BMW: niente piattaforma dedicata per le auto elettriche

05 Febbraio 2020 31

BMW non intende realizzare una piattaforma unica sviluppata esclusivamente per le auto elettriche come, invece, stanno facendo altri costruttori europei come la Volkswagen, nonostante sia molto impegnata sul fronte delle EV con molti modelli in arrivo come la iNext. Il CEO Oliver Zipse ritiene che l'attuale piattaforma che permette realizzare sia veicoli elettrificati che tradizionali sia la scelta più corretta in questa fase. Proprio per questo, il CEO di BMW preferisce puntare su di una strategia di investimento prudente per i veicoli elettrici.

Le case automobilistiche europee dovranno investire pesantemente per dimezzare le emissioni della propria flotta di autovetture entro il 2030. Tuttavia, Udo Haenle, dirigente di BMW, ha fatto sapere che le previsioni di crescita di questo mercato sono ancora molto incerte per giustificare un'investimento importante in una piattaforma dedicata per le auto elettriche. Il costruttore tedesco non vuole che i suoi impianti di produzione funzionino al di sotto della loro capacità.

Una scelta che dal punto di vista finanziario può aver senso visto che costruire un impianto dedicato alle EV richiederebbe un investimento di circa 1 miliardo di euro, mentre adattare un impianto esistente molto di meno. Dunque, BMW manterrà la sua linea di condotta che punta, secondo i critici, a premiare maggiormente i bilanci piuttosto che l'innovazione sebbene il costruttore abbia più volte ribadito che non scenderà a compromessi per accontentare i clienti.

Una posizione totalmente differente, per esempio, da quella del Gruppo Volkswagen che ha sviluppato la piattaforma modulare MEB per i soli veicoli elettrici sulla quale nascerà, per esempio, la ID.3. Anche la Mercedes sta seguendo questa medesima strada.

Tuttavia, la scelta conservativa di BMW potrebbe avere vita breve visto che l'Unione Europea sta premendo sull'acceleratore per la diffusione di veicoli elettrici per abbattere le emissioni inquinanti.


31

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...

Con una tecnologia che si "rivoluziona" in 1-2 anni, non puoi impiegare 10 anni a costruire una piattaforma. Basti pensare alla piattaforma e-tron, complicata, costosa e vecchia, rispetto all'economica, performante e affidabile piattaforma inventata dagli ingegneri di Musk.

Cosa succede se, dopo 10 anni, ti accorgi che la piattaforma non è giusta e che bisognava farla diversamente? Dovresti rifarla. VW non la rifarà mai, ma produrrà vetture adattandole a questa piattaforma. Vuol dire pesi sbagliati (dubito riescano a creare una sola vettura con la distribuzione 50:50, fondamentale per ridurre i consumi al massimo e avere una auto ben costruita). Vuol dire sollecitare componenti che poi si rompono prima... E VW é conosciuta per la costruzione di auto meno affidabili al mondo.

Ma come sempre, se sei pollo, basterà la frase: "sai, la tecnologia é nuova, é normale che ci siano problemi".

Aristarco

Non ho detto che in europa non ne vengano prodotti, ma che rispetto alla cina ne produciamo manco un decimo

Tomas

Vendere bene per Tesla = vendere 4 macchine rispetto ad una casa tradizionale. Ma la cosa più sbagliata dei marchi tradizionali è la mancanza di un accordo sulla costruzione dell'infrastruttura molto più importante di quattro utilitarie dai costi esagerati che non devono essere troppo belle da fare concorrenza interna alle altre auto del marchio stesso.
Una rete di colonnine analoga a Tesla ma ben più estesa sarebbe un valore aggiunto. E invece ...

Vae Victis

Il motore della Porsche mission E è prodotto in Italia dalla ex Magneti Marelli.

MatitaNera

Perché parte male?

Aristarco

in europa la produzione di motori elettrici è molto bassa, quindi indipendentemente dall'auto che si andrà a comprare la provenienza del motore sarà cina, a meno che il coronavirus li faccia fuori tutti

Giulk since 71'

Diciamo che io oggi non vorrei essere al posto di BMW o qualunque altra casa che produce auto e prendere queste decisioni, già è difficile prenderle come acquirente :)

Io concordo con il tuo ragionamento, il buonsenso direbbe che è meglio investire da subito sull'elettrico per non trovarsi impreparati domani.

A mio parere però ad oggi non c'e una soluzione valida, e comunque un rischio o un salto nel buio, investire miliardi per una piattaforma di elettrificazione potrebbe essere un rischio come o se non peggio di non farlo.

Da tempo dico che su questa transizione parecchi si scotteranno

csharpino

Vero e condivisibile ma il problema è che l'europa continua a chiederle e (anche per "colpa" dell'europa) anche i clienti iniziano a chiederle. Sarà sicuramente un processo lento ma è anche inesorabile... Se non ti muovi per tempo rischi di arrivare impreparato al momento in cui il fenomeno esploderà veramente. Non è che puoi sperare di iniziare a riprogettare per intero un oggetto come una automobile solo quando ci sarà il grosso della domanda perchè li sei già in ritardo e non di mesi ma di anni.
Poi ovviamente non è che voglio insegnare a BMW a fare il suo lavoro, avranno fatto le loro valutazioni però mi sembra strano che queste siano in totale controtendenza rispetto alle mosse di molte altre case automobilistiche.

Mr. G

VAG ha due piattaforme elettriche, MEB per le auto generaliste e PPE per Audi e Porsche. Visto ciò che sono costate, mi sarei aspettato una condivisione di tutto questo bendiddio per dividere meglio i costi.

