Tutti i prezzi sono validi al momento della pubblicazione. Se fai click o acquisti qualcosa, potremmo ricevere un compenso.

Milano Area B e Area C: in vigore le nuove norme per l'accesso

02 Ottobre 2023 65

Da oggi lunedì 2 ottobre 2023 entrano in vigore le nuove norme per l'accesso in Area B e Area C. Si tratta di novità di cui avevamo già parlato in passato e che hanno suscitato molte polemiche non solo tra i cittadini ma anche in ambito politico. Ricapitoliamo, quindi, i principali cambiamenti.

AREA B: NOVITÀ

Il Comune di Milano ricorda che Area B è una ZTL controllata da 188 telecamere, con divieto di accesso e circolazione dal lunedì al venerdì dalle 7:30 alle 19:30 (festivi esclusi). A seguito delle novità introdotte dal primo di ottobre ma valide effettivamente da oggi, arrivano nuove regole per l'accesso dedicate ai veicoli M3 (veicoli per il trasporto di persone, aventi più di otto posti a sedere e massa massima superiore a 5 tonnellate) ed N3 (veicoli per il trasporto di merci, aventi massa massima superiore a 12 tonnellate), valide sempre dal lunedì al venerdì dei giorni feriali, dalle 7.30 alle 19.30.

Dunque, questi veicoli potranno circolare all'interno di Area B solamente "se dotati di sistemi di rilevamento della presenza di pedoni e ciclisti sia in prossimità della parte anteriore del veicolo sia sul lato del marciapiede e di emettere un segnale di allerta, nonché di apposito adesivo che segnala il pericolo dovuto all'angolo cieco".

Il Comune di Milano, comunque, sottolinea che tutti coloro in possesso di un contratto di acquisto relativo ad apparecchiature funzionali al rilevamento della presenza di ostacoli in prossimità del veicolo, potranno circolare fino all'installazione del dispositivo e comunque non oltre il 31 dicembre 2024. Invece, per tutti i mezzi pesanti e furgoni (sia M2 e N2 sia M3 e N3) scatta l'obbligo di adesivo per la segnalazione della presenza dell'angolo cieco.


Deroghe generali Area B

Per quanto riguarda le deroghe generali per l'accesso ad Area B, il Comunque ricorda che le vetture benzina Euro 0, 1, 2 e gasolio Euro 0, 1, 2, 3, 4 e 5 potranno ancora usufruire del servizio Move-In per l'accesso in Area B.  Una volta registrate, potranno circolare liberamente in qualsiasi fascia oraria, fino a un tetto massimo di km/anno stabilito in base alla loro tipologia e classe ambientale. Per esempio, 2.000 km per i diesel euro 5, 1.800 per i diesel euro 4 e 600 per i veicoli a benzina euro 2.

La misurazione dei chilometri non tiene conto degli orari e delle giornate in cui Area B non è attiva: la percorrenza all'interno di Area B viene conteggiata nell'arco dell'intera settimana (inclusi sabato, domenica e festivi) e delle 24 ore.   L'adesione al servizio MoVe-In ha una durata di dodici mesi a partire dalla data di attivazione e può essere rinnovata. 

Inoltre, adesso, i veicoli diesel Euro 4 e 5 e Euro 2 a benzina dei residenti a Milano, hanno diritto a 25 giornate di accesso e circolazione in Area B, mentre per i non residenti le giornate scendono a 5.  Attenzione, però, che per poter usufruire delle giornate di deroga, è indispensabile fare richiesta sulla piattaforma di Area B e completare la procedura online prima dell'accesso alla ZTL.

A queste deroghe se ne aggiungono di ulteriori come quella delle misure di accompagnamento specifiche per alcune categorie o ad alcune particolari condizioni. Parliamo, ad esempio, degli acquisti di auto non inquinanti non ancora consegnate, per le quali è però necessario presentare una nuova domanda sul sito del Comune di Milano.

