Tempo di ricarica auto elettrica: a casa e alle colonnine AC/DC | Video

11 Aprile 2020 245

Rimani aggiornato quotidianamente sui video, approfondimenti e recensioni di HDblog. Iscriviti ora al canale Youtube, basta un Click!

I tempi di ricarica delle auto elettriche cambiano, vediamo in questa guida quali sono in base ai diversi modelli di auto, ai diversi caricatori e metodi di carica disponibili oggi. Le variabili della rete sono ricarica in AC (corrente alternata) e ricarica in DC (corrente continua). A queste si aggiungono le variabili legate al modello di auto elettrica che avete o volete acquistare: caricatore di bordo, tecnologia di ricarica e batteria.

TEMPO DI RICARICA A CASA

In questa guida faremo i calcoli con una ricarica casalinga a partire da 2,3 kW (10 ampere, 230 volt), ipotizzando un'efficienza del 100%. Come visto nel capitolo relativo ai costi della ricarica, ci sono delle dispersioni che comportano variazioni minime. Per i consumi utilizzeremo i kWh / 100 km.

Il calcolo dei tempi di ricarica è semplicissimo: basta prendere la capacità della batteria (in kWh) e dividerla per la potenza di ricarica (in kW). Per basse potenze il dato è molto vicino al reale, per alte potenze il dato si discosta perché il sistema rallenta la velocità di ricarica abbassando la potenza a valori di SoC (State of Charge, stato di carica della batteria) superiori all'80%.

Ricarica a 2,3 kW:

  • Tesla Model 3 (75 kWh): 32 ore
  • Hyundai Kona Electric (64 kWh): 28 ore
  • Nissan Leaf (40 kWh): poco più di 17 ore

Ricarica con wallbox a 3,7 kW:

  • Tesla Model 3 (75 kWh): 20 ore
  • Hyundai Kona Electric (64 kWh): 17 ore
  • Nissan Leaf (40 kWh): 11 ore

Da casa si possono diminuire ulteriormente i tempi di ricarica utilizzando wallbox più "veloci" e aumentando la potenza impegnata.

TEMPO DI RICARICA ALLE COLONNINE

Sono due i tipi di colonnine di ricarica per le auto elettriche e si differenziano a seconda che siano in corrente alternata o in corrente continua.

Ricarica con colonnina AC a 7,4 kW:

Le colonnine AC più diffuse arrivano fino a 22 kW in trifase mentre 7,4 kW è il limite massimo del monofase.

Le stazioni DC permettono di raggiungere velocità di ricarica superiori ma sono più complesse tecnicamente e più costose. Per collegarsi serve il cavo CCS Tipo 2, lo standard europeo, e la potenza varia a seconda del modello e del fornitore del servizio. Enel X permette di ricaricare a 50/100 kW, Tesla fino a 250 kW e Ionity fino a 350 kW.


Importante: non tutte le auto supportano tutte le potenze di ricarica in DC, fa sempre fede il valore massimo indicato dalla vettura. Questo significa che una Kona Electric, ad esempio, ricaricherà a massimo 70 kW anche ad una stazione Ionity da 350 kW.

Ricarica con colonnina DC (all'80%):

  • Tesla Model 3 (supercharger v3): circa mezz'ora
  • Hyundai Kona Electric (Enel X o simili): poco meno di un'ora

Quando parliamo di carica rapida in corrente continua consideriamo sempre una ricarica della batteria a massimo l'80%, questo perché la parte finale della batteria si carica più lentamente e, in viaggio, non è efficiente farlo (a meno che la sosta non sia prolungata per altre necessità, un pranzo ad esempio) visto che stiamo cercando di ottimizzare i tempi di percorrenza e quelli di rifornimento.

QUANTO TEMPO PER RICARICARE 100 KM?

Per sapere quanto tempo è necessario per ricaricare 50 chilometri da casa serve il dato sul consumo medio. In questo esempio prendiamo come riferimento un consumo di 15 kWh/100 km:

kWh necessari per 50 km: 50 chilometri * consumo / velocità di ricarica

Per ricaricare 50 chilometri da casa, a 2,3 kW e su un'auto che consuma in media 15 kWh ogni 100 km, servono poco più di 3 ore. Utilizzando le colonnine AC si possono ricaricare fino a 100 chilometri in meno di un'ora con auto dotate di caricatore trifase a 22 kW.

