’App goSono che permette di accedere al controllo remoto della vettura ma anche alla condivisione tra più persone. Non manca, infine, un'infotainment al passo coi tempi, con schermo touch da 10 pollici.



98

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Gio
Tony Musone

Dato che i pannelli ricaricano le batterie, una cosa non esclude l'altra, anzi.

Aristarco

spetta che mi tocco le balle....vedremo ma con la tecnologia attuale riempire di pannelli l'auto non serve a nulla, meglio investire sulle batterie, risolto quel problema sarà una tecnologia per tutti

Tony Musone

Il business di tucker era tutt'altro rispetto a questa società, non ha nessunissima attinenza, sotto nessun profilo. Invece il confronto con la F1 è corretto (anche se la categoria in cui hanno vinto è la Cruiser, quella in cui vince chi trasporta più persone per 3 mila km) nella misura in cui quella gara è stata per anni il laboratorio di ricerca dell'industria dei motori a scoppio. Comunque, entro il 2019 dovrebbero presentare il primo modello commerciale. Chi vivrà, vedrà.

Aristarco

c'entra che quello che vendeva e prometteva un risparmio dei consumi era falso, come erano false le emissioni dei diesel vag, ma poi hai presente dove corrono e come sono fatte le auto della world solar challenge? è come paragonare una f1 a un'auto da strada

Tony Musone

Tucker? Ma cosa c'entra una catena di sant'antonio gestita da un pìrla il cui affare era vendere a chi doveva poi rivendere, con una società composta da tre diversi vincitori della World Solar Challenge e LeasePlan. Bah.

Aristarco

no ma se ti fidi dei comunicati aziendali e dei dati da loro dichiarati stiamo messi bene...ovvio che ti venderanno come oro qualsiasi tecnologia implementata, questo non vuol dire che sia rivoluzionaria o serva a qualcosa, ti ricorda qualcosa il nome tucker?

Tony Musone

E questa ti pare un argomentazione valida per mettere in dubbio il lavoro altrui?

Aristarco

ma si appunto chi ha mai truffato i consumatori? poi nell'automotive che piovono multe ogni due per tre nessuno l'ha mai fatto, nemmeno i principali gruppi automotive mondiali come fca/toyota e vag hanno mai avuto multe miliardarie per truffe varie...

Tony Musone

Come disse il buon Albert "preferisco essere ottimista ed avere torto piuttosto che essere pessimista ed aver ragione" ma poi dubito che un azienda come l'Atlas Technologies e Leaseplan mettano su una truffa da 119 mila euro/macchina

Aristarco

il 59% dal sole ci posso credere ma non dal pannello sul tetto dell'auto ma da quelli sui tetti delle case

Tony Musone

Mi sembra più di qualcosa di buono se per esempio a Palermo, da quanto si legge sul sito di Lightyear, il 59% annuo della circolazione viene soddisfatta dal sole.
https://lightyear.one/#range-calc

Di sicuro, per Sono Motors, ci sarà anche una questione di marketing, loro stessi scrivono in piccolo delle avvertenze (tali da esonerarli da ogni responsabilità) ma da qualche parte bisognerà pure iniziare e non trovo che partire così a gamba tesa sia un'atteggiamento ragionevole. D'altronde anche Hyundai e Kia hanno in progetto di uscire con qualcosa di simile.
https://www.kianewscenter.com/news/all/kia-and-hyundai-reveal-solar-charging-system-technology-to-power-future-eco-friendly-vehicles/s/04ab743b-82fb-4031-81ea-5bb8c4fe6e8e

Aristarco

allora forse non ci siamo capiti, non metto in dubbio che da un pannello sul tetto qualcosa di buono ci si possa anche ricavare, metto in dubbio il fatto che possa incidere in modo elevato sull'autonomia dell'auto, e sicuramente quelli sulle fiancate sono solo marketing, per i seguenti motivi:
sporcizia, toccate nei parcheggi, parcheggi al 99% delle volte in ombra e infine inclinazione a 90° rispetto al terreno quindi irraggiamento solare insufficiente per una qualsiasi resa

wesbluemarine

Speriamo che anche la Toscana faccia qualcosa...

