Puntare tutto sull'elettrico può essere rischioso, ecco perché secondo BMW

21 Giugno 2021 200

Il settore automotive sta vivendo una vera e propria rivoluzione nel segno dell'elettrico. Nei prossimi anni vedremo debuttare sul mercato sempre più modelli a batteria. Contestualmente, le case automobilistiche presenteranno sempre meno vetture tradizionali con motori endotermici. Ci sono costruttori che stanno correndo molto nella direzione delle auto elettriche come, per esempio, Volkswagen. C'è, invece, chi è molto più cauto e "tira il freno", come Toyota.

BMW sembra aver deciso di tenere una posizione che si avvicina più a quella del costruttore giapponese. Il CEO Oliver Zipse, all'interno di un'intervista con "Passauer Neue Presse" e " Donaukurier" ha affermato che non abbandoneranno molto presto i motori tradizionali.

I CLIENTI PRIMA DI TUTTO

La strategia di BMW è molto più progressiva di quella adottata, per esempio, da Volkswagen. Entro il 2030, l'obiettivo è quello di fare in modo che il 50% delle vendite sia rappresentato da modelli elettrici. Bisogna comunque ricordare che la casa di Monaco di Baviera sta lavorando al lancio di diversi veicoli a batteria. Di recente ha svelato le iX e i4 che presto andranno ad affiancare sul mercato i modelli i3 e iX3. Nei prossimi anni, inoltre, arriveranno ulteriori modelli tra cui l'ammiraglia i7. Tuttavia, le auto con motori endotermici rivestiranno un ruolo molto importante ancora per diversi anni.

Chi prende le vere decisioni nel nostro settore sono i clienti e non bisogna mai perderli di vista. Se un produttore non ha più alcuna offerta di motori a combustione, allora metà del volume di mercato andrà perduto e si ritroverà su un percorso imprenditoriale discendente.

Insomma, Zipse intende mettere in guardia sui rischi di voler abbandonare troppo presto le autovetture con motori tradizionali, puntando tutto sull'elettrico. Il CEO ha voluto enfatizzare l'importanza di valutare bene la domanda dei consumatori, spiegando che è vero che nei prossimi 15 anni ci saranno città, Regioni e Paesi che passeranno totalmente all'elettrico ma che questo non accadrà in tutti i 140 mercati in cui è presente BMW. Ecco perché il marchio tedesco proseguirà la sua transizione verso la mobilità elettrica molto più progressivamente rispetto ad altri costruttori.

Perdere di vista le richieste del mercato potrebbe essere azzardato e rischioso. Posizione molto differente da quella di altre case automobilistiche come Volkswagen, Audi e Mercedes che, invece, stanno accelerando la transizione verso l'elettrico anche in vista delle eventuali nuove normative europee sulle emissioni che sostanzialmente metterebbero la parola fine ai motori a combustione.


200

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
rsMkII

Ah ok, scusami allora, pensavo ti riferissi alle parole di Zipse.

sassi

https://uploads.disquscdn.c...

darkschneider

Abbiamo le comunissime auto e distributori in abbondanza.

RavishedBoy

Allora avrete sicuramente i dromedari, o qualsiasi cosa si usi dalle vostre parti.

darkschneider

Non ci sono taxi qui

ice.man

non mi riferisco a queste dichiarazioni di buon senso di BMW, ma a quelle di altri brand che solo perche' fa figo dichiarano un 100% di produzione solo elettrica a partire dal 2035...
salvo che poi ritrattano stile VOlvo...ossia le Volvo non saranno tutte e solo elettriche, lo saranno le Polestar (by Volvo)

ice.man

con sparamta mi riferisco a quelle di altri brand che dichiarano 100% solo elettriche dal 2030 o giu di li

sagitt

Io ti consiglio di scaricarti nextcharge. Escluse autostrade dove interverranno a breve trovi colonnine almeno ogni 30 km nei posti sperduti e ogni 10 km altrove.

Dalle mie parti han messo colonnine prima nei paesi di montagna che altri.

Rimane poi la possibilità, in emergenza, di attaccarsi a qualsiasi shucko anche elemosinando.

credo sia più rischioso fare diventare il doppio rene uno scroto.

Vae Victis

Non hai letto bene ciò che ho scritto. Ho scritto che nell'UE i tetti doganali sulle auto ci sono sempre stati. Siccome i tedeschi non hanno l'anella al naso penso che continueranno ad esserci.
Il protezionismo come puoi vedere funziona egregiamente, tanto che viene applicato da tutte le potenze mondiali.

Giulk since 71' Reload

Lo capisci che per rimanere senza benzina con una macchina il problema sei tu? visto che è strapieno di distributori aperti anche di notte in modalità self, lo stesso non si può dire al momento delle colonnine elettriche con la differenza che oltre ad essere di meno necessitano per forza di tempi di rifornimento molto più lunghi.

Non esiste proprio l'analogia con un rifornimento di carburante ed è inutile che in fan dell'elettrico vogliono far passare questa idea, ad oggi l'auto elettrica potrebbe aver senso solo se hai un posto dove caricarla di sera, ricovero notturno o garage di proprietà che sia.

