Gruppo Volkswagen: addio graduale a diesel e benzina a partire dal 2026

05 Dicembre 2018 71

I motori a combustione interna del Gruppo Volkswagen hanno i giorni contati. O meglio, gli anni. La prossima generazione dei motori diesel e benzina del gruppo tedesco, attesa sul mercato nel 2026, sarà infatti l'ultima di una lunga serie di propulsori. Alcuni, come i TDI a iniettore pompa, sono entrati nella storia per affidabilità e prestazioni. Altri, invece, sono saliti agli onori della cronaca per il coinvolgimento nello scandalo emissioni noto come "Dieselgate". Un capitolo buio della storia di VAG, che ha approfittato di questo periodo infelice per attuare una decisa sterzata verso la mobilità sostenibile.

Questo significa che, entro il 2022, arriveranno sul mercato circa 10 milioni di auto elettriche, con un investimento complessivo (tra tutti i brand del gruppo) che supera i 40 miliardi di euro. I motori a combustione interna continueranno ad essere sviluppati nel corso dei prossimi anni, ma l'attenzione è tutta sui powertrain alternativi.

A confermarlo durante una conferenza tenutasi ieri nei pressi di Wolfsburg è Michael Jost, responsabile della strategia del marchio Volkswagen:

I nostri colleghi stanno lavorando sull'ultima piattaforma per veicoli non "CO2 neutral". Porteremo gradualmente i motori a combustione ad una quota minima.

Il passaggio all'elettrico sarà graduale, con un orizzonte temporale fissato per il 2050. Entro quell'anno, non tutte le aree del mondo in cui Volkswagen è operativa potranno comunque garantire un'adeguata infrastruttura di ricarica per i veicoli elettrici. In queste zone i motori diesel e benzina continueranno ad avere un ruolo importante, anche se non predominante.

Tra i più desiderati del 2018, superato solo da Mate 20 Pro? Huawei P20 Pro, in offerta oggi da Phone Strike Shop a 511 euro oppure da Amazon a 573 euro.

71

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Horatio

Si parla di 2050 appunto.
E comunque una centrale ha un rendimento energetico di circa l'80%, il motore di un'automobile sta circa sul 20%.
Oltre al fatto che molta energia arriva da fonti rinnovabili.

I<3Nutella

So che sono riusciti a produrlo con tecniche diverse in piccole quantità ma con poca energia da usare per le reazioni.
Poi non so se siano riusciti ad andare oltre.

Stefano

"é a basso impatto ambientale e a basso costo" ... in quale universo parallelo? L'elettrolisi richiede una grande quantità di energia... a sto punto tanto vale immagazzinarla in una batteria..

Progressive

Gli stessi pannelli fotovoltaici inquinano quando si smaltiscono allo stato attuale...

Progressive

in una parola... INQUINA!!

I<3Nutella

Per elettrolisi, é a basso impatto ambientale e a basso costo

Stefano

Le macchine ci sono già, ok. Peccato che sia l'idrogeno che manca. In natura non esiste e come lo crei? Al momento si tratta solo di una "batteria" diversa, uso energia per caricarla (creare idrogeno) e la creo da fonti fossili. Al contrario delle batterie però introduco un sacco di problematiche sullo stoccaggio e sull'autonomia..

Alessandro Adinolfi

Il 50% di energia rinnovabile non lo contiamo?

GianTT

10 anni fa l'elettrico non era buono neanche per chi girava in città soltanto, oggi si può ammettere che sarebbe una buona soluzione per praticamente la maggioranza delle persone. Fra 10 anni chi ti dice che non saranno migliorate enormemente le prestazioni?
Sul problema produzione energetica hai ragione, ma anche usando fonti idrocarbure si avrebbe più energia con meno inquinamento, in quanto la produzione su larga scala (e la relativa distribuzione) dovrebbe inquinare meno di quanto prodotto dalla combustione sul veicolo e da tutta la filiela.
Per quanto riguarda le batterie, sicuramente hanno dei costi ambientali, devi paragonarli a quelli di estrazione del petrolio però, intere aree distrutte per fare pozzi

Hal2001

Praticamente le auto elettriche saranno diffuse quando io andrò in pensione.

