Toyota, gli e-Palette tornano in servizio dopo l'incidente al villaggio olimpico

31 Agosto 2021 4

Toyota ha annunciato che i suoi veicoli a guida autonoma e-Palette torneranno in servizio all'interno del villaggio olimpico dopo l'incidente accaduto il 26 agosto che aveva coinvolto un atleta ipovedente. Incidente che aveva portato la casa automobilistica a fermare queste vetture e il numero uno del marchio Akio Toyoda a scusarsi ufficialmente. In questa occasione, il manager aveva espresso anche alcuni dubbi sulla guida autonoma sottolineando che questi veicoli "non sono ancora pronti per il mondo reale".

Il ripristino del servizio è avvenuto a seguito dell'adozione di una serie di misure per migliorare la sicurezza degli e-Palette. L'incidente ha coinvolto Aramitsu Kitazono, un judoka giapponese ipovedente. Nonostante l'impatto a lieve velocità con il veicolo, l'atleta è stato poi costretto a ritirarsi dalla competizione.

Come era già emerso in precedenza, Kitazono stava attraversando la strada da solo quando è stato colpito dal Toyota e-Palette ad una velocità modesta di circa 1-2 km/h. Durante le normali attività, questi veicoli, evidenzia il costruttore, dispongono di operatori umani a bordo per garantire la sicurezza.

Toyota ha dichiarato che il veicolo a guida autonoma si ferma automaticamente quando i suoi sensori rilevano un pedone. Successivamente, i due operatori della sicurezza umana a bordo riprendono manualmente le attività del mezzo quando confermano che è sicuro procedere. Tuttavia, nell'incidente di giovedì, sia l'e-Palette che i suoi operatori di bordo hanno attivato i freni troppo tardi.

Il sensore del veicolo ha rilevato l'attraversamento del pedone e ha attivato il freno automatico, e l'operatore ha anche attivato il freno di emergenza. Il veicolo e il pedone, tuttavia, sono entrati in contatto prima che l'e-Palette si fermasse completamente.

Il veicolo e l'operatore hanno quindi "frenato troppo tardi" per evitare il contatto. Secondo i media locali, l'operatore a bordo pensava erroneamente che Kitazono si sarebbe reso conto che l'e-Palette stava arrivando e che avrebbe smesso di camminare. Sulla base dell'analisi dell'incidente, Toyota apporterà diverse modifiche per migliorare la sicurezza del funzionamento dei suoi e-Palette.

Innanzitutto, i suoni di avviso di avvicinamento degli e-Palette saranno più forti. L'accelerazione e l'arresto saranno gestiti manualmente, non automaticamente. Inoltre, gli operatori riceveranno una formazione migliore per poter tenere conto di una gamma più ampia di scenari. Contestualmente, all'interno del villaggio olimpico sarà migliorata la gestione del traffico.


4

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Surak 2.04

In rete trovi anche dei video

Surak 2.04

Insomma lo ha investito il guidatore umano e la guida autonoma ha invece "salvato" il non vedente (teoricamente, poteva cadere e battere la testa) ...ma si continua a dare la colpa alla IA e non alla SN, per altro compresa quella del non vedente, per quanto magari ingannato dal fatto che pensava di essere in area solo pedonale (quindi non ha prestato la stessa attenzione ed accortezze che avrebbe avuto pensando ci fosse auto).
Che suono deve avere per avvisare qualcuno a pochi metri? La sirena della ambulanze, che la senti a 2 km e fino a che non si avvicina non capisci dove sta?

MatitaNera

Avere una foto reale è troppo? perchè con quella foto fa tanto "fuffa"...

boosook

Uhm.... mettiamola così: il guidatore in pratica ha pensato che il pedone si sarebbe fermato, quindi non ha frenato. La guida autonoma ha fatto sì che si evitasse una tragedia frenando e colpendo il pedone a 2Km/h, praticamente quasi fermo.
A me pare che sia invece una prova della fallibilità del guidatore umano nel fare valutazioni alla guida e un del fatto che la guida autonoma ha fatto quello che l'umano avrebbe dovuto fare ma non ha fatto, quindi semmai va a favore della guida autonoma...

Auto

Nuovo Mercedes-Benz Citan, van compatto ma spazioso | Recensione

Auto

Tesla Model Y, i consumi reali sorprendono nel nostro test: autonomia e noleggio

Articolo

Decreto Infrastrutture, le principali novità per il Codice della strada | Video

Elettriche

Hyundai Bluelink, 5 cose da sapere | Prova infotainment su Kona Electric