Anche il discorso distributori -> colonnine non funziona, può funzionare sulle autostrade, nelle città molti distributori semplicemente non hanno spazio dove far parcheggiare le auto per la ricarica, tanto vale mettere delle colonnine dove vanno messe o dove servono riservandogli i posti auto

Rendiamociconto

prego

MatitaNera

Ci guadagni in salute intanto.

sagitt

ancora con sta cosa di elemosinare?

lo capsici che si parla di emergenze? come quando rimani senza benzina. Se rimani senza benzina o la rubi da altro veicolo o devi arrivarci in qualche modo ad un distributore... se finisci la carica, trovi una presa e risolvi.

di questo si parlava, non della normalità dove te la carichi a casa o alle colonnine, e dove fai rifornimento ad un distributore... e ricordiamo che anche li qualsiasi distributore ha corrente, nulla vieta l'installazione di wallbox ad ogni distributore come previsto da un articolo recente.

Crash Nebula

Ah scusa, non avevo capito.

Alex

come interni hai pienamente ragione. Mercedes, BMW una spanna sopra.

Giulk since 71' Reload

Ma a te sembra normale pagare un'auto nmila euro e poi dovermi trovare a elemosinare energia in giro?

eberg93

Non mi fanno impazzire le vie di mezzo

Davide

Grazie per la tua affermazione genio

Davide

Ahahahahahaha

darkschneider

POsso farlo, ma i servizi ed i negozi restano comunque sparsi nel raggi odi qualche Km.

Andrea

Concordo, non possono fare altro che migliorare col tempo.
Lo stabilimento in Germania porterà diversi miglioramenti, anche perchè sarà più facile per Tesla portarsi a casa il Know How da altre fabbriche limitrofe assumendo dipendenti attualmente in forza ai competitor.

Funz

sicuramente più eco dei fascistoidi trincapetrolio come voi

Gianluigi

se hai il giardino, facile che puoi parcheggiare sul tuo terreno. A quel punto una wallbox la metti dai. Il problema credo siano le città. Anche lì però ci sono già soluzioni interessanti. Vedi i casi di Londra e Amsterdam.

Gianluigi

colonnine nei parcheggi in citta, ai supermercati, ai distributori, in piazzali dedicati. con l'aumento dell'offerta le persone avranno meno timore. è già oggi possibile fare affidamento sulle colonnine esistenti (al nord, vedi Lombardia, Trentino, Romagna). Certo, non è ancora comodo.

Gianluigi

ibrida plug in no?

Signor Rossi

Gli ultimi dieci anni di lavoro gli ho trascorsi per una multinazionale tedesca ed ho imparato una cosa : non importa che titolo tu abbia, non metterti mai contro al CEO ed ai membri del consiglio. Diess ha avuto le sue difficoltà, ma Wolfgang Porsche gli ha riconfermato la fiducia, vuol anche dire che deve darsi da fare. Una cosa è ben certa, senza il beneplacito di Wolfgang Porsche non succede niente nel gruppo VW.

Come detto, stiamo a vedere

MatitaNera

Smetti di fumare

sagitt

Vorrei svelarti un segreto. Il 80% di un veicolo è di produzione esterna al tuo marchio, dal sistema multimediale alla meccanica. Pochissime aziende producono internamente. Anche come telai, batterie, motori, non parlo solo di formitori ma anche proprio di progetti dei componenti. Di interno solitamente rimangono solo le parti estetiche.

Poi ok ci sono marchi più costosi e blasonati che sì fanno i pezzi in casa. Ho visitato le fabbriche di lamborghini, ferrari, ducati.. e anche in lamborghini molte cose arrivavano da audi che seppur parte del marchio è comunque una cosa a se.

sagitt

Ciò non toglie che di ibrido ha solo qualcosa sulla carta. Le vere ibride sono quelle che hanno doppio motore che fa anche trazione,.

Gianluigi

Appunto. Una volta. Le cose cambiano però.

sagitt

Ma ci arrivi? Non è che devi tirare selle prolunghe.. se sei in emergenza basta trovare una presa che sei a posto… anche nell’hotel dove alloggi, da un amico, un bar, al ristorante.. tutti luoghi che spesso hanno prese esterne. Ma ripeto questa non è la regola ma trovi più facilmente una presa nei dintorni che un benzinaio

Crash Nebula

Se non investono nella tecnologia nella quale stanno investendo quasi tutti gli altri, in ricerca e sviluppo per progredire alla stessa velocità degli altri, rischiano di non arrivare a soluzioni alle quali arrivano gli altri, di non sviluppare know how, non hanno linee produttive adatte e rischiano sì di fallire.
Se restano così indietro per qualche anno, la soluzione sarà fondersi con chi ha il giusto know how e può produrre nelle giuste quantità, o addio BMW.

