Sebastian Vettel: la Formula 1 deve cambiare se vuole sopravvivere

14 Ottobre 2021 90

Sebastian Vettel non ha certamente bisogno di presentazioni, la sua storia sportiva in Formula 1 è ben nota. Con il tempo è maturato anche come persona e non ha paura di esprimere il suo pensiero anche quando si tratta di argomenti "scomodi" su cui i suoi colleghi preferiscono non esporsi. Il pilota non ha mai nascosto le sue simpatie verso le tematiche green, tanto che durante le recenti elezioni politiche della Germania si è schierato apertamente con il partito ecologista tedesco.

Ed è anche a seguito di questo suo pensiero che Vettel ha deciso di vendere una buona parte della collezione delle sue vetture. All'interno di un'intervista con Motorsport.com, il pilota tedesco ha parlato delle cause che sta supportando e soprattutto ha puntato il dito sul Circus della Formula 1, evidenziando che questo sport ha bisogno di cambiare se vuole sopravvivere.

LA FORMULA 1 DEVE CAMBIARE

Vettel ha parlato di molte della cause che sta sposando, ma parlando strettamente del mondo della Formula 1 e delle prospettive tecniche per i prossimi anni, il pilota ha puntato il dito contro chi gestisce questo sport che se non cambierà, rischierà di sparire, in futuro. Un mondo dove si discute solo di risultati.

La cosa brutta è che in Formula 1 si discute solo di risultati, perdi alcune posizioni, perdi dei punti, perdi un’opportunità, alla fine non vinci il campionato per quello, ma importa davvero? Nel mondo reale stiamo facendo del male a delle persone non prendendocene cura, e questo ha un enorme impatto sulle loro vite, non sono un risultato o dei punti o un campionato, ma parliamo della vita di tante persone e del loro futuro. Quando parlo di questo tipo di cose, non so, forse è un sentimento di giustizia quando vedo cose ingiuste, quindi sono felice di parlarne.

Per il campione tedesco, ci sono a disposizione tutte le tecnologie necessarie per rendere la Formula 1 più ecologica senza pregiudicare lo spettacolo.

Stiamo vivendo in un'epoca che ci mette a disposizione innovazioni e tecnologie che possono permetterci di rendere ecologica anche la Formula 1, e farlo senza andare a scapito dello spettacolo, della velocità, della sfida e della passione. Abbiamo a disposizione tanti professionisti con grande intelligenza e potere ingegneristico, e sono certo che potremmo trovare molte soluzioni. Se penso ai regolamenti attuali, dico che sono molto entusiasmanti, con un motore super efficiente, ma di fatto è inutile, perché non sarà mai una tecnologia che sarà a disposizione tra due anni sulle vetture stradali. Quindi credo che ci si debba porre la domanda: qual è la rilevanza di tutto ciò?

Vettel pensa che sia arrivato il momento di proporre un cambiamento importante per il mondo della F1, senza il quale questo sport potrebbe non avere un futuro.

Oggi alcune persone stanno discutendo del futuro del nostro sport in termini di regolamenti tecnici e potrebbero decidere ed avvallare un cambiamento rilevante, che secondo me sarebbe una buona cosa per la Formula 1, ed è anche una cosa vitale. Se non sarà così, non sarò ottimista, penso che la Formula 1 scomparirà. E probabilmente per dei buoni motivi, perché siamo nella fase in cui siamo coscienti di aver commesso degli errori e non abbiamo più tempo per continuare a commetterne altri.

NO AI BIOCARBURANTI IN F1

In particolare, il pilota punta il dito contro la notizia che la Formula 1 punterà per il futuro sui biocarburanti. Una proposta che non approva visto che preferirebbe l'utilizzo dei carburanti sintetici, anche se ammette di non essere un grande specialista di carburanti.