AREA C: NOVITÀ

Parliamo, adesso, di Area C che, ricordiamo, è attiva dal lunedì al venerdì dei giorni feriali, dalle 7:30 alle 19:30. A seguito delle novità introdotte, scattano nuovi divieti per gli autoveicoli per il trasporto cose e per gli autobus con alimentazione Euro 2/II benzina, Euro 0-4/IV diesel con FAP, Euro 5 diesel e EURO V diesel senza FAP e con FAP e particolato > 0,01 g/kWh (classe inferiore a Euro VI). Invece, rimangono invariati i divieti per le automobili per il trasporto persone.

Inoltre, dal prossimo 30 ottobre 2023, il ticket per l'ingresso passerà dai 5 euro a 7,5 euro, mentre il ticket per i veicoli di servizio passerà da 3 euro a 4,50 euro. Infine, i ticket cartacei ancora in circolazione, si potranno ancora attivare online entro il 29 ottobre 2024 senza alcun sovrapprezzo. Per tutto il 2023, per i residenti, a partire dal 43° ingresso, il ticket sarà di 3 euro.


65

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
max76

Si, una Clio del 2003 è un catorcio che inquina e basta, e non ha nessuna valenza storica come la maggior parte delle auto dal 1995/2000 in avanti che era praticamente tutte oscene.

dragatoresullaluna

e chi lo dice? tu presunto antifascio?

max76

Non a livello delle generazioni precedenti, ci sono euro5 del 2015, ma vaglielo a dire al sindaco Sala che di motori e di emissioni e di equità sociale non capisce una mazza

max76

In effetti una Clio del 2003 non dovrebbe circolare da nessuna parte del mondo

max76

In centro no, fino alla 90/91 no, ma in periferia si!... sennò dove cavolo parcheggio prima di entrare in area B?
Sala indegno

Copyr

vale anche x il ricco, ma il ricco la paga senza pensieri, il povero no, quando metteremo le multe in base al reddito sarà sempre tardi

fabbro

mi spiace tu sia incapace di allacciare rapporti in contesti che lo facilitano ma come sempre cambi discorso.L'unica cosa che non puoi fare è andare a san siro, c'è vita anche in provincia, soprattutto in quelle zone che sono piene di attività di giovani, ci sono un sacco di locali.
E' palese che la scelta non sia tua e che rimpiangi ciò che non puoi avere, fattene una ragione, la milano che rimpiangi non esiste da anni, vive nei tuoi ricordi.

mashiro84

Non tutti sono vogliono fare le scale mobili di corsa.
Se ci sei nato è normale farlo.
Se non ci sei nato è una tortura (e gli altri ti sembrano stupidi).

Io rimpiango la possibiltà di prendere la metro alle 7 di sera e andare a vedere l'Inter a SanSiro o andare in Colonne a bermi una birra invece che in un pub vuoto e triste come sono qui.

Qui non si può, semplicemente.

fabbro

non era un problema di competitività?
quindi è un problema economico...sarà perchè la classe media fa fatica a viverci?
quindi a milano non si vive bene?che novità!!però appena uno te lo dice sei pronto a difenderla...
stai nelle langhe e invece di goderti lo spettacolo dove vivi rimpiangi milano...tu sei la prova che milano non è piu una citta vivibile ma non lo ammetterai mai.

mashiro84

Vivo nel comune dove è nata mia moglie.
Vivere a Milano richiede stress aggiuntivo e sacrifici cui ragionevolmente non vuole sottoporsi.

A Milano non posso offrirle le stesse condizioni di vita (grande casa con giardino e enorme parco nelle vicinanze).
Lo stesso immobile a Milano è la casa di un calciatore.

Non volendo lavorare di più e cancellare la mia vita privata e la sua, scelgo il compromesso.

mashiro84

Se sei povero devi rispettare le regole.
Se sei ricco puoi giocare il jolly.

