Peugeot e-208: in Francia l'elettrica costa 31.000 euro

15 Marzo 2019 64

Peugeot 208 elettrica 2019: svelato il prezzo (in Francia) della versione 100% elettrica della nuova segmento B francese, vista in video la scorsa settimana al Salone di Ginevra. Come riportano riportano i colleghi di L'argus, la nuova Peugeot e-208 si propone sul mercato con un prezzo di listino di 31.000 euro nell'allestimento d'ingresso Active.

Per la rivale di Renault Zoe (che nei prossimi mesi subirà un profondo restyling a favore della tecnologia ma anche dell'autonomia) e della futura MINI elettrica (QUI i teaser della versione a 3 porte in arrivo a fine 2019) si parla di un prezzo decisamente concorrenziale, a maggior ragione se consideriamo che in Italia il prezzo potrebbe scendere di ulteriori 6.000 euro (4.000 euro senza rottamazione) grazie all'Ecobonus. Questo significa potersi mettere alla guida di un'auto elettrica di ultima generazione, con batteria da 50 kWh, autonomia stimata nel ciclo WLTP di 340 km e motore da 100 kW (136 CV) a poco più di 25.000 euro. Questo, naturalmente, salvo diverse politiche di posizionamento a discrezione della filiale italiana di Peugeot.


In Francia, Peugeot e-208 viene offerta anche con una formula di noleggio a lungo termine di 48 mesi (massimo 60.000 km), che prevede un contributo iniziale di 2.400 euro e un canone mensile di 299 euro. Giusto per fare un confronto, la versione PureTech da 100 CV con lo stesso allestimento propone un canone mensile di 269 euro, che diventano 289 euro per la diesel BlueHDi da 100 CV. Nell'attesa che Peugeot comunichi i prezzi della nuova e-208 per il mercato italiano, ripassiamo le principali caratteristiche della nuova generazione di 208 con il nostro video live dal Salone di Ginevra 2018.

VIDEO

Il top gamma 2018 più completo sul mercato? Samsung Galaxy S9 Plus, in offerta oggi da Phoneclick a 459 euro oppure da Amazon a 595 euro.

64

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
gherardo ulivi

Sennò altenativa è fare una tariffa flat con duferco a 30 euro mese ti da 300kw,se poi le consumi o no dipende dal bisogno,ma sono pari a 1800km in elettrico...caricare a consumo non conviene tanto...

Tony Musone

- 16 mila euro?

I confronti andrebbero fatti con le pari segmento magari della stessa marca (anche se ci potrebbero essere delle politiche interne volte a spingere una motorizzazione, come il vecchio e malandato diesel, invece che quella elettrica, dove la domanda è maggiore dell'offerta).

Ora, la vecchia (non la nuova) Peugeot Active BlueHDi 100 Manuale a 5 Rapporti S&S da 75 kW (non 100 come l'elettrica) parte da 18.030, a cui bisognerebbe aggiungere tutto l'allestimento che di solito è presente nelle elettriche e non nelle termiche.

Invece, prendendo per buono il prezzo francese che circola in rete, la nuova e-208 elettrica da 100 kW, è di 31 mila euro. A cui andrebbero sottratti 6-4 mila euro di incentivi, arrivando così ad una base di partenza di 25 mila euro, perciò nelle peggiori delle ipotesi la differenza si assesterebbe sui 7 mila euro, se non di meno. Infatti (e ripeto) da quanto si può leggere nell'articolo qui sopra, la formula in leasing della versione elettrica rispetto alle altre motorizzazioni varia da un 3 ad 10% non del 50.

