Piech Mark Zero: la sportiva elettrica che si ricarica in meno di 5 minuti

11 Marzo 2019 58

Piëch Automotive: al Salone di Ginevra il marchio fondato dal figlio di Ferdinand Piëch ha presentato la Mark Zero, concept car di sportiva a zero emissioni (QUI protagonista di un teaser) con piattaforma modulare che anticipa una famiglia di veicoli elettrici e ibridi in arrivo nei prossimi anni. Sotto al cofano un'interessante soluzione per la ricarica veloce del pacco batterie.

PIATTAFORMA MODULARE PER TUTTI I GUSTI

Prima di una famiglia di prodotti in arrivo sul mercato nei prossimi tre anni (una due posti, una quattro posti e un SUV sportivo, ma allo studio potrebbe anche esserci un pickup), Mark Zero è una sportiva elettrica che nel design, vagamente retro, si ispira alle tradizionali GT italiane.

Sotto le lamiere, tuttavia, si nasconde un'architettura flessibile e aperta, che consente l'utilizzo di svariati powertrain, dall'elettrico all'ibrido, passando per l'idrogeno ai motori tradizionali. Il modello svelato a Ginevra propone un motore elettrico asincrono da 150 kW sull'assale anteriore e due unità sincrone al posteriore, sempre da 150 kW.

LA BATTERIA NON SCALDA E SI RICARICA IN UN LAMPO

Ma la vera "killer feature" è nel pacco batterie, pensato per non surriscaldarsi durante le fasi di carica ultra-rapida. Il risultato è che la vettura può ottenere l'80% dell'autonomia in 4 minuti e 40 secondi. Il merito va ad una speciale tecnologia, sviluppata dal partner cinese DESTEN, che riduce l'accumulo di calore nelle singole celle, rendendo sufficiente il raffreddamento ad aria.

Questa soluzione permette di risparmiare circa 200 kg di peso rispetto ad una batteria paragonabile raffreddata a liquido, per un peso complessivo del veicolo inferiore a 1.800 kg. Inoltre, la natura modulare del pacco batterie (con disposizione sull'asse posteriore e nel tunnel centrale) consentirà di sostituire i blocchi di celle in base all'usura, rendendo la vettura sempre aggiornata (anche a livello di software) ed efficiente.

GUIDA AUTONOMA SOLO QUANDO SERVE

L'autonomia stimata per la Mark Zero, sulla scheda tecnica, è di 500 km secondo il ciclo di omologazione WLTP, mentre la ricarica veloce è affidata a Qingdao TGOOD (società fondata da ingegneri cinesi e tedeschi che gestisce più di 210.000 stazioni di ricarica in oltre 300 città).


Mark Zero propone, infine, un sistema avanzato di guida assistita che privilegia, in ogni caso, il piacere di guida piuttosto che la guida autonoma. Ciò non esclude che i futuri modelli possano, ad un certo punto, guidare anche da soli.

Tra i più desiderati del 2018, superato solo da Mate 20 Pro? Huawei P20 Pro, in offerta oggi da Clicksmart a 444 euro oppure da Amazon a 505 euro.

58

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Fabrizio

Essendo appassionato non si può non notare la targa GR o ZH praticamente ovunque.
C'è qualche minima alternanza di targhe tedesche o lussemburghesi, ma il cash svizzero ha il monopolio (calcolando anche le loro bellissime strade sulle quali usare auto del genere)

Everything in its right place.

Finalmente qualcuno che capisce il punto e non mi fa notare che è il produttore è Svizzero

Fabrizio

Come il 90% delle supercar che si vedono su strada (il cash degli svizzeri...)

Aristarco

io parlavo in generale visto che al 99,99% l'auto coinvolta in un incidente non è una supercar

Alla ricerca del tempo perduto

pensavo ti riferissi al serbatoio della Piech Mark 0. Tutte le supercar lo hanno da 90lt... quantomeno la maggior parte di quel segmento

Aristarco

e che c'entra con il mio commento?

Alla ricerca del tempo perduto

veramente in genere le supercar hanno serbatoio di 90lt

Babi
Marco Semeraro

Ma ha a che fare qualcosa con la Thunder Power EV?

Aristarco

bisogna verificare la resistenza delle batterie a questo tipo di ricarica

Aristarco

avanti un altro..... hai presente in caso di incedente un serbatoio con 60 litri di benzina altamente infiammabile?

valmorci
Frenkmn

Come gli airbag abs navigatore .. etc prima arrivano su auto premium e poi sulla panda.

an-cic

è una tecnologia senza riscontri pratici, forse forse ne riparliamo tra qualche decina di anni

Marco -

È fondamentale che questo tipo di tecnologie per la ricarica rapida si diffondano su auto di segmenti accessibili. A quel punto tutti andranno sull'elettrico.

