Android Auto e CarPlay distraggono meno rispetto agli infotainment tradizionali

28 Giugno 2018 100

Android Auto e Apple CarPlay sono più sicuri rispetto agli infotainment tradizionali installati nelle auto. A dirlo è uno studio della AAA Foundation for Traffic Safety, organizzazione pubblica no-profit fondata nel 1947 negli USA per prevenire vittime e feriti dovuti agli incidenti stradali.

La AAA ha messo a confronto i sistemi di mirroring di Apple e Alphabet con i sistemi di infotainment di cinque modelli di auto popolari sul mercato nordamericano. L'esito non è stato del tutto inaspettato: mentre molti dei sistemi di infotainment creano situazioni di distrazione potenzialmente dannose per la sicurezza, in quanto permettono ai conducenti di gestire operazioni complesse come impostare una destinazione sul navigatore o mandare un messaggio, Apple CarPlay e Android Auto si distinguono sia per reattività che per semplicità di utilizzo, risultando meno pericolosi alla guida.

Chiamate e navigazione: distrarsi è un attimo

In particolare, entrambi i sistemi di mirroring sono risultati più veloci del 24% rispetto alla media degli infotainment nativi nell'eseguire una chiamata, percentuale che sale al 31% quando si tratta di impostare il navigatore. Si tratta di valori che fanno la differenza, soprattutto partendo dal presupposto secondo cui chi guida e distoglie lo sguardo dalla strada per più di due secondi raddoppia il rischio di fare un incidente. La distrazione alla guida, del resto, è responsabile di una vera e propria piaga sociale: ogni anno, negli USA, ci sono 390.000 feriti e 3.500 morti.

Migliorare, per CarPlay e Android Auto, è ancora possibile, ma secondo il Dr. David Yang, executive director della AAA Foundation, i passi avanti più importanti spettano ai costruttori di automobili, o a chi per loro sviluppa gli impianti di infotelematica. I sistemi Apple e Android, infatti, "hanno il potenziale per offrire un design più semplice e famigliare, meno confusionario per chi guida e perciò meno impegnativo".

Per valutare i sistemi i ricercatori si sono serviti di tre parametri, con una scala che va da "basso livello richiesto" a "alto livello": richieste visive (quanto tempo si distoglie lo sguardo dalla strada), richieste cognitive (impegno mentale) e tempo totale per completare un'operazione.

CarPlay e Android Auto più sicuri, ma non in assoluto

In generale, CarPlay e Android Auto generano richieste di attenzione di "livello moderato", mentre i sistemi nativi richiedono sempre il massimo livello di attenzione. Il motivo sta in un'interfaccia semplificata (con pochi menu e sottomenu), nei colori ben distinguibili tra loro, nei pulsanti touch di maggiori dimensioni e nella maggiore reattività al tocco.

Questo non toglie che anche con Apple e Android i tempi per svolgere un'operazione siano eccessivi: senza utilizzare i comandi vocali (anch'essi decisamente evoluti rispetto a quelli integrati nelle vetture), con i sistemi iOS e Android sono necessari 33 secondi per impostare la navigazione, contro i 48 secondi richiesti dei sistemi nativi.

Secondo Marshall Doney, presidente e CEO della AAA, è necessario un maggiore sforzo affinché i costruttori e i colossi tech lavorino insieme con un obiettivo comune: sviluppare sistemi più semplici e sicuri.

I costruttori sono esperti nel costruire auto più sicure, ma Google e Apple vantano maggiore esperienza nello sviluppo delle tecnologie per sistemi di infotainment più sicuri. Unendo le loro forze, le due industrie hanno il dovere di lavorare insieme per migliorare in modo significativo l'interfaccia, la funzionalità e la sicurezza di queste tecnologie.

Fotocamera Wide per eccellenza? LG G7 ThinQ, in offerta oggi da Tigershopit a 305 euro oppure da ePrice a 378 euro.

100

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
emi

Ahahahahah

luca bandini

si ma come sono stati fatti i test di velocità? sullo stesso hw? cioè hanno preso il sistema mmi audi equipaggiato con car play/andorid auto e hanno confrontato la velocità con il sw nativo? stessa cosa vale per tutti i sistemi (vw, sinc ford, uconnect...)
è questo che non si capisce.

Whommy

Di quale HW parli?
Sono sempre i soliti osceni sistemi proprietari, android auto e car play fanno solo un mirroring dedicati

Whommy

Ancora non si può mandare avanti o indietro veloce le tracce audio.....Non capisco perché sono l'unico che si lamenta di questa mancanza

Lonza

in teoria....

Lonza

il fatto è che molte delle operazioni che dici non si possono fare sempre con la voce come invece in casa google credono.
Alla fine molte cose le fai sempre a mano

Lonza

applausi

Lonza

vallo a dire ai geniacci di Android Auto

derapage

usala ogni giorno e vedi quanto riduce realmente le distrazioni. Proprio perchè ''ci fai le stesse cose UTILI che fai sul telefono'' senza distrazioni stupide.

