Limite velocità 150 km/h in Autostrada: la proposta che fa discutere

12 Novembre 2018 857

Dalla Lega, e in particolare dal Presidente della Commissione Trasporti della Camera dei Deputati Alesandro Morelli, arriva una proposta destinata a far discutere: portare i limiti di velocità a 150 km/h su alcune Autostrade. Un impegno politico a cui il partito del Carroccio è storicamente legato da molti anni, ma che non ha mai trovato sostenitori in grado di trasformarlo in realtà.

Tutto nasce da una constatazione. Come ha osservato Morelli, le condizioni rispetto al passato sono cambiate: le dotazioni di sicurezza delle auto e dei mezzi pesanti sono migliorate esponenzialmente. Si sono evolute anche le abitudini dei guidatori: con il Tutor molti si sono sì abituati a rispettare i limiti, anche se nel frattempo sono arrivati gli smartphone a portare una distrazione che secondo le stime causa il 40% degli incidenti.

Al punto che, quando la scorsa estate sono stati spenti i Tutor perché dichiarati contraffatti, il numero dei morti in autostrada è sensibilmente diminuito, a fronte di un aumento limitato degli incidenti. In quel periodo senza Tutor era quasi la normalità veder procedere i veicoli in terza corsia ad una velocità intorno ai 150 km/h. Un limite che, nonostante sia previsto dalla legge in alcune autostrade particolari, fino ad oggi non è stato adottato da nessun gestore autostradale.

Particolari sono anche le condizioni a cui, se la proposta di Morelli diventasse legge, si potrebbe viaggiare effettivamente a 150 km/h. Innanzitutto, è necessaria la presenza di un sistema di controllo della velocità media in stile Tutor. In secondo luogo, occorre che il tratto autostradale in questione sia a 3 corsie e dotato di asfalto drenante.

PIU' INQUINAMENTO E INCIDENTI SECONDO L'ASAPS

Per l'ASAPS (Associazione Sostenitori Amici Polizia Stradale) l'innalzamento a 150 km/h del limite di velocità in autostrada rappresenterà un passo indietro, portando con sé solo svantaggi. Questo il commento del presidente Giordano Biserni:

Di fatto con questa riedizione del vecchio progetto Lunardi (2001) non si guadagnerà assolutamente tempo perché è dimostrato che a una elevazione del limite anche di soli 10 chilometri (di più per 20 chilometri) aumenterebbero parallelamente i sinistri, magari anche di lieve entità, ma che causerebbero più frequenti code e rallentamenti. E i 20 chilometri orari in più nel tratto Milano-Rimini farebbero guadagnare poco più di 15 minuti. Tenuto poi conto del 5% di tolleranza sul misurato, calcola Biserni, "con questa modifica si verificherà la situazione assurda che chi corre fino a 200 chilometri orari di media se la caverà con appena 169 euro di sanzione e solo tre punticini di prelievo, come per un sorpasso irregolare di lieve entità, come accendere gli abbaglianti quando non è consentito.

Biserni si è inoltre soffermato sulla constatazione di Morelli in merito all'incremento della sicurezza dei veicoli oggi in circolazione:

Le berline di oggi permettono maggiori velocità per i sistemi di sicurezza ultramoderni di cui sono dotate? In parte può essere vero, ma una cosa è se la superberlina la guida Vettel e una cosa è se la guida un sessantenne o un ultraottantenne che ha due secondi di tempo di reazione. Cosa facciamo andremo anche ad una selezione dei conducenti?

E poi c'è la questione dell'anzianità del parco circolante:

Abbiamo forse in Italia un parco veicoli migliore degli altri stati? No è mediamente un parco veicoli più datato con una media di 11 anni di vita. La strada per altro è fatta per tenere conto delle qualità medie dei conducenti (giovani inesperti, anziani) e non solo dei più performanti.

Tre fotocamere per il massimo divertimento e un hardware eccellente? Huawei Mate 20 Pro, in offerta oggi da Clicksmart a 699 euro oppure da ePrice a 791 euro.

857

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Tony Musone

Non vorrei fare lo sborone ma credo che ci riuscirei ;) Ho fatto fare cose ai cani (senza usare alcuna violenza) che la gente intorno a me si stupiva, soprattutto i legittimi proprietari.