Tony Musone

Non solo loro. Anche l'Emilia ha degli incentivi e l'ente preposto all'erogazione mi ha confermato che quelli regionali possono sommarsi a quelli statali (tanto che la precisazione, ora, è visibile anche nelle FAQ)
http://ambiente.regione.emilia-romagna.it/it/bandi/bandi-2019/bando-ecobonus-per-la-sostituzione-di-veicoli-privati-inquinanti/approfondimenti/faq/view

Tony Musone
quella dei pannelli è un c4gat4 pazzesca

Ma non lo è per loro:
https://lightyear.one/lightyear-one/

Aristarco

Vabbè meno male che c'è gente come voi che crede a qualsiasi cosa anche la più assurda e meno plausibile altrimenti quelli del marketing sarebbero senza lavoro

Fede Mc

Con questo design la vedo poco appetibile in Europa.. Forse giusto qualche non vedente con esigenze particolari e autista..

giorusso1964

ma dico e l'assistenza, le riparazioni chi le fa? garanzie? se si rompe una centralina e i pezzi di ricambio? boooh

Silvio Colapaoli

Fatti due calcoli o fatteli fare da qualche ingegnere serio, come dici tu, e vedrai che il dato è plausibile! detto questo, se non ti convince non la comprare amen

Aristarco

Peccato che non saranno mai reali, come vi abbindola bene il marketing, basta leggere pannelli solari e pensate di ricavarci tutta l'energia elettrica del mondo.... ma se fosse così semplice perché lo propone una start up e non una casa con decenni di esperienza e ingegneri seri?

Silvio Colapaoli

I pannelli sono ovunque, e una trentina di km aggiuntivi di autonomia non sono Marketing ma un concreto spostamento pendolaristico

den8

Adesso saranno i posti al sole ad essere occupati per prima...
Di certo una macchina ideale per andare al mare...

Aristarco

puoi capire quanta ne potrà produrre di energia elettrica quando i pannelli irraggiati dal sole saranno sempre e solo una piccola parte dell'auto, sempre ovviamente che la macchina non sia parcheggiata tra altre auto o vicino ad un muro, il che accade il 99% delle volte, ma lo capite che è solo marketing? non è questa la soluzione per aumentare l'autonomia

Gio

Il sole è perpendicolare solo per poco tempo rispetto al tetto, se uno và al lavoro e lascia l’auto tutto il giorno fuori assorbirà molta più energia con i pannelli che seguono la traiettoria dell’arco del sole dall’alba al tramonto rispetto al solo tetto dell’auto.

Matteo

Sì, è stato chiarito qualche giorno fa. Però per questa Sion non si possono avere anche quelli provinciali perchè ci deve essere una convenzione con la concessionaria e loro non hanno ancora nulla. Però se davvero arrivasse la 208 elettrica a 28k come dicono...

Aristarco

prima dovresti ragionare su cosa sono i pannelli fotovoltaici e sul loro funzionamento, a parte il tetto di un auto, non ci sono altri posti dove montarli su cui abbiano un rendimento decente a parte forse il cofano che però è perennemente sporco, pensi che inclinato a 90° rispetto al suolo montato su una portiera possa avere una qualsiasi resa anche solo sufficiente?

Luk

Si continua a parlare del piccolo pannello della Prius....e come al solito,non si ragiona ( che fatica !!!), quello e' un "pezzetto", qui e' tutta l'auto "PANNELLATA" CON GLI ULTIMI RITROVATI....RAGIONATE PRIMA DI "VOCALIZZARE"!!! .....

Aristarco

la prius monta un pannelo da 180w, tu pensi realmente che sia in grado di ricaricare la batteria e di consentirti 5km in più di autonomia al giorno? la produzione del pannello dipende da tanti fattori, quindi non produrrà mai il 100% del potenziale, quindi serve solo ad alimentare piccoli sistemi a bordo senza dare assolutamente un contributo sostanziale all'autonomia

camo

Mi pare di avere affrontato anche il pdv politico, quello che non ho fatto è mascherare dietro a fantomatici poteri forti una questione che è invece più complessa. Comunque ok, se non vuoi puntaulizzare non puntualizzare, che ti devo dire?

wesbluemarine

Molte persone sono a lavoro alle 8 e tornano a casa alle 18, non è poco. Il senso dei pannelli è che per il piccoli spostamenti, tipo casa-lavoro (per chi è fortunato), non hai bisogno di attaccarti alla presa.
Il problema del pannello solare, a detta di Toyota, è stato progettare il sistema di caricamento, praticamente hanno dovuto aggiungere un'altra batteria solo per quello.

Sinceramente anche io sono scettico, ma non mi sembra nulla di trascendentale.

beeeeme

le macchine elettriche ci sono e anche le colonnine (vedi tesla, bmw ecc). Ma tu ne vedi in giro? Si, ma sono veramente poche.

Non ho mai detto che un governo agisce solo in base alle accise! Anzi ho detto che agisce in base a ciò che politicamente è la migliore scelta! Tutto il contrario!

Non mi va di puntualizzare ogni volta se non riesci ad arrivare a capire il mio pensiero, rispetto il tuo ma permettimi di dire che la visione miope è la tua non mia. io ho affrontato il tema ad ampio raggio: tecnologico, politico, ambientale, economico. Tu ti sei fermato al tecnologico e pensi che il resto è inutile perchè siamo nel terzo millennio? Mi piacerebbe fosse come dici tu, ma siamo prorpio anni luce dalla realtà.

