Opel debutta sul mercato dei furgoni a idrogeno con Vivaro-e HYDROGEN

13 Dicembre 2021 65

Il Gruppo Stellantis non sta lavorando solo allo sviluppo di modelli 100% elettrici. Infatti, una parte della sua strategia riguarda anche i veicoli commerciali Fuel Cell. Attraverso i suoi marchi Peugeot, Citroen e Opel, il Gruppo automobilistico ha già presentato una serie di furgoni a celle combustibile. Proprio il modello Opel Vivaro-e HYDROGEN si appresta a scendere in strada. Il costruttore, infatti, ha fatto sapere che il primo modello di questo furgone Fuel Cell è uscito dalla linea di produzione per iniziare le sue attività all’interno della flotta del produttore tedesco di elettrodomestici Miele.

In particolare, sarà utilizzato per l’assistenza nella regione del Reno-Meno. Il nuovo Opel Vivaro-e HYDROGEN si basa sugli oltre 20 anni di esperienza di Opel e Stellantis nello sviluppo dei veicoli a celle a combustibile a idrogeno e viene prodotto presso Opel Special Vehicles (OSV) di Rüsselsheim. Il modello si aggiunge ai van elettrici a batteria Opel Combo-e, Vivaro-e e Movano-e, già ordinabili.

UN PIENO IN 3 MINUTI

Il Fuel Cell ben si adatta all'utilizzo nei veicoli commerciali in quanto è in grado di offrire una migliore flessibilità d'uso rispetto alle soluzioni 100% elettriche grazie alla possibilità di fare un pieno di idrogeno in pochi minuti. La base su cui è realizzato questo van è quella dell'Opel Vivaro-e. Il motore presenta una potenza di 100 kW (136 CV). Il sistema Fuel Cell da 45 kW permette di generare potenza sufficiente per guidare tranquillamente in autostrada.

C'è poi una batteria da 10,5 kWh che garantisce la potenza di picco quando è necessaria una maggiore dinamicità, per esempio all’avvio e in fase di accelerazione. Visto che l'accumulatore copre le necessità di potenza in queste situazioni, le celle a combustibile possono funzionare in condizioni operative ottimali. La batteria si può ricaricare anche attraverso una normale presa di corrente/colonnina fino ad una potenza massima di 11 kW in corrente alternata. Particolarità, il furgone può essere alimentato anche dalla sola batteria in caso di esaurimento dell'idrogeno. In tale contesto, l'autonomia arriva a 50 km.

Un pieno di idrogeno si effettua in circa 3 minuti, Opel Vivaro-e HYDROGEN offre una percorrenza di 400 km secondo il ciclo WLTP. Questo veicolo commerciale leggero è disponibile nelle lunghezze M e L (4,95 e 5,30 metri) con una portata massima di 1.000 chilogrammi e offre un volume di carico massimo di 5,3 o 6,1 metri cubi.

Il furgone dispone di un'ampia scelta di sistemi di assistenza alla guida che aumentano la sicurezza tra cui la retrocamera panoramica con visione a 180 gradi, l’allerta angolo cieco e l’assistente al parcheggio anteriore/posteriore.


65

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Jaws 19

Appunto. I dovuti scongiuri sono già stati messi in preventivo. In relazione proprio a quel che dicevo prima, riguardo alla storia dei "polli"...

nickmot

Questo è il mio punto:
tu dici SI SPERA che miglioreranno.
Io dico NO, una rivoluzione del genere non si fa con il "SI SPERA", ma si fa con la programmazione necessaria.
Il tempo c'è, quello che è inaccettabile è non fare progettazione e programmazione fatta bene, per evitare di fallire nell'intento.