Tetsuro P12

Si sta preparando un futuro, non un presente. Il futuro sarà diverso, e per questo servono investimenti. Puoi continuare ad usare la tua automobile, per il prossimo futuro (15 anni?).

I<3Nutella

Mi dispiace che le circostanze ti abbiano portato a vivere in questa maniera.
Ma puoi sempre cambiare, se ti impegni.

ice.man

gli smartphone di oggi sono a tutti gli effetti dei calcolatori portatili
lanciano app di terze parti, volnedo puoi collegarli ad un monitor esterno (miracast/cromecast)

[CMC ITA] Mindstorm

Evidentemente lei vive e lavora in una grande città dove gli autobus e i taxi si sprecano

Io alle 7.30 di mattina devo essere al lavoro, a 38 km da casa, e con i mezzi pubblici ci metterei minimo 2 ore (in macchina 30 minuti), e io non mi alzo alle 5 per arrivare al lavoro in tempo.

Quindi preferisco "fittizio, poco emozionale e freddo", grazie.

Che poi, freddo mica tanto, visto che ho il riscaldamento, mancante negli autobus, così come il clima in estate. Certe volte quando andavo a scuola, mi sentivo svenire per il caldo e pressato come una sardina. Anche per questo mi sono ripromesso di non usare più mezzi pubblici, se non per estremissima necessità.
Poi, in macchina mi sento più sicuro, con cinture airbag e tutto. Su un autobus, se fa un incidente vengo sparato fuori dal vetro. Preferisco vivere.

[CMC ITA] Mindstorm

Finalmente qualcuno che ragiona!
Aggiungo l'arretratezza delle nostre linee elettriche, che mai potrebbero reggere il carico di un parco circolante per la maggior parte elettrico, e i prezzi impossibili delle auto elettriche di qualità, cose che un italiano medio non può permettersi.

Voglio dire, se io che guadagno 750 euro netti al mese ho bisogno di un'auto, e vengo praticamente costretto a prenderla elettrica, chi me la paga? Le uniche con un prezzo accessibile sono utilitarie con autonomie tra i 300 e i 500 km (se non uso gli accessori, come il clima, e non vado in autostrada) e nella mia zona quasi non ci sono colonnine pubbliche. Ma se a me serve una 2 volumi o una berlina, che faccio? Le uniche sono le Tesla, e ho detto tutto!

E poi dove metto la colonnina a casa, che non ho un posto coperto dove mettere l'auto, e come la pago? E con i tempi di ricarica come la metto? E la corrente chi me la paga? E il bollo, con tutti i cavalli che hanno?

E poi voglio vedere come faranno a fare batterie a sufficienza, con i metalli occorrenti che già ora scarseggiano. Batterie che tra l'altro non sono neanche riciclabili.

Quei signorotti che adesso vogliono stratassare le auto normali, con i soldi fino alle orecchie e niente da fare tutto il giorno, non ci pensano a queste cose...

I<3Nutella

Generalizzi.
Perché una calcolatrice di 20 anni fa ti calcola allo stesso modo di una di oggi.
Eppure non vedi le persone comprare continuamente calcolatrici .
Con i cellulari é la stessa cosa, con quelli di 5 anni fa ci fai le stesse cose (quasi) di quelli attuali, eppure la gente li compra in continuazione.
Non dirmi che ci fai cose in più con i nuovi telefoni perché la finite sempre a fare le stesse cose: messaggi, chiamate e internet.
Queste tre cose sono rimaste invariate da po ma la gente continua a comprare un numero spropositato di telefoni.

I<3Nutella

Non volevo dire la verità ma l'hai detta te.