Buona giornata

camo

ma scusa quale sarebbe la tecnologia che c'è ma non viene diffusa? Ripeto: uno stato, per ogni euro incassato dalle accise, deve gestire: maggior spesa sanitaria, maggior "tasse ambientali" (chiamamole così per semplicità), maggior investimenti sulla tutela idrogeologica del territorio e maggior investimenti per riparare ai danni del cambiamento climatico. Pensare che un governo agisca solo in base alle accise (per quanto con la tav lo stiano facendo) è una visione miope di un governo del terzo millennio.

beeeeme

stiamo dicendo la stessa cosa, solo che tu dai più importanza ad una cosa e io ad un'altra!

nella tua analisi manca la visione politica della cosa, che comanda e decide per il futuro di questa tecnologia.
Ti voglio solo ricordare che negli anni 90 ci fu il boom delle auto diesel perchè c'erano gli incentivi ed erano viste migliori di quelle a benzina perchè consumavano meno. Oggi nel 2019 hanno messo la tassa sulle auto diesel perchè troppo inquinanti. Come vedi non decide nessuno se non i governi, possiamo parlarne fino a domani non cambia la mia opinione.

La tecnologia anche se non di livello c'è, non viene diffusa perchè non si vuole, troppi interessi politici. c'entrano e come arabi e americani o chiunque possegga il petrolio......prova a smettere come stato di acquistarlo.....poi vedi che fine facciamo.

L'unica soluzione è che i governi potenti che gestiscono il petrolio abbiano un identico introito o superiore sulla gestione dell'energia alternativa, altrimenti non se ne esce.

camo

secondo me stai confondendo le cause con le conseguenze. Le auto elettriche ad oggi costano di più perchè non si producono grossi volumi. Non si producono grossi volumi perchè se ne vendono poche e se ne vendono poche (anche, non solo) perchè costano troppo. E' un circolo vizioso tipico delle nuove tecnologie che fanno fatica a prendere piede. Il fatto che il governo le incentivi è imho giusto ma ancora non è abbastanza. Quello che manca, sempre imho, è una tecnologia che permetta di produrre le auto a costo più basso di oggi e di ricaricarle velocemente. L'infrastruttura, se le vendite ci sono, verrà da se. In tutto questo processo i governi c'entrano ben poco (se non con gli incentivi) così come sceicchi e americani. Quello che voglio dire è che l'esplosione delle macchine elettriche è bloccata dalla tecnologia oggi, non da lobby e stati che fanno i cattivi.

Aristarco

è assurdo basta farsi due calcoli, inoltre cosa fai la lasci perennemente al sole di giorno? e d'inverno come faresti? fosse così facile tutte le auto avrebbero un pannello sul tetto

beeeeme

se spostiamo le accise non conviene più un auto elettrica, ti costerebbe mantenerla come una a benzina ma che ti costa il triplo al momento dell'acquisto! Ecco perchè i governi mi devono incentivare!!!

I problemi sono:
- Costi di acquisto e manutenzione
- Infrastrutture mancanti per ricarica
- Affidabilità (sui lunghi viaggi)
- Dubbi sulla reale efficenza delle batterie (molti dicono che produrle e smaltirle produce più o meno lo stesso inquinamento di una macchina a benzina, certo in città l'aria è pulita ma il problema di inquinamento a livello mondiale non è risolto)
- Troppi interessi sul petrolio, siamo molto lontani dal cambiamento. Chi lo dice agli sceicchi e americani che da domani non si compra più petrolio.......parliamo purtroppo di utopia che noi e i nostri figli sicuro non vedremo.
Forse tra 100 anni qualcosa cambierà!

E cmq non voglio essere frainteso, comprerei l'auto elettrica domani ma mi deve costare come un auto a benzina e devo avere l'opportunità di usarla come una a benzina e cioè ricaricarla ovunque durante i viaggi.
Purtroppo tutto questo non c'è, manca la tecnologia ancora e io non voglio finanziare con i miei risparmi un progetto agli albori.

camo

l'unica cosa sensata che hai detto è quando ti chiedi perchè dovresti comprare un auto elettrica. E' tutto lì il problema, ad oggi non conviene. Ma lo stato non c'entra nulla, se togli lo smog dalle città italiane sai il risparmio in spesa sanitaria che hai? Per non parlare delle multe comunitarie per i livelli di smog e se continueranno (come spero) per le infrazioni sulle emissioni di co2 dei trattati di parigi. Se il problema sono le accise basta metterla sull'energia elettrica invece che sulla benzina, non mi sembra una gran difficoltà. La verità è che un'alternativa valida alla combustione oggi non c'è, manca la tecnologia per rendere l'elettrico conveniente come il motore a combustione. Le infrastrutture sono solo una parte del problema.