Una stazione rapida DC può ricaricare 50 chilometri in tempi molto ridotti ma molto variabili come spiegato nella sezione precedente di questa guida. Caricando l'auto dell'esempio servono una ventina di minuti per recuperare 100 chilometri. Con una Tesla Model 3 Long Range caricata al Supercharger V3 si può scendere fino a 5/6 minuti.

QUANTI KM RICARICO IN TOT ORE?

Possiamo calcolare quanti km carichiamo in un determinato numero di ore così da capire se l'auto elettrica fa al caso nostro basandoci sul tempo che, in base al nostro utilizzo, abbiamo a disposizione per collegarla alla presa. Ipotizziamo che io metta l'auto in carica alle 22.00 e la tolga alle 8.00 della mattina successiva, quindi 10 ore, le formula è la seguente:

tempo di ricarica * potenza di ricarica / consumo medio

In un'ora di ricarica lenta a 10 ampere si recuperano tra i 10 e i 15 chilometri a seconda del modello di auto elettrica preso in esame. In un'ora di carica a 3,7 kW si recuperano fino a 25 chilometri e via dicendo.

Un'ora di ricarica ad una colonnina AC da 7,4 kW ci permette di recuperare in media 50 chilometri. Collegandoci un'ora alla stazione DC a 100 kW recuperiamo circa 300 chilometri.

VIDEO

Battery Phone a meno di 150€? Xiaomi Mi A2 Lite è in offerta oggi su a 154 euro oppure da Amazon a 429 euro.

245

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
The_Th

uso completamente differente da quello che ho proposto io.
Per 100km al giorno probabilmente li fai anche con la smart elettrica, o comunque con il 90% delle auto elettriche in commercio, il problema è quando i km giornalieri sono variabili ed in alcuni casi molti.

andrewcai

Io faccio 100/150km al giorno, Mmai avuto problemi

ericantona5

Vuoi proprio toglierci ogni dubbio su di te!

Aristarco

mai detto che siano auto per tutti, e poi l'autonomia della kona è abbastanza reale, se non sbaglio in autostrada e stata provata anche qui, ripeto se fai 300 andata e ritorno tutti i giorni son problemi, se fai una volta a settimana ti organizzi se proprio vuoi elettrico....altrimenti vai di dieselXD

The_Th

ho riguardato i prezzi, la model 3 long range con autopilot costa quasi 70, ma mettiamo senza autopilot siamo a 60.
Quelle tra 300 e 400km di autonomia costano comunque tanto, una Kona oltre 45mila€ e ha una autonomia reale intorno ai 300km...
Poi torniamo al problema della ricarica, le colonnine rapide sono pochissime (e molto costose), quelle lente ci sono ma ci vuole una vita, e non è detto che alla mia destinazione ci siano...
Parto da casa (facciamo che sono al 100%) percorro 300km, arrivo a secco completo, avrei 10 ore fermo, ma non ho una colonnina, la più vicina è a 4km ed è "lenta". In questo caso non del tutto irreale come devo fare? vado in ufficio e alla sera prima di partire sto 2/3 ore ad aspettare la ricarica? mi faccio 40/50 minuti a piedi al mattino e altrettanti alla sera?
Smettiamola di dire che sono auto per tutti, sono auto per pochi, che hanno un uso ben sepcifico della macchina, che hanno un box, che non fanno viaggi molto lunghi e che hanno una disponibilità economica abbastanza elevata per poter essere un pioniere...

Aristarco

ma ad ogni tuo post sale il prezzo? xD quelle vendute normalmente stanno dai 300 ai 400 di autonomia, con un fermo ad una colonnina rapida o quando arrivi la ricarichi

The_Th

il problema è sempre lo stesso, i tempi del pieno iniziale e dei vari rabbocchi...
e stai facendo tutti i calcoli su una macchina da 70mila€, ragioniamo su macchine da 25/30 (anche meno), che sono poi quelle vendute normalmente...

Aristarco

Certo e tu da buon saccente non hai manco capito con chi parlavi, ah e per la.cronaca sono nato e cresciuti a torino...