Dopodichè non sono l'unico ad affermare che, per alcuni, la motorizzazione elettrica possa essere già da oggi conveniente anche nel Belpaese:
https://europeanclimate.org/wp-content/uploads/2018/09/Fuelling-Italys-Future_Summary-Report.pdf

- È divertente come una riga prima fai appello ai "fatti" e poi te esci con "Se domani tutti passasserò all'elettrico, salterebbe la corrente all'Italia". Perché, nemmeno le proiezioni più ottimistiche intravedono, entro il 2030, 40 milioni di BEV ma "solo" 7,5 milioni, invece quelle più conservative parlano di 1,5 milioni. Il problema poi, come ben spiegato da Terna, Enel e Politecnico di Milano non è nella produzione di energia (dato che consumiamo, un po' per la crisi ed un po' grazie all'efficientamento energetico, quanto consumavano negli anni '90) ma nella gestione del picco di potenza.

- "Per quanto il sistema elettrico possa sembrare pulito (e non lo è"
Il sistema elettrico, in questo caso quello italiano, è più pulito di quanto non lo siano milioni di piccoli motori termici male manutenuti e poco efficienti che circolano nel traffico delle nostre città, le condizioni peggiori. E potenzialmente potrebbe essere ancora più pulito proprio grazie alle auto elettriche e alla spinta che potrebbero dare alle rinnovabili, con numerosi benefici sia in termini ambientali che in qualità della vita e macroeconomici.

p.s.
Limitati ad obbiettare su quanto leggi, invece di chiedermi di non scrivere qualcosa che non ho mai neppure pensato. Grazie.

https://uploads.disquscdn.c...

77fabio

E grazie, quanti sono gli italiani che possono spendere 60000 euro per una macchina? La model 3 arriverà in italia per ora solo nella versione 4 ruote motrici e il prezzo base è quello che ho scritto...

77fabio

Scusami ma sono sempre le solite obbiezioni perchè obbiettivamente sono sensate, attualmente la macchian elettrica ha ancora un costo molto elevato... bisogna per forza considerare i
costi di ammortamento per una macchina che con motore tradizionale e ben
accessoriata verrebbe 15000 euro (anche meno con alcuni allestimenti ed
alcune offerte). Quindi avresti un esborso iniziale di 16000 euro
superiore... Quando li ammortizzi 16000 euro?

La formula a noleggio ti porta a spendere circa 16000 euro ogni 4 anni per l'auto (esclusi tutti i vari costi di carburante, materiali di consumo e manutenzione straordinaria...) Ti sembra poco? A me no e credo anche ad una buona fetta di italiani...

Tutti i benefici economici che elenchi (e che comunque contribuiscono in una misura minima all'ammortamento dei 16000 euro in più iniziali) cadranno appena l'elettrico inizierà ad essere più diffuso quindi se li godranno solo quelli che possono permettersi un'auto elettrica ora e fatti alla mano sono veramente pochi...

Ok è bello pensare alla piccola grande rivoluzione ma bisogna fare i conti anche con i fatti, attualmente, al di la dei prezzi delle auto, ci dimentichiamo della capacità di produrre energia elettrica. Se domani tutti passasserò all'elettrico, salterebbe la corrente all'Italia...Già alcune città hanno problemi a soddisfare il fabbisogno elettrico estivo (condizionatori) figurati se aggiungiamo qualche milione di auto in ricarica...

Per quanto il sistema elettrico possa sembrare pulito (e non lo è... bisognerebbe considerare nel bilancio globale anche l'inquinamento minerario e chimico per le produzioni... e perfavore non rispondermi anche tu come ha fatto un altro "tanto lo fanno in africa e in cina quindi l'inquinamento lo portiamo fuori dall'italia" perchè è un commento che denota una scarsa comprensione del sistema globale sia in termini di inquinamento che economico) attualmente è agli albori e ci vorrà ancora del tempo prima che possa diventare adatto a tutti... Oggi obbiettivamente non lo è perchè ti sfido a trovare una maggioranza di famiglie italiane disposte a spendere 31000 euro per una 208 o 16000 euro ogni 4 anni per una 208...

