Formula 1: Mattia Binotto lascia la Ferrari

29 Novembre 2022 213

Mattia Binotto ha deciso di chiudere la sua avventura in Ferrari. La notizia non stupisce affatto. A metà novembre, alla vigilia dell'ultimo GP della stagione 2022 di Formula 1, erano iniziate a circolare molte voci sul divorzio. Indiscrezioni che la Ferrari smentì con forza. Addirittura, ad Abu Dhabi lo stesso Binotto aveva sottolineato che non ci fosse nulla di vero. Eppure, per molti l'annuncio era solo questione di tempo.

Negli ultimi giorni queste voci si erano nuovamente intensificate tanto che già alla fine della scorsa settimana si parlava di un annuncio imminente. Alla fine, nella giornata di oggi è arrivato il comunicato ufficiale della Ferrari che annuncia l'addio di Binotto. L'attuale Team Principal del Cavallino Rampante lascerà effettivamente il suo ruolo il 31 dicembre 2022. Mattia Binotto ha dichiarato:

Con il dispiacere che ciò comporta, ho deciso di concludere la mia collaborazione con Ferrari. Lascio un'azienda che amo, della quale faccio parte da 28 anni, con la serenità che viene dalla convinzione di aver compiuto ogni sforzo per raggiungere gli obiettivi prefissati. Lascio una squadra unita e in crescita. Una squadra forte, pronta, ne sono certo, per ottenere i massimi traguardi, alla quale auguro ogni bene per il futuro. Credo sia giusto compiere questo passo, per quanto sia stata per me una decisione difficile. Ringrazio tutte le persone della Gestione Sportiva che hanno condiviso con me questo percorso, fatto di difficoltà ma anche di grandi soddisfazioni.

Benedetto Vigna, amministratore delegato della Ferrari, ha voluto ringraziare Binotto per il lavoro degli ultimi anni:

Desidero ringraziare Mattia per i suoi numerosi e fondamentali contributi nei 28 anni passati in Ferrari, e in particolare per la sua guida che ha portato il team ad essere di nuovo competitivo nella scorsa stagione. Grazie a questo, siamo in una posizione di forza per rinnovare il nostro impegno, in primo luogo per i nostri incredibili fan in tutto il mondo, per vincere il più importante trofeo nel motorsport. Tutti noi della Scuderia e nella più vasta comunità Ferrari auguriamo a Mattia tutto il meglio per il futuro.

IL NUOVO TEAM PRINCIPAL

Le prestazioni deludenti di una stagione 2022 che doveva segnare il rilancio della Ferrari in Formula 1, i diversi errori commessi nel corso dell'anno, le incomprensioni con i piloti, in particolare, con Charles Leclerc e i rapporti sempre più tesi con Elkann hanno contribuito ad incrinare il rapporto tra Binotto e il Cavallino Rampante.

Mattia Binotto per quasi 28 anni ha lavorato in Ferrari. Tutto era iniziato nel 1995 quando era entrato a Maranello con il ruolo di ingegnere motorista nella squadra di test. Da quel momento, Binotto ha iniziato a ricoprire ruoli sempre più importanti per arrivare alla nomina, nel gennaio del 2019 al ruolo di Team Principal al posto di Maurizio Arrivabene.

Chi sostituirà Binotto? Secondo il comunicato stampa ufficiale, Ferrari ha iniziato a valutare i possibili sostituti. Un nome dovrebbe essere annunciato entro la fine dell'anno.

Da tempo si parla della possibilità dell'arrivo dall'Alfa Romeo di Frederic Vasseur che sarebbe particolarmente gradito al pilota monegasco. Tuttavia, in questi giorni si sono fatti anche tanti altri nomi ma una decisione, al momento, non sarebbe ancora stata presa.


213

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
The Undertaker

Considerato i problemi meccanici che ha avuto durante il campionato, direi che un po di colpa e imputabile soprattutto alla affidabilità, poi aggiungiamo gli errori di un pilota ed in fine alla strategia non imputabile a Binotto perché ogni squadra ha un stratega ed evidentemente quello della Ferrari lascia un po a desiderare.