wesbluemarine

Davvero potere sommare i contributi regionali a quelli statali?

wesbluemarine

C'è da dire che i cerchi di questa versione definitiva sono proprio terra terra.

wesbluemarine

Il pannello solare non è stato tolto come opzione MA è presente sulla prius prime (plug in) e permette di fare 5km al giorno, puoi cercare in rete le prove di chi l'ha acquistata.
Tenendo conto della quantità di pannelli presenti nella Sion, non credo siano tanto assurdi i 30Km.
Inoltre, se non ricordo male, quelli della Sion hanno pure un maggior rendimento.

beeeeme

No infatti i governi non c'entrano no no!

Sai quante tasse si pagano su un litro di benzina per cose che non hanno nulla a che vedere con la mobilità?? oltre il 50%!!

Se domani passiamo alle auto elettriche, secondo te questi soldi come li recupera lo stato??

Inoltre mancano le infrastrutture......se non ti carichi l'auto a casa sarà impossibile farlo per strada. Troppe poche colonnine e quasi sempre occupate! Senza considerare il tempo che ci vuole!

Siamo agli albori di questa tecnologia e RIPETO finchè non saremo sull'orlo di distruggere il pianeta (nel senso che staremo veramente ad un passo), nessuno rinuncerà al pretolio! Troppi interessi!

E poi se lo stato non mi incentiva io perchè dovrei comprarmi un auto elettrica, quando con il costo di una elettrica me ne compro 3 di alto livello a benzina?

Se fossi miliardario allora come giocattolo me la comprerei, altrimenti stanno bene dove sono ora!

camo

cosa vuol dire i governi? qui si tratta di fare una macchina con una sufficiente combinazione tra percorrenza, tempi di ricarica e costo che spinga il consumatore a preferirla al petrolio. Non è questione di governi, è questione di tecnologia. Non è che Conte decide cosa produce la fiat eh!

Aristarco

come direbbe il ragionier fantozzi quella dei pannelli è un c4gat4 pazzesca, non è possibile recuperare tutti quei km, è solo marketing...
E toyota lo dimostra in quanto sulla prius sono anni che c'è come optional e può a malapena alimentare i servizi di bordo

Alessandro

secondo me è ottima per chi non prende SPESSO l'auto... e ha modo di parcheggiarla al sole sia quando resta a casa sia quando è a lavoro.

aver 30.. 20km magari per 6 mesi l'anno, GRATUITI non è roba da poco. in estate praticamente non la ricarichi mai, facciamo che lavori a 5km da casa, sono 10 tra ANDATA E RITORNO, NE RICARICHI 30 SONO 20 GUADAGNATI AL GIORNO.
in 15 gorni sono 300km circa... ma diciamo anche 250 reali(ovvero un pieno). al mese si avrebbero due pieni GRATIS. è vero che con una panda a metano due piedi na 250km ciascuno ti costano sui 25 euro in tutto.

quindi è come se risparmi 25 euro ogni mese con l'elettrico. e tutto cio è calcolato nei 20km ricaricati, i 5+5 del tragitto casa/lavoro sono INCLUSI/gratis.

secondo me è solo l'inizio, magari i risultati non sono tali da gridare a miracolo ma se aumentano un po l'efficienza dei pannelli e dei motori elettrici ecco fatto una bella elettrica che ci vai a lavoro e fai 250+250=500km al mese GRATUITI (ok sono solo 6000km annui ma credetemi molta gente ha tali percorrenze.... non tutti necessitano di fare 12...15 000 chilometri annui)

Alessandro

ma veramente? cavolo che prezzo la comprerei a quella cifra! per chi abita fuori regione è impossibile la cosa? rimangono solo i 6k statali?

Damiano

Potevano farla un po' più accattivante però...

MasterBlatter

potevano anche evitare di copiare il design della Fiat Idea

True Caller

Tutto molto interessante, crolla però il palco quando apri la brochure: Sion si riserva di cambiare le carte in tavola si legge in grigetto.... Ma SOPRATTUTTO NON INDICANO I POSTI OMOLOGATI.......A casa mia si dice "Non abbiamo passato l'omologazione". Per non parlare di crash test, come puoi vendere un auto senza le informazioni base più importanti...

RavishedBoy

Devi tenerla sempre pulita (la carrozzeria), senno' non si ricarica.

Ford

Ford Focus 2019 ST-Line 1.5 EcoBlue: recensione e prova su strada | Video

Hyundai

Hyundai Kona Electric: prova consumi, autonomia reale e costi ricarica | Video

Auto elettriche: le ho provate tutte e vi racconto una storia | Video

Dacia

GPL auto: guida completa, caratteristiche, costi e manutenzione | Dacia Duster