R_mzz

Conosco vicini che correggerebbero anche la scrittura "kwh". La scrittura corretta è kWh, James merita rispetto.
So che tanti ancora non conoscono la differenza tra kW e kWh, questo però non autorizza ad annegare nella mediocrità.
Scrivendo nel moto corretto potresti aiutare qualcuno a comprendere il mondo dell'auto elettrica.
Fidati che c'è chi sbaglia nel calcolare i costi e i tempi di ricarica di un'auto elettrica perché confonde l'energia con la potenza.

Nel caso di internet il rischio di confusione è minore poiché le velocità e la quantità di "dati" inclusi in un'offerta telefonica generalmente differiscono di diversi ordini di grandezza.
Preferisco comunque l'unità scritta correttamente (Mbps o Mb/s e più raramente MB/s)

SteDS

La Francia è un paese con tassazione molto elevata, addirittura qualche puntucino in più rispetto l'Italia. Rispetto al prezzo francese non dovrebbero esserci aumenti per via delle tasse, dipende tutto dal prezzo che vorrà fissare Peugeout per il nostro mercato

Tony Musone

Sempre le solite obiezioni.

Per chi percorre 100 km/giorno, andata e ritorno, sono 500 km/settimana, 2000 km/mese, 22 mila km/anno. Quei 100 km al giorno (con un consumo stimato di 20 kWh/100 km) li si può ottenere con una ricarica notturna di 8 ore a 2,3 kW. Se poi la destinazione fosse la città, in molte di loro la sosta sulle strisce blu è gratuita, così come l'ingresso nelle ZTL. A cui aggiungere l'esenzione dal bollo per almeno 5 anni ed una manutenzione ridotta all'osso.

Dopodichè, non bisognerebbe dimenticare il piacere di guidare nel silenzio una macchina scattante e per gli amanti del genere, essere pioniere di una piccola grande rivoluzione.

In definitiva il costo del solo carburante è di circa la metà ma il confronto del costo d'acquisto andrebbe fatto con le stesso allestimento e gli stessi cavalli ed io nell'articolo leggo:

"In Francia, Peugeot e-208 viene offerta anche con una formula di noleggio a lungo termine di 48 mesi (massimo 60.000 km), che prevede un contributo iniziale di 2.400 euro e un canone mensile di 299 euro. Giusto per fare un confronto, la versione PureTech da 100 CV con lo stesso allestimento propone un canone mensile di 269 euro, che diventano 289 euro per la diesel BlueHDi da 100 CV."

The_Th

E per chi fa poca strada l'acquisto dell'elettrico al momento è uno sfizio, non una questione di convenienza, visto che una 208 benzina costerà la metà...
e facendo poca strada prima di pagarsi la differenza passano anni e anni, quindi l'elettrico sarebbe economicamente vantaggioso per chi fa molta strada, ma per questi non va bene, chi fa poca strada potrebbe prenderlo ma è economicamente svantaggioso...

Tony Musone

Certo che la frase rimane valida ma stai parlando dell'eccezione non della regola.

The_Th

prendere un'auto, tutt'altro che economica per poi essere costretto a noleggiare un'auto quando fai un viaggio lungo mi sembra follia...

non ho mai capito il discorso di tenere bassi i km per la rivendita, se uno fa poca strada e la rivende dopo tanti anni non ha quasi nessun valore la macchina, nemmeno se ha pochi km...

The_Th

anche fosse l'1% della popolazione la mia frase rimane valida, ovvero al momento l'auto elettrica non è adatta a tutti a causa anche delle scarse infrastrutture, visto che se io faccio 200km al mattino quando arrivo a destinazione difficilmente avrò una colonnina di ricarica dove caricare la macchina comoda alla mia destinazione, in modo da ritrovare la macchina carica alla sera per tornare a casa...

an-cic

Potrebbe fraintendere? Esci di casa, chiedi alle prime 100 persone a caso che incontri quanto pagano il kW (non il kwh) e vedrai che magri il 95% non lo saprà, ma di sicuro tutti ti capiscono... Esattamente come le pubblicità di internet con velocità fino a 100 mega(numero a caso). Il mega non è una unità di misura ma viene comunemente accettato. Ora io capisco la voglia di precisione, ma in ogni articolo, forum, blog, gruppo fb devono sempre uscire quei 2 o 3 a fare i talebani, sembra una crociata. E per me non ha senso

Tony Musone

E in quale percentuale sono coloro che percorrono 400 km quotidianamente?