Lonza

distraggono meno se uno li usa come Google *crede* che si dovrebbero usare. Siccome non è così, finisce che uno smanetta sul cellulare il che è il peggio possibile

Simone

Fiat panda mk2 + stereo sony con bluetooth, con tasto per i controlli vocali ( google assistant nel mio caso). Premo il pulsante e dico a google cosa fare, zero distrazioni e zero incidenti.

virtual

Peccato!

Word_Life

Colpa mia, sono andato a riguardare sull'app.. il comando vocale per leggere ancora non esiste, puoi però rispondere a voce.
Per farselo leggere basta premere sulla notifica, meglio di niente

virtual

E anche le notifiche Telegram / Whatsapp, spero, vero? Come lettura delle notifiche pendenti, intendo.

Adriano

Prova a cambiare i protocolli nelle opzioni sviluppatore

Word_Life

Ottima domanda.
Google Assistant usato tramite Android Auto li legge, l'ho usato io in prima persona

virtual

Ma Google Assistant può leggere i messaggi? O solo Android Auto?

Word_Life

Si ma dimmi quali di quali impostazioni si sta parlando, scusa.
È inutile che continui a scrivere ciò che hai già scritto.. io ti faccio questa domanda da almeno un paio d'ore, e ancora non ho avuto risposta.
Rispondimi in maniera esaustiva e ti prometto che ti offro una bella pizza, se e quando capita.

CAIO MARIOZ

Verissimo

comatrix

Certo che è la stessa cosa invece, se il display gli fai fare solamente da estensione del tuo smartphone con schermo capacitivo, ma se si insegna a colui che guida ad aver certi atteggiamenti è la base, perché tanto colui che guida stacca qualsiasi sia l'interazione dalla vettura e lo fa lo stesso (Android Auto o CarPlay che sia), quindi qualsiasi tipo di interazione in auto è inutile se colui che guida la vuole fare lo stesso, anzi in questo caso ne peggiora pure la situazione.
Ma come si fa a non capirlo

comatrix

Guarda che io ascolto oltremodo le persone e leggo bene oltremodo ciò che scrivono, ma ci sono cose ovvie che non sono opinioni, ergo è ovvio ripetere sempre le stesse cose se le persone ripetono sempre gli stessi errori, anzi mi pare più che logico (il fatto è di migliorare non di perseverare ).
E ti ripeto ancora una volta che queste cose che puoi fare le fai ugualmente senza Android Auto cavolacci, e più volte che lo ripeto, ma continui (ere poi dici che sono io).
Non serve Android Auto per fare quello che si desidera nella stessa maniera lo vuoi capire, solo che Androi Auto impedisce alcune funzioni e nulla di più, il resto, RIPETO, lo puoi fare UGUALMENTE col cellulare (ma come non si fa a capirlo oddio santo).
Detto questo se non capisci che che Android Auto blocca alcune impostazioni e l'utente le vuole fare lo stesso in quel momento, prende il telefono in mano, stacca Android Auto e le fa ugualmente ma in maniera più pericolosa, questo peggiora la situazione lo capisci cristo santo (ci vivo ogni giorno in queste situazioni nel mio lavoro orca zozza)

Giorgio

Non è la stessa cosa ma se non hai un infotainment in auto adatto non puoi capire l'uso purtroppo, dal telefono non serve a nulla serve se hai un display in auto integrato.
Se non mi sono spiegato amen

sardanus

il tss è sul piatto non sul charleston e in contemporanea si batte la grancassa

Word_Life
comatrix

E non sarebbe possibile fare lo stesso collegando solo l'audio alla vettura. Dai su

comatrix

invece no, non l'ho cannata per nulla, e se si allora apporta le tue ragioni come le ho apportate io.
Possibile che ogni volta che vi si apportano le cose con concetti spiegati e logici ve ne uscite in questo modo?

Word_Life

Io mollo, sei più testardo di un mulo peruviano.
La faccenda dei colori l'hai cannata in pieno, trovo sia veramente difficile non capire un paragone del genere, complimenti.

Giorgio

Lo strumento non serve a non infrangere le regole, serve a collegare lo smartphone alla macchina in modo da comandarlo coi comandi al volante e vocali per chiamare, usare il navigatore e farsi leggere o dettare sms o vocali.
Questo è il punto

BLOW

Telefono!

MiniPaul
Brogi87

Su auto o su tel?

Brogi87

Non so, quando uso s9 gratta tipo ha un suono tipo metallico e piu piatto. Cosa posso fare?

comatrix

Il punto è che la gente non deve infrangere le regole a priori, non impedire facendo pure peggio, ergo insegnare ad avere certi atteggiamenti no ad impedirli.
Se questo strumento facesse migliorare la situazione sarei il primo ad adottarla, ma in realtà la peggiora, perchè se la persona é idi0ta, rimane tale anche con Android Auto, anzi se glielo impedisci fa pure peggio.
Questo è il punto

BLOW

Prova a lavorare con equalizzazione audio

comatrix

Introducing Android Walk ^^

youtube. com/watch?v=nYgTM1pPjKQ

Giorgio

Io capisco il tuo ma tu non capisci il mio, lo strumento è utlie se poi la gente infrange le regole lo strumento non diventi inutile, rimane cmq utile

comatrix

Appunto, vedi che te ne vieni al discorso.
Poi scusa, come ho scritto più sopra e mi cito da solo

- Ma se persino camminando si fanno male perché guardano il cellulare, allora introduciamo Android Walk ahahahahah

Capisci il discorso ^_^

Top Cat

Vero, e lo ho visto tante volte.
Perfino io ci stavo cadendo.
Ma sono molto rinsavito.