Sono più un fan dei combustibili sintetici piuttosto che dei biocarburanti, perché con i biocarburanti credo sia un po' complicato. Penso che sia decisamente una buona idea che la Formula 1 trovi un modo per utilizzare carburanti rinnovabili, o una formula per carburanti sintetici, e così com'è ora abbiamo un motore a posto. L'anno prossimo avremo un contenuto del 10% di biocarburante e da un punto di vista tecnologico non è una rivoluzione visto che si può già acquistare quel carburante nelle stazioni di servizio dai clienti in tutto il mondo. Quindi non è una novità, e non credo che corrisponda al tipo di ambizioni che la Formula 1 dovrebbe avere, ovvero essere un contesto leader sul fronte tecnologico.

Secondo Vettel, la Formula 1 dovrebbe affrontare una sfida più impegnativa che possa aprire una strada nuova.

Preferirei una sfida più impegnativa, che apra una strada nuova. I motori saranno congelati nel 2022, sento dire che qualcosa potrebbe cambiare prima, ma di fatto saranno congelati fino al 2025 o 2026, quindi vuol dire che non ci saranno grandi progressi per cinque anni, e sarà un lasso di tempo nel quale ci saranno tanti cambiamenti. E questo aspetto metterà sotto pressione quei contesti in cui i cambiamenti non ci saranno, un rischio che correrà anche la Formula 1.

LA F1 COME LEADER TECNOLOGICO

Vettel ha poi parlato di quali potrebbero essere i cambiamenti che porrebbero la Formula 1 come leader tecnologico. Il pilota sottolinea che il circus dispone di molti ingegneri che potrebbero contribuire a trovare una soluzione al tema della mobilità.

Non ho tutte le risposte, ma abbiamo molti ingegneri e credo che se parliamo di mobilità potremmo contribuire a trovare una soluzione. Oggi ci sono più di 1 miliardo di auto nel mondo che vengono alimentate con combustibili fossili ogni giorno, ed abbiamo anche aerei e navi alimentati con combustibili fossili. Trovare una vera alternativa per questi mezzi di trasporto è una delle grandi sfide per il futuro, che sia elettrificare o trovare un propulsore a idrogeno, o forse qualcos'altro che qualche uomo o donna intelligente inventerà in futuro.

Per il tedesco, la F1 potrebbe avere un ruolo molto importante per spingere verso la diffusione dei carburanti sintetici, a patto che siano introdotti il prima possibile.

Credo che la Formula 1 abbia un’enorme possibilità per spingere nella direzione dei carburanti sintetici introducendoli il prima possibile, anche se alcune regole sono già state decise. Non abbiamo tempo per parlare di interessi personali di uno specifico costruttore, c’è qualcosa di molto, molto più grande in gioco, e credo che potremmo usare le nostre risorse, vale a dire il know-how che la Formula 1 possiede con tutte le persone intelligenti che lavorano in questo mondo, con le risorse, le strutture e anche i capitali che questo sport può stanziare.

Il pilota sottolinea poi che non bisogna perdere tempo e che sia essenziale iniziare a fare qualcosa piuttosto che continuare a discutere per altri 5 anni senza fare nulla di concreto.

Non so esattamente quale sia la soluzione migliore, ma credo che dobbiamo iniziare a fare qualcosa piuttosto che discutere per altri cinque anni, un periodo nel quale di fatto non avverrà nulla di concreto.

Un Computer dentro uno Smartphone? Motorola Moto G100, in offerta oggi da Omnia Planet a 420 euro oppure da Euronics a 499 euro.

90

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
teo

Il peso è stabilito per regalamento ... Tutte le f1 pesano decisamente meno del peso imposto. Poi aggiungono pesi in vari punti per bilanciare l'auto e stare nel regolamento.

STAFF

Che senso ha guardare la F1 allora?

Raiden
Simone

straparli, posa il vino, di pessima qualità tra l'altro.

Simone

eh già certo io vinco e parto ultimo! Chi vince ha sempre ragione, perchè è più forte, ha lavorato meglio, ha speso meglio. Se vinco dovrò sempre essere davanti a tutti.