R_mzz

C’è solo una lettera di differenza ma il senso della frase è stravolto.
Hai mai sentito dire “ho fatto il pieno alla macchina, ho pagato 30 cavalli €45”?

Io ho capito cosa volevi dire, ma qualcuno che non ha ben chiaro l’uso delle unità di misura dell’energia e della potenza potrebbe fraintendere il tuo commento o semplicemente rimanere confuso.

The_Th

se lo puoi fare ben per te...
però non tutti possono, per lavoro capita di spostarsi in zone poco servite...e quindi l'auto rimane l'unica soluzione...
Con molte elettriche 400km in un giorno sono un problema, anche per mancanza di infrastrutture...

PeperonataAssassina

Beh c'è comunque bisogno del Supercharger V3... Che ci metterà un annetto o due per sostituire del tutto quelli di oggi, però è un grosso passo verso il futuro.

Marcomanni

Siamo pazzi, con la calandra così piccola e senza tubi di scarico in vista non la compro

an-cic

C'è sta fissazione in tutte le discussioni sulle elettriche, sembra che se il correttore ti toglie la h il senso della frase viene stravolto quando invece non è affatto così. Boh, mi sembra ridicolo intervenire per puntualizzare cose così banali... Se si dovesse correggere ogni volta che qualcuno sbaglia a scrivere o ad intendere megabit e megabyte tutti i forum di tecnologia avrebbero il trio dei commenti. Eppure non si fa perché non serve

R_mzz

(Fai un attimo attenzione alle unità di misura)

alex

340 km con 12 euro di ricarica contro i 21 euro di gasolio.

Desmond Hume

Se ti trovi bene fai benissimo.

Tony Musone

Io sono uno di quelli che se il viaggio supera i 300 km preferisce usare un altro mezzo che non sia la macchina e se serve, la noleggio in loco.

an-cic

Stai sbagliando approccio. Tu non devi caricare 50kw tutte le sere a meno che non fai 3-400km tutti i giorni (e in quel caso non è l'auto per te), tu devi caricare 7-8 kW al giorno mediamente, e quei 7-8 kW durante la notte mentre dormi e gli assorbimenti di casa sono quasi nulli li ricarichi in 3 ore

an-cic

No, non parlavo in Italia. Parlavo nel mondo. Le colo nnine da 250kw di tesla c'è ne sono 2 nel mondo. Quelle da 350 ce ne sono 0 nel mondo. Figurati quelle da 1000 quando arrivano. Che poi abbiano la tecnologia come ho detto è tutto da dimostrare, per ora oltre alle chiacchiere non si è visto altro (e anche io sono sostenitore delle full), ma essere sostenitore non significa credere a tutto

Jo Black

Intanto,c'è chi sa già come fare a ricaricare l'auto in 5min! 2030? In italia...forse...ma come sai bene,nn fa testo il contesto italiano...dato che di prosegue solo per slogan! Per ora nn posso che essere soddisfatto per i progressi settimanali messi in campo dall'intero settore dell'automotive elettriFICAto! A mio parere sono sufficienti i 5min per ricaricare 120km ! In media in italia percorriamo 50km al giorno e stiamo in auto 1h... Questa Peugeot è una middle range (340 km)! Se percorrete più km, puntate su autonomie diverse!
L'elettrico è una scelta intelligente ed è un settore in piena crescita...ed ha tutto il mio appoggio!
Le velocità di ricarica stanno diminuendo sempre più...! Ma se ci si organizza,tutt'oggi si può viaggiare in elettrico senza patemi! E parla un possessore di 2auto full electric! Sicuramente nn torno indietro!

