Mazda MX-30: confermato lo sviluppo della variante con range extender

08 Aprile 2020 20

Quando Mazda annunciò il suo crossover elettrico MX-30, rivelò che in futuro sarebbe potuta arrivare anche una versione con range extender dotata di un piccolo motore rotativo Wankel. A distanza di mesi arriva la conferma che questo modello debutterà davvero. All'interno di un comunicato stampa in cui si ricordano i successi ottenuti dal marchio grazie al suo motore rotativo, si può leggere:

Successivamente, l’azienda ha sviluppato un prototipo Mazda2 EV con un piccolo motore a singolo rotore utilizzato come range extender per ampliarne l’autonomia. Gli ingegneri Mazda stanno studiando un sistema simile per la Mazda MX-30, il nuovo SUV crossover elettrico che arriverà quest’anno nelle concessionarie.

Poche righe ma molto importanti perché confermano l'arrivo di una versione range extender del crossover elettrico. Il debutto di questa speciale variante potrebbe rendere molto più appetibile il veicolo elettrico del costruttore giapponese. La Mazda MX-30, infatti, dispone di un powertrain in grado di erogare 143 CV e 265 Nm di coppia. Ad alimentare il motore una batteria agli ioni di litio da appena 35 kWh in grado di offrire un'autonomia sino a 200 Km secondo il ciclo WLTP (QUI tutte le informazioni nella nostra guida).



Ed è proprio l'autonomia il vero limite di questo modello. L'introduzione di un range extender permetterebbe di allungare il raggio di percorrenza del veicolo e risultare anche molto utile in caso di mancanza di colonnine per la ricarica o di un eventuale loro malfunzionamento. Del resto, una soluzione simile sulla BMW i3 è piaciuta molto, consentendo all'auto elettrica tedesca di poter affrontare viaggi anche lunghi senza problemi.

Non rimane che attendere i prossimi mesi per scoprire qualcosa di più di questo nuovo modello della casa giapponese.


20

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Vittorio Podestà

I vantaggi sono molti: peso di molto inferiore a parità di potenza rispetto a qualunque altro tipo di motore, assenza di vibrazioni e scalabilità progettuale (basta aggiungere pistoni per aumentare la potenza). La minore coppia di questo tipo di motore non è un problema nell'uso come generatore.

MatitaNera

Esteticamente fa schifetto

Clifford

Interessantissima questa opzione, peccato che esteticamente continui a lasciarmi perplesso.

matteventu

Già si fa più interessante così. Mi piacerebbe che lo fornissero più case e su più modelli il range extender.

matteventu

A me non dispiace.
Sembra ispirata alla Honda.

Ivan Clemente Cabrera

quanto estende? si puo’ accendere quando si vuole? quanto impiega a caricare?

Aristarco

Ammiro mazda per le scelte.controcorrente, sarà interessante provarla, l'ultima rx8 era.stupenda

Gark121

questo è chiaro. però se per risparmiare sull'efficienza di una cosa chedevi usare poco ti porti 100kg in più che ti fanno consumare di più sempre, non è detto che tu ci vada a guadagnare. per quanto mi riguarda, meglio l'opzione del wankel che nemmeno quella XD

Fede

Ma non usciva già con il range extender?

SteDS

Ovvio, senza range extender è la macchina più inutile del mondo. Per avere meno di 200km di autonomia, quindi direi uso cittadino, ha molto più senso una city car.

Edefilo

Basterebbero anche 100km di autonomia in elettrico per quanto mi riguarda: 100km sono più che sufficienti per coprire l'utilizzo quotidiano.

Aristarco

Eh però consuma di più, va bene che lo si utilizza poco, ma quel poco beve di più, infatti solitamente é utilizzato solo su auto sportive per le prestazioni

Aristarco

Quello lo so, è come la opel ampera, ma non capisco che vantaggi possa dare un wankel rispetto ad un motore tradizionale visto che consuma di più e non é così affidavile

Pietro Molina

Mazda ha capito perfettamente il concetto elettrico, 35 kW di batterie (meno peso e meno costo) per l'uso quotidiano, e il potenziale del Wankel come generatore in caso di viaggi lunghi.

Andy M.

Se mi ricordo bene, nell'articolo non mi sembra sia specificato, nell'idea di Mazda il motore a benzina wankel non è collegato alla cinghia motrice (in pratica non sposta la macchina per conto proprio) ma "semplicemente" funziona come generatore di corrente per le batterie. In pratica se mentre viaggi in elettrico le batterie dovessero arrivare in riserva, si avvia il motorino che le ricarica per il tempo necessario (non so in che modalità) dopodichè si spegne ma la trazione è sempre full-elettrico.
Sempre che questo non sia un altro loro progetto.

Gark121

Peccato che continui a sembrare la versione giocattolo venuto male della cx-30...

Gark121

Piccolo (1/3 del volume di un corrispondente aspirato classico), leggero e vibrazioni molto ridotte.
Inoltre, il wankel non ha problemi di affidabilità, è solo poco longevo a causa delle guarnizioni interne del rotore, che durano relativamente poche ore. Ma come range extender, dovrebbe girare molto meno tempo di un veicolo classico.

Roberto Galioto

Perché ha un volume molto ridotto

Aristarco

Che senso ha usare un wankel? Che in teoria é meno affidabile e con consumi più alti di un motore tradizionale?

Davide

Dire che è brutta è come fargli un complimento

Elettriche

Gocycle GX: la bici elettrica pieghevole di un ex McLaren

Moto

Askoll NGS: abbiamo provato la nuova generazione di scooter elettrici | Video

Mobile

Recensione Amazon Echo Auto: per portarsi Alexa anche in macchina

Video recensione

Recensione Nilox DOC Twelve: per andare ovunque, ma con qualche sacrificio