Damiano

Si, ma per 50 anni

Bad Mad Lad™

Gli strafalcioni dei doppiatori nostrani sono davvero comici, come in questo caso. Ormai è divenuto un cult.

Babi

Mi piace un sacco...chissà se con 3/400€ al mese là si potrà portare a casa...

Everything in its right place.

Mica ho detto che è un problema

Jawdj Dijadj

Solo per oggi ma a partire da domani!

Dema

"Gigowatt" cit.

axoduss

Ok i 5 minuti ma non c’è indicata la capacità della batteria

RavishedBoy

Io avrei detto una linea piu in stile Aston Martin.

Desmond Hume

non originalissima ma davanti è abbastanza carina, dietro invece mi ricorda una donna con i glutei cadenti.

Dario Lampa

Bella è bella ma la preferirei targata Ticino...

Dov'è il problema? Davvero...cosa succede ora? Esplode il pianeta?

marcoar

Effettivamente entrambe hanno uno sportello.

Ora, tornando seri, i volumi sono completamente diversi, così come le nervature, i passaruota più larghi. E siamo sul fianco.
Per quel che riguarda il frontale della vettura, anche qua levate le prese d'aria ha anche questa due fari e una calandra.
Diversa conformazione del cofano, della calandra, dello splitter e dei passaruota.

Sono due coupe, oltre questo hanno veramente poco in comune (a meno di non volersi sforzare a vederci qualcosa).
Guarda alle coupé Aston per cercare qualche rassomiglianza

Davide

se togli le prese d'aria laterali è praticamente uguale. Il dietro no, ma da 3/4 e il davanti sì.

F-Type https://uploads.disquscdn.c...

Questa https://uploads.disquscdn.c...

Everything in its right place.

Nelle foto dimostrative metti una vettura targata?

sgarbateLLo

Ha il frontale identico alla California

rsMkII

Tra tutte le auto simili a cui potevi attingere, hai scelto proprio quella che le somiglia di meno. XD

rsMkII

Ma dove? XD

rsMkII

Approfitta del 3x2!

Bad Mad Lad™

Io aspetterò le colonnine da 1.21 gigawatts.

E quindi?
L'azienda è Svizzera, la presentano a Ginevra...la targavano in Papua Nuova Guinea?

Quindi?

marcoar

Non so, ma le questioni sono 2:
- Non avete minimamente mai visto un auto in vita vostra
- Non ci vedete poi tanto bene.

Solo nei commenti di sto sito escono le somiglianze più improbabili
Questa è una f-type.
https://uploads.disquscdn.c...

an-cic

prendiamo per buoni i dati che scrivono anche se sono solo sulla carta. 500km di autonomia wltp parliamo di un pacco batterie da 100kw grossomodo. ricarica 80kw in 4:40... servirebbe una colonnina da 1 megawatts... forse tra 10 anni ce ne saranno 5 o 6 al mondo

Edoardo

Targata Cantone dei Grigioni,

Ma infatti riprende lo stile delle DB...

Tony Musone

Il vero punto di domanda sono queste misteriose batterie della Desten, dato che oltre a quanto si trova sul sito e in altri articoli, riguardo la chimica e sul come siano riusciti ad ottenere quei risultati, per ora non c'è nulla.

Nove

Dici? A me sembra un ibrido Alfa 8C/Aston Martin DB series

Davide
Ratchet

E quindi?

DjMarvel

Molto molto bella!

qandrav

Spero sia tutto vero ma soprattutto reale (non come quelle cag4te di concept volkswagen)

Riccardo

le netiquette queste sconosciute, quando se solo ci provavi ti bannavano all istante da forum e irc. magari si potesse ancora

Paolo Giulio

E' stile "rompica**i" ... quando voglio essere psicopatico aggiungo anche corsivo e grassetto

LaVeraVerità

La domanda contiene la risposta.

Maurizio Mugelli

perche' usi le maiuscole in stile psicopatico?

Ford

Ford Focus 2019 ST-Line 1.5 EcoBlue: recensione e prova su strada | Video

Hyundai

Hyundai Kona Electric: prova consumi, autonomia reale e costi ricarica | Video

Auto elettriche: le ho provate tutte e vi racconto una storia | Video

Dacia

GPL auto: guida completa, caratteristiche, costi e manutenzione | Dacia Duster