Maicol.Mar
bhè... era più avvincente quando c'era schumacher


un'ora dopo:

Pensa che gli ultimi due anni mi annoiavo anch'io a veder vincere sempre Schumacher

https://media3.giphy.com/me...

proxyy

la F1 deve cambiare perchè alla 2° curva già dormo

PilotaFulmine

e soprattutto la sicurezza che ha condizionato le dimensioni ed il peso delle attuali in modo enorme.. e meno male!

MatitaNera

Sei mantovano?

Nonno Simpson

che birboncello ve?

ACTARUS
Ivan M.

Considerando che alla fine di tutto è uno sport per fare spettacolo alla fine dei conti, e che di fatto, non è che nel mondo ci sono milioni di moonoposto a correre ogni ora e minuto, non penso che abbia molto senso puntare il dito dietro la F1 perchè non sia green. Per me, visto l'impatto contenuto possono continuare ad usare motori endotermici fino alla fine dei tempi. Poi potranno anche fare 1 a litro, il discorso non cambia.

Ratchet

Deve tornare come ai vecchi tempi.

Antonio

Vogliamo la F1 divertente e competitiva: gomme uguali (niente soft, hard, ecc..) ali semplici, ZERO elettronica e cambio manuale. Fine

frank700

Mica ho detto che avverà domani, o tra due anni. È deciso perchè sarà comunque tutto elettrico.

utentepuntocom

dimentichi l'aerodinamica, i differenziali, le sospensioni, gli estrattori ecc.. tutta roba che col tempo si è evoluta, ingrandita, è diventata molto più sofisticata. Senza contare che ora le monoposto sono lunghe più di 5m, prima a stento arrivavano a 4,5 metri. Se si deve tornare a tutti sti componenti di 20 anni fa è ovvio che pesa meno

Nonno Simpson

ah ok allora hai ragione tu scusa

From Monkey Island 2 (bannato)

ti prego non interessarti di motori che gia fai danni con gli smartphone

Gabriele

Idem!

utentepuntocom

non mi pare che il DAS sia legale nel 2021

utentepuntocom

il pubblico generalista schifa la f1 perchè è molto diversa dall'era schumacher e perchè la ferrari non vince. Se vincesse vedi come la seguirebbero in molti. La verità è che appassiona gli appassionati e allontana i generalisti (incluso te)

utentepuntocom

impossibile con le normative riguardanti l'inquinamento acustico, dell'aria e del budget cap. Inoltre andrebbe riprogettata tutta la vettura visto che diventerebbe pesantissima.

vincenzo francesco
Alessandro Mian

Da un po' di anni si dice così perché c'è stato il dominio più totale da parte di Mercedes e prima di lei Red Bull. Negli anni di Schumacher il dominio c'è stato solo nel 2002 e nel 2004, tutti gli altri mondiali si sono giocati fino alla fine.
Di fatto sapere dopo poche gare chi sarà il vincitore del mondiale rende il mondiale stesso poco avvincente.

DjMarvel

per me la F1 deve ritornare ad avere motori v12 aspirati, poche superfici alari e tanto divertimento. non è la F1 a dover insegnare. Possono risparmiare sulle gomme, 2 gomme max per tutta la gara. 1 gomma per i giorni di test ed 1 gomma per le qualifiche. meno aerei privati in giro.
La formula "greeen" c'è già

Raiden

Il colpo di grazia è stato quando hanno eliminato le ombrelline.

Dunkirk

Il problema di questo Sport è che è diventato solo competizione Politica. Chi ha più influenza riesce a far passare le proprie vetture con dubbie soluzioni regolamentari. Non ha senso che si continui così.

Alessandro Mian

La F1 è uno sport che mischia adrenalina, tecnica e tattica. Se tu apprezzi solo i momenti in cui se le danno allora la F1 non fa per te.
Non c'è alcuna verità scomoda, mi vieni a parlare di gladiatori ma forse non ti sei accorto che la società si è evoluta.

