Mercedes Classe C: nuovi dettagli sulla prossima generazione

03 Agosto 2016 0


Con il passaggio generazionale, Mercedes Classe C dovrà necessariamente tagliare sul peso, scegliendo di aumentare la percentuale di alluminio utilizzato.

Gli standard sulle emissioni diventano sempre più stringenti e, oltre all'ibridazione, la strada per il risparmio energetico è quella del taglio del peso. Un taglio non facile perché con l'aumentare della tecnologia a bordo, cresce inevitabilmente la massa delle vetture moderne. Per la prossima generazione di Mercedes Classe C, ipotizzata intorno al 2020, il produttore tedesco sfrutterà una fusione di acciaio e alluminio, così da mantenere la rigidità strutturale ma ridurre il peso dell'intera vettura (in foto la quantità attuale di alluminio sulla Classe C oggi in circolazione).


Il processo non è semplice perché i due metalli fondono a temperatura diversa e bisogna fare i conti con la ruggine. Ad ogni modo si tratta di un passaggio obbligato: ormai sempre più produttori utilizzano l'alluminio per le componenti non strutturali, dal rivestimento delle portiere al cofano fino al caso estremo di Ford F-150, il pickup americano che usa questo materiale per l'intera carrozzeria e per il vano di carico. Per quanto riguarda il telaio, invece, siamo agli inizi e in questi casi si utilizza la fusione di alluminio e acciaio tramite saldatura. Un esempio è la Cadillac CT6 che, nonostante un passo maggiore di ben 29 centimetri rispetto all'attuale Classe C, è riuscita a contenere il sovrappeso in soli 100 chili proprio grazie a questa tecnica costruttiva.


0

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...

Byton SUV: lo smartphone su ruote in anteprima in Italia | VIDEO

Ford

Ford Fiesta 2018: anche per i neopatentati | video recensione e prova su strada

Kia

Kia Picanto X-Line e GT: prova in anteprima del 100 CV 1.0 T-GDI

Mahindra

Mahindra KUV100: recensione in anteprima del SUV da meno di 11.000 euro