Quanto succede ai poveri è "giusto".
Quanto succede ai ricchi è "sbagliato".
Fare le multe in relazione al reddito sarebbe più giusto ma con l'evasione che abbiamo...

fabbro

per non ammettere i difetti di milano ti sminuisci, sei un caso da studiare.
competere in cosa?tu non lavoravi in remoto per un'azienda di milano?stai competendo comunque sul mercato di milano. Forse intendi che con uno stipendio normale a milano non ci vivi?

mashiro84

Argomento 1: Non c'è ideologia nel dire che a priori tu e loro siete uguali e che se messi nelle stesse condizioni in cui sei stato messo tu dalla tua famiglia, forse eccellerebbero.
Sta a noi dover evitare che le persone si trovino nelle condizioni di dover delinquere; non privandole della libertà ma offrendogli opportunità.

Argomento 2: Guidare l'auto in una città piccola, fitta e logisticamente non ottimale come Milano è una rottura di scatole, siamo d'accordo.
L'obiettivo del Comune deve essere quello di toglierle dalla strada, disincentivandole, valorizzando il territorio senza uccidere le aziende che operano in città.

mashiro84

Me ne sono andato perché incapace di competere, mica per colpa di Milano.
Invito tutti coloro che non sono competitivi a spostarsi altrove e evitare un posto inadatto alle loro attitudini.

fabbro

da che pulpito, sei qui a difendere la città da cui te ne sei andato...

fabbro

spoiler: meno gente in giro vuol dire meno affari per i commercianti, ricordate il sindaco piangere per i bar vuoti perchè tutti erano in smart?
uno che sta in provincia dove andrà la domenica, dove può arrivare in auto tranquillo o si fa il viaggio della speranza con trenord?la sera vado in sempione a bere o mi trovo un posto fuori milano, magari nel verde?
questo rischia di essere un gran boomerang che taglia fuori intere classi dalla città

fabbro

tipico milanese che non vede oltre il suo orticello e non sa che milano è popolata da pendolari, si stanno chiudendo tra le loro mura dorate poi piangeranno quando i bar chiuderanno perchè la gente a milano a far l'aperitivo non ci potrà andare.
cosa interessa a loro dei disagi che creeranno ai poveri che non possono permettersi auto nuove.

ACTARUS

Ah ok..

Nyles

spoiler, non sono tutti ricchi e quindi si riduce il traffico e l'inquinamento in ogni caso.
Inoltre con i mezzi più inquinanti non puoi entrare neanche pagando...

Nyles

Il divieto colpisce solo chi viene da fuori, quindi non credo possa cambiare città... Può cambiare lavoro e sceglierne uno in un altra città.

Mec Gremin

sababtoo ah Milan waa Milan weyn

Alex

Grande Salah. Impoveriscili tutti i lobotomizzati rossi

Alex

Milanesi: recuperate un po’ di olio e sabbia,

Ziggy

Praticamente il 99% dei commenti incazzati sono di non milanesi. Ma veramente vorreste che in una città simile ci sia il diritto di entrare in auto in centro per tutti? L'area di Milano è praticamente grande quanto quella di una media città italiana, ma con una densità di popolazione tra le più elevate in assoluto. Io ci vivo, ho un auto, e i problemi di traffico e parcheggio sono già così assurdi, e non ci penso nemmeno ad usare la macchina per spostarmi in città (se non la sera), potendo prendere i mezzi che sono quasi sempre/ovunque ottimi e più convenienti dell'auto

Ziggy

Ognuno ha le sue percezioni, e non parlo di me che sono un ragazzo, ma ho amiche che da un decennio ormai vivono a Milano e non hanno problemi a prendere la metro anche all'orario di chiusura. Un problema di sicurezza c'è, ma come su quasi tutti i mezzi pubblici del mondo praticamente

Diabolik82

Basterebbe rendere la tassa da pagare proporzionale al 730, stile Svizzera e sarebbe 1. Molti più soldi per il comune 2. Equa. Come le imposte, che sono proporzionali al reddito, così dovrebbero essere le tariffe di ingresso e le multe. Incredibile che non si sia ancora fatto.