Aristarco

La ricarica la fai prima di partire poi al massimo rabbocchi, se li fai ogni tanto e non sempre non vedo dove sia il problema

The_Th

Perchè non faccio tutti i giorni 400km...
Stiamo parlando di una macchina da 60/70 mila€, non una macchina per tutti, due ricariche non sono convinto bastino per 1000km, e farle non è banale, o meglio, impone soste alle colonnine, a meno che non hai una colonnina, anche lenta, a destinazione, cosa non sempre vera (anzi raramente)

DonBuro

Hai ragione, ti sei chiaramente intromesso nella discussione, da buon capraio che non si fa i fatti suoi.

Aristarco

I conti non tornano, dici di fare botte da 400km e poi 1000 km a settimana, con auto come la model 3, bastano un paio di ricariche a settimana e sei a posto...

The_Th

Parli di una macchina da 60mila euro...mica pochi...
E 400 li fai al pelo correndo...
Faccio un migliaio di km a settimana (non ora ovviamente) e con botte da 300km non faccio soste,e i 120/140 li fai,non sempre,ma accelera frena è peggio che andare costanti...
Faccio anche più di 300km senza soste, viaggiando per lavoro non punti al prossimo autogrill...

Paul The Rock

Diciamo che la "menata" dell'elettrico è che se fai viaggi lunghi o devi partire tocca sempre una pianificazione almeno minima o se si può usare l'app Power Cruise Control in viaggio (ma non c'è per tutte le auto).
No ho fatto il giro in Italia non avendo il bollino svizzero, quindi A8 -> Pedemontana sino a Lentate -> e poi presa la superstrada che sale parallela al lago. La mi destinazione era Mantello.

Paul The Rock

Beh quello è chiaro. Il mio codominio è recente e quindi i cavi non erano male. Ma comunque ho tirato nuova linea dal contatore alla wallbox, quindi cavo ad hoc.

Aristarco

model 3 ad esempio?, ma poi ripete tu tutti i giorni fai 400km sola autostrada dall'inizio alla fine ai 130??? senza mai fermarti?? l'ultimo viaggio che ho fatto prima della pandemia a fine gennaio, ho attraversato tutto il nord, e con il traffico di camion che c'era faticavo in alcune tratte a fare i 100 di media...

The_Th

400km senza ricariche quali macchine lo fanno? ripeto, 400 reali, a 130/140km/h, clima acceso e possibilmente con una minima riserva di energia, quindi almeno un 10/15% residuo, visto che su una tratta lunga ci possono essere imprevisti...

Aristarco

per il discorso degli uffici se giri uffici nel raggio di 500km dal punto di partenza puoi avere problemi, a 200 no....

The_Th

1) se fai tanta strada fidati che non vai a 110, ma tendi a stare giusto nel limite per fare prima
2) io parlo di oggi, non fra x anni
3) devi prendere una macchina da 40/50 mila€ per farlo, e 200+200 non tutte ce la fanno
4) vero, ma intanto li cacci, poi le agevolazioni sono valide oggi, domani non si sa
5) ti basta una carica lenta è vero, ma quanti uffici hanno la disponibilità di una colonnina anche lenta? se la più vicina è a 5km cosa fai? Lasci la macchina e ti fai 40 minuti a piedi? Di tutte le aziende che ho girato negli anni (e sono almeno 200) 3 avevano la colonnina, 2 ad uso del proprietario che aveva una Tesla, 1 ad uso di tutti...e lavorava pure nel settore energetico...
6) possibile, dipende comunque da molti fattori, come km percorsi, costi di ricarica ecc

Aristarco

1) il limite è 130+tollerenza, nessuno ti obbliga ad andare al limite, infatti molti non lo fanno, non lo ritengo un grosso problema, non si è sparati tutti i giorni ai 140 in autostrada
2)è un limite odierno ma non per il futuro
3) 200-300km non è un grosso problema già con le auto odierne

4) dimentichi meno bollo, meno assicurazione, meno manutenzione
5) come già scritto le colonnine aumentano esponenzialmente, se ti fermi in ufficio una giornata intera non hai bisogno della ricarica rapida
6) se fossero solo 4/5 mila in più all'acquisto te li ammortizzeresti con i minori costi di gestione in tutta la loro vita