an-cic

Si, sulla carta (perché dal vero non si è visto niente) le batterie possono ricevere quella carica, peccato che per farlo così velocemente servono colonnine da 1 MW mentre oggi neanche ci sono quelle da 250 e in programma per il futuro si parla di arrivare a 350. Quindi la mark zero caricherà in 5 minuti forse nel 2030

Jo Black

Piëch Mark Zero motore da 450 Kw batteria da 75Kwh SI RICARICA dell'80% in 5minuti!

Desmond Hume

Purtroppo si specialmente con le ricariche rapide si arriva ai costi del diesel quindi ha senso comprare l'auto elettrica per chi abita in città o nelle vicinanze e ha possibilità di ricaricare l'auto in garage usando le ricariche rapide solo in caso di emergenza a meno di non sottoscrivere un abbonamento flat di ricarica particolarmente conveniente. Per i viaggi e le alte percorrenze in generale direi ancue no.

RavishedBoy

Traduci.
Non si capisce niente.

Bothero Mike

ok l ideale è la ricarica a casa ma se la batteria è da 50 kW vuol dire che con un utenza normale 3kw non riusciresti a caricare un ben niente, perché l assorbimento sarà tale che il limitatore scatterà dopo pochi minuti e l unico modo sarà quello di staccare tutte le utenze e dedicare l intera potenza disponibile ma anche in quel caso ci vorrànno almeno 15 ore per una ricarica completa.. . percui se non hai almeno un contratto industriale da 10 kW non ci fai nulla.

max

Per quanto riguardano i costi di ricarica che si avvicinano ai diesel? La diffusione dei punti di ricarica? SCAFFALE

Paul The Rock

Anche a me interessa abbastanza vedere cosa comprende l'allestimento "base"

Paul The Rock

Beh mi sono messo a guardare i prezzi delle Peugeot "normali" in Francia ed in Italia e sono praticamente allineati (ballano 200-400€ a parità di allestimento), quindi mi viene da pensare che non dovrebbero esserci grosse differenze.

R_mzz

Nelle aree residenziali prive di parcheggi privati spero in futuro si diffondano sistemi compatti integrati nei marciapiedi o in lampioni come quelli presentati da Enel.
No, non servono colonnine veloci se si carica tutta la notte.

steek

C'è da considerare che non tutti hanno la possibilità di avere un posto macchina dove lasciarla a caricare durante la notte ma la lasciano in strada per cui le colonnine veloci serviranno sia a chi dovrà fare viaggi e a chi non avrà possibilità diverse.

R_mzz

Tesla Model 3 carica 120 km in 5 minuti.
Ripeto 120 km in 5 minuti!
120 km in 5 minuti

R_mzz

Il pieno "convenzionale" con le elettriche non esiste e non esisterà mai.
Generalmente si carica a casa, solo in casi eccezionali alla colonnina.
Se hai un luogo dove parcheggiare l'auto, considerando l'autonomia di questa 208, quasi non hai bisogno delle colonnine.
Onestamente perché dovresti uscire di casa soltanto per fare il "pieno" quando ti basta attaccare una presa a casa?
Ovviamente in viaggio sono necessarie colonnine ad altissima potenza, ed in questo Tesla attualmente non ha rivali.

Mark984

Appunto, visto che il motore è più durevole, spero che la vita media di un'elettrica sia molto maggiore di una termica.

Aristarco

7-8 comincia a deteriorarsi non é da cambiare, il motore elettrico é pressoché eterno rispetto ad uno termico

axoduss

La ricarichi da zero in 3 ore, ma normalmente non è che si usa cosi una auto elettrica . Se ti capita spesso di fare 600km al giorno prima di tutto non prenderei una macchina così piccola, in secondo luogo ne puoi scegliere quante ne vuoi non elettriche.