Jaws 19

Per principio, il voler imporre qualcosa, qualsiasi cosa, tralasciando le questioni che riguardano le emergenze sanitarie come quella che stiamo vivendo, è quanto di più ingiusto e per certi versi controproducente possa esserci. Non discuto. Ma il recente limite stabilito sulla vendita dei veicoli a combustione, le quali non andranno oltre l'anno 2035, non mi pare affatto un'imposizione nei confronti dell'utente finale, cioè noi. È rivolto perlopiù ai produttori, alle aziende automobilistiche. È stato loro comunicato che oltre il 2035 non potranno più vendere auto a combustione, mi riferisco alla sola UE.

Detto questo, sempre fino al 2035 sarà possibile acquistare un'auto con motore a scoppio, non mi pare che a quella data manchino una manciata di minuti. Difatti, le infrastrutture carenti di oggi, SI SPERA possano non esserlo anche domani. Perché il tuo discorso sul fatto che oggi, nel 2021, almeno qui in Italia si è parecchio indietro da questo punto di vista, non fa una piega. Ma, ripeto, c'è ancora tempo. Sono 14 anni da qui al timeout, non mi pare manchi poco. Essendo italiano e conoscendo i miei "polli", come si suol dire in questi casi, la maggior parte degli adeguamenti saranno portati a termine a ridosso della scadenza. Questo è fin troppo ovvio. Ma resto fiducioso, perché qui non si parla di cambiare nome ad una via o di asfaltare una strada provinciale. Qui si parla di cambiamenti radicali e irreversibili.

P.S. non so come si vive la questione delle troppe auto a Milano, perché io sono di Roma. Se a questa città togli il trasporto privato, è la fine. Punto. Il TPL è quanto di peggio possa trovarsi in giro. Anche città ben più piccole, questo l'ho potuto constatare personalmente, hanno dei servizi nettamente migliori dei nostri. Non puoi togliere le auto, ma puoi rendere quest'ultime decisamente più pulite. Mi pare l'unica soluzione concreta adottabile. Non vedo l'ora.

nickmot

Guarda, ripeto il mio pensiero che è, invero, piuttosto semplice e banale.
Che alla fine l'elettrico sia qui per diffondersi e che, un giorno, probabilmente tutti ne guideremo una, non lo metto in dubbio.

Che scegliere arbitrariamente una data di imposizione oggi, quando la tecnologia non è ancora matura, i costi sono alti e l'infrastruttura insufficiente (senza nemmeno prevedere investimenti mirati in tal senso ed un'accurata progettazione, ma solo destinando soldi a pioggia) sia una cosa saggia, mi spiace ma non lo credo.
Credo anzi che si vadano a creare più problemi di quelli che abbiamo: rallenteremo lo svecchiamento del parco auto, ad esempio e spingeremo molte persone ad abbandonare i centri minori, per avvicinarsi al lavoro ed ai servizi, aumentando inquinamento nelle città e cementificazione.

IMHO il passaggio naturale all'elettrico sarebbe la soluzione migliore, compensando con investimenti nel TPL ed, in città, limitando fortemente il traffico privato.

Jaws 19

Non credo si possa parlare di imposizione. Già oggi, nel 2021, ergo "il mondo del domani", come veniva fantasticamente definito il nostro presente già ai miei tempi, e ti parlo dei primi anni '80, sentire ancora parlare di motori a scoppio, coppe dell'olio, marmitte e quant'altro, davvero suona come qualcosa di assolutamente anacronistico. L'elettrico, per come la vedo io, non è un'imposizione: rappresenta (probabilmente) il miglior stadio evolutivo dei mezzi di trasporto per come sono stati concepiti anni ed anni fa.

Detto questo, d'accordo con te sul fatto che in aperta campagna qualche motore a scoppio in più non può essere demonizzato come si usa fare oggi con qualsiasi mezzo tradizionale. Ma anche la tradizione è sempre legata al fattore tempo. Tra 50 anni parleremo e litigheremo, FINALMENTE, sulle prestazioni generali dell'una o dell'altra auto elettrica (o chissà cos'altro s'inventeranno) che andrà più in voga tra la massa.