Senza nessuna intenzione di volerti insegnare nulla ma solo così, puor parler... Il trucco sta nel riuscire ad essere riconosciuti come il loro capo branco e a me riesce bene. Tanto che in un paio di occasioni, mi chiesero se volessi diventare istruttore ;)

Alessandro

la museruola la metti tu a lui, se hai il coraggio. E' mordace :D

Detto questo comunque è migliorato tantissimo caratterialmente in questi due anni :-)

uncletoma

lo proverò :)

franky29

Nel caso di auto con quei sistemi ne dubito dato che costano un sacco e se uno non hai i soldi come cavolo fa?

Vincenzo

camsam...

uncletoma

Quello è aggirare la legge, ma occhio agli autovelox non segnalati.
(tu quale usi tra le tante? io radardroid)

daniele

Chiaro, finchè non tocca nel nostro piccolo non importa... Il concetto è: "Come possono farlo già adesso in alcune zone, se volessero potrebbero farlo anche in questo caso".

franky29

Milano sono cavoli loro prova a farlo in tutta italia

PassPar2_

Non tratto con rispetto chi mette in pericolo la vita altrui per il proprio divertimento.

mikiblu

Hai esordito con un vai a cag4are e ora ti lamenti dei modi??

Vincenzo

ho un app. che mi segnala gli autovelox ed è efficientissima...infatti è quello che dico da giorni, la legge non è uguale per tutti e perciò alcune " sbagliate " non mi sento di rispettarle.

daniele

A Milano hanno appena vietato il Diesel, secondo te chi ce la ripaga l'auto Diesel che dobbiamo buttare e ricomprare?

Nessuno, se vuoi continuare a circolare te ne compri un'altra. Se possono farlo per il Diesel allora vale anche per il resto il discorso...

franky29

La gente deve capire che quando guida non mette in pericolo solo la propria vita ma anche quella di altre persone quindi bisogna farlo capire e a chi capita pene esemplari

franky29
franky29

E certo come obblighi tutti ad avere questi veicoli ? Li dai tu i soldi?

uncletoma

Ma assolutamente no, a meno di non voler perdere la testa al primo incidente che fai o subisci.

uncletoma

Perché la polizia e i carabinieri non hanno segni di riconoscimento? Semplice, perché molte forze politiche non vogliono che ciò accada. Punto.
E senza tirar fuori l'amico del poliziotto: e i ciclisti?
Ma quelle non sono le leggi, bensì la loro applicazione.
(tu prova ad andare oltre i 70 sulla sopraelevata di Genova e poi mi dici)

Tony Musone

Complimenti per la scelta, devo essere sincero, malgrado non abbia mai comprato un cane, non so se avrei fatto come te. Chapeau!

Comunque sappi che in treno devi mettere la museruola, almeno nelle fasi di discesa e salita e ci sono anche i posti singoli, io di solito, se son da solo prenoto quelli.

Tony Musone

Quando mi riferisco alle "percezione di sicurezza" lo faccio per velocità che superano i 100-130 km/h. Oltre quella velocità non c'è cintura di sicurezza, airbag, ABS, ESP che tenga. Perchè quei sistemi sono tarati sulla velocità massima consentita su strada. Non per velocità più simili a quelle di una pista (in cui s'indossa un casco e ci sono vie di fuga). Un incidente a quella velocità è quasi sempre fatale o con esiti molto gravi.

Concordo, alcuni limiti sono molto anacronistici e non si trovano sulla maggior parte delle strade europee, un esempio tra tutti è la velocità massima sulle rampe autostradali assolutamente ridicola in Italia. Ma riguardo la velocità massima in autostrada (tranne la Germania), sulle extraurbane e urbane, i limiti sono simili in tutto il mondo, anzi altrove sono anche più bassi. Anche laddove il parco auto circolante è più moderno del nostro. E le strade nella maggior parte dei casi sono più sicure.

Devo essere sincero, a me interessa relativamente se quello che decide di andare veloce, sbatte e si ammazza, a me frega se va a sbattere contro chi, in sicurezza, cercava di tornare a casa.

Vincenzo

Per fare un esempio sulle leggi imposte dallo stato.
Molta gente non viaggia quasi mai se non per vacanza, va a lavoro a torna a casa...altri, come il sottoscritto, vivono molto la città ed anche le autostrade quindi è molto facile avere pareri discordanti sul cds, io ci sono stato senza patente ed a volte ho dovuto rinunciare anche a cose importanti per una stup1d4 infrazione. Come ho già detto, se la legge verrebbe applicata a tutti ben vengano sanzioni anche pesanti, se invece il poliziotto becca l'amico al volante oppure qualcuno che gli fa " paura " lo lascia andare, nel 2018 tutti possiamo avere una telecamera addosso perchè il corpo di polizia no ??? perchè come in altri stati i nostri celerini non hanno numeri identificativi ??? se la legge nn è uguale per tutti perchè io dovrei appoggiarla ???