The_Th

1- sono reali, ma non a 140 in autostrada...tipico uso dove un elettrico soffre, se guardi le prove anche in giro guidano a 100/110 solitamente
2- vero, soprattutto in provincia...Ma non tutti sono adatti a caricare una macchina, soprattutto se condominiali potrebbero avere un impianto inadeguato
3- Intendo frequenti viaggi lunghi, cioè tutte le settimane almeno un viaggio di 2/300km...
4- La e-up parte da oltre 23mila€, incentivi statali (se puoi usufruirne) sono 6000€, quindi 17...per una macchinina da città...
5- Ci saranno anche tante colonnine, la maggior parte delle quali però a carica lenta o lentissima, quindi inutili per viaggi lunghi.
Vanno bene come punti di ricarica "a destinazione", il problema è che nella mia destinazione non è detto ci siano, se ad esempio devo andare nel posto X e la colonnina sta a 5km come faccio a caricare la macchina mentre sono in ufficio?
6) stanno scendendo, ma al momento sono alti, quindi giocattoli per chi ha determinate e specifiche condizioni di utilizzo e può permettersi una spesa iniziale di circa 4/5 mila€ superiore rispetto ad una benzina

Aristarco

mi sa che hai sbagliato a rispondere, io non l'ho mai scritto, ti stai riferendo ad un altro utente, e meno male che sono il capraio che la butta in caciara............

DonBuro

Tu hai problemi a comprendere ciò che scrivi.

Hai chiaramente scritto "non è un mio problema se non hai il fotovoltaico" da che si desume chiaramente il tuo egocentrico pensiero.
Ora puoi proseguire a "buttarla in caciara" quanto te pare, ma col tuo primo commento ti sei chiaramente identificato per ciò che sei.

Addio.

Aristarco

1) in wltp sono reali, basta anche guardare le varie prove su hdblog
2) vero, ma in italia ci sono milioni di box, quindi milioni di potenziali clienti
3) dipende cosa intendi per frequenti e lunghi, la maggior parte di noi usa l'auto per il tragitto casa-lavoro e non fa più di 100km al giorno
4) sono molto costose ma i prezzi stanno calando grazie anche agli incentivi vedi infatti ad esempio la e-up
4) in italia al momento esistono più colonnine che auto e stanno aumentando esponenzialmente, è un finto problema, io vivo in provincia e ormai ogni paese ha colonnine quasi sempre vuote...
5) vedi punto 4
6) qualsiasi auto è costosa e i prezzi stanno scendendo

andrewcai

Carica a 150kw prima di tutto e io nei viaggi lunghi mi fermo ogni 2 ore

The_Th

sul discorso 400/600km vanno sempre visti nella vita reale...
Poi non saranno tantissimi vero, ma è anche vero che trovo pochissima gente per cui al momento ha senso una full-elettric...
- Devi avere un box o comunque un posto per caricare di notte
- Non sono adatte a frequenti spostamenti "lunghi"
- Sono molto costose, rendendole sconvenienti per chi fa poca strada, quelli che la potrebbero prendere senza pensieri per la ricarica
- Devi pianificare le soste non dove hai voglia ma dove puoi caricare
- Meglio se abiti o frequenti zone dove comunque le colonnine sono diffuse

Per ora ripeto, sono costosi giocattoli per chi se le può permettere...

Aristarco

ma quanti fanno talmente tanti km per lavoro a non bastare autonomie da 400 o 600km? tutti quelli che conosco hanno auto aziendali, i restanti sono liberi professionisti (una piccolissima fetta) che compreranno altri

The_Th

15 minuti, con un supercharger che eroga al massimo 120kw in 15 minuti, se tutto va bene, succhi 30kwh...che ad essere molto ottimisti in autostrada sono meno di 200km, più realisticamente 150, contando che non ne prendi esattamente 30 e che in autostrada a 130 costanti consuma un elettrico...
Una sosta ogni 150km per me non è accettabile...

The_Th

Mi riferisco soprattutto a quando viaggi da solo o per lavoro...
Quello che molti vogliono far passare è che l'elettrico è pronto per i lunghi viaggi, cosa non vera a meno di accurata pianificazione e allungamento dei tempi...

andrewcai

Mezz’ora cosa? Bastano 15m

Aristarco

si vede che non hai figli...io ad esempio i viaggi lunghi li faccio solo con la prole e se ti fermi in 15 minuti a momenti manco scendi dall'autoXD

Aristarco

se non sbaglio lo stanno già facendo, c'è stato un bando un pò di tempo fa

Aristarco

Certo immagino, mezzo mondo che fa investimenti miliardari ma basta del sale nella zucca per dire che sia una fregatura..