Disqutente

No, no, è proprio assolutamente la tua mentalità.

E attento: mica dico che non ci sia anche la condizione che descrivi, ma non è l'unica come tu vuoi far passare.

Fortunatamente le persone non sono così tutte come evidentemente sei pure tu stesso, altrimenti il mondo farebbe davvero schifo.

infatti la mia preoccupazione è proprio questa...aldilà di tutto la macchina c'è, non sempre ma comunque non è un disastro

Mauro Morichetta

Binotto sarà un ottimo ingegnere ma quando si parla di strategie in Ferrari non sanno cosa fare, Dai manca un meccanico al cambio gomme se si pensa che ci mettono 3 secondi a cambiarle come puoi saltare il turno hahahahahaha

Repox Ray

Ben ricordo.

Repox Ray

Come no, in tutte le scuderie succede che perdono la gomma al pitstop decisivo in cui la propria seconda guida avrebbe vinto il mondiale, mentre la prima guida era fuori per infortunio.

Squak9000

https://uploads.disquscdn.c...

Vae Victis

Marchionne si era già lamentato due volte dei risultati di Arrivabene.
In precedenza si era lamentato due volte di Montezemolo e poi lo ha mandato via.
Non c'era alcuna possibilità che Marchionne andasse a rinnovare il cotnratto ad Arrivabene. Lo portava a scadenza per non pagare la penale, ma poi tanti saluti.

DjAntony

... dopo che ha toccato i fili della 220

Code_is_Law

non tanto vero per quanto riguarda la Ferrari. CI sono tante giri e gerarchie difficili da scardinare. Basta vedere Ruenda. Sta li da 10 anni e pur avendo fatto errori nessun TD può toccarlo. E non si tratta di TD deboli. Semplicemente ha legami com dirigenti ferrari a lvielli più alti del reparto F1. Arrivabene prima di lui stava per fare decisioni folli come tenere Vettel e non prendere leclerc. In quel periodo binotto ha minacciato di andarsene a meno che non riceveva la carica di TD. La ferrari è molto gerarchica e per certi versi antiquata. Per questo motivo non ritornerà mai ai livelli di Redbull e mercedes. Basta vedere la storia: l'unico momento in cui la ferrari ha vinto davvero è stato con schuamcher e Todt quando erano in 3 ad avere poteri assoluti, un po come succede ora con Horner alla redbull e Toto alla Mercedes.

Signor Rossi

C’è una grande differenza fra chi possiede o è comproprietario o ha una quota di partecipazione di un azienda da chi è stipendiato ... esattamente come chi viene pagato secondo quello che produce o vende.

Non si tratta della mia mentalità ma di fatti, può piacerti o no ma non cambia nulla su come funziona il mondo ... il miglior esempio è il bel paese stesso, tutti che sognano il posto fisso e un stipendio garantito. L’effetto di tutto ciò è che i stipendi oggi sono più bassi di quelli di trent’anni fa ... non esiste alcuna motivazione per chi percepisce un stipendio fisso di fare più di quello che è necessario ...

MorgaNet

Binotto non ha MAI detto che quest'anno avrebbero gareggiato per vincere il mondiale.
Anzi, ha detto il contrario: ha detto che quest'anno sarebbe servito per affinare l'auto (considera da dove siamo partiti l'anno scorso).
Il "si deve vincere" vale per tutti i team, altrimenti sarebbe un monomarca.
Sul fatto di come si comporta Verstappen, va bene finchè vinci. lo vorrei vedere a sbraitare se perdesse. E cmq non sarebbe l'atteggiamento giusto.
Voi pensate che una macchina o un ingegnere diventino vincenti ad urlar loro nelle orecchie?
Le macchine diventano vincenti con il lavoro e l'abnegazione, che sono le caratteristiche cardine dell'approccio di Binotto.

