Tutti i prezzi sono validi al momento della pubblicazione. Se fai click o acquisti qualcosa, potremmo ricevere un compenso.

Volvo punta sulla ricarica bidirezionale ed investe in dcbel

20 Maggio 2023 31

Volvo punta a diventare un marchio solo elettrico a partire dal 2030. L'impegno della casa automobilistica non riguarda solo il lancio di nuove vetture a batteria ma anche la creazione di un completo ecosistema di soluzioni dedicate a queste auto da offrire ai clienti. Ecosistema che comprende pure i servizi per la ricarica, anche quelli che riguardano la ricarica bidirezionale che sarà sempre più importante nei prossimi anni.

Al riguardo, il costruttore ha fatto sapere di aver deciso di investire nella startup dcbel che realizza prodotti per la gestione dell'energia delle abitazioni dotati anche del supporto per la ricarica bidirezionale delle auto elettriche. Nello specifico, la casa automobilistica supporterà le attività di ricerca e sviluppo di questa società.

Tra i prodotti di dcbel c'è r16 Home Energy Station che permette di gestire l'energia delle abitazioni dotate di pannelli fotovoltaici. In pratica, consente di controllare in maniera intelligente l'energia per alimentare l'abitazione o per immagazzinarla all'interno di batterie d'accumulo. Inoltre, è possibile ricaricare una vettura elettrica. Nel caso l'auto supporti la ricarica bidirezionale, questo sistema di dcbel consente di utilizzare l'energia contenuta nella batteria di trazione del veicolo per alimentare la casa. Soluzione che può risultare utile durante i blackout o durante i picchi di richiesta di energia.

Alexander Petrofski, CEO di Volvo Cars Tech Fund, spiega che i sistemi di gestione dell'energia delle abitazioni giocheranno un ruolo fondamentale con l'aumento della disponibilità di auto elettriche con il supporto della ricarica bidirezionale.

RICARICA BIDIREZIONALE PER LA VOLVO EX90

L'investimento, dunque, permetterà a Volvo di offrire, in futuro, un ecosistema completo per la gestione della ricarica casalinga. Ovviamente, come accennato in precedenza, è necessario disporre anche di vetture che supportano questa tecnologia.

Il primo modello di casa Volvo a supportare la ricarica bidirezionale sarà la Volvo EX90, un SUV di cui abbiamo parlato diverse volte. Vettura che arriverà sul mercato un po' in ritardo rispetto a quanto preventivato originariamente dal costruttore. Infatti, la casa automobilistica ha bisogno di più tempo per sviluppare e testare il nuovo software. Proprio per questo, la produzione del SUV dovrebbe cominciare solamente nel corso del primo semestre del 2024. Inizialmente, doveva partire verso la fine del 2023.


31

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
T. P.

fino al prossimo problema! :(

Kator Den

Ah si? :)
Mi pareva!

Kator Den

Non funzionava nada de nada.
Adesso pare andare.

ACTARUS
xpy

Certo, ma bisogna comunque bisogna pensarci e iniziare a sviluppare con largo anticipo, servono anche decenni per mettere appunto soluzioni del genere

xpy

Sembra di sì

T. P.

Ripeteva le stesse notifiche

T. P.

si è possibile e, infatti, si è risolto oggi che c'è il sole...
almeno dalle mie parti!

T. P.

ahahah vero ma ammetto che era un pò che non li aveva...
almeno a me!

T. P.

vedi se ora ha risolto!
a me sono appena apparse corrette, prima avevo il tuo stesso problema...

1984

l’idea della ricarica bidirezionale ha senso, ad oggi, solo in casi estremi, dove magai hai problemi di continuità e approvvigionamento elettrico e la necessità motiva un minimo invecchiamento precoce della batteria. per tutto il resto è solo un modo per doverla cambiare prima buttando soldi.

ACTARUS

Quello è il prezzo

ACTARUS

Se non falla da un giorno all altro

ACTARUS

Sempre quando...viviamo nel presente non nel futuro

ACTARUS

I telefonini caricano e scaricano così e durano 5 anni

MatitaNera

Era "alabarda" quella...

Slartibartfast

Scaricandole e caricandole a 3-4kW? Auguri a bruciarle, ci si rivede nel 2070.

xpy

Sono tecnologie pensate per il futuro quando le batterie saranno molto più capienti ed efficienti

xpy

È da giorni che ho le stesse notifiche di risposte

R4gerino

Ah ho capito. E' come il problema dell'iphone che prendeva male: sei tu che lo tieni sbagliato.

Grewal

credo che il problema sia di chi immagina male

R4gerino

Ma se uno si immagina poco?

Grewal

in realtà non cambia molto, la batteria dura sempre e cmq più di quanto uno possa immaginare...

Coolguy

Wow:
La ricarica davanti e da....dietro.
Contenti voi...

Marco B.

van cosi bene che stanno licenziando un pò tutti

Andrej Peribar

Bisogna segnalare solo i giorni dove disqus non da problemi, altrimenti riempiamo il blog sempre con lo stesso messaggio.

Aristarco

Ripete le stesse notifiche, sarà il maltempo..

Kator Den

20000 euro?
Alla faccia spaziale.

Kator Den

Non si carica?

T. P.

disqus anche oggi ha problemi...
solo a me?

ACTARUS
Auto

Peugeot e-3008 elettrica: fino a 700 km, il SUV alla prova su strada | Video

Auto

Xiaomi SU7 Max, la supercar elettrica in mostra al MWC di Barcellona | Video

Auto

Renault 5 E-TECH Electric: elettrica a meno di 25.000€... con l'asterisco | Video

Auto

Dacia Spring 2024: l'anteprima del restyling, esterni e interni | Video