Massimo

Non credo ci vuole tutta questa esperienza diretta, ma sale nella zucca e ragionarci su

Alessandro Zigliani

Comunque in molti casi con l'acquisto dell'auto ti danno anche la colonnina di ricarica per casa in comodato. E sì, sono il futuro dell'auto, inizia a metterti l'anima in pace. Non ho detto che questo sia un bene o un male ma lo standard tra 10/15/20 anni sarà l'auto elettrica.

Alessandro Zigliani

Se intendi che la potenza deriva dal fatto che fanno Power Metal ok, sennò ti devo contraddire, i Pantera hanno inventato il Metalcore odierno, gli Helloween in confronto sono un gruppo K-Pop

The_Th

sai che rifare l'impianto ci possono andare via 7/8 mila€ come ridere?
Sempre che tu lo possa fare, ad esempio, se sei in condominio e devi fare lavori di muratura esterni, magari per arrivare al box...

The_Th

velocissimi...mezz'ora...
La mia sosta media in autogrill è della metà, anche meno...

The_Th

concordo...
giocattoli costosi per chi se li può permettere, fine.

The_Th

spostarsi senza troppi pensieri per fare rifornimento...
La macchina mi serve per andare da A a B il più velocemente possibile, non per andare da A a B passando per tutte le colonnine lungo il tragitto

The_Th

questo va bene se ho tempo e sono a spasso...
Ma nei normali giorni lavorativi non posso fermarmi 1 ora per la ricarica, e comunque se mi fermo lo faccio in posti "tristi", non certo in centro città, ma probabilmente in autogrill...

Adri949

Intendo, che di solito, soprattutto se la casa è vecchiotta, l'impianto non è predisposto per quei carichi perché le sezioni non sono sufficienti e quindi si dovrebbe rifare tutto

mauro_pr85

Attualmente basterebbero altre 50 posti ricarica ma dislocate negli autogrill delle autostrade. Cosi si che un viaggio in elettrico è possibile al 100%

Aristarco

Mamma mia quante stupidaggini in un unico post, inoltre comprendee un testo scritto é veramente difficile anche per chi sputa sentenze sul prossimo, io ho detto l'esatto contrario, tu hai una mentalità dell'800 nella migliore delle ipotesi, non sprecare il tuo tempo a scrivere baggianate, sono sicuro che nella tua vita hai di meglio da fare

pollopopo

il problema è trovare le colonnine... non ti puoi fermare ad uno dei milioni di benzinai che trovi anche nei paesi più sperduti dell'Alaska.... l'auto elettrica è una figata pazzesca, ad oggi però non è idonea per farci lunghi viaggi... va benissimo per fare però il pendolare o roba simile anche con chilometraggi importanti, tipo 100km fra andata e ritorno.... diversamente, secondo me, è un'ansia aggiunta alle già troppe che abbiamo nella vita...

mi piacerebbe provarne una, più che altro per l'assenza di rumore/vibrazioni e per la bellezza di non avere il cambio fra le ballé, che sia automatico (ora ho il dsg del 2.0 vw) o meno il cambio è bello quando si ruzza, per tutto il resto se non esistesse sarebbe una gioia infinita.... io guido diesel da una vita e già quando monto su un benzina mi scordo che è accesa mentre mi fermo 2 minuti ad aspettare qualcuno :P

FCava

In valtellina ho visto solo a "la brace" i charger tesla. Però tu avevi preventivato di andare. Io no.... A gordona dove sono andato io niente charger. Autostrada sei andato su da lugano?

Paul The Rock

Beh io sono andato in Valtellina da Varese A/R senza problemi proprio per un pranzo. Chiaro che ho caricato prima di partire, ma sono tornato con oltre il 40% di batteria (andata autostrada, ritorno statale passando da Erba) per un totale di circa 260km. Chiaro che dipende dall'auto, però ad esempio per un pranzo se hai possibilità puoi caricare mentre mangi.

Paul The Rock

No, mica metti la trifase... io l'ho fatto a casa mia. Chiaro che ha senso solo se monti un wallbox.

DonBuro

Rimanete comunque caprai.

Aristarco

Immagini che tu abbia esperienza diretta per dirlo..

Come lavare l'auto a casa per farla rinascere | Guida e Video

Fiat 500e elettrica 2020: caratteristiche, prezzi e i preordini | Video

Toyota, il nuovo B-SUV ibrido in anteprima mondiale al Salone di Ginevra

Honda e: prova su strada, autonomia e prezzo dell'elettrica tecnologica | Video