Massimo

Helmut Marko spara un sacco di cavolate

Seraph84

può essere che non faccia meglio...ma penso sia difficile fare peggio...almeno per gestione team in pista, poi per sviluppo vettura e parte tecnica, può essere

Disqutente

Comunque gli obiettivi prefissati ad inizio anno li hanno raggiunti.

Casomai si poteva fare ancora meglio. Ma se mi prefisso l'obiettivo di entrare in Champions e per 1/3 del campionato sono primo ma poi finisco secondo l'obiettilo l'ho raggiunto...

Disqutente

In mezzo, forse pure prima di Rueda (mannaggiaallui) c'è pure il remote garage ;-)

Disqutente

Sono daccordo. Non credo vi sia di meglio e pur con tutti gli errori ed orrori del caso avevano finalmente una macchina competitiva che lavorando bene sarebbe potuta essere vincente nel 2023.
La speranza c'è, ma ripartire con un nuovo TP temo possa perdere energie da dedicare alla vettura.

Se non ricordo male Alvaro Vitali ci mise 5 o 6 anni prima di vincere un mondiale... Ora se non lo vincono entro 2 o 3 paiono tutti dei pirla.
Saranno certamente molto più bravi i commentaatori che fomentano odio ad ogni post...

Disqutente

Che post sciocco.
Da quello che dici tutte le persone che non sono comproprietarie di ciò per cui lavorano non hanno interesse a raggiungere il miglior risultato possibile?
Forse questa è la tua mentalità, ma non spargerla verso gli altri se mi permetti.

Disqutente

Prossimo GP penalizzazione: potrà accendere la TV e guardare la gara solo dal 7° al 42esimo giro.

Lorrino

Colpa di Vettel!

Signor Rossi

OK, ma cosa c’entra con Binotto ... vedi nel mio mondo se non porti i numeri, cioè fatturato, ti silurano all’istante e se non “vinci” ti licenziano seduta stante ... quello che è toccato anche a Binotto, solo con la differenza che lui c’avrà non so quanti milioni sul suo conto in Svizzera.

Portobello

volevo un raffronto con me che pago tra 500-600 all'anno

Signor Rossi
Signor Rossi

Arrivabene era giusto lì perché portava un sacco di soldi : Marlboro ... ha avuto il posto per un fatto di “cortesia” nei riguardi del sponsor oltremodo generoso.

Signor Rossi

Toto Wolff ha tutto l’interesse per vincere, visto che è comproprietario della scuderia e non giusto un impiegato ... potrebbe farlo anche Elkann, invece di stare seduto comodamente in una poltrona affidando il lavoro ad altri, non intervenendo in tempo e facendo scelte sbagliate.

Signor Rossi

Dr. Helmut Marko ha confermato che già nel mese di luglio si era mossa la Ferrari offrendo una montagna di soldi a Christian Horner per “convincerlo” a trasferirsi a Maranello ... e quanto pare si sono messi anche in contatto con Andreas Seidl della McLaren.

Vedremo chi prenderà il posto di Binotto, in ogni caso non sarà fra le “prime” scelte ...

PyEr

Le auto dei calciatori sì.

Pino Lino

Ormai ho perso le speranze! Tra un po' mi autotrollo! Al sud troppi (non tutti) non sanno esprimersi in italiano ne scritto ne parlato. Hanno un accento che anche parlando in italiano sembra stiano parlando in qualche lingua sconosciuta ai più. Se sali in metro a Milano e ascolti come parlano sono: 3 bro, 2 fra e 1 parola. Ormai sono dei ritardati ignoranti, pure arroganti. Hanno le gang loro.

ReturnMe

Appunto.