R4gerino

Il punto è che i divieti valgono sempre per i poveri. E' sempre stato cosi, e cosi rimarrà. Quando un infrazione prevede una multa in denaro, o pagamento, vale solo per i poveri.

mashiro84

Beh, ma da quanto scrivi sono certamente persone migliori di te.
Quindi è bene che tu stia lontano, tutto di guadagnato per la città.

FCava

a me tocca andarci per lavoro. E anche in centrale con merce.... Città odiosa (e ci sono nato....)

mashiro84

Però sei costretto a commentare news che non ti riguardano lasciando trasparire ben altro.

mashiro84

Ridurre il numero di veicoli circolanti in città a fini di riduzione di traffico e occupazione di suolo e dell'inquinamento o alternativamente far pagare agli automobilisti la scelta di usare l'auto cagionando danno al cittadino.

mashiro84

Sì.
Vale per tutte le ZTL del mondo.
Ci sono telecamere a controllarle.

mashiro84

Chi va in Area C in auto è un babbeo o un disabile o oppure fa carico-scarico merci. Se è residente in Area C è semplicemente ricco.

mashiro84

Più persone non usano l'auto privata, migliore è Milano.
Quindi poveri o ricchi, la usi solo chi ne ha davvero la necessità.

Chi la DEVE usare tutti i giorni spende già tanto rispetto ai mezzi pubblici, quindi se vuoi risparmiare l'alternativa è semplice.

dragatoresullaluna

ma poi: se puoi comprare il ticket vuol dire che ogni macchina che entra nella ZTL di area b viene automaticamente controllata?
E' 1984 lol

Gunslinger

io ringrazio invece per esserci nato :) dipende da tante cose

dragatoresullaluna

impossibile vivere a Milano, non invidio chi ci vive.

Ci sono stato due volte e alla stazione centrale sembrava di stare in Burkina Faso, roba da trovarti accerchiato da tre risorse che ti sfilano portafoglio e telefono.

Le risorse sono libere di fare tutto mentre io non posso girare con una Clio del 2003, INQUINAH

Cambiate città.

Gunslinger

i buchi di cassa del comune

dragatoresullaluna

siamo solo a lunedì e questo è già il miglior commento della settimana.

Il_Discutente

calcolando che ora girano pure armati...

Il_Discutente

Si era generico

ACTARUS

Beh si, ci guadagnerebbero pure in salute

Giorgio

Quasi sicuramente costerebbe meno a conti fatti.

Giorgio

Per ora non mi hanno mai rapinato da nessuna parte in Italia e spero di continuare così.

R4gerino

Quindi se sei ricco, non solo puoi avere un auto nuova, ma puoi pure inquinare con una più vecchia, basta pagare.

Classica tassa sui poveracci.

Se parli dei manganelli telescopico, non ci puoi girare con quelli. Puoi detenerlo solo a casa tua (se non sono cambiate le cose) .

andrea55

E gli euro 5 sarebbero inquinanti?

Ginomoscerino

sarebbe più utile abbattere il monte bianco così che le corrente atlantiche possano scendere fino a noi

Ginomoscerino

un manganello compatto e in caso con 2 colpi si risolve il problema

ACTARUS

Invece che cambiare auto, cambiate città

Peugeot e-3008 elettrica: fino a 700 km, il SUV alla prova su strada | Video

Renault 5 E-TECH Electric: elettrica a meno di 25.000€... con l'asterisco | Video

MG4: prova su strada, consumi reali e quale versione scegliere | Video

Volkswagen Passat, nuova con ibrido Plug-in da 100 km, ma anche diesel | Video