È solo una questione di tempo.

nickmot

Ma infatti, capisco le esigenze della città (news: milano dal 2050 punta a essere totalmente priva di auto, elettriche comprese), non capisco però perché debbano imporla pure in campagna, dove crea più problemi di quelli che risolve.

nickmot

A Lucca ormai conosco pure la faccia dei proprietari delle 3-4 tesla in tutto che ci sono (però ho visto varie Zoe, una e208 e persino una temibile CZero), a Bologna in effetti ero circondato da Model 3 e S (taxi e non)

Vae Victis

Non lo sai nemmeno ora il prezzo alla pompa perché devono ancora deciderlo. Si possono fare solo delle stime su quale sarà il prezzo a regime.

NaXter24R

So dei problemi dell'idrogeno, ma non sapevo il costo effettivo "alla pompa"

Marco

Ha serbatoi per 4,4 kg di H2.. A Bolzano costa circa 14€/kg da quanto so, dunque sono circa 62€ per fare un pieno e circa 400 km. E dire che a Bolzano per produrre 1 kg di H2 usano dai 60 a 70 kWh, dunque nella peggior delle ipotesi sono 308 kWh per fare 400 km... Almeno in puro elettrico avrebbe fatto almeno 900-950 km (3 km/kWh per stare bassi) con la stessa energia comprese perdite durante la carica... E poi si parla di inquinamento... Mah.
Ahh l'idrogeno.. Puro marketing.

Jaws 19

Io tutto questo vortice di casino non lo sopporto più. Sarà perché a Roma ci vivo da 46 anni.

Se ormai sono totalmente assuefatto a quello delle macchine, ci sono da mettere in conto gli scooter, i furgoni, le mini car quasi tutte modificate... https://uploads.disquscdn.c...

R_mzz

La CHR per qualche strana ragione (una scelta progettuale?) è più rumorosa di una Tesla da 700 cv, ignorando i nuovi AVAS ovviamente.
Anche gli scooter Askoll (usato da MiMoto sono senza nessuna ragione molto rumorosi.

Roman

lo so benissimo che la chr è ibrida, ma mi ha assordato le orecchie con la sua modalità elettrica, molto fastidiosa soprattutto se cammina su un terreno dove è presente molta breccia, senti quel rumore sgradevole del rotolamento delle ruote, ma questo viene attenuato dal suono del motore.

Roman

sono stato in città anche un paio di volte e non mi sembrava molto fastidioso il rumore, il problema era l'enorme quantità di macchine che andavano in giro

Jaws 19

Immaginavo. E sai perché ti dico questo? Perché sempre più spesso leggo che quelli che non vedono di buon occhio le auto elettriche vivono perlopiù in paesi o piccole città, ergo piccole realtà.

Nelle grandi metropoli, scusa se mi ripeto, la situazione è completamente differente. Il problema dello smog e dell'inquinamento acustico è serio, talmente serio che spesso (e qui sono anche un po' ironico) li accostano al solo fattore ambientale, ai cambiamenti climatici. Il che mi può anche star bene, ma i nostri polmoni e le nostre orecchie, credimi, meriterebbero di ricevere la medesima attenzione. Se non addirittura qualcosa di più.

R_mzz

La Toyota CHR non è un'auto elettrica.
Non puoi criticare un'auto elettrica senza averne mai provata una.
Se sei in una delle città coperte ti consiglio di provare le 500 elettriche o le 208 elettriche di LeasysGo, oppure le Zoe di Corrente a Bologna.
(però effettivamente se hai visto una sola elettrica nella tua vita probabilmente non sei in una di queste città)

Anche con le 500 si nota subito una differenza netta con le 500 benzina (ricorda di usarla in modalità "normal"), non c'è paragone a livello di ripresa, ma anche come qualità degli interni, ovviamente a vantaggio della 500 elettrica.