ReturnMe

ahahahah

se cambi TP ma alle strategie rimane Rueda il risultato non cambia, Rueda è il responsabile delle strategie lui decide cosa fare e quando farlo non il TP

pensi che chi verrà ora farà meglio?? non era il momento giusto per cambiare TP

MacheteKowalski

Beh mica può fare solo il TP, anzi ha dimostrato di essere un ottimo tecnico.

luca bandini

2 centesimi.
è bruciato perchè, per quanto sia bravo come ingegnere, ha la mentalità tipica della ferrari (ingessata, perdente). magari finisce in qualche team minore ma non sarei sicuro nemmeno di quello

Seraph84

gli errori di strategia, motore, muretto non sono DIRETTAMENTE provocati da Binotto...ma se sei a capo di tutta la baracca e non fai nulla per migliorare la situazione, con errori che si ripetono continuamente A OGNI GARA...vuol dire che non sei in grado di dirigere bene la baracca....semplice...Binotto va benissimo come DT ma NON come TP!! fatto benissimo a silurarlo...chiaro che sarebbe stato meglio tenerlo in ferrari (nel ruolo che gli compete) ma probabilmente lo stratto era tale che non poteva essere ricucito e Binotto non ha accettato un declassamento

Seraph84

...ma NON come TP!

L'unico clown qui sei tu, non certo Binotto.

CinoCv

La penso come te, questa stagione ha dimostrato di saperci ancora fare

IDGAF

la parte della macchina più carente quest'anno era il motore troppo poco affidabile. quindi anche in quello che era il suo campo c'erano problemi.

quello che non si può perdonare ad un team principal sono le dichiarazioni senza senso come "non c'è motivo per cui la ferrari non possa vincere le ultime 10 gare".. per perderle tutte e 10 alcune con pessimi rendimenti. nella milgiore delle ipotesi non aveva il polso della situazione

Paolo Cocci

A posteriori ripeto: è un tecnico, non un manager

Paolo Cocci

Va bhe quello bisogna essere in malafede

DjAntony

in tutti i settori e' cosi'.
la bravura di un manager e' anche quella di tirare fuori le calle e dire chiaro e tondo alla dirigenza: "o mi date l'incarico e decido io su tutto, o decidete voi ma io me ne vado".
visto fare piu' volte da manager con le calle cubiche, e il cda ha poi abbozzato.

un manager serio non si fa usare come un burattino, e non lascia che la dirigenza usi un reparto come suo giocattolo personale.

DjAntony

se sono anni che continuano col fesso toscano, non vedo perche' no

DjAntony

quello si', pero' io intendevo che devi occuparti e prenderti la responsabilita' di quelli che hai sotto. lui sara' un ingegnere favoloso, ma come manager non funziona. lo sbaglio e' stato certamente anche di chi l'ha messo in quella posizione senza accertarsi che fosse in grado.

Trixter

Si come no.. arrivabene era ancora TP prima della scomparsa di Marchionne.. ha mandato la lettera dall'altra parte ?

opt3ron

La Ferrari ha perso con la macchina più forte , che avrebbero dovuto fare? Non è colpa degli ingegneri , non è colpa della prima guida chi rimane?Ci vuole qualcuno con la grinta del vincente tipo Toto Wolf ,antipatico come pochi ma che raggiunge l ' obbiettivo.

Esattamente quello che ho detto, ma da qui a dire che non capisce di F1 ce ne passa...

BlackLagoon

ma perché tu credi davvero che sia stato Mattia a rassegnare le dimissioni da un momento all'altro?
Credi che i conti non se li siano già fatti da tempo? Prova ne è che il nome di Vasseur gira già da prima della gara di Abu Dhabi, quando venne fatto trapelare il licenziamento di Binotto..

BlackLagoon

clown fino all'ultimo

HDBlog.it

Samsung con gli S23 chiude il cerchio, caos Netflix sulle password | HDrewind 5

HDBlog.it

Libero e Virgilio giorni di fuoco, davvero gli S23 non sono già ufficiali? | HDrewind (4)

Auto

Citroen C5 Aircross Plug-in Hybrid alla prova del pendolare: consumi e comfort

Auto

Cupra Born eBoost 231 CV: è lei l'elettrica più bella del reame VAG? Prova e video