P.S. fidati che anche con i tutor in autostrada puoi viaggiare tranquillamente a 150 km orari.

Emanuele

Sempre tutto condivisibile quello che dici :)
si percepisce la passione che hai per l'argomento e quando vedo i tuoi commenti quantomeno cerco sempre di dargli un'occhiata.

Riguardo le auto nuove vs vecchie non è solamente la migliore insonorizzazione ad aumentare la sicurezza percepita: 40 anni fa il 90% del parco auto era composto da "carrozzoni col motore e basta", non esisteva nemmeno l'ABS(da Wiki, debuttò in Italia con la Thema nel '84) e immagino che i freni a disco erano l'eccezione ma soprattutto il sistema sospensioni/sterzo credo che ora restituisca un controllo del veicolo decisamente migliore.
Poi ormai ora la maggior parte dei veicoli, da almeno 5 anni(ma anche 8), ha praticamente l'ESP di serie(citycar escluse): che non so se ti è mai capitato di vederlo in azione ma ti assicuro che per quando tu capisci che stai perdendo il controllo, l'ESP ti ha già rimesso in traiettoria. Col furgone avevo beccato neve in autostrada e si procedeva a circa 70km/h; all'ingresso di una galleria si dev'essere formato del ghiaccio: l'ESP mi ha salvato da un testacoda.
La mia prima e unica auto acquistata(ormai rottamata) fu una Opel Corsa(credo fine 2003) e in fase d'acquisto decisi di investire 600€ per gli airbag laterali, 600€ per l'ESP(all'epoca era una rarità anche come optional nelle utilitarie) e qualche centinaia di € per i cerchi da 16"(che male non fanno). Per fortuna gli airbag non mi sono mai serviti ma l'ESP per quel che mi riguarda divento da subito un "accessorio" da avere obbligatoriamente a bordo.
Quando mi capita di guidare un mezzo senza ESP ho sempre una percezione di incertezza.
Non mi esprimo sugli ADAS perché non ho ancora modo di provarli dal vivo ma un minimo di diffidenza la ho per "paura" di un falso positivo che possa attivare la frenata d'emergenza: un grosso getto d'acqua che cade da un TIR(ho letto di quest'esperienza) o un qualsiasi altro oggetto che noi riconosciamo come innocuo ma il computer no(buste di plastica, rami ecc...)

Senza tirarla troppo per le lunghe io dico che quando furono fatti gli attuali limiti di velocità le auto erano veramente difficili da controllare ad alte velocità, soprattutto in fase di frenata e/o sterzata improvvisa ma ora sono davvero più sicure, quantomeno un test, nei tratti più adeguati, come da mio primo post, lo farei.
Ciao :)

Fabyo

Non mi interessa come sono rispetto alla germania (dove tra l'altro non hanno proprio limiti in determinati tratti). Mi interessa semplicemente come sono, e sono più che soddisfacenti per andare a 150. Ma anche solo la tangenziale di Milano.

uncletoma

In quale tratte? A1? dai, che in confronto alla peggiore autobahn la A1 sembra una mulattiera.

uncletoma

Si, ma si parla di CdS, perché tirare fuori altro se non per benaltrismo?

Vincenzo

Solo pura realtà...non sempre la legge è giusta ed uguale per tutti.

Alessandro

La mia paura è per entrambi: lui è stato preso al canile e scelto in quanto "inadottabile" poichè bollato come morsicatore. In verità morde perchè nella vita deve averne viste di tutti i colori ed è estremamente pauroso.
Pensa che a casa sono costretto a togliere le suonerie ai cellulari xchè all'arrivo dei messaggi scappa via, si va a nascondere e inizia a tremare.
Povera bestia.

Fabyo

In certi tratti le autostrade stanno benissimo. E' ovvio che il limite non si alza ovunque.

Di nuovo, a 130 su certi tratti ti distrai più facilmente che a 150, quindi è più facile schiantarsi a 150, così come è più facile che uno risponda al telefono a 130 quando si sta già mezzo addormentando piuttosto che a 150 quando mantiene l'attenzione più alta e se proprio ha la malsana idea di rispondere è molto facile che riduca la velocità proprio per ridurre l'attenzione che ha sulla strada.