Roman
Roman

guarda io vivo in paese e al massimo quello che da caciara è il trattore che un fottuto rimorchio che è grosso quanto un palazzo ed è piano di balloni di fieno, quello è il veicolo più rumoroso che io ho sentito, la gran parte delle macchine che girano da me al massimo sono 4 cilindri, quindi auto piccole

Jaws 19

Io non so se a breve se ne parlerà o magari è già così, ma pochi minuti fa, una delle mie sorelle ha comunicato al gruppo di famiglia che la marmitta della sua auto (Opel Zafira) le è stata rubata.

Il suo meccanico le ha detto che ultimamente ne ha sentite diverse, di storie come la sua. Io ho preferito riderci sopra, davvero.

Ripensando allo sfortunato Pasquale Amitrano... https://uploads.disquscdn.c...

R_mzz

In tutta la tua vita hai visto solo un'elettrica? Che tristezza.
Sei sempre pronto a criticare le auto elettriche, ma non ne hai mai guidata una, onestamente è ridicolo.

Jaws 19
tulipanonero1990

Ma non serve attaccarsi, un furgone per consegne urbane difficilmente supera i 200 km al giorno, proprio perché in città gli spostamenti sono difficile e lenti. Quando avremo nuove batterie che garantiranno 400km di autonomia sarebbe belli che coperti per quasi tutti i campi di uso di un corriere, compresa anche la provincia.

tulipanonero1990

Io avevo ufficio sopra un semaforo di una strada a tre corsie, puoi immaginare a ogni verde la sinfonia di scooter smarmittati e camion che partivano in nubi nere.... da allora ho iniziato seriamente a valutare l'inquinamento acustico come problema da risolvere.

Jaws 19
Aster

Io lavorando in centro ne ho visti parecchi

Jaws 19

Buon per loro. E per le nostre orecchie. Lavoro e impegni di famiglia a parte, esco poco da casa rispetto a quand'ero più giovinotto: oggi non ho più quel sentore sempre attivo che mi ricorda di prestare attenzione a ciò che mi suona intorno, quando sono alla guida della mia auto. Mi limito alle operazioni di default, come gli odiatissimi clacson e roba simile.

Aster

DHL ne ha a valanga

Aster

Probabilmente nissan elettrico

Jaws 19
Jaws 19

Forse... quel fastidio è perché ormai siamo talmente abituati (leggasi assuefatti) al rumore ed alla "caciara" (quando si parla di massa di veicoli in movimento) dei motori a combustione.

Io davvero non vedo l'ora di farne a meno. Quando vivi in una grande ed affollata metropoli e magari per le ferie estive vai al mare a goderti il magnifico "rumore" del mare (o in montagna, paradisiaco), capisci il vero significato di quel che si cela dietro a quella fastidiosa inquietudine che ti accompagna verso il rientro a casa, una volta concluso il periodo di villeggiatura.

Metropoli affollata + rumore acustico dei motori termici: peccato non esista un vaccino anche per questo. Me lo inietterei a litri anche da solo. Ogni mese, dodici richiami a settimana.

Roman

una volta ho sentito una auto elettrica in movimento e no grazie, esperienza che non avrei voluto provare, il non sentite nulla mi ha messo un senso di fastidio

nickmot

Totalmente elettrico.

Jaws 19

Fantastico. Grazie.

Jaws 19

Su questo aspetto concordo al 100%

Difatti, mi fanno ridere quei costruttori che, pur di mostrare al mondo quant'è bello il loro lato ecologico, si apprestano ad annunciare bolidi totalmente elettrici, quando già oggi, con il motore a combustione, il loro impatto ambientale è pressoché pari a ZERO.

Il problema è ben altro, dai. Milioni di auto di serie, motorini, scooter, furgoni (!!!) e chi più ne ha, hanno davvero oltrepassato il loro tempo. Peccato solo che, almeno io, difficilmente ne trarrò beneficio. Sia a livello polmonare che acustico. Ma ben vengano per le generazioni future, a patto che si investa (MOLTISSIMO) sulle rinnovabili.

