Aston Martin: la prima auto elettrica arriverà entro il 2026

02 Novembre 2020 15

La prima auto elettrica di Aston Martin? Arriverà entro il 2026. Il marchio inglese, in passato, aveva più volte pianificato il lancio di veicoli elettrici. Il più vicino ad arrivare alla fase di produzione fu la "Rapide E" che fu cancellata all'ultimo a causa di problemi economici. Adesso, si torna nuovamente a parlare di modelli a batteria ma chi sperava che il costruttore inglese potesse far debuttare presto un'auto elettrica rimarrà deluso. Non se ne parla, infatti, prima del 2025/2026.

Queste tempistiche sono state annunciate da Tobias Moers, il nuovo CEO del marchio che ha aggiunto pure un dettaglio molto importante e cioè che questo futuro modello utilizzerà la tecnologia Mercedes. In realtà, questa affermazione non deve sorprendere più di tanto. Di recente, infatti, tra Aston Martin e Mercedes è stato stretto un importante accordo. Il costruttore inglese potrà accedere alla tecnologia del marchio tedesco, compresa quella dei veicoli elettrici, in cambio di un'importante quota azionaria (Mercedes salirà sino al 20%). A questo punto, si ipotizza che potrebbe essere utilizzata la stessa piattaforma della futura Mercedes EQS.

Interessante notare che il CEO ha fatto anche sapere che la nuova sportiva Aston Martin Valhalla potrebbe utilizzare un propulsore AMG. Secondo i piani originali, la supercar doveva adottare un nuovo V6 ibrido. Una decisione definitiva, comunque, non sarebbe stata ancora presa. Debutterà, poi, una nuova Vanquish, una sportiva con motore centrale e sistema ibrido. Moers ha pure promesso che i nuovi modelli che utilizzeranno la tecnologia Mercedes inizieranno ad arrivare entro la fine del 2022 o all'inizio del 2023.

Tra questi ci sarà anche la variante ibida Plug-in del SUV DBX. Entro il 2024, un modello su quattro o cinque sarà elettrificato. Un piano nel complesso molto interessante che dovrebbe permettere ad Aston Martin di potersi rilanciare sul mercato. A questo punto non rimane che attendere ulteriori informazioni per saperne di più.

Il 5G che non rinuncia a niente? Motorola Edge, in offerta oggi da Techberry a 332 euro oppure da Unieuro a 379 euro.

15

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Vae Victis

Miliardi? Non esageriamo.
Per fare la 500e FCA ha speso in totale 700 milioni di euro che includono:
-nuovo pianale specifico per l'elettrico
-nuova linea di montaggio a Mirafiori
-progettazione di tutto il veicolo.

Fai conto che FCA investe ogni anno circa 7-8 miliardi, quindi sull'elettrico ci ha investito un 10%.

Paolo C.

Hahahha ah giusto i produttori di auto investono miliardi una tecnologia che non ha futuro. L’unica cosa che non ha futuro sono le tue razzate

Paolo C.

Perché ormai é di Mercedes

Paolo C.

Manco ci arriva 2026. Probabile che la Mercedes la rilevi in toto e finisca a fare ricarrozzamenti

Signor Rossi

Forse dovresti informarti ... sai mi sono accorto che le pubblicazioni automobilistiche italiane ci vanno caute e non criticano i germanici, specialmente quando questi si rilevano essere dei incapaci ...

vada su tecnoblog (punto) cloud del 2020/04/23/ trova l'articolo dove la mercedes abbandona lo sviluppo delle auto a idrogeno

Vae Victis

Una Aston Martin su pianale Mercedes è abbastanza disonorevole.

Vae Victis

Mercedes non ha alcun progetto innovativo di nessun tipo, quindi non ha sperperato nulla.
Se usano l'idrogeno sui camion è ovvio che si può utilizzare anche sulle auto.

ghost

Ti danno il tempo di mettere da parte i risparmi

Signor Rossi
unbe

Si vabbè ciao...

Estiquaatsi

Secondo me Valhalla non è il più riuscito dei nomi per un'auto.

Scrofalo

Meno male non ci speravo più

Aston Martin: la prima auto elettrica arriverà entro il 2026


Come il nuovo film di 007.
;)

Michele Musciacco

2026....un po tardi

Vae Victis

Quindi cominceranno a progettarla nel 2022, hanno un anno di tempo per cambiare idea. Secondo me vogliono vedere se escono delle batterie nuove, perché con le attuali tecnologie l'elettrico non ha futuro.
E' chiaro che se il futuro sarà ad idrogeno serviranno dei pianali più simili alle auto ICE che alle auto BEV. Quindi prima di fare un pianale BEV ci si pensa 2 volte.

Motorsport

Formula 1: chi è Mick Schumacher? Storia e carriera del pilota Haas.

Auto

Audi Q5: solo mild-hybrid. Prova 40 TDI da 204 CV ibrida diesel con luci OLED | Video

Auto

Honda Jazz Hybrid: solo ibrida, pratica e compatta | Recensione e Video

Auto

Renault Twingo Electric: prova su strada, prezzi e test autonomia elettrica in città