F&A fin

Non dica bestialità. BMW e ancora convinta che sia l idrogeno il futuro e ha ragione.

F&A fin

Vero la fusione con Daimler non e' così lontana.

Giulk since 71'

Si ma VAG sta puntando all'elettrico di massa, la ID.3 non si scontra direttamente con la Tesla, BMW invece dovrebbe elettrificare auto premium come sta facendo mercedes e li non è facile piazzarle

Giulk since 71'

Al tempo fu proprio il direttore marketing di BMW ( se ricordo bene ) a dire che le auto elettriche c'e le chiede l'Europa e non i Clienti, insomma ad oggi è oggettivamente un rischio puntare miliardi in quella direzione, diverso per Tesla che è il suo core business

luca bandini

beh per come si mettono le cose serve resilienza più che resistenza ma è anche vero che comprare una "bayerische motoren werke" con un motore elettrico cinese...non serve più francamente e anche un grande gruppo che la assorbirà potrebbe chiuderla non oggi ma tra 15 anni quando nessuno si ricorderà più come erano le bmw beh il potere del brand si annulla.
un po' come saab, non l'hanno salvata perchè nessuno si ricordava come erano le vere saab e il brand non valeva più nulla

luca bandini

beh se viene meno, come sta già accadendo, l'anima bmw in tutti i modelli (finchè ne resta almeno uno ancora ancora) beh dopo diventa una scatola vuota con un marchio.
poi, francamente, avere una "bayerische motoren werke " con un motore elettrico comprato da una grande ditta cinese...non ha molto senso

DjMarvel

non chiuderà, perché c'è fin troppa gente che non sente la differenza nel guidare una TP da una TA, quindi comprano solo per il marchio.

Ginomoscerino

non spariscono, al massimo vengono accorpate da altri gruppi fino ad arrivare ad un punto con 3-4-5 gruppi giganteschi che controllano il mercato dell'auto

luca bandini

bah, chiuderà i battenti semmai perchè non ha la minima idea di dove andare, tolte le storiche 3 berline fa sono boi@te, cambia idea, snatura modelli etc etc
bmw è motori e berline sportive, altro non sa fare

luca bandini

se il trend imposto da chissa chi (non è sarcastico) e con quale vero fine spariranno quasi tutti i marchi e se ne creeranno di nuovi.
mercedes, bmw, e molti brand di lusso li vedo veramente male ma forse è un bene ricreare da zero qualcosa piuttosto che snaturare glorie passate

DjMarvel

Lo dico da possessore BMW dal 2003, ho preso ben 3 330d, 1 530d ed adesso anche la 120d (l'ultima vera bmw serie 1 prodotta) e si vede e si sente che sono bmw. Poi vai a provare la nuova 1, e le varie x1, x2 (non considero le monovolume) e di bmw hanno pochissimo. Senza appunto considerare i problemi.

csharpino

Fai come fanno gli altri.. Partnership con altri gruppi per smezzare i costi di sviluppo.. Tanto alla gente non interessa se il telaio o in sistema di gestione è in comune con altri marchi se poi sulla carrozzeria c'è il logo che gli interessa..

Fino a prova contraria, la bruttissima i3 ha venduto più della egolf. BMW investe da anni. VW é partita con questo id3 che é nato vecchio... Ora dovranno fare marketing a manetta per riuscire a trovare i polli che comprano una vettura che parte già male.

Stavo proprio per dire il contrario... VW punta alla produzione di massa. BMW punta sempre alla qualità.
Secondo varie ricerche, BMW é la casa che riesce a innovarsi maggiormente con il minimo investimento.

Però poi ho letto la tua frase, e in effetti... Tra serie1 e X3, i problemi sono infiniti e la casa evita in qualsiasi modo di riconoscere i problemi.

TheRealTommy

O investi adesso o fallisci domani

csharpino

Sarà anche prudente per il bilancio ma rischi di perdere il treno... Nokia docet....

DjMarvel

bmw sta puntando molto sull'ottimizzazione dei profitti a scapito della qualità. Basti pensare solo alla nuova serie 1... una mini ricarrozzata che di bmw ha solo lo stile interno

Mr. G

Potrebbero condividere quella di VAG che è costruita con queste prerogative. Loro sono disposti a farlo. Scelta di orgoglio più che altro

Giulk since 71'

Il punto è che richiede investimenti enormi, e fino ad ora le premium elettriche le sta vendendo bene solo Tesla, basta vedere che buco nell'acqua ha fatto la Mercedes ECQ

Mr. G

Allora saranno prodotti inferiori alle Tesla.
Le auto elettriche esprimono il massimo potenziale dinamico con la cosiddetta architettura a skateboard, che permette distribuzione dei pesi e degli spazi ottimale.

Giulk since 71'

La scelta di BMW credo sia di prudenza, ad oggi sul segmento premium vende bene solo Tesla

Enrico Garro

Bmw è uno dei gruppi più piccoli tra i grand costruttori, ovvio che sia restia a fare un investimento miliardario

Auto

Nuova Skoda Octavia 2020: stupisce sotto tanti aspetti | Prova Wagon 2.0 TDI

Elettriche

Recensione Askoll eB5: bici elettrica semplice e concreta

Auto

Ford Puma Hybrid: convince in tutto...ma l'ibrida è necessaria?

Elettriche

Gocycle GX: la bici elettrica pieghevole di un ex McLaren