"Gli highlights sono sempre manovre pericolose, sorpassi al limite ed incidenti"
No, includono anche i momenti decisivi della battaglie "tattiche".

Davide

La noia fatta attività

Sheldon Cooper

Forse le vende perchè teme che con i blocchi non potranno più circolare ...

MimmoD1

Guarda la logica non è sbagliata, basta vedere le intro delle gare o gli spot dove sono ripresi quasi solo incidenti e ogni tanto un sorpasso spettacolare. Proprio perché il marketing se che attira la pericolosità come dici tu. Tuttavia è giusto il continuo sviluppo in ambito sicurezza, ci mancherebbe altro, se pareggiassero le prestazioni si avrebbe uno spettacolo migliore senza dover rinunciare alla sicurezza

Migliorate Apple music
Patafrosti

Il rischio c'è ancora

Portobello

mortali no, a oggi una vettura di F1 è più sicura delle auto che guidiamo noi: schiantati a 300/h sulla golf e mi fai sapere

AnalyticalFilm

Psicologicamente parlando il pubblico non vuole vedere la gente morire per puro sadismo, vuole solo che il rischio sia presente per quel livello aggiunto di tensione che rende lo sport interessante.

È una cosa diversa.

Portobello

non è vero, c'era più "spettacolo" in pista e più pretendenti al titolo. Pensa che gli ultimi due anni mi annoiavo anch'io a veder vincere sempre Schumacher

Migliorate Apple music

Se il pubblico generalista si annoia perché non ci sono incidenti mortali è meglio che stai alla larga da qualsiasi competizione.
Gli incidenti (anche spettacolari) oggi capitato come capitavano 20 anni fa, con la differenza che ti ritrovi il pilota dopo poco tempo in pista.

Migliorate Apple music

L’intraprendenza del MotoGP la vedo nei sorpassi che avvengono in modo regolare e la classifica che spesso e volentieri non è scontata. L’ultima cosa che voglio è vedere i piloti che cadono come birilli proprio perché è uno sport in cui muoiono come mosche.

Stai esagerando, ma intanto vuoi che la gente muoia quando non c’è n’è bisogno.
L’halo non toglie nessuno spettacolo se non a coloro che dovrebbero farsi una bella seduta dallo psicologo perché godono nel vedere la gente morire.

jacopokc

E basta con sto reverse grid, fa schifo

jacopokc

Il passaggio all'elettrico non è deciso.
Il 2026 segna il passaggio al motore 100% a biocombustibile. Se piace, lo tengono

Migliorate Apple music

Era più avvincente perché vincevano i rossi…

matusa

caro SEB,mi sembra di leggere un poco di ipocrisia.
"Vettel ha deciso di vendere una buona parte della collezione delle sue vetture."
Beh,se le vendi non risolvi proprio nulla...sposti il problema da A a B.
Idem per le auto rottamate con incentivi statali,per poi venir vendute nell'est europa.

Portobello

diciamo che ora in F1 uno spettatore davvero appassionato trova di che divertirsi laddove un pubblico più generalista si annoierebbe non poco

Portobello

bhè... era più avvincente quando c'era schumacher

AnalyticalFilm

Sto esagerando ovviamente, non è che devono morire, ma un minimo di rischio deve esserci altrimenti diventa un piattume noioso ed inguardabile.

La MotoGP per esempio è molto più intrattenente, solo per il fatto che alla minima spallata il pilota cade ed esce dai giochi.

Portobello

i discorsi sul clima sono tutti bla bla bla

Portobello

i v12 cantavano

Portobello

ma stai zitto: se guidi un'auto sicura oggi è grazie anche alla F1

Portobello

scusa ma io sapevo che GT era il real driving simulator.... Nel frattempo è stato superato? da chi? non mi sono più interessato alla materia.

MotoE, a Misano vince l'energia: il nostro racconto dal circuito | Video