In realtà è semplicemente un calcolo che non si può fare. L'unico modo che hai per valutare seriamente la cosa è provare e vedere come va. Provare può costare morti, anche il non provare può costarne. In quest'articolo oltretutto riporta un periodo in cui senza limite pratico e con veicoli che andavano intorno ai 150 ci sono stati meno incidenti. Quantomeno dovreste iniziare a capire che non si può ridurre quello che è l'essere umano e la sua complessità nell'interagire con l'ambiente a uno e un solo aspetto.

Matt Ds

del resto qui le auto americane fanno defecare tutti, mentre in Europa hanno il fascino yankee e l'ammirazione di tutti, dalle mustang, alle challenger ai full size truck... nessuno apprezza cio' che ha, e detto cio' voglio precisare: le auto americane sono pura spazzatura, sia chiaro.

Gark121

Siamo su un blog di sì parla SOLO ed ESCLUSIVAMENTE di roba artificiale.
Le auto sono artificiali, le strade sono artificiali, i limiti sono artificiali, cosa fanno i felini è irrilevante.
La sicurezza è rilevante.

uncletoma

quello si, ma a 150 puoi essere il più sveglio dell'universo che hai maggiori possibilità di schiantarti rispetto a uno che va a 130 all'ora. e viste le condizioni delle autostrade italiane, paragonandole a quelle tedesche, direi che non è il caso di alzare il limite.

uncletoma

benaltrismo a gogo?

Signor Citrus

Continui a metterlo sul piano di sicurezza. Non capisci proprio.
Probabilmente perché non ragioni in termini di differenza tra ciò che è naturale e ciò che è artificiale e non riesci a capire che i limiti di velocità sono stati ampiamente superati per cui vanno bene anche così.
Andare più veloce non a senso a meno che quel maledetto giorno hai avuto casini e devi correre per fare una commissione importante.

Tony Musone

I mezzi non sono più quelli di "30-40 anni" fa ma le leggi della fisica sono sempre quelle.

Passare da 130 a 150 km/h è un incremento pari al 15,3% ma l'energia cinetica che si sviluppa è il doppio, il 33,1%. Anche lo spazio di frenata si allunga ma i tempi di reazione rimangono quelli. Non vorrei fare il catastrofista ma non so se hai mai visto i test EuroNCAP negli impatti frontali, quei risultati sono a 50 massimo 64 km/h, a velocità doppia l'energia cinetica si quadruplica.

Ciò vuol dire che grazie ai sistemi di sicurezza attivi e passivi, entro una certa velocità le auto sono molto più sicure di un tempo ma quella maggiore sensazione di sicurezza rispetto ad un vecchio modello (meno veloce) è dovuto solo a motori sempre più silenziosi e abitacoli più insonorizzati, però superata una certa soglia, in caso d'imprevisto sono guai.

Perciò, trovo sia impossibile negare l'assunto secondo il quale all'aumentare della velocità (soprattutto su una strada pubblica) aumentino le probabilità di incidenti e in cui la gravità sia in proporzione alla velocità.

Riguardo al tempo guadagnato, sappi che aumentare la velocità di 20 km/h dà solo la sensazione di un gran guadagno di tempo. Ieri ho calcolato i tempi sulla tratta Roma Milano, 545 km, e andare a 150 piuttosto che a 130 si "risparmierebbero" 33 minuti, sempre ammesso che si riesca a tenere sempre quella velocità, su 100 km sarebbero 6 minuti.

Dopo c'è da considerare che la sicurezza su una strada, soprattutto su un'autostrada, è data nell'avere tutti una velocità simile, perciò è la scheggia impazzita ad essere un pericolo non solo per lui (poco male) ma anche per tutti gli altri che o non hanno un'auto prestante o la priorità è la propria e l'altrui incolumità.

p.s.
Quando un giorno ci saranno "mezzi a guida autonoma" o anche solo connessi a tutto ciò che li circonda, è probabile che la velocità potrà essere alzata, perchè l'imprevisto verrà ridotto di molto.

p.p.s.
Scusami anche tu ma purtroppo, per motivi personali, il tema della sicurezza stradale mi sta a cuore.

Vincenzo

La legge dice anche che uno stupratore " nero " si deve fare solo un mese di carcere...quindi se vogliamo fare i moralisti va bene, se guardiamo la realtà è ben diverso...come ho già detto è giusto beccarsi la multa ma secondo me è sbagliato togliere la patente a persone che con la macchina ci lavorano.

Fabrizio

Le nostre autostrade hanno un asfalto perfetto a mio avviso. Appena esci sfondi le sospensioni nelle voragini ma in autostrada non ci possiamo lamentare (con tutto quello che costano..)

