Fiat Ducato elettrico: autonomia, portata e foto della versione Electric

01 Luglio 2019 32

Il settore dei veicoli commerciali non è certo esente dalla tendenza all'elettrificazione che sta - timidamente, ma costantemente - investendo il campo delle vetture passeggeri. Ecco dunque svelato il nuovo Fiat Ducato Electric, versione 100% elettrica del popolare furgone italiano: su strada nel 2020.

IMBATTIBILE PER AUTONOMIA E PORTATA

Il best-seller di Fiat Professional, sulla cresta dell'onda da quasi 40 anni, dopo essersi rinnovato in occasione del Model Year 2020 si presenta ora in variante elettrica. E lo fa con un'autonomia di tutto rispetto, da 220 a 360 km (calcolati nel ciclo NEDC), superiore a quanto dichiarato dai concorrenti diretti Volkswagen e-Crafter (173 km) e Mercedes eSprinter (115-150 km). Lo fa con un pacco batterie modulare (non ancora specificata la capacità dei diversi "tagli") e differenti configurazioni di ricarica (anche in questo caso niente info ufficiali sulla potenza massima supportata). L'autonomia di Fiat Ducato Electric si differenzia leggermente da quella dei "gemelli" francesi Citroen Jumper e Peugeot Boxer elettrici, che dichiarano una percorrenza compresa tra i 225 e i 270 km.

Alcuni numeri importanti del nuovo Ducato elettrico, tuttavia, già li conosciamo: la potenza massima sviluppata dal motore elettrico è di 90 kW, mentre la coppia è di 280 Nm. La velocità massima è stata autolimitata a 100 km/h per meglio ottimizzare gli assorbimenti energetici, mentre il volume di carico rimane la più elevata della categoria, con un minimo di 10 metri cubi e un massimo di 17 metri cubi. Ai vertici del segmento anche la portata massima di Fiat Ducato Electric: 1.950 kg.

IL MERCATO C'È

Nuovo Fiat Ducato Electric nasce per soddisfare le richieste di un mercato che oggi esiste, quasi di più nel segmento dei veicoli commerciali che non delle auto passeggeri: il motivo sta nelle sempre maggiori limitazioni imposte alla circolazione dei furgoni all'interno dei centri storici, ma anche nella crescente sensibilità dei gestori delle flotte nella riduzione dell'impatto ambientale. Senza ovviamente dimenticare i vantaggi economici della circolazione 100% elettrica. Come spiega Fiat Professional:

Il Ducato Electric è concepito e sviluppato partendo da una specifica e dettagliata analisi dell'utilizzo reale cliente, attraverso un anno di acquisizione dati, la quale conferma che oltre il 25% del mercato ha già una completa "BEV Attitude" dal punto di visto di utilizzo, percorso, dinamica e prestazioni e che risulta quindi già "pronta" al cambio di mobilità. [...] I clienti che hanno già oggi una predisposizione alla trazione elettrica, sono gli stessi che, per specifica missione di utilizzo e di conseguenza per necessità, sono coloro che pongono estrema attenzione al TCO, hanno percorsi generalmente a bassa variabilità, un numero elevato di giornate di utilizzo annuali con chilometraggi giornalieri limitati.

Fotocamera al top e video 4K a 60fps con tutta la qualità Apple? Apple iPhone XS, in offerta oggi da Techinshop a 904 euro oppure da Unieuro a 1,059 euro.

32

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Simone

Mi hai fatto morire dal ridere...
Quasi più si Guccia e MS90 sotto i filame Apple...

Simone

E ahahah

look47

Convinto tu convinti tutti.

Mattia Alesi

Fiat eDucato

italba

99% dei casi un furgone di questo tipo serve ai corrieri, a rifornire i negozi, a percorsi medio-brevi e con parecchie soste. Se poi ci devi fare tragitti di lungo corso fatti tuoi, ma non sei rappresentativo dell'utenza media di questi mezzi

matteventu

Ahahahahh!
Avevo pensato che potesse essere una di quelle parole tagliate da Disqus, ma non riuscivo a capire come perché mi sarei aspettato un "urbaninter" o "interextra" o robe del genere, "ectrauextra" sembrava fin troppo anche per Disqus :P

Simone

ExtraurvExt...
Uffa...
Ecrstraf...
Neanche:

Extraurbani... Ecco ce l'ha fatta.

E difficile scrivere con disqus, scusami.