I<3Nutella

Ah guarda, io già lo faccio eppure a casa mia abbiamo i soldi.
Per cui la mia scelta di usare i miei piedi, bici e mezzi pubblici non è un obbligo per mancanza di redditi, ma una necessita morale e ambientale che mi rende anche le giornate più appaganti e intense.
Noto infatti enomri differenze i giorni in cui prendo la macchina e quelli in cui non la uso per niente.
Con la macchina sembra tutto fittizio, poco emozionale e freddo.

Berti Corrado

Ci vogliono mettere in testa che elettrica è meglio, io lavoro con batterie lipo e dono abbastanza delicate,elettrico va bene per la città, del resto è fumo negli occhi,è ancora presto per avere macchine solo elettriche.....Non siamo proprio pronti (specialmente in italia) e poi tutta sta corrente che serve per la ricarica da dove la prendiamo? Dalle solite centrali? E quelle non inquinano?

scrofalo

Idem, con patate ! È un gioiellino ancora.

scrofalo

Non devi infatti.

Top Cat

Ottimo!
Peccato che vado in giro col T.A.R.D.I.S.

Berti Corrado

Anche la ,mia 147jtd del 2003 con soli 96000 km ne farà finché Sato in grado di guidare,praticamente è nuova! Perché DEVO rottamare una macchina così!

Adriano

80k, è ho intenzione di superare i 200k prima di toglierla, sempre se non decide lei di non volerci arrivare!

TurboCobra11

No no, ma sul fatto che il Common-Rail sia più pulito, prestazionale e riduca i consumi, rumori e vibrazioni non c'è dubbio, anche se poi anni fa un po' tutti non erano proprio silenziosi e con quelli di oggi la differenza si amplifica, era solo per dire che comunque il suo lavoro lo fa bene senza aver dato rogne, sicuramente quando sono passati al common rail come prestazioni e resa ne hanno guadagnato in Vw e sicuramente l'incapponirsi sull'Iniettore-pompa li ha portati a dover barare creando il DieselGate perchè hanno dovuto usare una tecnologia che non conoscevano, fatto che è gravissimo e che in Europa gli è andata grassissima come conseguenze. Era solo per difendere il mio "mulo" che non è un cavallo di razza, ma è infaticabile. :-) ...Saluti

Lukinho

Pure il mio Diesel, ha ancora 160mila km e secondo me ne farà altrettanti...

Adriano

Come detto sempre, la mia diesel avrà tutto il tempo di invecchiare, sempre se lo vorrà lei!

Adriano

Così magari lo prenderà per via dell'inquinamento dell'acqua o dei terreni per colpa di pesticidi, concimi e rifiuti sotterrati senza ritegno. C'è solo da scegliere

Fabrizio

Infatti il gradissimo errore nel mancato investimento e sviluppo di questa tecnologia (prima di svenderla a Bosch) è una colpa che rimarrà nei secoli.
Per dire comunque che di gente in gamba ce n'è anche qua, purpoppo però la gestione manageriale è stata pessima

Fabrizio

Confronti del tempo, quindi in periodo Euro 3 / 4 con le common rail Multi-Jet, ovviamente non ha senso paragonare con i Diesel moderni che sono più evoluti ma anche più "bloccati"

Aster

Mazda no

Markk

Fiat non ha contribuito a un bel niente, sono stati un gruppo ristretto di dipendenti molto bravi a cui i mangers Fiat hanno detto sostanzialmente: "Bravi ma non serve a nulla questa tecnologia e non sapremo neanche come implementarla" e l'hanno venduta a un prezzo ridicolo a Bosch. Questi sono i tuoi italioti modello. Ahaha

Fabrizio

Buono a spaersi, in ogni caso se anche il grande gruppo VAG è passato al Common Rail (vincendo anche Le Mans) ci sarà stato un motivo: regolarità di erogazione, efficienza, rumorosità etc

Markk

2050? Ahahaha meglio 2100 già che siamo ahahah

Marcomanni

Considerando il numero di aziende interessate al rimorchio di tesla, di certo c'è chi se lo immagina negli altri paesi.