Fabrizio

Fascino, stile e tecnologia spesso non apprezzate in patria, felice di sentire che all'estero faccia quell'effetto! In inverno qualche passo rimane aperto ma difficile da godere come d'estate (anche se a Natale al Fluela ho incrociato due Porsche 918 in mezzo alla neve...)

Mario Sernicola

Grazie, lo terrò presente per i prossimi viaggi :)

Mario Sernicola

In realtà ho il cruise control adattativo, che frena se davanti rallentano e accelera fino alla velocità impostata se davanti accelerano. Una pacchia, ma avere la stessa auto davanti per 200 km è stressante :) c'è bisogno di varietà per tenersi all'erta, come in Irpinia.

Mario Sernicola

Vero...

Eragorn87

gli unici per cui pagherei volentieri le tasse sono vigili del fuoco, sanità e sQuole! il resto delle forze armate a zappà a terra!

cip93

Qui ci sono strade con l'asfalto liscio di anni e anni non voglio fare a gara ma appena pioviggina si fa viscido dai un bacio al guard-rail. Al nord sommariamente sono migliori poi non so

Marco Sartori

lol

Marco Sartori

darwinismo

Emanuele

7. Quelli che quando un TIR sta sorpassando e a loro volta vogliono sorpassare: si mettono a fargli da "pesce pilota" XD "ma zio canarino accelera!!! cosa gli stai affiancato per mezz'ora che è anche più rischioso!"

Emanuele

Hai ragione su tutto, sicuramente nella "teoria", però nella guida reale su strada io li sento limitanti i 130km/h. Non abbiamo più i mezzi di 30-40 anni fa, ora anche con una semplice utilitaria se non guardi il tachimetro vai istintivamente a circa 140-145km/h: non per la volontà di correre ma perché non si percepisce un senso di pericolo dovuto alla velocità.
Quando avevo il furgone che faceva i 150km/h(e cercavo di tenerli il più possibile) nei lunghi viaggi notturni l'andare di buon passo mi faceva essere "iper-vigile", pronto a reagire al minimo segno di cambio corsia degli altri automobilisti, ovviamente non stavo a sfanalare come un pazzo, se qualcuno mi precedeva, rallentavo e gli davo il tempo di rientrare. Ora invece che vado col cruise ai 130km/h(autolimitati) trovo quasi più pericoloso guidare: cercando di mantenere il passo devo prendere bene il tempo per fare un sorpasso, inoltre quando il veicolo che mi precede ha una velocità poco più bassa della mia mi tocca fare dei sorpassi "alla TIRvsTIR"... non avere quel "buffer" di spinta in più per sorpassare il più rapidamente possibile mi manca. Lo so, chi sopraggiunge ad alta velocità, è lui chi sta sbagliando per primo: però questo non toglie il fatto che esistono e nella pratica se io mi metto a 130km/h tutto a sinistra sono io che gli taglio la strada se dovessi costringerli a frenare. Lo dico perché quando potevo andare a 150km/h ero io il tipo che sbagliava XD... non sai quanti "ma *dai* se devi sorpassare quel TIR accelera!!!". Il mio pensiero è che il tempo che si sta affiancato ad un TIR deve essere il minore possibile, dunque io preferisco fare dei sorpassi rapidi e senza indecisioni, non fargli da "pesce pilota" :)
Io oltre all'aumento dei limiti di velocità in autostrada vorrei di pari passo un aumento sostanzioso delle multe per eccesso di velocità: della serie "si ti concedo di andare più veloce, però stavolta non devi sgarrare"

ps: poi devo ammetterlo: io il tempo passato guidando lo considero tempo sprecato ed è per questo che cerco di "sbrigarmi"... quando un giorno ci saranno mezzi a guida autonoma accetterei di andare più lentamente se potessi sfruttare quel tempo per fare altro.
pps: scusa il papiro :)

dolcecomeunlimone

;)

Mister chuck revenge

Doppio LOL

Howard Wolowitz

wow sono tanti......-.-

Howard Wolowitz

volevi dire dimitri vegas & like mike forse

Garrett

Memorabile il ricordo di un Pandino dell'80, tirato a scanno sull'autostrada.
Chissà poi come è andata a finire.
La velocità non è tutto. Se cambi la testa risolvi quasi tutti i problemi.

Auto elettriche: le ho provate tutte e vi racconto una storia | Video

Dacia

GPL auto: guida completa, caratteristiche, costi e manutenzione | Dacia Duster

Jeep

Jeep Compass 1.6 Multijet 120 CV Limited: recensione e prova su strada | VIDEO

Audi

Audi Q5 40 TDI quattro 190 CV: recensione e prova su strada