R_mzz

Completamente elettrico, come ho appena scritto sotto, è un modello che usa anche Poste Italiane

Jaws 19

Accogli una mia curiosità, per favore: si tratta di un modello completamente elettrico oppure parliamo di un ibrido?

R_mzz

Mentre leggevo il tuo commento si è fermato davanti a me un eNV200 di Poste Italiane.

rsMkII

Io adoro alla follia i suoni dei motori. Ma quelli belli! XD Il 99% dei suoni che si sentono fanno accapponare la pelle. Un bel V8 in accelerazione invece per me è musica!

Jaws 19
nickmot

Era quasi certamente l'eNV200.
Visto anche io Sabato in centro cittá.

NaXter24R

Ripeto, dipende, ci sono dei casi come quello che ho indicato, o quello della zona carico/scarico, che sarebbero fattibili. Non parlo del pacchetto di Amazon, due secondi e via, ci son anche altri tipi di consegna. Delle casse di acqua non le scarichi in 10 secondi

Jaws 19

Che poi, ripensandoci, poteva anche trattarsi di un furgone ibrido. Non ho fatto caso se avesse o meno avuto il tubo di scappamento, ero troppo preso con la mia contemplazione del silenzio.

Tsaeb

Figuriamoci, i furgoni solitamente si piazzano in doppia fila, non perdono tempo certo a parcheggiare, figuriamoci a cercare una piazzola di ricarica, anche se fossero diffuse in modo capillare.

rsMkII

Ma non solo quello, vuoi mettere i motorini? XD

Ginomoscerino

pensa al metano presente nella maggior parte delle case e le palazzine che ha fatto esplodere, ben peggio dell'Hindeburg, eppure nessuno ci presta troppa attenzione...

Jaws 19
rsMkII

Bello, confermo, ma tieni conto che a bassa velocità fanno meno rumore che ad alta, dato che il fruscio e il rotolamento producono comunque rumore.

Jaws 19

Qualche giorno fa, ne ho beccato uno (classico furgone bianco per trasporto merci, per intenderci) completamente elettrico. Credo fosse della Nissan, non ricordo bene. Io ero fermo, parcheggiato accanto a lui, stavo aspettando dentro la mia auto che aprisse un autoricambi e non facevo caso alla sua presenza. Mi sono reso conto che era in movimento solo grazie alla classica coda dell'occhio, quando ho visto una distinta massa bianca iniziare a muoversi. Sono rimasto particolarmente colpito della sua totale silenziosità, essendo abituato da una vita ai furgoni con motore endotermico.

Ho provato solo per un momento ad immaginare la mia città, notoriamente e letteralmente invasa da migliaia di furgoni di questo tipo, come potrebbe essere più gratificante viverci, se (quando) questi ultimi, un domani, fossero (saranno) TUTTI elettrici.

È stata davvero una bellisima sensazione.

rsMkII

Mica deve costare meno. Ovvio, inizialmente tutto è sconveniente, dato che sono tecnologie nuove e per nulla diffuse. Ma ipoteticamente un futuro solo idrogeno, per quale motivo dovrebbe costare meno? A me sinceramente basterebbe avere la comodità degli idrocarburi con un impatto ambientale insignificante in confronto.

rsMkII

Anche in condizioni ideale con prese a portata e tutto quanto, quei 2-3 minuti effettivi non aiuterebbero granché. O meglio, non giustificherebbero il continuo gesto di fermarsi-collegare-prendereilpaccoeconsegnare-staccare. E comunque di condizioni ideali non ce ne sono, come dici anche tu, quindi... XD

Auto

Lightyear 0, abbiamo guidato l'auto che si ricarica con il Sole | Video

Articolo

MiMo 2022: i numeri e le nostre interviste al pubblico | Video

Auto

MINI Cooper SD Clubman ALL4, quella diesel da 190 CV | Recensione e Video

Auto

Renault Megane elettrica: è più tech di uno smartphone, ma quanti km fa? | Video