Tutti i prezzi sono validi al momento della pubblicazione. Se fai click o acquisti qualcosa, potremmo ricevere un compenso.

Suzuki GSX-S1000GX e GSX-8R debuttano ad EICMA 2023

07 Novembre 2023 7

Suzuki ha scelto il palcoscenico di EICMA 2023 per presentare due novità importanti. Parliamo delle nuove GSX-S1000GX e GSX-8R che permettono al costruttore di espande la sua presenza sul mercato e raggiunge nuovi segmenti. Accanto a queste due novità importanti, Suzuki espone ad EICMA tutta la sua gamma 2024 tra cui la nuova V-STROM 800SE. Entriamo più nei dettagli.

SUZUKI GSX-S1000GX

Partiamo dalla nuova GSX-S1000GX, un crossover che va a posizionarsi, racconta Suzuki, tra le Sport Tourer e le Adventure Tourer. Offre prestazioni elevatissime e, contestualmente, una posizione di guida comoda, anche per i lunghi viaggi, e una grande praticità. Sostanzialmente, si tratta della versione crossover della GSX-S1000GT.

Il cuore pulsante è un motore 4 cilindri di 999 cc in grado di erogare 152 CV e 106 Nm di coppia, abbinato alla frizione servoassistita con anti saltellamento SCAS. L'unità è inserita in un telaio a doppia trave in alluminio. Il peso della moto è di 232 kg. Parlando della ciclistica, la nuova GSX-S1000GX può contare su sospensioni elettroniche, cioè sulle Suzuki Advanced Electronic Suspensions (SAES) che sfruttano una forcella Hitachi Astemo (Showa) SFF-CA e un ammortizzatore posteriore BFRC-lite. Grazie alle sospensioni gestite elettronicamente, la moto può adeguare l'assetto in base della diverse condizioni di guida.

La tecnologia Suzuki Floating Ride Control (SFRC), modifica l’idraulica delle sospensioni per consentire loro di copiare meglio le sconnessioni che dovessero presentarsi in sequenza, limitando così le oscillazioni della moto. Il Suzuki Velocity Dependent Control (SVDC) varia invece le logiche di smorzamento in base alla velocità con cui le sospensioni sono sollecitate, mentre il Suzuki Deceleration Damping Control (SDDC) funge da anti-dive, rendendo più graduale il trasferimento di carico sull’anteriore nelle frenate più decise.

Per sfruttare al meglio le potenzialità delle sospensioni elettroniche, la moto dispone dell'ultima versione del Suzuki Intelligent Ride System (SIRS), che gestisce in maniera integrata l’elettronica di bordo sulla base anche dei dati rilevati attraverso una piattaforma inerziale IMU a 3 assi e 6 direzioni. Le Suzuki Advanced Electronic Suspensions dispongono di quattro set-up predefiniti. Questi sono Hard, Medium, Soft e User, con quest’ultimo che consente di regolare a piacere l’idraulica in modo più chiuso o aperto di tre step, in una direzione e nell’altra.

Il Traction Control integra per la prima volta due funzioni aggiuntive, ovvero il sistema anti-impennata Lift Limiter e il Roll Torque Control. Il Traction Control ha 7 livelli ed è disattivabile, assieme al Lift e al Roll Control. La nuova Suzuki GSX-S1000GX può contare pure su di una strumentazione TFT LCD da 6,5 pollici che può essere connessa agli smartphone iOS oppure Android. Installando l’app gratuita SUZUKI mySPIN è possibile accedere anche in marcia ai contatti, alle mappe, alla musica, alle funzioni telefoniche e al calendario del proprio telefono.

Quanto costa? Suzuki GSX-S1000GX sarà disponibile in tre livree: Blu Miami, Nero Dubai e Verde Rio e arriverà in concessionaria da inizio anno 2024 al prezzo di 17.600 euro.

SUZUKI GSX-8R

La GSX-8R nasce sulla base della GSX-8S e può contare su di un telaio in tubi d'acciaio e su di un motore bicilindrico parallelo da 776 cc. Parliamo di una sportiva con carena integrale che riprende alcuni stilemi tipici della stirpe delle GSX-R. I tecnici di Suzuki hanno deciso di confermare la configurazione del motore già adottata dalla GSX-8S. Dunque, l'unità è in grado di erogare 83 CV con una coppia di 78 Nm.

La moto sarà offerta anche in versione depotenziata da 35 kW per i titolari di patente A2. Il propulsore può contare sulla tecnologia Suzuki Cross Balancer che abbatte le vibrazioni. Inoltre, è gestito in maniera integrata con tutta l’elettronica di bordo dal Suzuki Intelligent Ride System a cui fanno capo sistemi come l’acceleratore ride-by-wire, il Suzuki Drive Mode Selector con tre modalità di guida e il Suzuki Traction Control System regolabile su tre livelli e disattivabile. Il peso della moto è di 205 kg.

Parlando della ciclistica, la forcella è del tipo SFF-BP (Separate Function Fork - Big PIston), mentre il mono ammortizzatore è regolabile nel precarico ed è comandato da un leveraggio progressivo collegato ad un forcellone in alluminio. Le ruote sono in lega da 17 pollici e montano pneumatici Dunlop RoadSport 2 nelle misure 120/70 e 180/55.

L'impianto frenante prevede due dischi anteriori da 310 mm con pinze a quattro pistoncini ad attacco radiale, coadiuvati da un disco posteriore da 240 mm. Parte della dotazione di serie anche la strumentazione TFT LCD da 5 pollici. La nuova moto si potrà scegliere nelle colorazioni Blu Sydney, Nero Dubai e argento New York.

Quanto costa? Suzuki GSX-8R sarà disponibile in concessionaria da inizio anno 2024 al prezzo di 9.700 euro.


7

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Podz

Niente supera lo stand Suzuki 2011.

D3stroyah

A me dispiace, ma Suzuki dopo il Vstrom (che ha ritoccato pochino pochino in 20 anni) non ha azzeccato più niente. Design poco ispirato, grafiche poco ispirate, punti vendita sempre noiosi e piccoli, pochi eventi, poco marketing che lascia il segno, tanti modelli e tutti senza un senso, sembrano davvero tutti una copia di qualcos'altro. Davvero triste come situazione, io chiuderei il settore moto fossi in loro e penserei ad altro. Non servono, tutto qua.

MasterOfVisor

Carina la carenata, va in competizione con la R7 avendo probabilmente più ciccia

T. P.

https://media1.giphy.com/me...

andrea

Tra l'altro da quello che ho capito (rispetto al GT) hanno anche implementato l'IMU

R4gerino

Ottimo, sembrano molto interessanti. La 1000 va a competere con il Versys. La piccola carenata mancava in effetti.

RoYevA

Finalmente moto valide e anche belle da vedere!
Brava Suzuki

Auto

Peugeot e-3008 elettrica: fino a 700 km, il SUV alla prova su strada | Video

Auto

Xiaomi SU7 Max, la supercar elettrica in mostra al MWC di Barcellona | Video

Auto

Renault 5 E-TECH Electric: elettrica a meno di 25.000€... con l'asterisco | Video

Auto

Dacia Spring 2024: l'anteprima del restyling, esterni e interni | Video