Fabrizio

Solo se il mercato prende una direzione di monopolio obbligato delle EV.
Gli americani ci tengono alla loro libertà di scelta, in Europa tutti finti ecologisti fan di Greta poi i comportamenti quotidiani sono tutto fuorchè eco

Fabrizio

Sono dichiarazioni razionali e molto meno "politiche" di quelle di Diess, da un punto di vista di PR possono sempre usare la scusa dei 2 brand separati.
Non ci vedo nulla di male a dire le cose come stanno comunque, anzi guadagano di credibilità dopo tutta questa fuffa pro elettrico di VW che in realtà è una mossa obbligata dalla EU.
Meglio dirlo chiaro, non ci piacciono ma le facciamo perchè siamo obbligati. Che alla fine è il pensiero di tutti tranne Tesla

Fabrizio

magari stanno preparando qualcosa senza sbandierare troppo al vento e poi usciranno direttamente con la presentazione del modello, mi sembra che abbiano qualcosa che bolle in pentola (un piccolo SUV, tanto per cambiare).
Ma senza limitarsi a un produttore specifico, quello che stanno dicendo BMW e Audi è proprio che puoi avere una gamma elettrica decente senza per questo attuare decisioni drastiche su tutto il resto del mercato e della filiera, sia a livello commerciale che a livello politico.

Evidenziano solamente di prendere il tema della transizione con più razionalità e visione a 360° senza fare necessariamente i finti ecologisti

darkschneider

Li sono indubbiamente avanti, ed hanno anche un altro vantaggio notevole: una loro infrastruttura di ricarica giá piuttosto diffusa.

Ma sul fare auto sono loro a dover imparare.

darkschneider

Quelle ad idrogeno non hanno una loro classificazione?
Mi pareva fosse FCEV

Vulcan

si certo io mi riferisco solo al sistema propulsivo motore-batterie e gestione

Fabrizio

Ho la model 3 da inizi giugno, ed una persona che non sia un fanboy non può che darti ragione. Sono in diversi gruppi di teslari, e questo lo affermano un pò tutti, nonostante la qualità, soprattutto degli assemblaggi, stia migliorando. Ci si attende miglioramenti con quelle che verranno prodotte in Germania, ma sappiamo che lo stabilimento è in notevole ritardo.

accakappa

Ok, ma tu che acquisti da chi hai investito sei vincolato alle "paturnie" di chi produce, oltre ad essere in una posizione competitiva svantaggiosa. E' la stessa cosa che è successo fino ad ora con i motori termici, a meno che non facevi delle partnership per motori che non avevi o non potevi produrre nessuna grande casa acquista il motore in toto da terze parti. Perchè la tecnologia dei motori si identifica con il know how della marca. La stessa cosa per le batterie e tutti i servizi connessi, sarebbe una debacle dipendere da altri.

LeoX

Aeh vabbè xD Bonanott

Danylo

> Nei prossimi anni, inoltre, arriveranno ulteriori modelli tra cui l'ammiraglia i7
i7 octa core?

R_mzz

No, un’elettrica + REX è classificata come ibrida plug in PHEV con trasmissione in serie, non come BEV.

Idem per le auto ad idrogeno fuel cell con una presa di ricarica, non sono delle elettriche, BEV, ma ibride plug in, PHEV.

Danylo

la discesa del prezzo delle batterie (ipotetico) sara' accompagnato dall'aumento del costo dell'energia elettrica (dovuto allo spostamento delle ingenti tasse che gravano sui carburanti)

Gianluca Pianese

Ahaha, mi sto già immaginando i millemila modelli di "powerbank" portatili da portare nel bagagliaio, dai più svariati produttori di batterie. Ormai si passerà da recensori di motori ad esperti di cpu, resa dei processi produttivi a 5nm, dissipazione del calore, durata delle batterie, ottimizzazione/aggiornamenti software., da HDMOTORI a HDBLOG, è un attimo..

Giulk since 71' Reload

Ma shucko dove? ma che mi metto a tirare giù la prolunga dal quarto piano o a elemosinare da un negozio? ma ti leggi quando scrivi?

Cristal

1 colonnina per ogni distributore di benzina (dove possibile ovviamente).

Cristal

Si risolve soltanto mettendo 1 colonnina per ogni distributore di benzina!!!...Nella situazione attuale chi non ha un box auto non può comprare una 100% elettrica, a meno che non voglia fare il sacrificio di contare sulle poche colonnine esistenti (e se sono occupate???!!!!). Io sono nella tua stessa situazione ed è preoccupante perchè faccio 150km di autostrada al giorno con il mio gasolio!!!!

DjMarvel

bmw non ha ancora un pianale solo per elettriche. per dire...

Auto

Kia Sportage: proviamo la rivoluzione coreana sotto forma di SUV | Video

Auto

Recensione Dacia Sandero Streetway TCe 90 CVT, quella automatica | Video

Auto

Recensione Jeep Compass 4xe PHEV: SUV ibrido plug-in a trazione integrale | Video

Auto

Recensione Audi Q2: il restyling della #untaggable. Test 35 TDI 150 CV | Video