Aiways: dalla Cina a Ginevra con un SUV elettrico e una sportiva a idrogeno

25 Gennaio 2019 2

Al Salone di Ginevra 2019 debutto Europeo per Aiways, il costruttore automobilistico cinese pronto a sbarcare nel Vecchio Continente con due modelli che potebbero riscuotere un discreto successo anche alle nostre latitudini: un SUV elettrico e una sportiva a idrogeno sviluppata in collaborazione con Gumpert. Niente male per un'azienda fondata nel 2017 che dà già lavoro a oltre 1.100 persone, con attività produttive che vanno dal veicolo al pacco batterie.

AIWAYS U5: SUV ELETTRICO E CONNESSO

Simile nel design ad un altro interessante SUV elettrico cinese - il NIO ES6 svelato lo scorso dicembre - Aiways U5 promette contenuti tecnici e tecnologici di primo livello. Tra gli assi nella manica di questo SUV ci sono le dimensioni che lo inseriscono nel segmento D-SUV, attualmente presenziato da concorrenti agguerrite come Audi e-tron, Mercedes EQC e Jaguar I-PACE.

U5, tuttavia, dovrebbe costare meno, proponendosi come una delle prime alternative "per tutti" nel settore dei SUV elettrici e connessi. La curiosità è tanta: attendiamo Ginevra ne sapremo di più.

GUMPERT NATHALIE: SPORTIVA COMPATTA A IDROGENO

Se il nome Nathalie vi ricorda qualcosa è perché proprio qui, negli scorsi mesi, abbiamo trattato della sportiva compatta sviluppata da Roland Gumpert, l'ex Capo della divisione Audi Sport che nel 2005 si è messo in proprio realizzando la supercar Apollo. L'imprenditore ora è CPO della Gumpert Aiways, sub-brand di Aiways forte di un centro di sviluppo ingegneristico a Ingolstadt, in la città tedesca "patria" di Audi. La divisione si occuperà di sviluppare nuove tecnologie, insieme a vetture speciali prodotte in piccola serie, come nel caso della Nathalie.

Si tratta di una sportiva dalle linee pulite, forse un po' anonime, ma in grado di riscattarsi alla voce "scheda tecnica". Sotto il vestito, infatti, pulsano quattro motori elettrici (montati in corrispondenza delle ruote), gestiti da una doppia trasmissione a due rapporti. Ad alimentare il pacco batterie vi è una soluzione definita Methanol Power Cell: un sistema che scinde il metano in idrogeno e anidride carbonica: il primo viene accumulato nelle celle a combustibile, mentre la seconda viene rilasciata nell'ambiente.


2

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Markk

Ottimo, speriamo in un prezzo competitivo sui 25000€

Marco -

Molto belle esteticamente, ma in italia sarebbero gravate da infinite tasse si importazione. Peccato.

Auto elettriche: le ho provate tutte e vi racconto una storia | Video

Dacia

GPL auto: guida completa, caratteristiche, costi e manutenzione | Dacia Duster

Jeep

Jeep Compass 1.6 Multijet 120 CV Limited: recensione e prova su strada | VIDEO

Audi

Audi Q5 40 TDI quattro 190 CV: recensione e prova su strada