Rolls-Royce Spectre, l'elettrica conclude i test invernali

31 Marzo 2022 7

Rolls-Royce sta continuando lo sviluppo della sua prima elettrica, la Rolls-Royce Spectre e, adesso, ha annunciato di aver concluso i test invernali che si sono svolti ad Arjeplog, a soli 55 km dal Circolo Polare Artico, presso una struttura del Gruppo BMW. Per il marchio inglese questi collaudi sono stati molto importanti per mettere a punto la sua nuova vettura.

Il costruttore ha potuto testare il funzionamento del powertrain in condizioni di temperature molto basse (anche meno 40 gradi). Dunque, è stato possibile verificare, in particolare, il funzionamento della batteria e della ricarica in questi contesti molto difficili. Oltre a tutto questo, Rolls-Royce ha potuto approfittare dei percorsi su fondi difficili per mettere a punto le doti dinamiche della sua vettura.

UN LUNGO PERCORSO DI TEST

Come sappiamo, in passato il marchio aveva affermato che la sua prima elettrica sarebbe stata sottoposta ad un impegnativo percorso di test lungo 2,5 milioni di km per garantire che la Spectre potesse offrire le medesime qualità che si trovano in tutte le Rolls-Royce. A quanto pare, la casa automobilistica ha già completato il 25% dei 2,5 milioni di km programmati.

Parlando dei test invernali, Rolls-Royce ha condiviso qualche nuova foto dei prototipi della sua prima elettrica. Immagini che mostrano la Spectre dotata ancora di una livrea mimetica. Inoltre, il costruttore ha aggiunto qualche piccolo particolare tecnico. Come sappiamo, fino ad ora non sono state condivise molte informazioni sulle specifiche della vettura.

Secondo quanto raccontato, i tecnici hanno lavorato molto a livello dell'aerodinamica per renderla la più efficiente possibile. I primi prototipi possono contare su di un Cx di 0,26. C'è poi un dettaglio interessante sulla batteria che pesa 700 kg. Oltre, ovviamente, a fornire energia al powertrain, è stata progettata in modo da funzionare anche per migliorare l'isolamento acustico dell'abitacolo. Questo è stato possibile, racconta il marchio, montando i cavi e le tubazioni tra il pavimento dell'auto e la parte superiore della batteria.

L'elettrica poggia sulla piattaforma Architecture of Luxury. Le prime consegne sono attese nel quarto trimestre del 2023.


7

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
ACTARUS
Mr. G/Blocked:21/S21U+M1Pro16"

E ritrovarsi con 4 mattoni al posto delle ruote dopo aver finito

ACTARUS

Oppure... dobbiamo fare una sosta di 1 ora alla Lidl

roby

Ma perche' la camuffano se e' uguale al modello precedente? Cambia solo il motore

Mr. G/Blocked:21/S21U+M1Pro16"

Mi immagino il momento in cui l'autista dovrà comunicare al suo padrone multimiliardario che quel giorno saranno costretti a fare la pausa pranzo in autogrill per ricaricare la loro magica Rolls Royce elettrica

nickmot

Vabbè, è una Rolls Royce, non è che le altre pesino poco.
Per assurdo, questa è l'auto che ha più senso in elettrico.
Sono auto pensate per guida super confortevole e silenziosa, con pesi e potenze notevoli.
Per la ricarica tanto ci pensa lo chaffeur.

DjMarvel

700 kg di batteria....

Auto

Mercedes C300 e, una wagon ibrida plug-in come si deve | Recensione e Video

Auto

Audi Q3 Sportback 45 TFSI e S tronic, per chi la usa più in città | Recensione e Video

Guide

Guida all'acquisto di una bici elettrica da città, cosa guardare, quanto spendere e come non farsi fregare | Video

Auto

Nissan Ariya (63 kWh): ottima efficienza e autonomia nella prima prova | Video