desmoAle121

"Affidabilità e *prestazioni* dell'Iniettore Pompa discutibili"
curiosità.. hai mai guidato un PDE e fatto un confronto con i nuovi motori common rail?

qandrav

ah ecco, grazie, con questi numeri è più facile comprendere la loro strategia. grazie e buona giornata :)

Renton

Vabbè non è che quello prodotto in autostrada poi scompare... comunque si, magari in città potrebbe anche avere un senso

Francesco

chiacchiere inutili, muoviti in bici, a piedi e coi mezzi e prova a vivere, poi mi racconti

Massi91

Si tratta sempre di un tir di grosse dimensioni che una volta arrivato all'hub viene scaricato e ridistribuito su dei ducati o altri mezzi simili. Nelle città quindi conviene l'elettrico. Non credo che uno di questi mezzi faccia più di 3-400 km al giorno, ups stà già passando agli elettrici

Porco Zio

Uniti? L’essere umano? Ormai è troppo tardi

Francesco

i corrieri che fanno le consegne in città potrebbero già oggi passare all'elettrico con enormi benefici, per le spedizioni ok, rimarrà il diesel a meno di non riuscire a fare sto benedetto trasporto su rotaia.

Comunque il problema è soprattutto l'inquinamento in città, sulle autostrade già ci importa di meno

Porco Zio

Le sette sorelle ...... cit. mattei

ice.man

come dire che un calcolatore di OGGI fa le stesse cose di un calcolatore di 10 anni fa....prova a farci girare un software di ottimizzazione o di simulazione e vediamo quanti giorni ci mette a fare lo stesso calcolo....

Porco Zio

I giapponesi lo sapevano già da tempo che era Quasi impossibile rispettare il regolamento euro 5 e 6per questo hanno già avviato la dismissione dei motori diesel

Fabrizio

Quello perchè i diesel moderni hanno (giustamente) mille filtri e blocchi anti inquinamento.
Paragonando mele con mele i common rail multi-jet dei tempi avevano svariati benefici, anche in termini di fluidità d'erogazione, efficienza e rumorosità.
Audi ha vinto a Le Mans con il common rail tra l'altro (R10 ed eredi)

Giulk since 71'

Io continuo a pensare che secondo me sono molto ottimisti come tempi o semplicemente non realisti, ho come l'impressione che sull'elettrico in molti si faranno male ma vedremo.

TurboCobra11

Da possessore, posso dire che è affidabile 195.000km senza alcun problema con un 1.4TDi, ma sicuramente è molto rumoroso, sia al minimo sia viaggiando, ma come resistenza e affidabilità è da lodare, non consuma un filo d'olio o di acqua, mai problemi al DPF, nonostante percorsi cittadini e affidabilità dimostratasi in lunghi viaggi, roba da 1500km a pieno carico tutti di fila, il tutto con manutenzione ordinaria, Castrol Edge 5-30 ogni 23000-24000km filtro olio e gasolio, nessuna spesa extra sul motore.

I<3Nutella

Sono più di 10 anni che sento questo grafene ma non si é mai visto nulla.

I<3Nutella

Già prima vogliono guadagnare sull'elettrico truffando le persone.
Succede anche per i telefoni, la gente sta comprando e comprando e non si rende conto che sono gli stessi telefoni da sempre quasi. Le uniche modifiche sono l'inserimento di una fotocamera frontale per i selfie e poco altro. Il resto sono miglioramenti.
Non va bene, e non capisco come le persone non si accorgano di ció...

HDBlog.it

OnePlus 6T McLaren Edition ufficiale: 10 GB di RAM a 709 euro | Anteprima

HDBlog.it

TIM e 5G: ho provato la prima auto elettrica guidata in remoto!

Bmw

BMW X4: prova in anteprima del SUV Coupè connesso, tecnologico e divertente

Mercedes benz

Mercedes e Enel: smart EQ fortwo tra geotermico e idroelettrico | SPECIALE