Fede64

Sei un caso. Ma ce anche chi fa 50/60 km nella maggioranza delle giornate.
Nel tuo caso potrai anche fare una ricarica ad una collina

Cortac

Io col mio furgone purtroppo faccio tra 550 e 600 km al giorno. Direi bocciato, nel mio caso.

matteventu

AHAHAHAHAHAHH no dai é il nostro idolo Aster <3

matteventu

Ectrauextra sarebbe...?

look47

Quello è ciò che fanno i corrieri, sinceramente però non esistono solo loro.
Utile per alcuni, per molti altri può andare bene il 70% delle volte, ma non per il 100% (per esperienza personale da noi in ditta si fanno spesso e volentieri più di 400/500 km giornalieri).

RavishedBoy

Giusto. Ho mescolato i post.
Pardon.

Aster

forse sbagli utente:)mai detto queste cose

RavishedBoy

Hai perso il filo cronologico dei thread.
Riparti dall'inizio, dove scrivevi "Non copre nemmeno un giornata lavorativa come autonomia. Ed è addirittura quello con maggiore autonomia.."

Simone

Per chi si lamenta dell'autonomia...

Gli autobus ectrauextra non turistici della mia ditta percorrono intorno ai 500Km al giorno.
Sono completamente elettrici e hanno una autonomia approssimativamente di 200Km.
Sono stati inseriti in tutti i tratti "Coincidenze con altre fermate" oppure "Arrivo del treno alla stazione".
Perciò capita spesso che l'autobus rimanga fermo anche 2 ore di fila.
Siccome il tragitto è già predisposto, non è mai successo che qualcuno rimanesse a piedi perché l'autobus rimaneva sempre con almeno 50Km di residuo ad ogni tappa.

Figuratevi un piccolo veicolo elettrico con 350Km di autonomia che ha tempi di ricarica dimezzati...

Simone

Aster è il solito che, dopo aver detto malissimo una cosa esatta lo prendi per troll, ma poi capisci che non lo è, solamente è tirchio come il mio gatto a scrivere e sei contratto a fargli 30 domande per capire cosa intendeva

Aster

gia scritto per esperienza.

RavishedBoy

Allora dovevi scrivere che non copre la TUA giornata lavorativa.
Per molti altri altri potrebbere essere più che sufficiente.
Sai, i tipi di lavoro e le esigenze sono molto variabili...

Aster

Mi riferivo al commento sopra,che va bene con questa autonomia per la citta o poco fuori.Cosi come tante aziende usano le nissan

Mauro B

C minghia dici?

Riccardo sacchetti

Non avevo capito allora.. beh, 14 ore è il minimo! :(

italba

Lo avessi scambiato per un tir?

italba

Non carichi mica una volta sola e poi vai tutto il giorno a consegnare! Quando torni al magazzino, mentre carichi, puoi rifornirti il necessario per fare la prossima consegna

Aster

infatti ho scritto va bene per il centro citta o come ambulanza per ora ,si ho detto tra 300-500.Perche uno con il furgone no puo andare fuori citta?!Di solito si lavora 14-15 ore(:quando si va fuori citta.

Riccardo sacchetti

500 km giornalieri di città? A 50km/h sono 10 ore consecutive no stop. A 300 idem.. come fai scusa? Se parli di extraurbano ok, ma non è la destinazione d'uso di questo veicolo

Aster
Aster

Per esperienza in media 300-500 km.

Gianni

Un corriere in città difficilmente supera i 90 km al giorno (alla media di 12/13 ora)

asdlalla3

Sicuramente per qualche azienda potrebbe avere una buona autonomia.. ma credo queste siano poche.
Un dato ufficiale ovviamente non esiste, ma non mi sembra un intervento molto "dialogativo" il tuo. Dimmi tu allora come farebbe a coprirla.

RavishedBoy

Sentiamo, quanto sarebbe l'autonomia di una giornata lavorativa?
Ho cercato anche su Wikipedia ma non l'ho trovata.
Dacci tu il dato ufficiale.

asdlalla3

Non copre nemmeno un giornata lavorativa come autonomia.
Ed è addirittura quello con maggiore autonomia..

Mazda

Mazda Skyactiv-X: come funziona il benzina che si crede un diesel

Recensione Xiaomi M365 Pro: anche il miglior monopattino elettrico ha dei difetti

Jeep

Jeep Renegade: recensione e prova su strada del restyling 2019

Euro 6D vs TEMP, differenze RDE, WLTP, emissioni NOx e CO2: cosa cambia | Guida