Top Cat
comatrix

Non sai a quante persone nel mio lavoro ci ragiono e gli dico che non deve adottare certi atteggiamenti alla guida, la vettura può diventare uno strumento di morte,Android Auto o CarPlay qualsivoglia, alla guida non c'è Android Auto o CarPlay, alla guida c'é la persona e con lei si discute su certi atteggiamenti che adotta non si parla al sistema, perché tanto se la persona lo desidera il sistema lo aggira, invece la si deve far ragionare cercando di avere l'atteggiamtneo giusto a seconda di cosa stia facendo.

P.S. Ma se persino camminando si fanno male perché guardano il cellulare, allora introduciamo Android Walk ahahahahah

TheDukeMB

Lungi da me importi la mia idea, rispetto la tua anche se non condivido la filosofia per il quale se un guidatore è indisciplinato, gli altri 9 devono pagarne le conseguenze rinunciando a dei servizi che, personalmente, trovo molto comodi.
Per inciso, il cellulare è preimpostato si, ma non è pensato per essere utilizzato mentre si guida bensì nell'utilizzo quotidiano; a mio avviso, il cellulare lo metti via quando guidi, senza se e senza ma.

luca bandini

beh ci credo che distrae meno per ora. i sistemi con android auto / car play sono sistemi di ultima generazione a livello HW quindi più preformanti rispetto ai vecchi sistemi con sistema proprietario.
discorso cambia se, nello stesso sistema, si è provato android auto e il suo sistema nativo.

Top Cat

Fino all'avvento delle auto a guida autonoma, sono dìaccordo con te al 100%.

comatrix

No, questi sistemi bloccano le persone punto, e bloccare una persona non è mai una saggia decisione (sempre entro certi limiti, poiché con le persone ci si ragiona non le si bloccano).

Se una persona è responsabile, questi sistemi diventano inutili, prima di tutto perché per fare una determinata cosa la persona adotterebbe un certo atteggiamento senza nessun ausilio, è responsabile, oltre al fatto che il cellulare è GIÀ preimpostato per certe interazioni, non serve Android Auto per espletarle (ci fannopure la pubblicità in

Giorgio

A.A. è utile se sei una persona con giudizio e lo usi come va usato, io continuo a dire che sono le persone che si comportano in un certo modo che dovrebbero avere la patente revocata a vita

TheDukeMB

Ok, è mi trovi completamente d'accordo sul concetto della responsabilizzazione della persona, non vedo come questo però renda automaticamente inutile i sistemi sopra citati.
Questi sistemi sono ausili, che integrano il sistema auto col cellulare, facilitano determinate operazioni che un guidatore può richiedere in funzione del fatto che appunto sta guidando, non incitano all'anarchia stradale, e non sono limitati.
Molti guidatori sono e saranno indisciplinati, li si curano con multe salate, e si cerca di prevenire il fenomeno cambiando la cultura, ma questo esula dai sistemi Android Auto e Car play.

comatrix

Appunto, ergo di conseguenza Android Auto diventa inutile, anzi peggiora la situazione, lo dico da 1 ora, perché tanto se uno vuole lo aggira il sistema essendo persino più pericoloso.
Ecco perché bisogna insegnare alle persone non limitarle con sistemi che fanno pure peggio

comatrix

Ma va, la persona è consapevole eccome, e nel caso in cui no lo la si rende consapevole PRIMA NON DOPO il guaio.
Le cose è meglio prevenirle non curarle.
Ma se persino a piedi si fanno male guardando il cellulare, pensa su una vettura che può diventare uno strumento di morte

Giorgio

Beh ma allora il problema non è android auto è la gente 1mbecille

comatrix

NO! Bisogna insegnare alla persona che è alla guida e responsabilizzarlo, quello è il punto, non evitando coi sistemi perché tanto se è abituato a twittare il sistema lo aggira facendo pure peggio (come detto più volte).
Ma se ormai esistono pure le linee per le persone che camminano guardando il cellulare, pensa su una vettura che può diventare uno strumento di morte, cioè ci rendiamo conto a che livelli stiamo arrivando? E volete continuare in questa direzi9one?
Si deve insegnare alle persone non di contenerle, avendo un atteggiamento adeguato a seconda di cosa si sta facendo

Audi

Audi Q5 40 TDI quattro 190 CV: recensione e prova su strada

HDBlog.it

OnePlus 6T McLaren Edition ufficiale: 10 GB di RAM a 709 euro | Anteprima

HDBlog.it

TIM e 5G: ho provato la prima auto elettrica guidata in remoto!

Bmw

BMW X4: prova in anteprima del SUV Coupè connesso, tecnologico e divertente