Mark984

A me della durata della batteria e del costo di una sua eventuale sostituzione interessa parecchio.
Se non ha bisogno di particolare manutenzione, perché dovrei cambiarla dopo 7-8 anni visto che, batteria a parte, non si usura il motore come nelle termiche?

axoduss

In Italia credo che costerà di più per via delle tasse. Comunque è già un prezzo ragionevole considerando la novità (con gli incentivi)

Luca Tuninetti

Quante entry level hanno il cambio automatico*? Nessuna.
Non interessa il cambio automatico? Benissimo. Ma per fare paragoni facciamoli a parità di allestimento
*Termine usato solo per rendere facile il concetto

Desmond Hume

Ovviamente mi aspetto di vedere recensioni e foto anche dell'allestimento active per capire i compromessi della versione da 31mila.

steek

ormai anche nelle cittadine da 50 k sto vedendo colonnine di enel X in vari parcheggi, non solo in quelli dei centri commerciali. Bene...
Speriamo che ci sia presto un upgrade delle batterie per ricaricarle come un pieno convenzionale con i combustibili fossili.

Stefano Spadafora

Non comprerei mai una elettrica....autonomia di 300 km e poi? se parto per un viaggio andata e ritorno in giornata (stando sempre in giro) e solo per l'andata se ne partono 300 km, poi come faccio a tornare a casa? devo attendere 5 ore fermo per farla ricaricare?? Mah....per me le migliori sono le ibride plug-in...60/70 km al giorno che possono bastare e motore termico all'occorrenza...

Desmond Hume

31mila per 50 kWh non mi sembra esagerato rispetto ai prezzi delle elettriche attuali. Sono tanti in senso assoluto per una utilitaria ma mi sembra un passo avanti. La Zoe dovrà adeguarsi o soccombere.

met

Non capisco nemmeno io...a parte che in Italia ci sarebbero i 6mila euro di ecobonus, bisogna considerare la manutenzione limitata, niente bollo, basso costo del "carburante"... Boh gente che si aspetta che arrivi un auto elettrica, la prima abbordabile sul mercato, e la vendano a quanto? 15mila euro? Ma dai su un po' di buon senso

luca bandini

io non capisco chi critica il prezzo. ma cosa pretendete?
è un'auto elettrica con un motore grosso per il segmento a la batteria ha 50kw di capacità quindi ben di più di una nissan leaf che costa poco di più ma, rispetto alla francese, è decisamente fatta peggio come assemblaggi e qualità in generale.
di questa nuova 208, già dai video, si capisce che hanno fatto una segmento B che di B ha solo le dimensioni perchè per il resto un auto di categoria superiore quindi è lecito aspettarsi un aumento di prezzo anche per le versioni tradizionali perchè il salto in avanti si percepisce eccome.
che poi non vada bene questa cosa posso anche concordare visto che le segmento B stanno crescendo troppo in dimensioni e sopratutto in contenuti facendo aumentare il prezzo ma la 208 non è certo l'unica.
se si vuole una classica segmento B prendente la C3 oppure la nuova clio dove il salto qualitativo è limitato quindi è lecito aspettarsi gli stessi prezzi di prima

Tony Musone

La 208 BlueHDi 100 Manuale a 5 Rapporti S&S 75 kW costa "A partire da 20.180 € Chiavi in mano", poi bisogna confrontare l'allestimento delle due motorizzazioni. Ma la versione elettrica da 100 kW NON "costa il doppio rispetto al termico!"

Ford

Ford Focus 2019 ST-Line 1.5 EcoBlue: recensione e prova su strada | Video

Hyundai

Hyundai Kona Electric: prova consumi, autonomia reale e costi ricarica | Video

Auto elettriche: le ho provate tutte e vi racconto una storia | Video

Dacia

GPL auto: guida completa, caratteristiche, costi e manutenzione | Dacia Duster