Formula 1: presentato il team Aston Martin Red Bull Racing

03 Gennaio 2018 0

La FIA ha ufficializzato la nuova scuderia di Formula 1 Red Bull, che quest'anno cambia nome in Aston Martin Red Bull Racing, accogliendo in prima linea la casa automobilistica inglese come partner tecnico e commerciale. Il team ha inoltre presentato su Twitter il proprio logo, che sancisce una collaborazione attiva da diverso tempo ma siglata ufficialmente lo scorso settembre.

L'unica novità del logo, che mantiene invariati i colori e le grafiche, è la comparsa del brand Aston Martin in alto. La storica azienda di Gaydon ufficializza dunque un legame con il team austriaco Red Bull Racing, con il quale è in corso di sviluppo la supercar stradale con tecnologia F1 Valkyrie, che vedremo in veste definitiva nel 2019. Con la nuova partnership il team vuole rafforzare la propria presenza all'interno del Circus, dove nella scorsa stagione ha ottenuto un più che soddisfacente terzo posto assoluto dietro Mercedes-AMG e Ferrari, ma che potrebbe avere nel 2018 il suo anno d'oro, visti i risultati degli ultimi gran premi.

Aston Martin Valkyrie, hypercar stradale con tecnologia derivata dalla Formula 1

Totalmente diversa dal logo sarà invece la livrea delle due monoposto, guidate (forse) da Verstappen e Ricciardo: dal blu-giallo-rosso si passerà al verde scuro, colore intrinsecamente legato alla tradizione sportiva di Aston Martin. Le vedremo a febbraio.

Nella prossima stagione, al via il prossimo 25 marzo a Melbourne, Aston Martin Red Bull Racing troverà il nuovo team Alfa Romeo Sauber, protagonista di un simile progetto di collaborazione e sponsorizzazione tecnica e commerciale. Un team che, a differenza della scorsa stagione, vanterà lo stesso powertrain delle Ferrari del 2018. Una partita che, a quanto pare, si giocherà sempre più sui piloti...


0

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
HDBlog.it

TIM e 5G: ho provato la prima auto elettrica guidata in remoto!

Bmw

BMW X4: prova in anteprima del SUV Coupè connesso, tecnologico e divertente

Mercedes benz

Mercedes e Enel: smart EQ fortwo tra geotermico e idroelettrico | SPECIALE

Suzuki

Suzuki Jimny 2018: recensione e prova in fuoristrada | Video