BMW acquisisce Parkmobile, l'app per il parcheggio

17 Gennaio 2018 0

Il gruppo BMW e Parkmobile avevano già relazioni in passato visto che i tedeschi detenevano una quota di minoranza. L'acquisizione annunciata oggi, però, cambia le carte in tavola e soprattutto da un - ennesimo - segnale forte per quanto riguarda il cambiamento che sta abbracciando i produttori di auto, sempre più orientati verso i servizi.

Così BMW Group acquisisce l'intera azienda americana che opera tra Europa e Nord America, con oltre 22 milioni di clienti e soluzioni digitali per il parcheggio in più di 1.000 città. Effettuata la registrazione, il sistema permette di semplificare i pagamenti per i parcheggi tramite app dedicata, sfruttare la geolocalizzazione, ricevere avvisi sulla scadenza del tempo impostato ed estendendere la sosta con un pagamento aggiuntivo senza dover raggiungere la vettura. Tra le novità dell'app, l'azienda ha messo in piedi anche la possibilità di riservare un posto nei parcheggi convenzionati, così da avere la sicurezza di trovarlo e sfruttare anche sconti o tariffe agevolate.

L'acquisizione da parte del gruppo BMW consentirà poi di integrare tutte queste funzionalità nelle auto connesse, rinunciando quindi allo smartphone o al PC e gestendo tutto dal sistema di infotainment.

Lo smartphone Android più completo sul mercato e con il miglior display in commerico? Samsung Galaxy Note 8, in offerta oggi da Tigershopit a 569 euro oppure da Media World a 699 euro.

0

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Audi

Audi Q2: recensione e prova su strada | HDtest

Hyundai

Hyundai IONIQ Electric: Live Batteria in extra-urbano

Volkswagen

Auto elettriche 2018: i modelli in commercio in Italia, prezzi e autonomia

È il navigatore l'optional più richiesto dagli automobilisti italiani